Creato da mnc_2010 il 03/12/2010

MNC_2010

Movimento Nazionale Cristiano-Liberale

 

 

Basta Con La Violenza All'Intelletto Dei Siciliani...

Post n°11 pubblicato il 30 Dicembre 2010 da mnc_2010
 

 

Un pensiero rigorosamente liberale,  fortemente  supportato da logiche razionali fa gridare il Movimento Nazionale Cristiano-Liberale, ad alta voce, queste considerazioni:
Il “Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianfranco Miccichè’  da quando ha deciso di lasciare il PDL (a NOI risulta, fino a prova contraria, essere ancora in Poltrona d’Onore) e formare il PDL Sicilia , oggi Forza del Sud   (prima ancora  chiamato Partito del Sud – ma ahimè appartenente statutariamente ad un tale Beppe De Santis) , di confusione ( certamente voluta) ne ha generata tanta, anzi troppa,  fra la gente (che certamente stupida non è) che a tal proposito lo definiscono  extra-ordinario.
Il PDL Sicilia (ha lasciato lo stesso nome perché prende ordini da Berlusconi) nasce solo ed esclusivamente, in quanto l’On. Miccichè non e’ riuscito ad avere il Coordinamento della Regione Sicilia (solo un fatto di Poltrona ancora più comoda di quella che già ha, altro che bene della Sicilia!).
In due anni ha riempito le testate dei giornali sia on-line che su carta stampata, di affermazioni che, purtroppo per egli, nel tempo, sono sempre state contraddittorie.  Vogliamo ricordare il patto sancito con il Governatore Lombardo per la famosa costituzione del Partito del Sud? (sempre  beffato da Beppe De Santis), poi regolarmente abbandonato (sempre e solo per una questione di poltrone).
Anche egli, come il suo Leader Silvio Berlusconi, ha cercato di vendere ai Siciliani
 Sogni ed Illusioni” a cui i Siciliani in un primo momento hanno creduto dando il loro contributo, ma alla fine cosa ha dato?  Proprio lui  che dice di amare tanto la sua Sicilia?

A tal uopo, nasce spontanea la domanda  - Vuol veramente fare braccio di ferro con Berlusconi o vuole rendersi attore protagonista di un film dell’orrore?

Il 27 Marzo 2010, sul suo blog (ove e’ riportata la scritta: , un tale Francesco Rametta, rispondendo a delle osservazione che gli muoveva il Segretario Regionale del PD Giuseppe Lupo, ebbe a scrivere (certamente a nome e per conto di Miccichè) :  < la Sicilia e il Meridione in generale non riescono a ottenere in toto ( Si parla di Fondi Fas) quello che spetta loro è perché, a differenza del Nord, non siedono in Consiglio dei Ministri con una forza politica unitaria, omogenea, capace di rappresentarne i bisogni veri>.
Continua: Partito del Sud e risorse per il Sud sono due facce della stessa medaglia: in una fase storica dove il peso specifico della Lega Nord aumenta sempre di più.
Altra dichiarazione scandalosa: < Il Pdl ha dimostrato con i fatti di aver fallito questa missione> .
Dice ancora riferendosi al PDL: non è stato capace di garantire l’indispensabile funzione politica di raccordo e propulsione tra le naturali spinte nordiste del Carroccio e la difesa delle prerogative del Mezzogiorno. Da qui la necessità di una forza politica territoriale del Sud
N.B. - per Vostra comodità alleghiamo il link: http://tg24.sky.it/tg24/politica/2010/03/13/micciche_partito_del_sud.html
Scusate se stuzzichiamo la vostra mente in riflessioni: Miccichè non e’ stato colui che ha:
·       Fondato Forza Italia in Sicilia?
·       Non ha ricoperto più volte incarichi istituzionali ?
·       Non e’ un caro amico  di Berlusconi?
·       Non è colui che siede ancora nel Governo Berlusconi come Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri?
Allora diteci!!!
Dal 1994 ad oggi cosa ha fatto per la sua, tanto amata, ( dice lui ) Sicilia?
Ve lo diciamo NOI: < La Sicilia dal 1994 ad oggi e’ regredita in modo voraginoso -  La disoccupazione e’ a livelli altissimi, posti di lavoro?.. praticamente inesistenti, stessa cosa dicasi per le infrastrutture , scuole,  asili e quant’altro.
Il resto lo lascio dire a VOI.
NOI diciamo invece:
Il Sottosegretario Gianfranco Miccichè se avesse l’ambizione di fondare un Partito lo farebbe senza certamente pretendere il benestare dal PDL e del suo Kapò ( per usare lo stesso “laudatio funebris” usato dal Silvio Europeo che fece ridere tutti rivolgendosi ed apostrofando il Premier tedesco Schulz),ma la logica ha delle regole a cui anche, e, soprattutto Miccichè deve attenersi.
Sappiamo benissimo che le regole a cui deve attenersi  l’On. Miccichè’ sono quelle dettate da Silvio Berlusconi e che Forza del Sud e’ una “mera illusione”, per chi continuera’ a votarlo.
Ma niente… niente…è tutta una manovra per consegnare del tutto il SUD al nostro caro NORD? Sacrificando sull’altare delle Lobbi e dei Poteri economici il caro Miccichè? 
E Voi lo fate così stupido il caro amico Micciche?
Non diteci dopo, che non Vi avevamo fatto fare una saggia riflessione.

 
 
 

E' solo una questione di prezzo

Post n°10 pubblicato il 12 Dicembre 2010 da mnc_2010
 

Spesso ho sentito dire che non esistono uomini incorruttibili, e’ solo una questione di prezzo.
Ero incredulo a pensare che tutti gli uomini fossero corruttibili, ma oggi, osservando ciò che sta accadendo in Parlamento, con le varie testimonianze di alcuni parlamentari, mi sto ricredendo.
Pur di rimanere al “Potere” si svende la propria dignità in cambio di incarichi, candidature  certe,  estinzioni di mutui ed altro ancora.
Molti si scandalizzano perché la Procura di Roma ha aperto un’inchiesta.
C’e’ chi, come , il Presidente dell’Assemblea Regionale Sicilia (in teoria super partes) l’On. Cascio si indigna parlando di una certa magistratura che e’ al guinzaglio della politica.
Il Presidente  Cascio dovrebbe indignarsi per ciò che sta accadendo all’interno del Parlamento Italiano, tempio sacro della democrazia rappresentativa, trasformato in un supermercato, come testimoniano L’ex dipietrista Antonio Razzi ed un camaleontico democratico come Massimo Calearo.
L’ex dipietrista Antonio Razzi, in un’intervista radiofonica su Radio 24 al programma “La zanzara” ha dichiarato testualmente: ‹‹Sono stato avvicinato da cinque persone, tre del Pdl -  Le offerte più concrete che mi hanno fatto sono state la ricandidatura e la rielezione sicura -  Ho comprato casa a Pescara, devo pagare ancora un mutuo da 150 mila euro. Io gli ho detto che avevo questo mutuo” Cosa pensate abbiano risposto loro? La risposta, a detta di Antonio Razzi, è stata: “Ma che problema c’è? Lo estinguiamo››.
Massimo Calearo (ex Pd, ex API ),invece, in un’intervista al “Riformista” afferma testualmente quanto segue: ‹‹ Dai 350mila al mezzo milione di euro,e pensi che la quotazione, nei prossimi giorni, può ancora salire, soprattutto al Senato -  I prezzi, quelli per convincere un indeciso a votare la fiducia al governo, per adesso sono questi››.
La paura di molti parlamentari è quella di non essere più inseriti d’ufficio nelle varie liste, e così dunque vedere cancellata la propria carriera.
Infatti oggi, il giudizio degli elettori sulla persona da eleggere, sulle sue qualità o magagne, si dà solo dove esiste un qualche rapporto personale tra gli uni e l’altro, e ciò avviene in quei paesi dove c’e’ una legge elettorale maggioritaria basata su collegi uninominali.
Non può accadere in Italia, invece, dove, come si sa, non si votano «persone» ma «liste»: immodificabili e preconfezionate dai vertici dei partiti.
In Italia, insomma, se per qualunque motivo il politico corrotto è gradito ai suoi capi può dormire sonni tranquilli: niente galera e la carriera sicura come prima ( e di testimonianze ne abbiamo tante).
Il vero scandalo per i fedelissimi del premier non e’ la compravendita dei parlamentari,ma la magistratura che indaga.
La verità è che questa penosa “COMPRAVENDITA” , che definiamo becera, insolente, sciatta e sconsacrante  è l’altra faccia, l’ultima, di un potere sempre più debole e disperato, e per questo sempre più temerario e irragionevole.
A questo proposito , chiediamo che venga cambiata questa legge elettorale, dove ogni cittadino,  liberamente e democraticamente, può e deve  scegliersi il candidato a cui dare il proprio voto di fiducia  riconoscendone il valore etico e morale, principi  su cui basa le fondamenta il  Movimento Nazionale Cristiano –Liberale.


                                                                                  Il Presidente del M.N.C.
                                                                                        Angelo Sciascia

 
 
 

IL DIVARIO TRA NORD E SUD

Post n°9 pubblicato il 08 Dicembre 2010 da mnc_2010
 

 

DICHIARAZIONI DEL GOVERNATORE ZAIA: "La Campania deve arrangiarsi"

"Sul fronte dei rifiuti la Campania si deve arrangiare. Già è scandasolo che tempo fa sia intervenuto l'esercito, anche perchè i rifiuti li producono tutti gli italiani". Lo ha detto, alla trasmissione televisiva "Mattino cinque", il governatore del Veneto, Luca Zaia. "Il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, è un amico, lo stiamo aiutando sul fronte della sanità inviando dei super cosulenti dal Veneto. - ha aggiunto il governatore leghista - Noi capiamo la loro situazione, e parlo anche di Scopelliti e della Polverini, hanno ereditato delle situazioni disastrate che debbono recuperare, noi siamo qui per fare la nostra parte, ma gli sprechi ci sono".

Zaia dimentica una cosa fondamentale: Non abbiamo bisogno di super consulenti, li abbiamo gia', e non dimentichi che le intelligenze meridionali sono tutte al Nord in qualsiasi settore, soprattutto nella Sanità.
Zaia dovrebbe chiedere a gran voce che vadano via  tutti quei politici corrotti, che hanno determinato nel corso di questi anni la situazione di degrado nel meridione.

 

 

 
 
 

GLI UOMINI DEL PDL "COSENTINO"

Post n°8 pubblicato il 08 Dicembre 2010 da mnc_2010
 

Articolo pubblicato su Campania Report

Il tribunale del Riesame di Napoli ha respinto la richiesta di revoca dell'ordinanza di custodia cautelare avanzata dai legali dell'ex sottosegretario all'Economia Nicola Cosentino, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Il provvedimento restrittivo a carico del coordinatore regionale del Pdl della Campania era stato emesso nel novembre del 2009 dal giudice per le indagini preliminari di Napoli Raffaele Piccirillo. Per il tribunale del Riesame, la richiesta degli avvocati difensori di Cosentino non va accolta perchè sussistono le condizioni che motivano le esigenze cautelari. I legali di Cosentino avevano chiesto la revoca del provvedimento restrittivo dopo che il Parlamento in estate aveva respinto l'esecuzione dell'arresto dell'esponente del Pdl. Ma per i magistrati partenopei il coordinatore regionale del Pdl va processato dai colleghi della procura di Napoli.

A voi i commenti!

 
 
 

Pensiero Di Giorgio La Pira

Post n°7 pubblicato il 07 Dicembre 2010 da mnc_2010
 
Tag: la pira

“La politica è l'attività religiosa più alta dopo quella dell'unione con Dio, perché è la guida dei popoli.
È una responsabilità immensa, un severissimo servizio che ci si assume”
                                                              
                                                                             G.La Pira 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Gi.go.loortica49angelo.sciasciamaenlenicinziacammareregretapietrobonmnc_2010tatianacal1leon1970Rosecestlavieciuffoblu1972darpin0crisalide6Dominellaunblogaquattrozampe
 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom