Tag

 

attualmente qui:

cernusco


 

 
 

cooperazione internazionale

da aprile del 2006 a marzo 2007 ho avuto la possibilità di lavorare con un'associazione dominicana, Oné Respe, che opera nelle baraccopoli di Santiago e di Haina in Repubblica Dominicana. Durante questo periodo ho scritto su questo blog ciò che vedevo e osservavo, qui trovi i post più rilevanti in ordine cronologico.
LEGGI TUTTI I POST
 

116 blog contro il decreto anti-ambiente

116 blog si sono incatenati qui ed hanno vinto: l'articolo 29 del decreto anti-crisi è stato stravolto e sono tornate le detrazioni del 55% per chi realizza lavori di ristrutturazione a favore dell'efficienza energetica! Grazie a tutti.
 

Ultime visite al Blog

attrezzista1elenabasso2005martinopironeealisa47drissa52elianapeperoniarcoflexcoach.11rendering3HAIMSARAgagost01anna.delillamarco.corletofabiovernelligraz.maramaon
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 42
 

sto leggendo

el tiempo de las mariposas

 

 
 

chi mi visita?

Locations of visitors to this page

Do you want to read this blog en English? Try here

 

io sto con loro:

immagine

 

 

 

 

 

 

 

 
Creato da: kudablog il 27/10/2005
note armoniche di composizione

 

 
« Voto in bianco sulla scheda?Prima di Servizio Pubbli... »

Scontro in vista tra presidente e parlamento ad Haiti

Post n°1846 pubblicato il 02 Novembre 2011 da kudablog
 
Tag: haiti

Un paio di giorni fa hanno arrestato all'aeroporto di Port-au-Prince un latitante, condannato per omicidio a 16 mesi di reclusione era evaso una prima volta, arrestato in Repubblica Dominicana, estradato ad Haiti ed evaso di nuovo. Ora si trovava a Parigi da cui aveva fatto sapere che non aveva problemi a rientrare ad Haiti trovandosi fuori dal paese in "missione" e non in fuga.

Fin qui nulla di strano, se non che il soggetto in questione è Arnel Belizarie nonchè deputato haitiano. Come una persona evasa abbia potuto candidarsi e farsi eleggere in Parlamento se lo stanno chiedendo in tanti oggi ad Haiti, ma il punto è che il suo arresto potrebbe essere la scintilla che farà saltare i fragili equilibri dell'isola.

Dobbiamo fare, infatti, un passo indietro. A fine 2010 si tennero le elezioni legislative e presidenziali, alle prime stravinse il partito del presidente uscente ma il suo candidato alla presidenza venne escluso dal ballottaggio e accusato di brogli. Risultà eletto Michel Martelly che però non ha una maggioranza in Parlamento. Dalla primavera ad inizio ottobre il Presidente ha inutilmente cercato di far accettare un proprio candidato a Primo Ministro dal Parlamento, ma quest'ultimo ha votato contro le prime due candidature.

Finalmente il 5 ottobr si riesce a trovare una mediazione sul nome di Garry Conille, già referente per le Nazioni Unite del programma di intervento e ricostruzione ad Haiti. Su di lui si chiude un occhio sul fatto che non abbia risieduto gli ultimi 5 anni in Haiti, come prescrive la legge.

La situazione di stallo sembra passata tant'è che si gioca anche una partita di calcio Presidente vs Parlamento in segno di riappacificazione. Ma l'incidente è alle porte: infatti, per una questione di fondi pubblici da destinare ai parlamentari Martelly e Belizarie, deputato dell'opposizione, si scontrano durante un evento pubblico. Mentre Belizarie si trova all'estero il Presidente della Camera viene informato che il deputato risulta essere l'evaso di cui sopra. Il suo arresto scatena le ira dei parlamentari che vedono leso il diritto all'immunità parlamentare.

La reazione del Parlamento non si fa attendere e si chiedono le dimissioni dei ministri dell'interno e della giustizia, ma soprattutto si apre un'indagine sulla regolarità del certificato di nascita del presidente.

Intanto per le strade iniziano a vedersi i Tonton Macoute, ovvero le forze paramilitari creati dal'ex-dittatore Francois Duvalier. I rapporti tra Martelly e la dittatura diventano sempre più espliciti. Poco prima del secondo turno era rientrato in patria, infatti, Jean-Claude Duvalier, figlio di Francois e dittatore d'Haiti fino al 1986. Il neo presidente non nega i rapporti con Duvalier, anzi appare tranquillamente in pubblico in sua presenza e lo va a visitare in casa dove, in teoria, sarebbe agli arresti domiciliari.

Il livello di violenza sta crescendo e alla delinquenza comune si somma lo scontro politico.

Tutto questo avviene in una situazione di quasi abbandono della popolazione colpita dal terremoto: i campi allestiti sono stati per lo più abbandonati dalle ONG occidentali anche a causa dell'esaurimento dei fondi, non sono stati attuati interventi di ricostruzione e il livello di vita nei campi è bassissimo con un tasso di violenza contro le donne che non si era mai visto.

Roberto Codazzi - curatore di "Haiti: l'isola che non c'era"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Roberto Codazzi - nuovo sito

Caricamento...
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 
.
Discuti con noi le norme da proporre in Parlamento per dare il via ad una Rivoluzione Verde Italiana!
.
Cernusco sul Naviglio ha la sua televisione: www.cernuscotv.com
----------------------
se ti piace questo blog vota con OK su OkNotizie, così altre persone potranno conoscerlo:
------------------
 
ultimi post su www.kuda.tk
 
 

Area personale

 

Osservatorio sul Razzismo in Italia

Caricamento...
 

Peacereporter

Caricamento...
 

Petizione per abbassare il costo della metro

firma la petizione, diffondi l'iniziativa e linka al sito: www.atmgratis.tk

Inutilità dell'Ecopass:
guarda i dati di concentrazione del PM10 a Milano e Limito prima e dopo l'introduzione della tassa.
 

metereologia:

immagine

 Santiago de los Caballeros
Repubblica Dominicana
Click for Santiago, Dominican Republic Forecast 
Cernusco sul Naviglio
Italia
Click for Milan, Italy Forecast 

 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom