HistoryRedLine

storia e letteratura

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 

VITA E POESIA

Mi piace scrivere poesie e racconti. Mi sento a volte come Salgàri "un forzato della penna" (volontariamente s'intende e ad anni luce dal suo genio).

Se i miei versi e i miei racconti, riuscissero ad alleviare per un solo istante le sofferenze delle persone o a suscitare un'emozione, allora sarà valsa la pena di scrivere..........e di vivere.

BY SANVASS

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

LACRIME E RICORDI (CANTO PRIMO) BY SANVASS

LACRIME E RICORDI

   CANTO PRIMO

Non ho più lacrime da versare

le ho consumate tutte

sono lacrime assai amare

per due vite, ahimè distrutte.

Ho sbagliato in gioventù

rinunciando al grande amore

Quando un giorno sarò lassù

presenterò il mio dolore.

Qualcuno mi dirà sereno:

avevi cotanta grazia

perchè bevesti quel veleno

che il cor ancor ti strazia?

Un angelo celeste adirato

mi aspetterà al varco

potrà capir il mio stato?

In amor son stato parco.

Ed Hei a me, cosa ti spinse

a rinunciar a nobil dama

se amor a lei t'avvinse

e forse ancor ti ama?

Non so cosa mi prese

quel dì che ancor non spiego

Rispuosi no alle pretese

dissi no, e non lo nego!

Potessi tornare indietro

Ah! potessi ma non si puote

il diman non sarebbe tetro

e le mani d'amore vuote.

E' facile dirlo adesso

direi SI, e tal parola

me la ripeto spesso

ma ciò non mi consola.

(SANVASS)

 

IL BACIO (ISPIRATO DAL QUADRO FI F. HAYEZ)

IL BACIO

Ti bacio, amor gentile

e non è l'ultimo te lo giuro

parto per terra ostile

difendo te, il tuo futuro.

Non piangere mio tesoro

oh bianca mia colomba

i soldati, già sento il coro

e lo squillar di tromba!

Tornerò, te lo prometto

e sarà mio l'amore virginale

al nemico offrirò il petto

a te il talamo nuziale.

Ti penserò notte e giorno

tra fumo, terra e fango

in attesa del mio ritorno

piangerò, come adesso piango.

(by Sanvass)

 

 

POESIA : FIORE DI PRIMAVERA (BY SANVASS)

FIORE DI PIMAVERA

fiore di primavera

doni amore a chi t'ispira

fresca brezza della sera

la tua grazia già m'attira

Doni amor a chi ti ama

donna bella e forestiera

il mio cuore a te brama

nel tuo SI esso spera

Nel tuo cuore mi riposo

come farfalla nella rosa

t'amo d'amor focoso

e sopra ogni cosa.

(By Sanvass)

 

 

Fiction : MAKARI

Post n°1938 pubblicato il 08 Febbraio 2022 da sanvass
 

Màkari, seconda serie.

Al momento ci asteniamo dal comentare; restiamo in attesa delle altre due puntate.

Diciamo però :

1. Màkari é un paesino molto piccolo, anzi una frazioncina del Comune di San Vito Lo Capo, che dista a circa 5 km.

2. Si trova in provincia di Trapani, a circa 25 km. dal capoluogo. Da Trapani é possibile vedere Monte Monaco, il piccolo monte che sovrasta San Vito Lo Capo;

3. Baia di Makari, si trova in basso alla frazioncina, raggiungibile a piedi o in bicicletta; c'è una spiaggetta, e una scogliera.

4. Monte Cofano è un piccolo Monte alto circa 600 mt. che separa la zona dell'ericino dalla zona di San Vito e Baia di Makari.

5. Màkari, dal greco "Makarios" = beato,felice, speranzoso, da cui deriva l'italiano "magari" = spero che.....tutto vada bene

6. Alcune riprese sono state girate a SCOPELLO (Gr. = Skopelios = scoglio) che é una frazioncina di C/mmare del Golfo (TP), nei pressi della Riserva dello Zingaro.

 
 
 

Film : The first of few

Post n°1937 pubblicato il 06 Febbraio 2022 da sanvass
 

Film di guerra : The first of few (Il primo dei pochi).
Sulla battaglia d'Inghilterra hanno fatto diversi film : "I lunghi giorni delle aquile", "la battaglia d'Inghilterra", "Pearl harbor" (dove ci sono scontri tra RAF e Luftwaffe nel 1940, prima di Pearl harbor".
Questi film li ho visti. Invece, questo film di cui vi propongo il trailer non l'ho mai visto. Un film di guerra girato mentre era in corso la seconda guerra mondiale (e alcune scene di combattimenti sicuramente reali.
Il film girato nel 1942 e quindi durante la seconda guerra mondiale e circa 2 anni dopo la famosa battaglia aerea, narra del celebre SPIRFIRE L'aereo che permise alla RAF di contrastare la superiorità aerea della Germania.
ATTORI : David Niven, Leslie Howard
REGISTA : Leslie Howard
PERIODO descritto : 1940, Inghilterra e Canale della Manica
NOTE : L'ideatore e progettista dello SPITFIRE morì nel 1937 a 42 anni e non poté sapere dello straordinario successo del suo progetto aeronautico.
L'attore e regista Leslie Howard che compare nel film come attore oltre che regista, morirà a 50 anni (per ironia della sorte) nel 1943, abbattuto da caccia-bombardieri della Luftwaffe, durante la seconda guerra mondiale, poco dopo aver girato il suo film.
Alcune scene di battaglie aeree e aeroportuali furono girate in siti reali e durante i combattimenti aerei.

 
 
 

Storie e Religione : la strage degli Anabattisti

Post n°1936 pubblicato il 15 Gennaio 2022 da sanvass
 

Immediatamente dopo la pubblicazione delle Tesi Luterane e in contemporanea con le tesi di Zwigly e Calvino si affermò il movimento ANABATTISTA, che fece subito molti proseliti.

La dottrina Anabattista si basava soprattutto sul RI-BATTESIMO in quanto i seguaci rifiutavano il battesimo dei bambini, in quanto esseri inconsapevoli.

Gli Anabattisti rifiutavano anche le gerarchie ecclesiali, la violenza e mettevano tutto in comune.

Furono però presi di mira sia dai Luternai, che dai calvinisti che dai cattolici.

 Infatti le loro idee e convinzioni si scontravano con quelle dei Cattolici e dei Protestanti.

Paradossalemnte sia cattolici che Luterani si misero insieme per dare la caccia agli Anabattisti che nel frattempo dilagavano in mezza Europa.

Pian piano però tale (chiamiamola così) religione venne (crudelemente) decimata.

L'ultimo baluardo a cdere fu la città di Munster in Germania dove molti Anabattisti si erano rifugiati.

La città si arrese per fame (era stata per lungo tempo assediata), i cittadini passati per le armi e i capi torturati e giustiziati.

I loro corpi messi in gabbie, furono lasciati marcire per decenni.

Le loro gabbie sono ancora appese e visibili.

Correva l'anno 1535.

P.s. L'Anabattismo però non fu del tutto sconfitto. Alcuni riuscirono ad emigrare in America e formarono il "Battismo".

 
 
 

Storia e diritto : Prammatica Sanzione

Post n°1935 pubblicato il 15 Gennaio 2022 da sanvass
 

PRAMMATICA SANZIONE

In età feudale era (ed é stato) un atto unilaterale rilasciato dal regrente la Corona ai fini di indicare la successione dinatica di un determibato Regno o al fine di regolare la vita e i comportamenti dei sudditi in determinati casi eccezionali.

Con l'avvento delle grandi Repubbliche e il diminuire delle Monarchie dinastiche, tali provvedimenti sono scemati.

Analizziamo meglio:

PRAMMATICA = Pragmatica, cioé reale, concreta, veritiera.

SANZIONE = Sigillo posto su un documento ufficiale del Monarca, atto a suggellare la verità del documento, come fa un Notaio in un atto notarile.

L'ultima (che io ricordi) "Prammatica Sanzione" é quella rilasciata dal Re di Spagna nel 1759, con la quale si indicava la successione dinastica nei Regni di Spagna, Napoli e Sicilia.

 

 
 
 

La storia del Presep

Post n°1934 pubblicato il 26 Dicembre 2021 da sanvass
 

Possiamo dire che affonda le radici nella mitologia Etrusca.

inffat, l'uso di onorare gli Dei e gli antenati era diffuso in quella civiltà, passata poi agli antichi Romani.

Loro usavano sistemare in apposita edicola sita in cucina o all'ingresso delle case, delle statuite di cera o terracotta raffiguranti gli antenati.

Si accendeva anche una fiammella per onorarli.

Con l'avvento del Cristianesimo tale usanza dimiuì per poi riprendere vigore nel medioevo.

Dopo che San Francesco istituì il primo presepe vivente della storia a ricordo della notte santa di Betlemme, molti iniziarono a predisporre presepi viventi in ogni dove.

Però per le difficoltà di trovare buoi e asinelli veri, qualcunoi penso alle famose statuine del "LARI" romani.

Nacquero quindi i primi PRESEPI (Pre-Saepes ovverro "pre-siepi" avanti la siepe, che altri non era il recinto, l'edicola in questione.

L'idea dei Presepèi piacque e soprattutto a Napoli si diffuse nel XVIII secolo e tuttora è una tradizione viva e vivace.

Faosi anche i Presepi trapanesi realizzati in CORALLO.

 

 
 
 

Operazione TITANO : Missione New Dragon Fly

Post n°1933 pubblicato il 30 Novembre 2021 da sanvass
 

Il lancio della sonda NEW DRAGON FLY dovrebbe eseguirsi nel 2027 per raggiungere il satellite di Saturno TITANO (il più grande) nel 2034, dopo un viaggio di circa 7 anni.

Saturno dista dalla sfera solare circa 10 unità astronomiche e Titano è il satellite più grande tra gli 80 e passa satelliti del Signore degli Anelli.

E ogni tot si scopre un nuovo satellite che orbita intorno a Saturno.

TITANO però è particolare : è roccioso, avrebbe attività vulcanica, sotto la corsta ci sarebbero mari di acqua e l'atmosfera è composta in larga misura di Azoto (98%).

Gli scienziati ipottizzano che possa esserci vita nei mari di TITANO e pertanto andranno a cercarla con uno speciale robot sottomarino.

Ovviamente, si tratta di vita microbiotica, però l'eventuale scoperta sarebbe sensazionale perchè dimostrerebbe che la vita si può sviluppare anche in condizioni estreme (e i batteri lo sanno benissimo).

Il satellite TITANO ha una atmosfera molto densa, giallastra, che non lascia intravedere nulla della sua superficie.

Già una sonda era atterrata su Titano nel 2005 (sonda Cassini-Uyghens) e aveva inviato sulla Terra alcune immagini del suolo.

Queste immagini avevano emozionato gli astronomi che hanno pensato ad una ulteriore missione meglio organizzata.

Non ci resta che attendere il 2027.

 
 
 

L'isola immaginaria di THULE

Post n°1932 pubblicato il 29 Ottobre 2021 da sanvass
 

Storia & Mitologia : Thule, l'isola di Pitea.
Circa 3 secoli prima dell'anno 0 (Anno Domini), un navigatore-esploratore greco, navigò nei mari del Nord, facendo un resoconto abbastanza dettagliato di quei mari così lontani dall'Europa.
Salpato da Marsiglia, Ptea raccontò di avere visitato questi luoghi strani e pieni meraviglie, tra cui l'isola di "Thule".
Forse fantasticava, forse no. Alcuni gli credettero e altri no.
Pur tuttavia, oggi dopo 2.300 anni, possiamo ben affermare che Pitea quel viaggio lo fece e non fu il frutto di una immaginazione.
Forse Pitea visitò l'Islanda o forse raggiunse la Groenlandia. Egli, infatti, racconto di terre strane piene di neve e ghiaccio in cui il Sole non tramontava mai.
Allora molti non gli credettero in quanto era impensabile ai quei tempi capire l'inclinazione dell'asse terrestre (non lo si sapeva ancora) che permette le stagioni e quindi i "giorni polari" o "le notti polari". Poi allora si pensava che la Terra fosse piatta senza polo nord né polo sud.
L'Isola di Thule però restò (come Atlantide) terra misteriosa e piena di fascino e tuttora ricordata nei miti della Grecia classica e delle popolazioni Nordiche (del nord Europa).
Thule fu poi associata ai miti della superiorità razziale e fatta propria dai futuri Nazisti. Si dice infatti che anche Hitler facesse parte (almeno inizialmente) alla "Società di Thule", che era una organizzazione razzista e ultranazionalista gedrmanica.
La Società fu poi sciolta, ma probabilmente sopravvisse in maniera ignota durante in Nazismo, o forse addirittura fu lo stesso Nazismo che sostituì l'organizzazione della Thule.
Thule nell'immaginario germanico era l'isola da cui discendevano gli "Ariani" il popolo che avrebbe dovuto dominare tutta la Terra. Era quindi una organizzazione esoterica e magico-superstiziosa, con riti, un cerimoniale, adepti che indossavano strano costumi.
THULE, isola : nella realtà un'isola di Thule esiste davvero e si trova nei mari del Sud, vicino all'Antartide, scoperta sul finire del XVIII secolo.
THULE, Asteroide : c'è anche un asteroide, sito proprio ai confini del sistema solare (forse l'ultimo asteroide) di cui sappiamo poco o nulla, essendo così lontano. Però ha un certo fascino per gli astronomi.

 
 
 

Fisica : rifrazione della luce

Post n°1931 pubblicato il 16 Ottobre 2021 da sanvass
 

La luce (meglio : la radiazione elettromagnetica) viaggia nello spazio (nel vuoto) a 300.000.000 mt. al secondo.

Se incontra però un ostacolo ha due chances : a) essere assorbita; b) essere riflessa/rifratta a seconda della densità dell'ostacolo.

C'è anche una terza via, e cioè in partela luce viene riflessa/rifratta e in parte assorbita.

Nell'acqua i raggi solari oltre a diminuire di velocità di circa 1/3 (225.000.000 di metri circa al secondo), vengono deviati nella traiettoria. Questa deviazione è maggiore quanto più ampio l'angolo di incidenza.

Quindi, se infiliamo una matita in una vaschetta piena d'acqua, la parte immersa la vedremo storta, ma nella realtà la matita prosegue retta nellaparte immersa.

Questa "deviazione" si dice "Rifrazione".

Questa importante specialità fisica è fondamentale nellaluce solare che giunge al crepuscolo e che dà la possibilità a noi terrestri di godere della luce solare anche quando il nostro Sole è più basso rispetto all'orizzonte (e quindi non lo vediamo più).

In base alla latitutudine il crepuscolo ha una durata maggiore o minore. All'equatore dura poco ed è costante durante tutto l'anno. Ai poli il crepuscolo può durare settimane e addirittura mesi.

 
 
 

Sistema Solare

Post n°1930 pubblicato il 12 Ottobre 2021 da sanvass
 

Il nostro Sistema Solare si è originato circa 4,5 o 4,6 miliardi di anni fa.

Il 99% del sistema solare è composto dal nostro Sole, che occupa il centro. Tutto intorno a lui ruotano i pianeti, gli asteroidi, le comete e vari altri corpi celesti.

Della sfera solare sappiamo molto (e molto c'è ancora da scoprire ovviamente).

a) Il Sole trasforma l'idrogeno del suo interno in Elio e poi in altri elementi.

b) Dalla fusione dell'Idrogeno (H) per via della fusione protone-protone si origina la radiazione, che in parte noi vediamo (una piccolissima parte delle onde elettromagnetiche). Questa radiazione visibile noi umani la chiamiamo LUCE;

c) Conoscendo il diametro solare (e quindi il suo raggio) pèopssiamo calcolarne il volume e la quantità di Idrogeno presente;

d) Sapendo quanto idrogeno c'è nel nucleo solare e quanto ne consuma (trasforma) ogni secondo, gli scienziati sanno che il nostro Sole brillerà ancora per altri 4,5 miliardi di anni. In pratica il Sole si trova "nel mezzo del cammin della sua vita";

e) Ma, molto prima dei 4,5 miliardi di anni residui, la nostra stella comincerà ad ingrossarsi fagocitando pian piano i pianeti più vicini;

f) Anche la Terra (forse) sarà inghiottita o rimarrà inabitabile;

g) Probabilmente sarà MARTE a prendere il psoto della Terra per la residua parte di brillamento solare;

h) Comunque sia, tra circa 4 miliardi e mezzo di anni anche il Sole si spegnerà. La fase di spegnimento durerà altri miliardi di anni (forse 10, forse 100 non lo sappiamo);

i) Alla fine del ciclo, il nostro Sole un tempo abbaggliante, sarà minuscolo (più piccolo della Terra) e scuro come il carbone, ma emetterà ancora una flebilissima luce. Ma il Sistema Solare non esisterà più;

l) Tra molti miliardi di anni, fase in cui la  sfera solare sarà visibile solo come "nana nera", il Sole sparirà del tutto, completamente.

m) Il genere umano o si sarà estinto o si sarà trasferito su altro sistema stellare.

 
 
 

Pianeta Saturno

Post n°1929 pubblicato il 11 Ottobre 2021 da sanvass
 

Il pianeta Saturno è il 2° pianeta più grande del sistema Solare (dopo Giove).

Pur tuttavia ha una densità bassa essendo composto principalmente di idrogeno e elio.

E' infatti una stella mancata che non avendo massa sufficiente per innescare la reazione di fusione è rimasta spenta.

La sua bassa densità gli permetterebbe (a lui il pianeta Saturno) di galleggiare in un oceano liquido (ove fosse possibile).

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: sanvass
Data di creazione: 15/10/2012
 

ULTIME VISITE AL BLOG

deadharlequinarchgrazialonigrocielostellepianetisanvassiz8okkCherryslPasseroBluBlualf.cosmosEstelle_kritasimionurse01cp2471967belf_agorsiamoliberidigirare
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

deadharlequinarchgrazialonigrocielostellepianetisanvassiz8okkCherryslPasseroBluBlualf.cosmosEstelle_kritasimionurse01cp2471967belf_agorsiamoliberidigirare
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI SONO?

Chi sono? sono quello che vedete, non ho nulla da nascondere. Nè doppi o tripli nick o profili o blogs. Le mie foto, visibili, atletico, sportivo, longilineo.Cerco amicizia, vera e sincera, senza secondi fini. Penso che la differenza di età non sia un problema nell'amicizia, anzi integra e completa le conoscenze dell'uno e dell'altro.Mi piace scrivere e dialogare, per scambio vicendevole di esperienza, per arricchire la propria interiorità.amo la storia e la letteratura; mi piace il mio territorio perchè lo ritengo prescelto dal "Fato". Luogo prediletto per storia e mitologia che qui si sono realizzate e sviluppate.Un territorio dalle potenzialità immense, a volte misconosciuto, e trascurato anche dai politici che ne dovrebbero avere la cura.Il colore del mare, i raggi solari, le isole e la vegetazione che qui cresce, sono unici.Prodotti della terra (sale, vino, tonno, formaggi etc.) e tanto altro.

 

 

DREPANO E IL SUO PORTO (BY SANVASS)

Drepano e il suo porto

nel mito le radici affonda

volle il fato fosse sorto

ove falce smarrì dea bionda.

Di qui passò l'eroe mesto

dopo che foco il greco produsse

ad Ilio e tal funesto gesto

la natia città distrusse.

E per donna nomata Didone

che fu regina di cartagine

l'Eroe troiano mosse il timone

scrivendo d'amor meravigliose pagine.

Dido disse : eroe mio resta!

ma Enea spezzò le sue catene

e preso il mare, fu tempesta

presso Drepano gettò gomene.

Di territorio sì fecondo

il fascino ne suibì il prode Enea

progenitor di Silvuia Rea

e di Roma, capital del mondo.
Ove che arse del padre la pira

il divin guerriero udito Anchise

guardossi intorno ove vento spira

per lidi latini le vele mise.

Ma pria che a settentrione

volgesse lo sguardo e la prua

nel mar di Drepano rivolse l'attenzione

del padre Anchise, in memoria sua

indire volle gioco solenne

di cesti, di vele e di cavalli

e mar di Drepano divenne

arena fino ad Erice e le sue valli.

Drepano, ti celebrò Virgilio

latin poeta d'eccellenza

gesta cantò dell'eroe d'Ilio

che Drepano onorò con sua presenza.

(by sanvass)

p.s. versi ispiratimi dalla mia città che amo tantissimo.

 

SOSPIR D'AMORE (POESIA ISPIRATAMI DA UN PROFILO)

Oh Dea dell'Olimpo

Oh Musa, tra le sette la più bella

che al sopir t'accingi

sospir d'amore

riempi il vuoto

del cuore mio solingo

che da tempo immemore

niuna ha mai colmato.

(sanvass, 2012)

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31