Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Tutto sulla Pieralisi Volley Jesi

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 30
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Buona lettura! Nessuno

 

LA PIERALISI JESI 2023/24

1.Sofia Belen QUINTEROS S '05 <- da Volley Modena (B1)

2. Glenda GIRINI L '06

3. Benedetta CECCONI L '96

8. Agnese PEPA P '06

9. Erica PAOLUCCI S '00

10. Ilenia PERETTI P '97 

11. Alessia CASTELLUCCI S '96 <- da Trevi (B1)

12. Valeria MARCELLI C '03 <- da Pomezia (B1)

13. Caterina MIECCHI S '01 <- da Abano Terme (B2)

15. Alessia POMILI C '00 <- da Offanengo (A2)

16. TALITA MILLETTI C '02

17. Sofia MORETTO O '95 <- da Imola (B1)

Allenatore: Luciano SABBATINI

Vice Allenatori: Elisabetta BONCI e Tommaso VALERI

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

Messaggi del 16/05/2024

I play-off "all'italiana"

Post n°3254 pubblicato il 16 Maggio 2024 da iamnobody2011
 

Ancora 48 ore e comincerà il gran ballo dei play-off, che dovranno assegnare i cinque posti per la serie A2 2024/25. Come già sappiamo, la Pieralisi in questo fine settimana non scenderà in campo, ma resterà alla finestra mentre le altre due squadre del suo mini-girone - cioè Fasano ed Altino - si affronteranno. Questo turno di riposo mi dà la possibilità di tornare nuovamente sul meccanismo di questi play-off 2024, cervellotici, brutti ed potenzialmente ingiusti. Ma andiamo con ordine. La formula ha provato a spiegarla pure il sito ufficiale del club rossoblù, che ha semplicemente fatto copia e incolla con il pdf rilasciato dalla Federvolley lo scoro 4 ottobre 2023 per illustrare la struttura della post season. Siccome i posti sono cinque, come i gironi della B1, promuovere direttamente le prime cinque dei cinque raggruppamenti sarebbe stato troppo semplice ed avrebbe trasformato tante partite di fine stagione in delle "amichevoli a pagamento". Così quelli della Federvolley hanno allungato l'annata con i play-off ma li hanno voluti fare "all'italiana" e non all'americana, come invece, siamo abituati a viverli. Che significa?

pieralisi - capannori 2023/24I play-off li hanno inventati gli statunitensi e sono stati importati in Italia per la prima volta nella pallacanestro nel 1976/77 e successivamente nel volley femminile nel torneo di A1 1983/84. La caratteristica dei play-off sono le partite ad eliminazione diretta, con tutta la tensione e l'adrenalina che le circonda. Alla Federvolley però, questa formula, che era anche quella dello scorso anno, che le seconde e le terze che giocavano le semifinali (con partite di andata e ritorno più eventuale golden set, come in Champions League), per poi andare a sfidare le prime in una serie di finale al meglio delle due su tre. No, questo era troppo complesso, meglio inventarsi un play-off "all'italiana" con un mini-girone all'italiana - ovvero tutti contro tutti - con partite di sola andata e l'assegnazione della promozione alla squadra che avrà vinto più partite. Così saranno strutturati i play-off della B1 2023/24. Detta così sembra facile. Un meccanismo cervollotico, soprattutto per quanto riguarda la creazione dei cinque gironi, con le prime accoppiate alle terze dello stesso gruppo, più la seconda di un altro. Brutti perché non ci saranno gare ad eliminazione diretta, niente partite da dentro o fuori, niente gara 1, gara 2 e "bella" ma le quindici squadre qualificate alla post season dovranno semplicemente provare a vincere più incontri possibili e poi...si vedrà. Ma la cosa più grave di questa formula è la potenziale ingiustizia.

Già assegnare la promozione in appena due gare mi pare una situazione assurda dopo un campionato così lungo, ma ciò che è ancor più preoccupante è il rischio di assegnare la promozione in A2 con il quoziente set o il quoziente punti. Impossibile? Mica tanto! Se Fasano batte Altino 3-2, poi la Pieralisi frega Fasano con lo stesso punteggio e per concludere Altino vince con la Pieralisi al quinto, che succederà? Come si assegnerà la promozione? La Federvolley nell'allegato del 4 ottobre non definisce il caso della classifica avulsa, quindi cosa mi devo attendere? Si guarderà il quoziente set e il quoziente punti? Oppure conteranno le vittorie in stagione regolare? Qualunque siano le decisioni dei vertici federali, questa è una formula assurda, che davvero rischia di vedere assegnato uno dei cinque posti per la A2 con il quoziente, una roba assurda se pensiamo a tutti i sacrifici fatti da tutte le ragazze durante questo lungo campionato. Non si potrà sbagliare nulla, neppure un singolo set o un singolo punto, perché potrebbero fare la differenza tra un trionfo ed una disfatta. Poi è chiaro, che se tutto dovesse andare nella maniera migliore, sarò il primo a dire che questi play-off sono geniali ma la verità è che non mi piacciono affatto. FORZA JESI!!! NRB. 

 
 
 

La stagione regolare negli altri gironi

Post n°3253 pubblicato il 16 Maggio 2024 da iamnobody2011
 

GIRONE A. 

Questo gruppo comprendeva cinque squadre del Piemonte, una della Sardegna, ben sei della Lombardia ed il Club Italia, che giocava le sue gare casalinghe a Milano.

Le posizioni di testa: 1° Concorezzo 59 punti; 2° Villa Cortese 52; 3° Legnano 50; 4° Bra 48; 5° Palau 46. Ai Play-Off: Concorezzo, Villa Cortese e Legnano.

Le posizione di coda: 8° Volley Parella Torino 34; 9° Cabiate 29; 10° Brembate 24; 11° Moncalieri 20; 12° Club Italia 18; 13° Trecate 8. In B2: Brembate, Moncalieri, Club Italia e Trecate. 

L'analisi: Concorezzo ha dominato questo girone, vincendo 19 partite su 23. Le brianzole avevano chiuso il girone di andata con sette lunghezze di vantaggio su Legnano, che in quel momento era seconda; hanno chiuso la stagione regolare con più sette su Villa Cortese e nove su Legnano. Qui le posizioni dei play-off erano già sicure prima dell'ultima giornata, così come quelle della lotta per la salvezza. Brembate, Moncalieri, il Club Italia e l'Agil Trecate erano già in difficoltà alla fine del girone di andata. 

mosaico ravenna 2023/24GIRONE B. 

Questo gruppo comprendeva otto squadre del Veneto, quattro della Lombardia, una del Trentino Alto-Adige.

Le posizione di testa: 1° Castelfranco Veneto 63 punti; 2° Vicenza 50; 3° Volano 49; 4° Ostiano 48; 5° Castel D'Azzano 39; 6° Imoco San Donà 38. Ai Play-Off: Castelfranco Veneto, Vicenza e Volano.

Le posizioni di coda: 8° Piove di Sacco 33; 9° Ripalta Cremasca 33; 10° Peschiera del Garda 31; 11° Chioggia 23; 12° Noventa Vicentina 22; 13° Delebio. In B2: Peschiera del Garda, Chioggia, Noventa Vicentina e Delebio. 

L'analisi: Castelfranco Veneto dell'ex Bergamo, Stufi e di Pincerato, non ha avuto problemi a vincere questo girone; le venete erano già in vantaggio di quattro punti su Ostiano alla fine dell'andata ed hanno chiuso la stagione regolare con solo due sconfitte su 23 partite giocate. Molto più aperta ed incerta è stata la lotta per gli altri due posti, che coinvolgeva Vicenza, le trentine di Volano e le cremasche di Ostiano. Prima dell'ultimo turno, Vicenza e Ostiano erano appaiate a quota 47, rispettivamente seconda e terza, mentre Volano era quarta a 46. Fatale per le cremasche è stata la sconfitta al tie break a San Donà contro l'under 18 dell'Imoco, mentre Vicenza e Volano non ha avuto problemi con Delebio e Ripalta Cremasca. Nella lotta per evitare la retrocessione erano già condannate le lombarde di Delebio, le venete di Noventa Vicentina e di Chioggia. L'ultimo turno metteva in palio l'ultimo posto in B2 per due squadre. Tra Piove di Sacco e Peschiera del Garda l'hanno spuntata le prime, brave a vincere in casa contro Crema (3-1), mentre Peschiera - alla fine scesa in B2 - osservava il turno di riposo.

GIRONE C. 

Questo girone comprendeva dieci squadre dell'Emilia-Romagna, due della Lombardia e la sola Genova in rappresentanza della Liguria.

Le posizioni di testa: 1° Imola 65 punti; 2° Garlasco 57; 3° Rubiera 52; 4° Volley Modena 43; 5° Campagnola Emilia 30; 6° Forlì 30; 7° Gossolengo 30. Ai Play-Off Imola, Garlasco e Rubiera.  

Le posizioni di coda: 8° Ozzano 34; 9° Sassuolo 26; 10° Pavia 25; 11° Mosaico Ravenna 23; 12° Genova 22; 13° Piacenza 2. In B2: Pavia, Mosaico Ravenna, Genova e Piacenza. 

L'analisi: la Csi Clai ha dominato questo girone, chiuso con 22 vittorie due sole sconfitte. Le prime tre posizioni non sono cambiate rispetto alla fine del girone di andata, con Rubiera che ha staccato nella seconda parte della stagione le piacentine di Gossolengo (al giro di boa il distacco tra le due squadre era di un solo punto). Sia le partecipanti ai play-off sia le quattro squadre retrocesse in B2 si conoscevano da tempo o almeno prima dell'ultimo turno. Sorprende la retrocessione del Mosaico Ravenna (nella foto facebook.com/Teodoravolley), che in estate aveva allestito una super squadra per puntare ai play-off.

GIRONE E.

Questo girone comprendeva inzialmente cinque squadre della Sicilia, due dell'Abruzzo, due della Campania, due della Puglia ed una della Calabria. A causa del ritiro di Francavilla Fontana, società della provincia di Brindisi, proprio nel giorno del debutto in campionato, il gruppo è passato a dodici formazioni.

Le posizioni di testa: 1° Altino 56 punti; 2° Energy System Catania 55; 3° Fasano 50; 4° Arzano 46; 5° Marsala 42. Ai Play-Off: Altino, Catania e Fasano. 

Le posizioni di coda: 8° Castellana Grotte 27; 9° Crotone 16; 10° Hub Ambiente Catania 15; 11° Terrasini 14; 12° San Salvatore Telesino 1. Francavilla Fontana si è ritirata dal campionato il 7 ottobre 2023. In B2: Terrasini, Crotone e San Salvatore Telesino. 

L'analisi: Se negli altri gironi - compreso quello della Pieralisi - la vetta era già decisa, qui fino all'ultima giornata tutto era aperto, soprattutto per le prime tre posizioni, mentre già si conoscevano da una settimana le squadre che avrebbero fatto la post season. A decidere la testa del girone è stata la vittoria della Tenaglia a Terrasini per 3 a 0, che ha vanificato il successo della E.S. Catania in casa con Teramo. Già sicura invece, del terzo posto era Fasano. Proprio le pugliesi hanno realizzato una vera impresa nel girone di ritorno, totalizzando ben 29 punti, passando dal settimo al terzo posto. Chi è crollata è Marsala, prima al giro di boa del campionato con 26 e quinta a 42 alla fine (solo 16 punti nel ritorno). Molto più costanti Altino e la Energy System, rispettivamente seconda e terza alla fine dell'andata con 25 punti. Nella lotta per non retrocedere - che mandava in B2 tre squadre anziché quattro - due posti erano già decisi, mancava l'ultimo da decidere tra Terrasini e la Hub Ambiente di Catania. La sconfitta delle etnee a Marsala poteva spalancare la strada alle palerminate, fermate però sul 3 a 0 dalla capolista Altino. FORZA JESI!!! NRB. 

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PU˛ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE ROSSOBL¨

 

NON CI SONO

PARTITE IN 

PROGRAMMA

 

 

NESSUNO ROSSOBL¨ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

 

 

 

 

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

iamnobody2011mritio86queenmadan180monellaccio19EasyTouchcassetta2sakukoivu11kalikaampiero540mauro.morandini.itAmanteScalzaShahriar98Ksoloeliosilviodanese
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963