Creato da cram1977 il 15/10/2008
la realtà dal mio punto di vista

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Ultime visite al Blog

crispina73monica.bosio_mbpirlodgl1pipino30sibor59chrisdl86cram1977aishalunaMarquisDeLaPhoenixecodellacoscienzaafraiolilady_alexia0salvatorebelli1cantini.sandroanaconda_m
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« STARNUTINON FAREMO PRIGIONIERI »

120 MILIONI DI EURO

Post n°2 pubblicato il 22 Maggio 2009 da cram1977

 

120 MILIONI DI EURO

 

Ascoltava estasiato, il conduttore televisivo, non poteva credere alle proprie orecchie, i rossoneri avranno il loro giocatore, non se ne andrà per quell’altra squadra! che idealista eh? Dissero tutti quei signori lì presenti mentre il presidente del consiglio diceva queste parole, quanta gioia, quanto giubilo. Certo, che soddisfazione, tutti esultanti e felici, Grazie presidente questa è una splendida notizia!

Il mattino dopo il signor Cubeddu, ex muratore in una azienda edile della Sardegna centro meridionale, andò nel vicino supermercato. Voleva provare la sua nuova tessera , la social card, 40 euro, un fondo quasi immenso per lui che viveva con 800 euro al mese.Quanti contributi previdenziali versò nella sua vita? Niente, quasi per nulla, quando comiciò a lavorare lui, queste cose non si usavano. No niente soldi. una pagnotta e via. I soldi arrivarono e anche il contratto, comunque troppo tardi, comunque troppo poco.

Intanto, dopo 40 anni di lavoro, si ritrovava in fila. Arrivato alla cassa con la sua confezione di pasta, yogurt, lenticchie, e latte a lunga conservazione, porse la sua card., “no non la può usare” disser la commessa senza scomporsi. Lui la guardò stupito e rispose” come? vorrebbe dire che non c’è alcun fondo per pagare queste tre cose?” esattamente signore.” Bene” rispose lui. Prese la card e la buttò nel cestino dei rifiuti vicino alla cassa. E tornò davanti alla commessa lo guardò con aria interrogativa e lui disse: “ora, se non altro, son più leggero”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog