Creato da: massimo.maneggio il 21/11/2008
spazio autonomo di un giornalista senza sponsor...
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

massimo.maneggioRosecestlavienina.monamourGeisha_Donnamax542011vita.perezcassetta2Vasariah4SEMPLICE.E.DOLCEVEDI_SE_TI_PIACCIOsantinariccileoncinobianco1Signorina_Golightlycostanzatorrelli46bob_geko
 

Ultimi commenti

&#1593;&#1740;&#1606;&#1705;...
Inviato da: عینک
il 15/10/2017 alle 18:34
 
best blog ever
Inviato da: ساعت
il 06/07/2017 alle 12:42
 
Thanks for this post
Inviato da: سئو
il 06/07/2017 alle 12:41
 
Thanks for this blog
Inviato da: سئو
il 06/07/2017 alle 12:37
 
best blog
Inviato da: جعبه گل
il 07/06/2017 alle 11:31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I miei link preferiti

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

 

Volley Bisignano, che rimonta a Belvedere

Post n°1427 pubblicato il 24 Marzo 2019 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

Comunicato stampa —

Vittoria in rimonta del Bisignano che batte il Belvedere per 3-2 fuoricasa. Primo set sull’onda dell’equilibrio. Squadre che non rinunciano ad attaccare e difese che faticano a contenere le ottime schiacchiate dei martelli. Finale tiratissimo, due battute errate per il Bisignano, leggera incisivitá a muro per il Belvedere che chiude il primo set con un tiratissimo 32-30. Il secondo set inizia con una buona verve cratense che va in avanti e fa ben sperare i tifosi sugli spalti di Belvedere. È un fuoco di paglia perchè crescono le indecisioni e i timori, il Belvedere alza il ritmo e sfrutta la difesa non eccellente dall’altra parte. Il Bisignano si riporta sotto prima di crollare sul 25-21. Terzo set e Bisignano che vuole dare un senso alla sua gara, accorciando le distanze con il 25-22 in proprio favore: limitando lo scollamento tra le linee, il Bisignano si riporta in gara. Quarto set, Bisignano non molla e si libera di qualche patema mentale. Il Belvedere è quasi sulle corde, il Bisignano si rimette in marcia e pareggia vincendo il parziale sul 25-21, a dimostrazione di una squadra che in quanto a caparbietá di certo non è seconda  a nessuno. Al quinto set, protagonista la direttrice di gara che allontana mister Amodio dal parquet e addirittura dalla struttura. Il Bisignano vince il set per 16-14 e conquista due punti. Per la cronaca, vietato l’accesso al mister anche dopo la fine della gara in palestra. Chi di dovere, chieda scusa.

Ufficio stampa volley Bisignano

24-3-2019

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano - Milani Rende 3-1

Post n°1426 pubblicato il 17 Marzo 2019 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

--- Comunicato stampa ---Volley Bisignano – Milani Rende 3-1 (25-18, 25-20, 20-25, 25-19)Volley Bisignano: A. Amodio, L. Amodio, Balestrieri, Barex, Caputo, Cosentino, Chimenti, Esposito, Ferraro, Grosso, Iaquinta, Pugliese. Allenatore: AmodioMilani Rende: Abbotta, Caruso, Cozza, Donato, Donnici, Filice, Froio, Iannace, Mari, Mazzuca, Totera. Allenatore: Crispino.Arbitri: Luca Verta – Valeria VitolaLa Volley Bisignano è tornata in campo dopo l’eliminazione in Coppa Calabria per mano del Cinquefrondi. Il campionato ha posto davanti al pubblico sempre numeroso di Collina Castello la squadra da mister Renato Amodio contro la Milani Rende in cui milita l’ex capitano cratense Iannace. Prima del match, il presidente Lino Amodio ha chiesto ai suoi ragazzi di pensare solamente a dare il meglio in campo, mentre il mister bisignanese ha ribadito comunque la sua soddisfazione per l’intensità mostrata dal gruppo. Era però troppo importante tornare alla vittoria, la Volley Bisignano contro la Milani Rende ha infatti impresso il suo gioco e anche qualche carica in più dopo le ultime gare non troppo fortunate. I cratensi hanno conquistato il doppio vantaggio, per poi lasciare in mano ai rendesi il terzo set. Gara chiusa poi al quarto parziale e Volley Bisignano che è tornata così alla vittoria, tre punti che daranno sicuramente slancio e altre motivazioni da qui sino al termine della stagione.Da ricordare, inoltre, come stamattina alla palestra della scuola elementare del Campo Sportivo si è tenuto il triangolare under 13 tra Volley Bisignano, Taverna e Polisportiva Montalto. A vincere, in generale, come sempre è stata la voglia di aggregazione che permette sempre a tanti giovani di poter praticare lo sport per quello che è: un presupposto necessario per diventare gli uomini del domani. Ufficio stampa Volley Bisignano 17-03-2019

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Cinquefrondi-Volley Bisignano 3-2 coppa Calabria

Post n°1425 pubblicato il 13 Marzo 2019 da massimo.maneggio

---Comunicato stampa---
Termina l’avventura della Volley Bisignano in Coppa Calabria per mano del Cinquefrondi, che approda così in finale dopo la sfida di ritorno. Al meglio del doppio confronto la spuntano così i reggini, squadra che ha indubbiamente un maggior potenziale anche se contro i nostri ragazzi cratensi hanno mostrato sicuramente un impegno non indifferente. Teniamo a ringraziare tutti i tifosi che sono arrivati a Cinquefrondi grazie al pullman offerto dall’amministrazione comunale di Bisignano e dall’assessore allo Sport Pierfrancesco Balestrieri. Il progetto Volley Bisignano non esce però ridimensionato da questa sconfitta: si sapeva che il doppio impegno contro il Cinquefrondi era il peggiore che potesse capitare, contro una squadra prima in classifica in Serie C e che in queste categorie è solamente di passaggio. Ora testa al campionato, per chiudere al meglio questa stagione, sicuramente di rilancio per la Volley Bisignano, che ha dimostrato in questi mesi di potersela giocare in ogni palazzetto con una società attenta a rilanciare il settore giovanile e con un pubblico sempre fervente per i ragazzi cratensi.
            Ufficio stampa Volley Bisignano
                   13-03-2019

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Corigliano-Volley Bisignano 3-1

Post n°1424 pubblicato il 10 Marzo 2019 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

--- Comunicato stampa ---Esce sconfitta la Volley Bisignano dal match di Corigliano. Il 3-1 esterno subito entra nell'album dei rimpianti, che questa stagione sta ormai allargando sempre piú. La Volley Bisignano era andata in vantaggio nel primo set sul 25-12, segnale di come l'inizio era stato dei migliori. La gara peró non era finita (ovviamente) e il team di Bosco davanti al proprio pubblico non voleva di certo sfigurare. L'intensità della sfida è aumentata e - come spesso accade - le movenze finali sono sempre piú il cruccio dei cratensi. Secondo set perso sul 25-22, terzo sul 25-23. Nel quarto parziale, gioco ancora piú tirato ma set in cui la Volley Bisignano si è arresa sul 28-26. Tre punti al Corigliano e Volley Bisignano che deve pensare alla Coppa Calabria: Cinquefrondi non è imbattibile, ma servirá la gara perfetta. Ufficio stampa Volley Bisignano 10-3-2019

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano - Polisportiva Montalto 2-3

Post n°1423 pubblicato il 03 Marzo 2019 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

--- Comunicato stampa ---
Volley Bisignano – Pol. Montalto 2-3 (24-26, 25-27, 25-18, 25-23, 14-16)
Volley Bisignano: L. Amodio, Algieri, Balestrieri (L1), Caputo, Cosentino, Chimenti, Esposito, Ferraro (cap), Grosso, Pugliese, Barex (L2). Allenatore: Amodio.
Pol. Montalto: Aiello, Barile, Berardi (L1), Falbo, Ferraro, Fiorino, Garofalo (L2), Gonnelli, Incutto, Mazzuca, Piccione, Rota, Zingone (cap). Allenatore: Rota
Arbitri: Raffaele Moscato – Antonio Richichi

Derby di campionato tra Volley Bisignano e Polisportiva Montalto, società accomunate dalle distanze geografiche relativamente vicine, da un modo sano di vedere lo sport e dalle… giuste rimostranze mostrate nelle scorse settimane nei riguardi della Federazione, rivendicando una maggiore attenzione verso quanto succede, consapevoli di avere una responsabilità, innanzitutto, verso i tanti appassionati della zona. Squadre cariche dopo gli impegni infrasettimanali: il Montalto ha battuto il Diamante 3-1 in campionato mercoledì, la Volley Bisignano ha sfiorato l’impresa contro il Cinquefrondi in Coppa Calabria, sconfitta solamente all’ultimo pallone del tie-break. Chiaro è che la gara odierna al palazzetto di Collina Castello è stata anche un concentrato di energie, buoni colpi tecnici e anche qualche stanchezza mentale accumulata. Che la partita non era facile si poteva ben prevedere, che la Volley Bisignano soccombesse sul doppio svantaggio era difficile ipotizzarlo: il Montalto è stato incisivo nei momenti finali del primo e del secondo set. La reazione degli uomini di Renato Amodio si è concretizzata al terzo e quarto parziale, vinti con scioltezza e poi con apprensione. Al tie break, invece, è stato il Montalto a chiudere la contesa: due punti vanno agli ospiti, un punto per la Volley Bisignano. Domenica a Corigliano la Volley Bisignano si giocherà praticamente l’occasione per rimanere attaccata al treno playoff.

Ufficio stampa Volley Bisignano
03-03-2019


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano - Cinquefrondi 2-3

Post n°1422 pubblicato il 28 Febbraio 2019 da massimo.maneggio
 
Tag: volley


--- Comunicato Stampa ---

Volley Bisignano-Cinquefrondi non è stata semplicemente la semifinale di Coppa Calabria: la inquadriamo – forse con immodestia – negli spazi da promozione per il movimento pallavolistico, anche per quello calabrese che spesso non mette le squadre nelle migliori condizioni.
Lo spettacolo di Collina Castello, arbitrato da Luca Scalzo e Cristian Palumbo, ha entusiasmato il numeroso pubblico che ha seguito con trepidazione il match nelle due ore e mezza di gioco: il 3-2 dei reggini ha premiato la caparbietà degli uomini allenati da Tomasello, mentre i ragazzi di Renato Amodio sono ormai la squadra che tutti temono a questo punto. Dicevamo del pubblico: encomiabile, sia quello che ha seguito il match dal vivo nonostante gli orari proibitivi, sia quello collegato dal web. 
La gara è stata un turbinio di emozioni, ben giocata dalle due squadre che sono state sicuramente più lucide nella visione proponente e negli attacchi piuttosto che nelle ricezioni. Il primo set ha premiato Cinquefrondi sul 25-19 in proprio favore, da allora la Volley Bisignano ha alzato il ritmo e ha pareggiato grazie alle imbeccate offensive di Caputo, Ferraro e Lucantonio Amodio, serviti da Esposito. Ma citiamo anche Pugliese, De Marco, Cosentino e Balestrieri che tornava in campo dopo un po’ di tempo. Secondo set tirato sul 25-23, terzo set vinto sul 25-19. La festa non era incominciata, la contesa non era finita qua: lo sapevano bene i pallavolisti di un Cinquefrondi che non ha avuto timori nelle proprie potenzialità. Al quarto gioco la Volley Bisignano ha subito più… se stessa e l’incredulità nel gestire il match, calando psicologicamente e perdendo la contesa sul 17-25. Quinto e ultimo set al cardiopalma, tre matchpoint per Bisignano, due per Cinquefrondi e 19-17 in favore dei reggini, che hanno vinto un incontro incredibile. Ora testa al Montalto per il campionato, poi si penserà alla sfida di ritorno.

Ufficio stampa Volley Bisignano
28-02-2019

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano vince a Lamezia

Post n°1421 pubblicato il 23 Febbraio 2019 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

--- Comunicato stampa ---
Tre punti per continuare la risalita: la Volley Bisignano rimette la marcia alta e batte il Lamezia per 3-0. Sul neutro di Girifalco gli unici patemi sono dettati dal blackout che si abbatte nel primo set con la conseguente interruzione del gioco. Nonostante ciò, set vinto per 25-21 e nessun problema evidente nel corso del match. Il secondo e terzo parziale sono chiusi sul 25-12 e 25-18 in proprio favore, utile viatico per pensare con maggior ottimismo al match contro il Cinquefrondi. Giovedi sera, davanti al nostro pubblico di Collina Castello, si giocherá la semifinale di andata per quanto riguarda la Coppa Calabria: un appuntamento da non perdere...e da non fallire. 
 Ufficio stampa Volley Bisignano 23-02-2019

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano - Volo Virtus Lamezia 3-1

Post n°1420 pubblicato il 17 Febbraio 2019 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

Volley Bisignano – Volo Virtus Lamezia 3-1 (25-18, 24-26, 26-24, 25-21)
Volley Bisignano: A. Amodio, L. Amodio, Algieri, Caputo, Cosentino, Esposito, Ferraro, Grosso, Pugliese, Barex (L). Allenatore: Amodio.
Volo Virtus Lamezia: Battimelli, Cannarella, Colloca, Gaetano, Grandinetti, Morello, Perri, Pontieri, Renda, Saffioti, Tarquini, Viterbo. Allenatore: Cittadino.

Serata di sofferenza sportiva al palazzetto di Collina Castello dove la Volley Bisignano ha superato per 3-1 la Volo Virtus Lamezia, continuando così una striscia positiva sicuramente importante (13 punti nelle ultime cinque gare), da sottolineare in vista playoff. Al risultato odierno si abbina anche la “prima” per la nuova divisa, che sarà utilizzata d’ora in poi per celebrare i trentacinque anni di attività di una società sportiva che è stata recentemente premiata per gli ottimi risultati maturati in campo giovanile: «Soddisfazione importante – ha dichiarato recentemente il presidente Lino Amodio – a dimostrazione di come una società pallavolistica non si occupa solamente della prima squadra, ma punta con decisione anche a tutte le fasce di età, impegnandole nei vari campionati». La domenica di campionato è stata così completata dalla prestazione della squadra allenata da Renato Amodio, che avrà il compito di inseguire gli obiettivi stagionali con coraggio e abnegazione. Oltre al campionato, infatti l’obiettivo societario è di ben figurare in Coppa Calabria dove è stata già stabilità la gara d’andata per la semifinale contro il Cinquefrondi, che si disputerà giovedì 28 febbraio davanti al proprio pubblico. Ci sarà tempo per arrivare al meglio all’incontro.

Ufficio stampa Volley Bisignano
17-02-2019

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Foibe, una riflessione

Post n°1419 pubblicato il 08 Febbraio 2019 da massimo.maneggio

Foibe, fra guerra e pulizia etnica

(di Luca Montalto)

Fra pochi giorni sarà il giorno del ricordo delle Vittime delle Foibe. Un argomento per anni tabù, lunghi silenzi e tesi contrastanti. Ciò che accadde fra il 1943 ed il 1945 fu solo la conseguenza dell’occupazione italiana o un vero atto di pulizia etnica ?

 

Basovizza, Bus de la Lum, Monrupino, Semich sono solo alcune località  della Venezia Giulia che custodiscono i resti di tanti civili massacrati per il solo torto di essere italiani. Per la loro orografia impervia le foibe furono scelte per nascondere  o rendere difficile il recupero i corpi di tutti coloro che furono giustiziati o, peggio ancora come da testimonianze dei pochissimi sopravvissuti, gettati vivi legati fra loro.

  Questi massacri furono il preludio a quello che fu noto come l’esodo giuliano-dalmata, di cui ancora oggi non si riesce a quantificare con precisione il numero, cifre più prudenti parlano di 250.000 persone altre stime parlano di 350.000. Molti di quelli incerti finirono nelle foibe, di altri non si seppe molto, complice il clima di sbando post armistizio del 1943. Uffici del Governo Italiano presi d’assalto e  distrutti, archivi irrimediabilmente persi contribuirono a non questo clima di incertezza.

  Una pagina molto buia del periodo più triste della storia Italiana post- unitaria. Per  arrivare a stabilire un giorno della memoria il Parlamento Italiano ha impiegato quasi sessanta anni, dopo non poche difficoltà, veti e varie commissioni di inchiesta. Di certo la situazione nel Venezia Giulia era di non facile gestione sin dall’epoca dell’Impero Austro-Ungarico.

  Dopo un periodo di relativa calma con la primavera dei popoli a metà Ottocento, anche in quelle zone  il sentimento di appartenenza nazionale cessò di essere una prerogativa delle classi elevate e cominciò, gradualmente, a estendersi alla masse. L’irredentismo italiano rinvigorito dalla cessione del Veneto al Regno d’Italia fu controbilanciato da una germanizzazione e slavizzazione dell’area imposto dal Governo Austro-Ungarico. L’equilibrio socio-politico molto fragile riuscì a resistere senza esplodere fino al primo post dopoguerra. Con la redistribuzione “monca” delle sovranità sui territori i contrasti fra slavi ed italiani ebbero un impulso fra cui si ricordano l’incendio del Narodni Dom da parte degli italiani e la gli incidenti di Spalato che culminarono con l’omicidio del comandante della Marina Italiana da parte delle popolazioni slave. Episodi da ambo le parti segnarono l’inizio del periodo buio. Dopo  la  presa del potere del Partito Fascista, le autonomie culturali e linguistica della parte di popolazione di origine slava venne meno, ma gli episodi di repressione furono limitati. La situazione precipitò dopo l’invasione dell’Italia nel 1941. Furono devastati villaggi, azioni tipici di repressione furono all’ordine del giorno. Vennero creati i campi di concentramento di Arbe e Gonars dove furono internate parte della popolazione slava.

  Dopo l’armistizio del 1943 le situazioni si capovolsero. Le popolazioni di origine slave approfittando del vuoto di potere improvvisarono tribunali.  Migliaia di persone furono torturate e passate alle armi. Deportazioni, esecuzioni furono la terribile vendetta nei confronti di coloro che si erano resi colpevoli della collaborazione con le forze di occupazione italiana e tedesca. Tante  testimonianze  sono state raccolte su come il rigurgito di bieco giustizialismo, nazionalismo orientati allo sradicamento della presenza italiana nell’area. La popolazione di origine italiana ebbe altra soluzione che scappare via. 

Le stragi delle foibe, dopo aver avuto un profondo impatto sull’opinione pubblica, divise molto sulla sua interpretazione. Seguirono lunghi silenzi da parte delle istituzioni e diverse tesi contrastanti e contrapposte furono diffuse. Alcune influenzate dalla posizioni ideologiche ed enfatizzate dalla fede politica. Di sicuro si ha che quanto accaduto è stato uno dei più bassi della civiltà.

Per evitare il rigurgito di movimenti razzisti e nazionalisti servirebbe una ben maggiore diffusione della conoscenza della nostra storia, a partire dalle scuole. E’ doveroso che tutti conosciamo  cosa avvenne a Sant’Anna di Stazzema, alle Fosse Ardeatine, ad Auschwitz, le scorribande dei Goumier Francesi nella Ciociaria  e appunto le foibe.  Altrettanto doveroso è sapere anche che cosa hanno rappresentato il massacro di  Domenikon  o il campo di concentramento di Arbe e Gonars.

Nel 2010 in  occasione dell’incontro a Trieste dei Presidenti di Italia, Croazia e Slovenia, prima del concerto in Piazza Unità d’Italia, come atto di reciproca riconciliazione i tre presidenti hanno deposto una corona di fronte alla lapide che ricorda l’incendio del Narodni Dom la Casa del Popolo slovena data alle fiamme nel 1920 dai nazionalisti italiani recandosi poi insieme a rendere omaggio al monumento che ricorda l’esodo degli italiani dall’Istria e dalla Dalmazia In quella occasione, sono state ricordati sia la tragedia delle vittime del fascismo italiano sia le vittime della folle vendetta delle autorità postbelliche dell’ex-Jugoslavia.

Dare un peso storico corretto è un passo fondamentale  per la costruzione di una memoria europea fondata sull’etica della responsabilità e aperta alla dimensione globale e multietnica delle società in cui  viviamo, al di là di una memoria nazionale per creare una memoria della pace e di fraternità fra i popoli, affinché quanto successo in passato non accada mai più. In questo ruolo importante è demandato alla scuola ed agli organi di informazione. Fare un’informazione faziosa, di parte, che non rispecchia la realtà contribuisce a scavare solchi fra parti contrapposte e ad inasprire i rapporti. 

Luca Montalto

  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano - Roccella 3-1 (Coppa Calabria)

Post n°1418 pubblicato il 07 Febbraio 2019 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

Comunicato stampa
La Volley Bisignano accede alle semifinali di Coppa Calabria. Il 3-1 conquistato in casa contro il Roccella ribalta il 2-3 dell'andata, permettendo ai cratensi di affrontare il Cinquefrondi nel prossimo turno. Non è stata una passeggiata contro la squadra reggina, ben messa in campo, esperta e capace di mettere in difficoltá i cratensi. Non a caso, il grande equilibrio è stato visibile nei primi tre set, con il doppio vantaggio bisignanese (28-26, 25-19) e il parziale vinto dal Roccella (23-25) senza grossissime differenze. Poi al quarto campo, allungo decisivo biancoblu sul 25-15 a salutare il pubblico di Collina Castello, presente nonostante l'orario non certo dei migliori. Gara dunque vinta per proseguire ora in campionato: domenica sfida in trasferta contro il Rossano, altra pretendente ai playoff. Servirá ora un po' ricaricare le batterie e pensare subito al match di Serie C.
Ufficio stampa Volley Bisignano
7-2-2019

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »