Perla Nera

Un mondo dove regna sovrana la fantasia e la follia

Creato da xxPerla.Neraxx il 03/11/2010

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 

 

« Salve a tutti mi presentoVoce... »

Willbur

Post n°2 pubblicato il 03 Novembre 2010 da xxPerla.Neraxx

Premessa: La storia interamente inventata da me, ogni riferimento a fatti persone o cose è puramente casuale. Oltre a elementi di fantasia possono essere presenti elementi veramente esistenti, come ad esempio città.

Buona lettura ^.^

 

La mia storia ha inizio in una fredda mattina d'inverno. In un piccolo paese dell'entroterra inglese chiamato Wilburr. A due giorni di viaggio da Londra. Conta poco più di un centinaio di abitanti. Qui ci conosciamo tutti, ci chiamiamo per nome e nonostante la povertà che fa da padrona la gente è molto unita e tutti aiutano tutti. 

Nacqui nel mese di Dicembre, il 14, mia madre era una cameriera nel palazzo del signore delle terre di Willbur, e mio padre ne era il guardiano. Mi aspettavano da tanto tempo, infatti fin da giovani desideravano un figlio che sembrava non arrivare mai e dopo ben 10 anni di matrimonio finalmente arrivai. Mi chiamarono Jason, il nome di mio nonno. Jason Sullivan.

I miei genitori erano finalmente completi e felici e non mi facevano mai mancare nulla, anche se il nulla in queste condizioni è una parola effimera. Mia madre aveva già 34 anni quando nacqui, ma era bellissima ai miei occhi. Si chiamava Meredith ed era sempre buona e gentile con tutti e soprattutto non parlava mai di ciò che succedeva all'interno del palazzo del signore. Mio padre, Antony, era un uomo molto silenzioso, non parlava mai, le uniche cose che mi diceva riguardavano il lavoro e anche lui come tutti gli altri del villaggio non parlava mai del signore di quelle terre.

Crescendo divenni forte abile robusto. La mia vita continuava sempre allo stesso modo. A 15 anni non facevo altro che aiutare mio padre nel suo lavoro, un giorno l'avrei sostituito, e accudire il bestiame del signore di Willbur. Un signore che ricordo nessuno aveva mai visto. Non usciva mai dal suo palazzo e delegava un uomo di nome Jack per i pagamenti e le vari commissioni. Nessuno faceva mai domande e io non capivo il perchè di tutto questo mistero.

La mia natura ribelle cominciava a farsi strada già a quell'età, e con il mio gruppo di amici, Andrew e Fred, incominciavamo anche a fare i nostri piccoli danni. La mia migliore amica era però la spada, e con i miei amici ci allenavamo sempre. Inutile dire che ero il più bravo e facevo da piccolo capo anche se ero il più piccolo fra loro. Andrew aveva già 18 anni e Fred era un anno più grande di me. 

Tutto procedeva sempre allo stesso modo. Fino a quando non compì 20 anni.

 

(To Be Continued....)

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/LaPerlaNera/trackback.php?msg=9464370

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 

Ultime visite al Blog

luigiegiusyaielloforeverfashion84spettro81YearendillameladimeloPerturbabilesem_pli_cespagnolosanmar05alda.vincinituofioreblackdream2eughisperiodicosamante.improvvisoo_splendidosogno
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom