Creato da misteropagano il 20/09/2012

DEINAUTI

[OLIMPO]

 

« .-Scopriblog: poi ci son...Baci e icone »

.-Noiretto|Pastichepagano: STRIGOI Nel passato come nel futuro

Post n°2185 pubblicato il 10 Febbraio 2019 da misteropagano
 

 



Noiretto*.

"

Colpo a colpo forse pensava di ucciderlo, mentre si rafforzava nel suo stupido odio da donna rimasta a secco, o all'asciutto. Tutte quelle amanti diaboliche che sanno dare il massimo nel sesso, cresciute a tragressioni, pervertite nel consumo, sanno dare anche il peggio dell'odio nella gelosia, traendone godimento. Non accettava  che il suo esclusivo oggetto d'amore perduto fosse amato anche da altre, da quelle appartenenti al passato o da lì a venire nel futuro. Così un giorno gli ficcava uno spillo in una gamba, un giorno in una spalla, con rituali da strega in un calderone virtuale di sangue caldo. Cercando di diminuire la sua forza vitale. Considerati i mille e uno anni del Dracula, quelle puncicature erano solo piccoli segnali sos d'amore dell'abbandonata, la quale, non trovando di meglio che travestirsi da femme irresistible, navigava nelle chat piccanti in cerca di sostituzioni. Ma le capitavano solo feticisti delle candele. Mentre a lume di candela, l'amore scappato, conversava amabilmente con nuove compagnie, in barba ai piccoli acciacchi.

"

Un inatteso rovesciamento del meccanismo di genere, nel poema “Lenore” (1773)  Gottfried August Bürger attribuisce a un personaggio femminile il ruolo di ritornante, segnando un elemento paradigmatico: il Vampiro, il morto che ritorna, è donna: una Strigoi.

Strigoi, il termine Rumeno usato per descrivere i Vampiri, termine che nascerebbe da “uber”, strega, passando per i vari sinonimi Slavi (“upior”, “uper”, “upyr”). Presi dall’entusiasmo ecco che la corrispondenza Strega-Vampiro acquista forza.


Già la femminilità del Nosferatu, insieme alla sua carica erotica (fra denti e paletti - e aggiungiamo i contemporanei strap -on - la penetrazione è ovunque) è  la cifra distintiva del “Carmilla” di Le Fanu e del poema “Christabel”. Proseguendo sulla strada dell’inquadratura di genere, le tre donne di Poe ritornate dal mondo dei morti (Ligeia, Berenice e Morella) non sarebbero altro che Vampire sotto mentite spoglie. Se si vuole, le si chiami pure streghe.

Nel passato come nel futuro:

il Vampiro scivola fra le ombre e sfugge a risposte definitive

o Reinventa Lo Stesso Esistere

e a Jim Jarmusch riesce

 


[Solo gli amanti (veri ndr) sopravvivono]

 

Noiretto. Breve racconto Noir & Pastiche[pagano]:incorporazione nel proprio documento di documenti altri

:*

mIS^

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: misteropagano
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etą: 101
Prov: EE
 

(clicca l'immagine per ascoltare i coccodrilli)

 

 

 

 

ULTIMI COMMENTI

saggia decisione restare fuori cittą
Inviato da: Word_User
il 19/05/2019 alle 11:23
 
Ciao Misti, scusami, ma io non m'intendo molto di...
Inviato da: quivisunusdepopulo
il 15/05/2019 alle 19:31
 
Bacetto di passaggio, Sorella...;-)
Inviato da: ElettrikaPsike
il 14/05/2019 alle 17:35
 
Come va Dea dell'olimpo??? Ogni tanto mi sgranchisco...
Inviato da: leoncinobianco1
il 09/05/2019 alle 17:42
 
non sei mai lontana e per fortuna anche quando non ci sei,...
Inviato da: misteropagano
il 01/05/2019 alle 17:32