Liberalmind

Considerazioni dalla parte del Popolo della Libertà

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

FACEBOOK

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: liberalmind
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 55
Prov: LO
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

 

Giù il cappello...ecco lo Stato!!

Post n°16 pubblicato il 08 Aprile 2009 da liberalmind
Foto di liberalmind

Il terremoto ha distrutto un’intera città e paesini appollaiati sulla montagna.
Quello che colpisce è stata la chiarezza del comando.
Penso solo alla scelta di aver bloccato l’autostrada per impedire l’afflusso disordinato di persone che avrebbero ostacolato il flusso dei soccorsi.
Penso alla notte fra lunedì e martedì quando, raccontano le agenzie di stampa, grazie alla presenza dello Stato non un solo atto di sciacallaggio è stato compiuto ai danni della popolazione indifesa.
Lo Stato presenta all’Aquila ha mostrato tutti i suoi volti.
È stato amichevole verso chi ha perso tutto, ha cercato d’impedire che si diffondesse il panico, ha mobilitato risorse e le ha coordinate, è stato severo verso i malintenzionati.
Il volto dell’Italia che viene fuori dai primi giorni post-terremoto è quello di un Paese ferito ma non piegato.
C’è anche l’immagine di un Paese orgoglioso.
Il rifiuto degli aiuti stranieri reso possibile dalla nostra capacità di fronteggiare la crisi sicuramente accrescerà il prestigio dell’Italia.
All’emergenza pensiamo noi, aiutateci nella ricostruzione investendo su di noi.
Questo è stato il messaggio forte che in queste ore l’Italia sta dando a tanti governi, a cominciare da quello americano, che generosamente si sono offerti di inviare denaro e medicinali.
Questa volta abbiamo visto lo Stato.
Non era mai accaduto prima.
In Irpinia qualcosa cominciò a muoversi dopo le aspre parole di Pertini e la sua requisitoria contro gli uomini di governo.
Napolitano non ha avuto bisogno di fare discorsi a tv unificate.
La Protezione civile di Bertolaso si è confermata una delle macchine più efficienti della Repubblica. Le forze di polizia sono state mobilitate in poche ore.
I nostri pompieri hanno mostrato lo stesso coraggio di quelli di New York l’11 settembre.
I soccorritori non hanno avuto il tempo di chiedersi cosa fare e dove andare.
Ricordo l’angoscia dei volontari dell’Irpinia quando la generosità di tanti si smarriva di fronte all’inefficienza dell’intervento pubblico.
Berlusconi si è immediatamente assunto la responsabilità di dirigere in prima persona l’intera macchina dei soccorsi.
Come ha fatto per Napoli, anche per L’Aquila il premier non ha delegato nulla, ma è sceso in campo direttamente.
L’impresa era ed è difficile.
Diciamo la verità: la reazione dello Stato questa volta è sembrata sorprendente.
Eravamo abituati a popolazioni abbandonate a se stesse, a sindaci costretti a implorare interventi immediati, alla confusione di interventi senza coordinamento.
Si dice: nei momenti eccezionali l’Italia mostra il meglio di sé. Questa volta è stato il governo a mostrare il meglio di sé.
Non ho alcuna reticenza a scrivere che tutto questo è merito di Silvio Berlusconi.
Si era appena spenta la ridicola «querelle» su inesistenti gaffe internazionali che il premier ha mostrato una capacità di intervento nella crisi che non ha eguali nel passato.
Ha fatto bene Franceschini a proporre la mano tesa.
Ha fatto bene anche perché poche ore prima il leader Pd e il suo staff si erano prodotti in una nuova manifestazione di antiberlusconismo di maniera che lasciava temere il peggio.
Berlusconi ha mostrato in queste ore capacità di leadership generali.
Dopo il successo di Napoli, l’intervento su L’Aquila e le zone terremotate accresceranno il suo indice di popolarità.
Abbiamo bisogno di voltare pagina, di chiudere quindici anni di «guerra civile parlata» che hanno logorato il Paese.
Ora si può entrare in un’altra fase.
L’Italia ha un capo di governo che dà garanzie di guida, che ha una propria visione del mondo, che sa parlare e sa fare.
Chi è contrario lo dica, chi ha un’altra proposta la faccia.
Ma è ora di farla finita con le vecchie demonizzazioni.
Berlusconi ha rimesso in moto lo Stato due volte: a Napoli e ora in Abruzzo.
Questo si chiede a un uomo politico di governo e questo è accaduto....

 
 
 

Ma chi sono...in realtà, gli ANTIBERLUSCONIANI?

Post n°15 pubblicato il 23 Marzo 2009 da liberalmind
Foto di liberalmind

Ovunque ci sia un minimo di onestà intellettuale si può nota come le accuse che gli antiberlusconiani fanno riguardo alla disinformazione di chi vota a favore del NOSTRO Presidente siano false...
Credo che su di lui si sia scritto e letto molte cose, che comunque già sapevo e sapevamo, eppure la mia (NOSTRA) idea è la stessa di sempre...
Aggiungo, anche, che nel 90 e passa % di attacchi fatti a Berlusconi la questione sono i suoi processi, null'altro; questo a significare come Berlusconi lo si può odiare ma sempre un Grande Presidente del Consiglio rimane!!!!!!!!!
Se solo la sinistra comprendesse questo punto cruciale, la smettesse con l'antiberlusconismo e iniziasse a basare la propria politica su propri ideali si che il paese migliorerebbe, finalmente si potrebbe dire che in Italia c'è un opposizione!
A questo punto le cose a cui credere sono due:
- o avete ragione voi e quindi Berlusconi è la persona che voi descrivete, e in Italia i giudici sono tutti incompetenti ignoranti corrotti ecc, perchè sennò è impossibile spiegarsi come una persona, così come voi la definite, non finisca in carcere. E non parlate delle leggi a suo favore perchè sennò le carceri sarebbero vuote e non ci dovrebbe essere bisogno di costruirne di nuove.
- oppure Berlusconi ha si fatto qualche cosa non proprio giustissima, ma la maggior parte delle accuse sono false.

O volendo ci potrebbe essere anche una terza ipotesi: Berlusconi è un genio in tutti i sensi e grazie alla sua inteligenza è riuscito a scampare a tutto quello che gli si è fatto contro.

Io credo alla seconda ipotesi, mista alla terza...
Saluti azzurri

 
 
 

Procure militanti e magistratura malata

Post n°14 pubblicato il 12 Dicembre 2008 da liberalmind
Foto di liberalmind

La guerra tra le procure di Catanzaro e Salerno è solo l'ultimo caso...La magistratura è malata da quando la sinistra , già padrona dopo il 68 della scuola, università e redazioni giornalistiche, ha conquistato anche le procure; Un dato è certo: si contano sulle dita di una sola mano le indagini contro esponenti della sinistra, che, tutte assieme, non raggiungono un quarto dei processi intentati contro il solo Berlusconi...Borrelli si è dichiarato pentito sull'indiscriminato uso del carcere nell'inchiesta Mani Pulite, ma intanto decine di persone sono state rovinate, qualcuno si è ucciso, mentre il principale responsabile, colui che aveva dichiarato: "non ho fini politici, non entrerò mai in politica" ha fondato un partito, associato al PD, e continua a minacciare e insultare gli avversari, in primo luogo il capo del governo italiano. La magistratura è una casta. La sinistra si oppone a ogni riforma perchè perderebbe protezione e vantaggi...Una volta si raccontava che gli avvocati ripetessero ai propri figli: "Studia, altrimenti da grande farai il pm"... Ma purtroppo in Italia anche i pm che furono studenti svogliati o poco brillanti possono fare carriera...Saluti azzurri

 
 
 

Noi governiamo...mentre loro si attaccano a tutto!!!

Post n°13 pubblicato il 07 Novembre 2008 da liberalmind
Foto di liberalmind

Mentre loro non perdono occasione per mettere in cattiva luce l'Italia, il nostro governo continua a produrre provvedimenti utili.... Ieri il Consiglio dei Ministri ha varato le linee guida per l'universitá e ha approvato anche un decreto legge. Le linee guida rappresentano un documento programmatico e di legislatura, offerto al dibattito con il mondo accademico con il Parlamento... Il decreto legge contiene disposizioni urgenti per il diritto allo studio, il reclutamento del personale e l'efficienza del sistema universitario, con nuovi fondi (500 milioni di euro) per le università meritevoli, per il reclutamento di 3.000 ricercatori nel 2009, 135 milioni per le borse di studio per gli studenti meritevoli, incentivi per le università che eliminano corsi inutili e sedi distaccate e punizioni per quelle che invece non si sono amministrate in modo efficiente....
Loro ne possono dire e fare di tutti i colori. A noi, come al solito, non fanno passare nemmeno una battuta: ogni occasione è buona per attaccare Berlusconi e per mettere in cattiva luce l'Italia....
Perchè Silvio deve sentirsi dir e dell'imbecille o del nano e lui non può fare delle battute ironiche?. Esiste solo l'umorismo a senso unico?

 
 
 

A sinistra non sanno cosa sia la democrazia! 

Post n°12 pubblicato il 29 Ottobre 2008 da liberalmind
Foto di liberalmind


Come si fa a dire che il governo Berlusconi è un governo di dittatura! Chi usa la dittatura se non coloro che impediscono agli studenti facinorosi che hanno voglia di studiare facendoli rimanere fuori dalle scuole o dagli atenei, perchè dei ribelli di sinistra impediscono loro di studiare? Chi sono i dittatori? Se non coloro che impediscono agli altri di andare a scuola? TRA QUESTI MOLTI DOCENTI, MAESTRI, INSEGNANTI.... di sinistra... in pratica coloro che vogliono guadagnare lo stipendio a spese di altri!!! Coloro ai quali piace comandare ma non vogliono essere comandati....il mondo non cambia se non cambia la gente... le lobbies e le assunzioni facili sono da sempre state di sinistra.... è ora di cambiare!! Mi auguro che la sinistra resti fuori dal governo per altri 100 anni a questo punto...

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: liberalmind
Data di creazione: 22/10/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

kiwaiunamamma1lecasameLoving_Loveliberalmindlamiapellejoyfulman6irisviola61calipsom1Narciso_Aletrestoreterracinaromaturk.bkroberto.dinapoli2sarchiaponicamente
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

FOLLOW THIS BLOG

http://networkedblogs.com/" target="_blank" title="NetworkedBlogs">http://static.networkedblogs.com/static/images/logo_small.png" title="NetworkedBlogs"/>

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963