Creato da Fratus il 08/08/2006
Commentiamo la società
 

 

« A NATALE REGALA CULTURA,...MASSIMO FINI A MILANO »

BANCAROTTA, LA STRADA PER UNA NUOVA ITALIA

Post n°448 pubblicato il 25 Novembre 2011 da Fratus

Nessuno avrebbe detto il contrario ed infatti Monti riscuote gran successo in campo internazionale; ieri doppia fiducia, dal presidente Sarkozy e del cancelliere Angela Merkel, che ovviamente hanno giudicato molto positivo l’incontro con il nostro primo ministro.

Sarkozy ha specificato una volontà da parte della Francia e della Germania nel sostenere il governo Monti, e ci mancherebbe altro. Lo scopo è quello di dare la necessaria fiducia con "le prime economie dell' Europa, determinate e impegnate a fare di tutto per sostenere e garantire la solidità dell'Euro".

Certo, per la Germania sarebbe un gran problema se l’Euro saltasse, la loro moneta (il Marco) sarebbe troppo forte e le esportazioni salterebbero con conseguente crollo del fatturato tedesco. La Francia ha la necessità di restare nella scia della Germania visto che al contrario avrebbe una moneta debole e quindi le materie prime costerebbero troppo…

Interessi differenti che uniscono le due prime potenze europee.

Ma all’Italia conviene tutto questo? Conviene davvero stare in Europa? Cosa succederebbe se andassimo in bancarotta? Sarebbe così tremendo?

Guardiamo l’Argentina… Oggi ha una crescita incredibile e siamo in tempi di crisi. Facciamo saltare il sistema Italia, azzeriamo i debiti e poi… LIBERI.

Certo è un qualcosa di drastico, ma molto probabilmente nel medio termine sarebbe meglio per tutti i cittadini.

Senza più debito pubblico.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/LADESTRA/trackback.php?msg=10835426

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
gabriel611
gabriel611 il 25/11/11 alle 11:06 via WEB
Non saprei, cosa rispondere. Ma una cosa vorrei dirtela l'Europa ha bisogno di una vera politica unitaria e non può essere considerata solo sulla base dell'economia, altrimenti riduciamo come siamo ridotti sotto l'egemonia Tedesca e così non va. Non possiamo essere commissiati come è accaduto alla Grecia ed ora a noi. Chi sarà il prossimo Stato, di certo non la Germania e la Francia loro si credono i solo a comandare questo EURO. Felice di averti letto.
 
 
Fratus
Fratus il 16/12/11 alle 13:59 via WEB
Specifico quanto sto per scrivere dicendo che è in relazione alla situazione in cui siamo: meglio guidati dalla Germania che dai nostri. I tedeschi hanno perso due guerre mondiali nel precedente secolo, per decenni è stata una nazione divisa, oggi dopo 22 anni dalla riunificazione ha fatto crescere R. Ceca, Polonia, Estonia, Lituani… e altri… credo che sai meglio stare sotto di loro che sotto governi di ladri italiani… ma il fatto è un altro dal mio punto di vista ed è quello che siamo in mano ad un sistema (anche la Germania) che è al collasso, non si può pensare che la crescita sia infinita, che il mondo sia disposto a farsi sfruttare da 800 milioni di persone (occidente) quando siamo oltre 6.5 miliardi di abitanti, non è possibile che vi siano ancora logiche di darwinismo sociale… vi sono molti esempi per cui è comprensibile a tutti che siamo ad un giro di boa. La fine del sistema materialista nato dalla rivoluzione industriale e dalla rivoluzione francese sta per finire, l’uomo tornerà a comprendere che la vita non si svolge negli uffici o al lavoro con lo scopo di guadagnare per acquistare una nuova auto o il vestito più bello… l’effimero lascerà il posto ad un ritorno al senso della vita con la natura. Questo è quello che credo in breve.
 
ansa007
ansa007 il 25/11/11 alle 14:31 via WEB
Non so tu cosa intenda per "far saltare il sistema Italia" ma fuori dall'Euro staremmo molto peggio e l'inflazione sarebbe terribile...
 
 
Fratus
Fratus il 16/12/11 alle 14:02 via WEB
Perché? Questo è quello che ci dicono coloro che gestiscono il sistema. Ma i dati dicono altro… oggi siamo in una situazione drammatica e peggiorerà, se si uscisse e si tornasse alla nsotra moneta avremmo una svalutazione che porterebbe ad aumento impressionante delle esportazioni, le aziende e i servizi tornerebbero a lavorare, le persone verrebbero assunte e così via… Guardi l’Argentina, l’Islanda… sono falliti e oggi viaggiano all’8%... non resti negli schemi di coloro che hanno interessi a mantenere questo sistema, che comunque è ormai al collasso.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

emanuele.valenzaagavoshroby.monteLuca00010Fitrastarmasscrepaldafinotello.salmasozanettiannamaria2010welcomeback2009deliostiattigiulietti.robertosercharlslegben
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

COMITATO ANTIEVOLUZIONISTA

Caricamento...
 

Comitato VIVIAMO MILANO

Caricamento...
 

MILANO ai raggi X

Caricamento...
 

SINTESI MILANO

Caricamento...