Creato da: forum3settambitona11 il 10/03/2011
Forum Terzo Settore Agro Nolano

CONTATTI

Infoline: 3385478684

E-Mail Segreteria: sperafrancesco@yahoo.it

 

 

COLLABORAZIONI

 

FORMAZIONE QUADRI TERZO SETTORE

Foto di peterpanpartenopeo

 http://www.comingto2011.it

 

 

www.mappaterzosettore.ning.com 

Foto di forum3settambitona11

www.cirobiondi.net 

 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

libpasrosanapolitano84guerroxmtecnocartaannapiscitelli1servizio.prestito10vinci662014scomby70valeriano91genapolitanoGiuseppeLivioL2simona_77rmmoschettiere62il_pablo
 

 

 
« PROGETTO L'ARTE PER IL SOCIALEAssemblea Congressuale d... »

AUGURI DI BUON ANNO

Post n°171 pubblicato il 12 Gennaio 2015 da forum3settambitona11

Buon 2015 ma, forse non tutti sanno che . . .

Il Terzo Settore è quel complesso di istituzioni che all'interno del sistema economico si collocano tra lo stato e il mercato, ma non sono riconducibili ne all’uno ne all’altro; sono cioè soggetti organizzativi di natura privata ma volti alla produzione di beni e servizi a destinazione pubblica o collettiva (cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, associazioni di volontariato, Organizzazioni non governative, ONLUS, ecc.).

Il Forum del Terzo Settore ha quale obiettivo principale la valorizzazione delle attività e delle esperienze che le cittadine e i cittadini autonomamente organizzati attuano sui diversi territori - attraverso percorsi, anche innovativi, basati su equità, giustizia sociale, sussidiarietà e sviluppo sostenibile, per migliorare la qualità della vita delle comunità.

Il Forum Terzo Settore è parte sociale riconosciuta dallo Stato.

Il Forum Terzo Settore Agro-Nolano è una associazione a dimensione territoriale che si riconosce negli indirizzi del Forum Nazionale del Terzo Settore ed è da questi riconosciuta. Le organizzazioni che ne fanno parte sono oltre 70 tra associazioni, fondazioni, federazioni e cooperative.

Nel 2014 varie sono state le collaborazioni con le pubbliche amministrazioni del territorio ma sempre e solamente grazie a pochi amministratori lungimiranti. Pensiamo per esempio alle collaborazioni che il Forum ha avuto con l’Ambito N23 o con i comuni di Nola e Saviano.

Gli altri Ambiti Territoriali di competenza del Forum, per esempio, non hanno neanche risposto alle nostre sollecitazioni di confrontarci sui temi del welfare e gli altri comuni alle stesse sollecitazioni hanno fatto scena muta.

Eppure la Pubblica Amministrazione dovrebbe essere il principale richiedente/acquirente dei servizi prodotti dalle organizzazioni di Terzo settore. I primi interventi legislativi relativi al Terzo Settore (legge quadro sul volontariato e legge sulle cooperative sociali), hanno fra l’altro avuto la finalità di dare risposta proprio a questo aspetto. In seguito, un importante riconoscimento del valore del Terzo settore nei rapporti con la pubblica amministrazione, è stato operato con la legge 328/2000 che ha introdotto il sistema integrato dei servizi sociali, in cui i soggetti privati sono stati ammessi a concorrere alla programmazione dei servizi da erogare. I comuni sono chiamati ad assicurare politiche sociali più efficaci ed incisive ed in questo senso, la costruzione di un nuovo welfare municipale e comunitario richiede una politica globale di riorganizzazione dei servizi pubblici e di sostegno alla crescita del terzo settore che non deve essere un semplice meccanismo sostitutivo delle prestazioni pubbliche (dati Forum Permanente del Terzo Settore, 1998). In questa prospettiva la collaborazione paritaria con l’ente locale deve avvenire solo se il terzo settore si rende autonomo, capace di definire liberamente la sua identità. Le organizzazioni del terzo settore non devono limitarsi ad affiancare o sostituire le risorse pubbliche, ma sono chiamate a sviluppare e utilizzare le reti di relazione sul territorio, mettendole in collegamento con le risorse provenienti dal pubblico.

Il Forum Terzo Settore Agro nolano è una rete estesa di soggetti sociali che svolgono, anche sollecitati dagli enti territoriali, importanti funzioni pubbliche nelle attività di contrasto alla povertà, di promozione della salute e della qualità della vita. I soci del Forum intervengono non solo nella gestione di servizi ed interventi sociali per conto degli enti locali, ma anche e soprattutto per promuovere e realizzare sul territorio spazi di auto-organizzazione, innescando politiche sociali più mirate all’evoluzione socio-demografica e ai nuovi bisogni delle popolazione. A tale complessità degli interventi richiesti spesso non corrisponde però un’adeguata regolazione nonché l’attivazione di un processo di programmazione sociale condivisa da parte di tutti i comuni dell’agro nolano.

Poche sono le amministrazioni pubbliche locali che hanno creato regole davvero efficienti e trasparenti per consentire al Terzo Settore di erogare servizi di qualità alla cittadinanza e di giocare un ruolo importante nella programmazione sociale e in termini di sussidiarietà orizzontale. L'avversario più grande del welfare sul nostro territorio è un certo ceto politico incapace di passare da un mero elenco dei problemi, da una mera contrapposizioni ideologiche, al confronto sulle soluzioni e sulle decisioni da prendere. Abbiamo qualche probabilità di migliorare il welfare territoriale solo se i tutti nostri politici cambieranno la loro attuale cultura politico-amministrativa imperniata di campanilismo. Il welfare è uno strumento straordinario per affrontare la crisi ed andare oltre ma occorre rimuovere la pigrizia di alcuni politici locali, propensi a non scegliere e non decidere pur di non scontentare le istanze paesane.

FUORI DALLE STANZE DEI COMUNI C'È UN TERZO SETTORE STANCO DI PROMESSE NON MANTENUTE E CHE SI AUSPICA PER IL 2015 CHE LE SOSPIRATE SINERGIE TRA NON PROFIT, PROFIT E PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIVENTINO EFFETTIVE E NON PIÙ MIRAGGI IN UN DESERTO.

Il Forum Terzo Settore Agro Nolano esprime per il nuovo anno un solo desiderio, quello di lavorare in stretto contatto con tutte le pubbliche amministrazioni, ASL, università, scuole e quant’altro per: • aumentare e valorizzare i processi di conoscenza, scambio e collaborazione tra le diverse organizzazioni, secondo i principi di pluralismo, democraticità e solidarietà ai si ispira il Forum; • favorire il reciproco arricchimento di idee, proposte, esperienze al fine di sostenere sul territorio dell’agro nolano, lo sviluppo del terzo settore, valorizzando l’attitudine delle organizzazioni a sostenersi l’un l’altra; • impegnarsi in un progetto comune di crescita morale, civile, sociale ed economica della comunità; • contribuire a ridefinire un sistema di protezione sociale non residuale e riparatorio che, ispirandosi ai principi di solidarietà, universalismo e sussidiarietà, trovi una realizzazione, grazie al riconoscimento ed alla valorizzazione della partecipazione dei cittadini anche attraverso le organizzazioni di terzo settore; • esprimere un continuativo e corale impegno per la legalità e per la lotta contro qualsiasi forma di esclusione sociale e di discriminazione economica, sessuale,razziale o di età; • sostenere lo sviluppo dell’impresa sociale e di ogni altra forma di imprenditoria non lucrativa a valenza sociale, atta ad aumentare la disponibilità e la fruibilità per tutti i cittadini di servizi alla persona culturali, sportivi, ambientali, di protezione sociale ed a creare nuova occupazione soprattutto per i soggetti deboli e svantaggiati; • promuovere lo sviluppo di un nuovo sistema economico e finanziario, che si basi su principi di solidarietà, eticità, democraticità e trasparenza e che , ponendo l’uomo al centro della sua attività, si faccia carico di ogni squilibrio sociale, culturale e territoriale nel paese.

Buon Anno a tutti voi ed alle vostre famiglie

Il Portavoce del Forum

dott. Francesco Spera 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/FORUM3SETTORE/trackback.php?msg=13071720

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento