Blog
Un blog creato da belatrix61 il 18/12/2013

Library

I miei libri preferiti

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Risultati immagini per tiziano terzani lettere contro la guerra foto

 

Risultati immagini per tutte le donne di foto

 

 

« Menzogna e Sortilegio - ...Una donna spezzata - Si... »

Le Affinità elettive - J.W. Goethe

Post n°6 pubblicato il 28 Dicembre 2013 da belatrix61

 

 

 

Nel dicembre del 1809 uscirono  'Le affinità elettive'. Alle soglie dei sessant'anni, Goethe ne attese la pubblicazione con un'ansia quasi parossistica che testimonia il suo attaccamento a un'opera che fino agli ultimi giorni considerò il suo "libro migliore".

 

Un brano dal libro: < Benissimo> disse Carlotta. < Voglio incominciare subito con un'osservazione di carattere generale. Gli uomini pensano di più al particolare, al presente, e questo è giusto, poichè essi sono chiamati  a fare, ad agire; le donne invece badano di più alle connessioni della vita, alla sua continuità, e anche questo è giusto, perchè il loro destino,  il destino delle loro famiglie dipende da questa continuità, da questa coerenza, ed è proprio tale coerenza che si pretende da loro. Diamo dunque un'occhiata alla nostra vita presente e a quella passata: dovrai ammettere che invitare il Capitano non si accorda affatto con i nostri progetti, con i nostri piani, le nostre disposizioni............. < Nonostante queste tue osservazioni......> rispose  Edoardo, passandosi la mano sulla fronte < rimango pur sempre dell'idea che la presenza del Capitano non turberebbe  nulla, ma darebbe piuttosto nuovo impulso e nuova vita a tutto...........< Permettimi allora di dirti sinceramente> gli rispose Carlotta con una certa impazienza < che questo progetto urta la mia sensibilità, che ho come un brutto presentimento>     < Con questo sistema voi donne sareste proprio imbattibili> replicò Edoardo < così ragionevoli che non vi si può contraddire, così affettuose che ci si arrende volentieri a voi, così sensibili che non vi si può far del male, così piene di presentimenti da far paura>

< Io non sono superstiziosa> ribattè Carlotta < e non darei peso a queste sensazioni oscure, se esse non fossero altro che questo; ma non è così: nella maggior parte dei casi sono ricordi inconsci di eventi felici o infelici, causati dalle azioni nostre o altrui. Nulla è più importante, in qualsiasi circostanza, del sopraggiungere di una terza persona. Ho visto amici, fratelli, amanti, sposi, i cui rapporti furono radicalmente mutati, la cui situazione fu interamente capovolta dall'arrivo casuale o voluto di una terza persona>

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Cherryslalf.cosmosellyslsbelatrix61licsi35peSeralynforzacloluboposagredo58vololowLolieMiugiovanni80_7Irisblu55adagio.14
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Google Instant non è disponibile. Premi Invio per cercare. Ulteriori informazioni
Google Instant è disattivato a causa della lentezza della connessione. Premi Invio per avviare la ricerca.
Premi Invio per cercare
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*