MIRAMAREWIVA

difesa dell'immagine e riqualificazione di Miramare a sud di Rimini

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

PROJECT SPADAZZI OK..IL BANDO A SETTEMBRE,PAROLA DI GNASSI...

Post n°92 pubblicato il 06 Giugno 2012 da morr2006

KLIKKA SOPRA L'IMMAGINE E INGRANDISCI..

 
 
 

PROJECT SPADAZZI:IL TOTTI-PENSIERO PER ANDARE AL BANDO PRESTO E BENE..

Post n°91 pubblicato il 05 Giugno 2012 da morr2006

l'Ingegnere capo del Comune di Rimini Massimo Totti,con deleghe alle infrastrutture,mobilità e ambiente,ci ha concesso graziosamente una intervista telefonica per   fare il punto sulla vessata questio dei PROGETTI DI FINANZA che giacciono da anni nel cassetto dei desideri dei riminesi.. immersi nella nebbia.

Zucchi-Buongiorno ingenere,allora che si fa con il progetto Lungomare Spadazzi???-

Totti-Siamo partiti il 29 gennaio 2008 con la giunta Ravaioli,poi siamo andati avanti portando delibere l'11 marzo 2010,poi  un referto il 1 febbraio 2011,sempre con la fatidica domanda,sempre con il  che dobbiamo fare?.E infine il 19 aprile con lo studio di fattibilità si è chiusa la fase della giunta Ravaioli.Era tutto pronto ma....-

-Ma..?-

Totti-Ma poi sono arrivate le elezioni quindi pausa e con la nuova giunta ne abbiamo parlato con un nuovo referto il 19 luglio  2011:che facciamo??-

Zucchi-Già,che facciamo,siamo lunghi come la macina di sotto....-

Totti-Si perchè nel frattempo non ci siamo fatti mancare nulla e sono arrivate le (oltre 2000)osservazioni al PSC(piano strutturale comunale adottato a marzo 2011) del Comune di Rimini  e la Provincia in una di queste ha eccepito circa l'adozione dello strumento denominato ACCORDO DI PROGRAMMA per la soluzione del problema.In sostanza i tre progetti di finanza non possono essere gestiti un pezzo per volta ma occorre una DIRETTIVA GENERALE che inquadri le regole che devo far funzionare tutto il meccanismo.-

Zucchi-E allora,l'affare si ingarbuglia??-

Totti-Allora occorre che il Comune,giunta e delibera in consiglio,vari una direttiva generale che riconosca  per tutti i PROJECT  tre principi generali:

1-Il lungomare,tutto/tutti  va pedonalizzato.2-I parcheggi vanno interrati nella misura dell'esistente.3-Vanno riconosciute delle funzioni da sviluppare all'interno dei progetti che rendano sostenibile l'investimento dei privati come il commerciale  e la ristorazione di qualità.-

Zucchi-Come dice l'assessore Biagini senza il privato che investe  non si va da nessuna parte e tutto resta bloccato.-

Totti-Questo è lo  schema che ci potrebbe portare velocemente a emanare il bando per il lungomare spadazzi e che potrebbe consentire ai privati di rientrare in ballo dopo la bocciatura dei progetti firmati dagli archistar a Marina centro.Fissate le regole con la DIRETTIVA chi ci vuole stare fa un fischio e si presenta al bando.Se ci sono le condizioni si va avanti,altrimenti se ne riparletà poi...-

Zucchi-Grazie ingegnere.

Insomma se vogliamo la bicicletta ce ne sarebbe una pronta appena dietro l'angolo che non fa a pugni con l'ANELLO VERDE  tanto caro al sindaco Gnassi.Ce la faranno i nostri eroi a ritrovare la bussola dei PROJECT prima della fine del terzo millennio???Col pubblico non bisogna farsi illusioni,mai,ma nemmeno stracciarsi le vesti per principio.Staremo a vedere.Miramare e tutta la città stanno aspettando.

 

Corrado Zucchi   3331896238

 

 
 
 
 
 

GNASSI AL TOURING:MIRAMAREWIVA LO INCALZA SULLA NOVARESE...

Post n°89 pubblicato il 09 Maggio 2011 da riminisudvince

LETTERA APERTA AL FUTURO SINDACO DI RIMINI

 

Dopo aver manifestato il nostro plauso e la nostra adesione convinta alla decisione della Giunta riminese di dar corso ad un bando europeo per un “project financing” a riqualificazione del lungomare Spadazzi in termini di miglioramento ambientale e individuazione di parcheggi, auspichiamo che il percorso attivato si concretizzi rapidamente durante il prossimo mandato amministrativo.

Detto questo, valutiamo che la riqualificazione del nostro lungomare sia una delle due facce della medaglia che sull’altro lato mostra la realizzazione della “Città del Benessere”: cioè il rilancio dell’economia di questa parte della città e con esso un recupero in termini ambientali e di decoro per una località che in passato ha vissuto una dimensione ben più qualificata ed ospitale. Già negli anni ’20 Miramare era definita “la gemma delle spiagge” offrendo, anche grazie alla sua localizzazione tra Rimini e Riccione, occasioni di centralità alle iniziative più significative del territorio. Nel corso della sua storia, l’attivazione della stazione ferroviaria, l’apertura dell’aeroporto, la realizzazione di una formidabile attrazione ambientale quale Fiabilandia, la stessa ampiezza dell’arenile nonostante il lungomare che si presenta come magnifica balconata sull’Adriatico, l’avevano resa una destinazione ricercata, ambita e con grandi prospettive.

Potremo ora, con i due grandi interventi presentati e prospettati, lungomare e novarese, recuperare dignità e futuro ed effettivamente godere dei benefici garantiti dalla così chiamata 3a gamba dello sviluppo cittadino, dopo il fieristico a nord ed il congressuale al centro.Ci teniamo a sottolineare che la zona sud di Rimini vanta un credito non indifferente a seguito delle scelte operate a suo tempo sulla localizzazione del Centro Congressuale, scelta che oggi tutti volentieri sconfesserebbero, avendo decisamente concorso ad attivare le ambizioni campanilistiche di Riccione.

Relativamente al progetto “Città del Benessere” è però opportuno che tu sappia delle nostre preoccupazioni. Alleghiamo documentazione ed in particolare stralcio del rogito notarile oggetto della transazione tra Comune e COOP7. Le sottolineature evidenziano le difformità dei 3.000 mq. con destinazione ricettiva del tipo “condotel” rispetto alle aspettative di tutti noi che derivavano dalla visione del progetto iniziale. Se, come noi crediamo e temiamo, le indicazioni dell’accordo di programma che aveva ottenuto l’apprezzamento e la convinta adesione di tutte le Istituzioni locali, sono state stravolte già in sede di atto notarile, non si può che convenire che siamo di fronte ad un piano concordato in un certo modo e che la crisi economica non è poi la chiave, la ragione prima di tutti questi ritardi. Il timore nostro che la città delle colonie, realizzazione di una struttura di supporto e di rilancio all’economia locale, sia stata invece pensata come l’ennesima operazione finanziaria speculativa, è molto concreto.

Categorie economiche stanno approfondendo il tema per cercare di salvaguardare interessi che sono di tutti noi. In ogni caso raccomandiamo la massima attenzione al problema ed un approfondimento sulla possibilità di un eventuale recesso del rapporto in corso a fronte del mancato rispetto delle linee guida iniziali.

Non possiamo permettere che un intervento di riqualificazione essenziale per il nostro territorio, atteso da decenni, si trasformi per noi in elemento di concorrenza e penalizzazione.

Augurandoti le migliori fortune,

 

 

 
 
 

PROJECT SPADAZZI:ATTIVATA LA PROCEDURA PER IL BANDO... MAGRINI e' di parola...

Post n°88 pubblicato il 26 Aprile 2011 da morr2006


PROJECT SPADAZZI:VITTORIA...

La Giunta approva lo studio di fattibilità del project financing

Nella seduta di questo pomeriggio(19-4) la Giunta comunale ha approvato il nuovo studio di fattibilità e l'attivazione della procedura di project financing per la riqualificazione del lungomare Spadazzi e dell'area mercatale a Miramare.

Lo studio di fattibilità prevede la realizzazione di posti auto interrati sul lungomare Spadazzi (per una superficie di 19.400 mq) per permettere la realizzazione di interventi di riqualificazione urbana nell'area sovrastante. Il vincolo è garantire il numero attuale di 250 posti auto a rotazione in sostituzione di quelli a raso ora presenti. L'operazione di project financing prevede la possibilità di intervenire anche sull'area del parcheggio-mercato adiacente via Marconi (12.000 mq), con l'impegno del privato, anche in questo caso, di garantire almeno un numero di posti auto analogo a quello attuale e lo svolgimento del tradizionale mercato.

Verrà inoltre richiesto che le proposte dei privati siano in grado di individuare soluzioni di parcheggio in grado di recepire la domanda di posti auto definita nella zona sud della città dal Piano della sosta già approvato. Per pedonalizzare il lungomare Spadazzi, nel contesto di una riorganizzazione della rete stradale di accesso, la viabilità dovrà essere trasferita su viale Regina Margherita, che diverrà a doppio senso e sarà riqualificata per garantire la continuità della rete di piste ciclabili, i marciapiedi per i pedoni e l'accesso alle attività turistiche.

La qualità e l'entità delle opere di natura commerciale o altro che il privato intenderà eventualmente proporre per individuare l'interesse all'investimento con proprie risorse e ricreare le condizioni di sostenibilità dell'operazione, dovranno essere in forte sinergia e in stretta complementarietà nei legami funzionali con quanto richiesto dall'Amministrazione comunale.

In coerenza con gli strumenti di programmazione e di pianificazione approvati dall'Amministrazione e con le analoghe iniziative di project financing in corso, gli obiettivi principali definiti dallo studio di fattibilità per la riqualificazione del lungomare Spadazzi e dell'area mercatale sono migliorarne l'utilizzo, la fruibilità e la qualità della vita sia dei residenti che dei turisti, incrementando nel contempo il potere di attrazione tutto l'anno; caratterizzare il lungomare nel panorama urbanistico ed architettonico nazionale; eliminare il traffico sul lungomare con contestuale realizzazione di spazi pubblici, percorsi pedonali e ciclabili. Interventi architettonici di arredo urbano dovranno trasformare il lungomare Spadazzi in uno spazio pubblico di prestigio, realizzando un organico elemento di cerniera tra l'arenile e l'edificato attraverso una riqualificazione con spiccata valenza ambientale. Sono previsti infine sistemi di risparmio energetico con illuminazione a basso consumo e alimentazione attraverso fonti rinnovabili.

La procedura di project financing sarà avviata con la pubblicazione, nei prossimi giorni, del bando per l'affidamento della concessione di progettazione, costruzione e gestione delle opere, attraverso la presentazione di offerte che contemplino l'utilizzo di risorse totalmente a carico dei soggetti proponenti. Il bando conterrà l'indicazione dei criteri in base ai quali si procederà alla valutazione comparativa tra le diverse proposte e si stilerà la graduatoria per la nomina del soggetto promotore.

 
 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: miramarewiva
Data di creazione: 08/08/2007
 

CAMPIONATO DEL MONDO MACCHININE A PEDALI

LE PROVE

 

...LORO LO FANNO...E NOI CHI SIAMO?????

LUNGOMARE RICCIONE
IN VIDEO



 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pamagnamiramarewivaenzo.lembo83dncalfabiopazilcampione100marialuisa2908taron88katiubmik1952lale751g.adalgisapaolo_maresiarredodesign.fbantonio.garufi
 

ULTIMI COMMENTI

fatto...:-)
Inviato da: allegriniconsigliere
il 27/04/2011 alle 11:32
 
alla fine la giunta farą il bando per il project spadazzi?...
Inviato da: luca
il 28/03/2011 alle 19:32
 
Prima parlate di Miramare poi di Fiabilandia che č a...
Inviato da: annamaria barilari
il 26/03/2011 alle 09:56
 
che si č scoperto che qualcuno nella giunta di Rimini rema...
Inviato da: giovannino.urbinati
il 19/01/2011 alle 13:18
 
Com'č andata a finire?
Inviato da: rob
il 11/01/2011 alle 21:09
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom