Lingue e Oblio

LaLigneNoir

 

AREA PERSONALE

 

web
counter

 

 

« [ Vingt et unième Ligne ][ Vingt-troisième Ligne ] »

[ Vingt-deuxième Ligne ]

Post n°22 pubblicato il 26 Marzo 2015 da LaLigneNoir

 

Versi in gestazione avvoltolati in un letargo apparente, profumati della mia fragilità e d'arrendevolezza pregni. Sono incruenta spinula che tra sogno e veglia vegeta e pulsa come ossimoro alla vita. Nell'ostinato chiudersi del mattino, con piedi nudi vado accarezzando il pavimento, mescidando impronte fuggite lungo tremule mura la notte sottraendo alla stanza il silenzio. Ed è uno sfiorarsi da lontano, un affondare prima la carne nelle alture del cerebro, poi, un accoramento del respiro, una curiosità bulimica il tuo perlustrarmi il corpo masturbandomi il cuore, mai satolla la dodecafonia delle tue labbra, lo strusciar della tua lingua sui miei melliflui verbi nell'infoiare i silenzi più nascosti nel mio di[venire] carne intorno e sopra[vissuta] chinata sul tuo piangermi dentro.


LaLigneNoir

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: LaLigneNoir
Data di creazione: 16/01/2013
 

ULTIMI COMMENTI

A volte il silenzio infrange....non urla ma straripa ...ti...
Inviato da: bizzina61
il 07/07/2017 alle 23:03
 
quanto tempo
Inviato da: C0NTRO.C0RRENTE
il 30/05/2017 alle 14:53
 
Non saprei, magari ti rompo le scatole e non vorrei, ma...
Inviato da: spageti
il 22/11/2016 alle 21:27
 
Ma questo blog è andato in letargo? Il 24 novembre 2016...
Inviato da: EMMEGRACE
il 03/10/2016 alle 08:33
 
Sì.. manchi... Noir :*
Inviato da: PaulineDumas
il 18/09/2016 alle 14:47