Creato da: massimo.maneggio il 21/11/2008
spazio autonomo di un giornalista senza sponsor...
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

massimo.maneggioFLORESDEUSTADLaStanzaChiusamassimiliano650tempestadamore_1967prefazione09MAGNETICA_MENTE.2017nurse01paperikhletizia_arcurimarco1961dgl1NonnoRenzo0Stratocoverslisa.dagli_occhi_bluvita.perez
 

Ultimi commenti

Anche se ovviamente tifo Ferrari, onore al merito, il...
Inviato da: Mr.Loto
il 16/11/2020 alle 11:05
 
Molti hanno trovato l'amore online. Invece io ho...
Inviato da: cassetta2
il 25/12/2019 alle 16:56
 
very nice
Inviato da: brand118
il 18/09/2019 alle 10:14
 
tnx
Inviato da: nihad118
il 18/09/2019 alle 10:11
 
Me lo ricordo bene, ero poco più che ventenne quando Scirea...
Inviato da: Mr.Loto
il 02/09/2019 alle 18:03
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I miei link preferiti

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

 

Mongrassano, Sinopoli entra in Consiglio comunale

Post n°1575 pubblicato il 25 Ottobre 2021 da massimo.maneggio

 

Sono onorato nel ricoprire il ruolo di Consigliere Comunale del Comune di Mongrassano a metà del mandato.  Questo privilegio, non vi nascondo, da un lato mi emoziona profondamente, dall’altro mi rende consapevole della grandissima responsabilità che questa carica comporta: rappresentare i cittadini e servire la nostra comunità.

Con profondissima emozione ho preso la parola per la prima volta nel Consiglio Comunale svolto nei giorni scorsi. Sono subentrato per surrogazione ad altri quattro consiglieri che mi hanno preceduto in termini di preferenze, ma ci tengo a precisare che in questo posto si sarebbe potuto sedere chiunque di noi. Tutti i componenti della lista “Mongrassano Rinasce” avevano deciso che a metà mandato sarebbe stato opportuno fare una sostituzione dei consiglieri eletti di minoranza, ovviamente escluso il capolista, allo scopo di fare una esperienza in vista delle prossime elezioni amministrative. A noi interessano, da sempre, solo e soltanto le idee i valori e contenuti che sono alla base della nostra lista.

 

Il luogo per risolvere i problemi della città

 

Questi concetti e obiettivi sono stati condivisi e recepiti all’interno del programma di coalizione. È dunque un programma che sentiamo intimamente nostro, nel quale crediamo con convinzione.

Bisogna ridare importanza e centralità al Consiglio Comunale, che è il luogo del confronto sui problemi della città, della dialettica, delle idee e delle proposte. Mi faccio portavoce con i cittadini per valorizzare due elementi fondamentali: l’ascolto e il confronto, che in una parola rappresentano il dialogo, onesto e leale.

Ho un sogno concreto: la crescita nel rapporto di mutua relazione fra il Sindaco, e l’Organo Elettivo, il Consiglio Comunale in tutte le sue componenti, per conseguire le nostre finalità, insieme. Auguro di avere con la maggioranza delle collaborazioni in progetti condivisi e che abbia lo stimolo per promuovere la comprensione e la condivisione di nuove idee.

 

Sarà una opposizione dura ma leale

 

Non voglio fraintendimenti: sarò un obiettivo controllore della maggioranza, censore delle idee sbagliate e non condivisibili e promotore dei progetti buoni, ma al contempo e soprattutto un difensore dei cittadini tutti. Rinuncio alle pratiche demagogiche e semplicistiche del “vince chi urla di più”, ho ragione di credere che questo non sia il mio modo di vedere la politica.

Quella democrazia di cui ho parlato in principio, si concretizza – certamente - nel confronto ma anche nella collaborazione trasparente tra maggioranza e opposizione. La sede di questo incontro e confronto deve essere l’aula consiliare, composta da noi che abbiamo ricevuto legittimazione dai nostri concittadini e che abbiamo pari diritti e pari doveri.

 

Avversari, ma non nemici

 

Il ruolo e il modo di intenderlo è fondamentale per capire con quale spirito si affrontano i problemi. Dentro e fuori il consiglio, come ha avuto modo di ribadire Alberico Salerno, che ha sottolineato recentemente in un’intervista come la priorità debba essere esclusivamente concentrata sul bene e sul progresso del paese di Mongrassano.

Credo per questo nel nostro ruolo istituzionale, la cui essenza sta nella capacità di svolgere la difficile opera di mediazione e di tramite, tra i cittadini e le decisioni pubbliche. Mongrassano, le sue frazioni e la sua gente ha bisogno di tutti noi. “In politica esistono avversari, non devono esistere nemici”.

I problemi da affrontare nel nostro paese sono tanti e complessi: problemi dei servizi, delle infrastrutture, dell’occupazione e del lavoro, la sicurezza dei cittadini, l’ambiente, l’urbanistica, lo sport, i giovani.

Non sarò in alcun momento il consigliere solo di coloro che mi hanno votato e permesso oggi di sedere in quest’aula in loro rappresentanza, ma avrò attenzione e rispetto per tutti voi, per tutte le posizioni ideali e politiche che esprimete: dedicherò senza risparmio le mie energie per l’interesse della comunità. Chiedo ai colleghi e a tutti i cittadini di starmi accanto ed aiutarmi in questo importante e, per me, entusiasmante impegno.  Ancora di cuore, Grazie.

Dino Sinopoli

Consigliere comunale “Mongrassano Rinasce”

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Trenitalia per la prevenzione in Calabria

Post n°1574 pubblicato il 18 Ottobre 2021 da massimo.maneggio

FS ITALIANE, “FRECCIAROSA”: MERCOLEDÌ 20 OTTOBRE LA PREVENZIONE VIAGGIA IN TRENO FRA COSENZA E REGGIO CALABRIA

·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​Martedì 19 ottobre e mercoledì 20 ottobre consulenze anche a bordo del treno Frecciarossa fra Roma Termini e Reggio Calabria Centrale

Reggio Calabria, 18 ottobre 2021

Anche quest’anno l’Associazione IncontraDonna Onlus insieme a Trenitalia – Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane – con il patrocinio del Ministero della Salute, promuove, per tutto il mese di ottobre, l’iniziativa “Frecciarosa - la prevenzione viaggia in Treno”, campagna per la prevenzione dei tumori femminili.

Medici specialisti e volontari di IncontraDonna viaggeranno a bordo treno per effettuare consulenze gratuite e diffondere la versione digitale del “Vademecum della Salute”.

In Calabria, mercoledì 20 ottobre, i treni regionali sui quali poter ricevere la consulenza sono:

·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​R22004 Cosenza – Reggio Calabria (09:36 – 12:12)

·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​R22108 Reggio Calabria – Cosenza (13:10 – 15:50)

Martedì 19 ottobre e mercoledì 20 ottobre, i treni Frecciarossa su cui poter ricevere la consulenza sono:

·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​FR 9583/9585 Roma Termini - Reggio Calabria (13:00 - 18:48 ) il 19 ottobre

·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​FR 9588/9590 Reggio Calabria - Roma Termini (10:11 - 15:55) il 20 ottobre

Per approfondire:

https://incontradonnadigitale.it/programma-frecciarosa-a-bordo-treno/

https://www.fsnews.it/it/focus-on/corporate/2021/9/30/frecciarosa-2021.html

Elisabetta Reale

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Bisignano - quattro priorità per i candidati a sindaco

Post n°1573 pubblicato il 19 Settembre 2021 da massimo.maneggio

Sono Annamaria Gaccione, candidata nella circoscrizione Nord con il gruppo “Tesoro Calabria”. La mia scelta di candidarmi alle elezioni regionali non esclude comunque un certo interesse per le elezioni comunali della mia città, Bisignano.

Il mio augurio ai candidati a sindaco è di compiere una campagna elettorale all’insegna del rispetto, dei contenuti e della buona politica. Proprio per questo, molti sono ancora i temi inevasi o spesso non completamente considerati ma che meritano una grandissima attenzione.

Rivolgo un appello ai candidati a sindaco in merito a quattro punti non più rimandabili:

1)      Non si può più sottovalutare quanto accade sul fronte sanitario. L’emergenza dovuta alla pandemia ha purtroppo messo in secondo piano un depotenziamento dei servizi offerti dal poliambulatorio locale. La struttura bisignanese ha sempre meno professionisti e dottori, costringendo così l’utenza a doversi spostare continuamente o rimandare ad eternum visite e controlli di primaria urgenza. Chiedo ai candidati quali saranno le contromisure una volta eletti: questi sono problemi primari e non più trascurabili.

2)      La questione ambientale è un altro tema che deve necessariamente essere chiarito, sia sui palchi nonché nelle intenzioni. Senza se e senza ma, c’è bisogno di una politica che chiarisca le priorità di questa comunità: i casi legati alla depurazione ci confermano come abbiamo bisogno di un nuovo modo di affrontare l’argomento. Legando la comunità a sani progetti e ad ammodernamenti necessari, non più prorogabili.

3)      Servono risposte anche sul fronte lavorativo. Perché alcune tematiche, come l’annosa vicenda della casa di riposo, tengono ancora banco. Soprattutto la classe politica del passato non è riuscita ad attrarre nuovi investitori in città, nonché ha puntato pochissimo sul rilancio del centro storico. Chiedo ai candidati a sindaco quali siano le contromisure per arginare un problema lavorativo tangibile: non è il politico che deve promettere posti di lavoro, ma il politico è tale se riesce a migliorare le condizioni di vita dei suoi cittadini.

4)      Collegandomi a quest’ultimo passo, chiedo ai candidati a sindaco quali saranno le iniziative per ripopolare Bisignano. I dati Istat legati al 2021 ci consegnano una città con meno di 10mila abitanti, che ha perso mille unità circa dal nuovo millennio in poi. E che ne perderà ulteriormente nei prossimi anni, se non saranno intraprese delle giuste contromisure.

Mi auguro di ricevere delle risposte concrete in merito ai punti sopra evidenziati, nell’interesse della cittadinanza tutta. 

Annamaria Gaccione

Candidata circ. Nord “Tesoro Calabria”

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Matrimonio albanese presto l'evento

Post n°1572 pubblicato il 16 Settembre 2021 da massimo.maneggio

Comunicato stampa “Matrimonio Arbëreshë”

Il matrimonio arbëreshë per un buon proposito futuro. Il Comune di Santa Sofia d’Epiro che, grazie al contributo Pac Calabria 2014/2020 Azione 1, riparte con un punto forte della sua tradizione.

Due giorni di studio e di confronto, ma anche di emozioni nel comune di Santa Sofia che, per volere dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Daniele Atanasio Sisca, punta alla riscoperta dei valori fondanti, abbinandoli a una promozione turistica di buon livello.

Venerdì 24 settembre alle 18 si terrà una tavola rotonda nei locali della biblioteca civica “Angelo Masci”, dibattendo sulla tutela delle minoranze linguistiche. Con “Riscopriamo il nostro antico patrimonio culturale per dare un futuro all’Arberia: iniziative e proposte” si cercherà di dare oltre i temi standard, proponendo anche soluzioni per il futuro.

Saranno presenti oltre al sindaco Sisca, l’ambasciatore dell’Albania dott.ssa Anila Bitri Lani, l’esperto di cultura e costumi arbreshe (e dir. artistico dell’evento) il prof Francesco Scorza, il docente Unical prof. Francesco Altimari, e il docente dell’Università di Palermo, il prof. Matteo Mandalà. A coordinare i lavori il giornalista Massimo Maneggio.

Domenica 26 settembre dalle ore 20 la rappresentazione del matrimonio arbëreshë. Un evento molto sentito in città, che coinvolgerà tanti ragazzi e tanti esperti, uniti nella consapevolezza di poter riportare in alto una pagina importante della propria comunità.

Amministrazione Comunale Santa Sofia d’Epiro

16/09/2021

Ulteriori info sui canali social: https://www.facebook.com/ComuneSantaSofiadEpiro/

https://www.instagram.com/comune_santasofiadepiro/?hl=it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Bisignano, furto sul Crati

Post n°1571 pubblicato il 07 Settembre 2021 da massimo.maneggio

Regione Carabinieri Forestale “Calabria”

- Gruppo di Cosenza -

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Bisignano: furto di materiale nel fiumeCrati. Due arresti

 

COSENZA 7 settembre 2021-  I militari della StazioneCarabinieri Forestale di Acri coadiuvati dai colleghi di Cerzeto e MontaltoUffugo hanno tratto in arresto due persone colte in flagranza di reato mentreprelevavano materiale inerte dall'alveo del Fiume Crati, in località Marinellanel comune di Bisignano (CS). I militari nel corso di un servizio mirato atto areprimere tali condotte illecite si appostavano dalle prime ore del mattinonell'alveo del Fiume Crati sorprendendo due soggetti nell'atto di trafugare ilmateriale inerte prelevato abusivamente dal greto fluviale, F. M. 46 anni e A.T. 59 anni.

Gli inerti venivanoprelevati dal greto del fiume con l’ausilio di un escavatore, caricati su unautocarro e successivamente depositati su un piazzale limitrofo in uso a unodei soggetti fermati titolare di una ditta di movimento terra e vendita dimateriale inerte. Si è proceduto quindi all'arresto dei due e al sequestropenale dei mezzi utilizzati per il prelievo furtivo degli inerti, circa 140 mc,illecitamente estratti dall'area demaniale. Sentita l'Autorità Giudiziaria idue soggetti fermati venivano posti agli arresti domiciliari ed in seguito dopola convalida degli arresti eseguiti veniva disposta la rimessione in libertàper entrambi, in attesa di processo, e la misura cautelare dell'obbligo dipresentazione alla polizia giudiziaria per il titolare della ditta di movimentoterra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Appello ai candidati a sindaco di Bisignano

Post n°1570 pubblicato il 05 Settembre 2021 da massimo.maneggio

APPELLOAI CANDIDATI A SINDACO DI BISIGNANO:

“PARTICOLAREATTENZIONE PER LE ZONE DI CONFINE”.

Quelladelle zone di confine tra Santa Sofia d’Epiro e Bisignano (in particolare per lecosiddette “zone a monte”) è una “triste” questione ormai nota a tutti. Talizone subiscono da anni un gradualeabbandono da parte delle istituzioni bisignanesi per via della lorocollocazione geografica. Numerosisono i disagi che i cittadini subiscono quotidianamente, a partire dalla scarsamanutenzione alle infrastrutture (con particolare riferimento alla viabilità) allamancanza della rete fognaria, alla carenza idrica che quest’anno ha raggiuntolivelli record (fino a 25 giorni consecutivi con i “rubinetti a secco” inalcune zone). In merito a quest’ultima problematica, tra l’altro, si segnalanoben tre interventi con il nostro mezzo autobotte presso alcune famiglie conanziani e bambini.

Tutti conoscono la mia idea diapportare una variazione di confine trai Comuni di Santa Sofia d’Epiro e Bisignano, ne avevo discusso più volte congli ex amministratori bisignanesi e, in un dialogo di recente, anche con ilsub-commissario prefettizio. Dirò di più, lo scorso mese di maggio stavo per riunireil Consiglio comunale che presiedo per poterne discutere anche coinvolgendo icittadini residenti in tali zone. Un’idea poi sfumata a causa della crisipolitica all’interno dell’amministrazione comunale bisignanese e al successivoscioglimento del consiglio comunale. Episodi che mi hanno reso doverosorimandare tale discussione al termine della crisi e del successivocommissariamento. Anche perché sarebbe stato scorretto approfittare dellamomentanea debolezza di un’amministrazione in crisi.

Ora però i tempi sono maturi perrinnovare la discussione e ridare aqueste zone, una volta per tutte, la giusta dignità che meritano. Ilprossimo mandato amministrativo che sta per nascere sarà cruciale per porrefine ai gravi e persistenti disagi.

Due sono le soluzioni: interventi mirati, immediati econcreti nei confronti di tali zone da parte del Comune di Bisignano oppurel’inevitabile avvio del procedimento per la variazione del confine.

La prima, ovviamente, esclude laseconda. Anche perché l’obiettivo è soltanto uno, ovvero il benessere deicittadini.

Non è mia intenzione colpevolizzarenessuno, conosco bene le difficoltà e le problematiche che attanagliano inostri Comuni e so bene quanto sia difficile riuscire a garantire anche iservizi essenziali, soprattutto per le zone periferiche e distanti dal centroabitato. La principale causa del problema, infatti, non è l’inerzia amministrativa,ma – come accennavo in premessa – la collocazionegeografica di tali zone, portandole logisticamente a un distacco daBisignano per essere perfettamente integrate socialmente e logisticamente aSanta Sofia d’Epiro.

Tale dato di fatto, però, non develasciarci inermi in quanto formalmente è il Comune di Bisignano che in talizone ha competenza per la fornitura dei servizi essenziali. Di conseguenza, lacircostanza secondo cui il Comune di Santa Sofia d’Epiro si sostituisce ad esso(non solo ora, ma anche sotto la guida dei miei predecessori) non può passareinosservata.

Serve uno sforzo maggiore da parte dellafutura amministrazionebisignanese: servono interventi concreti e soprattutto azioni di supporto neiconfronti del Comune di Santa Sofia per quanto concerne i servizi daquest’ultimo offerti, primo fra tutti il servizioscuolabus.

In particolare, alla luce di quantoconstatato in questi anni, con la presente chiedo ai candidati a Sindaco e allerispettive liste di candidati alla carica di Consigliere Comunale di impegnarsi a garantire quanto segue:

- Interventi immediati e concreti sullaviabilità (che non siano semplicirattoppi o interventi di “fortuna”) finalizzati a garantire le condizioniminime di sicurezza della viabilità comunale e soprattutto a favorire icollegamenti da e verso queste zone;

- Supporto (giàdal prossimo avvio dell’anno scolastico 2021/202) tramite compartecipazione alle spese sostenute dal Comune di S. Sofia d’Epiroper l’espletamento del servizio scuolabus in tali zone (così come già previsto dalComune di Bisignano con Delibera di Giunta Comunale n. 222 del 11.11.2015);

- Realizzazione della rete fognaria (assente in gran parti di tali zone);

- Interventi mirati sulla rete idrica e sui serbatoi comunali per evitare (oquanto meno diminuire) l’insostenibile carenza idrica.

 

Ciò è quanto chiedo al futuro Sindacodi Bisignano. È ovvio che, senzarisposte concrete, il progetto di riordino dei confini comunali sarà prontamenteavviato, non potendo più sorvolare sui disagi sopra richiamati.

Rivolgo un caloroso “in bocca al lupo”a tutti i candidati a sindaco e ai rispettivi candidati alla carica diconsigliere comunale. Rivolgo a Voi un sentito augurio per una campagnaelettorale costruttiva e all’insegna del confronto politico.

 

Daniele Atanasio Sisca

Sindaco di Santa Sofia d’Epiro

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ad Acri tappa di Miss Italia Calabria

Post n°1569 pubblicato il 03 Agosto 2021 da massimo.maneggio

COMUNICATO STAMPA

Alessia Ventrice si aggiudica la fascia di Miss La Vecchia Noce

La ventisettenne Alessia Ventrice, di Palmi, è Miss La Vecchia Noce. Seconda classificata e con la fascia Miss Rocchetta Bellezza Gaia Francesca Malacrinò, terza classificata e con la fascia Miss Be Much Diana Nicoletti, Miss Quarta classificata Marianna Leonida, Miss Quinta classificata Sofia Tassone, Miss Sesta classificata Jennifer Stella. In giuria Massimo Maneggio, Andreina Morrone, Luca Morrone, Annalisa Torbillo, Francesco Spizzirri, Marco Zapicchi, Alessandro Fabbricatore, Luigi Terranova, Giuseppe Gencarelli, Alessandro Aiello. “Sono molto emozionata, non mi aspettavo di ricevere questa fascia alla mia prima selezione, è un gran traguardo” – dichiara Alessia – “Sono manager aziendale dell’atelier di famiglia e istruttrice di danze caraibiche. Spero di avere una gran bella esperienza e devo dire che aiuta a superare tante paure”. Ma non solo concorso, nella serata non è mancato l’intrattenimento con l’esibizione del talento canoro calabrese Carmine Mancuso e del corpo di ballo coreografato da Lia Molinaro, oltre alla presenza di Francesca Tiziana Russo Miss Eleganza Calabria e Miss Calabria 2020, Francesca Carolei Miss Egea 2020, Martina Salvatore vincitrice del contest social, Marianna Carbone Miss Città di Piane Crati, Alessandra Sicilia Miss Città di Stefanaconi, Elisabetta De Gaio Miss Città di Roggiano Gravina, Antonia Sottile Miss Città di Diamante. La CarliFashionAgency di Linda Suriano e Carmelo Ambrogio continua così a valorizzare i tanti scenari e territori della Calabria, coniugando le diverse sfaccettature di bellezza in un unico armonioso componimento. La selezione è stata infatti ospitata dalla suggestiva La Vecchia Noce, importante punto di riferimento della ristorazione nel territorio di Acri, con all’attivo una storia lunga ben più di quarant’anni. “Ringrazio i numerosissimi ospiti questa sera presenti,” – dichiarano gli agenti regionali – “grazie a Salvatore Palumbo e al suo staff. Complimenti a lui per essere stato sin dal primo minuto insieme alla sua squadra e dimostrando, in questa splendida location, di essere un instancabile lavoratore, un ragazzo che deve essere da esempio per tutti e che davvero possiede la cultura del lavoro. E un grande grazie infine al nostro staff, alle ragazze e alla giuria”. “Insieme a Linda e Carmelo, che ringrazio, abbiamo fortemente voluto organizzare questa manifestazione.” – commenta Salvatore Palumbo, uno dei titolari della location – “È una serata veramente importante per la nostra struttura, in attività nel settore della ristorazione dal 1976. Siamo molto soddisfatti poiché questa è una grande occasione di valorizzazione del nostro territorio, anche perché Acri è una bellissima cittadina, anche se riceve meno di quel che meriterebbe. Per questo motivo ben vengano queste iniziative, in modo tale che si riparta da qui”. Le selezioni potranno essere seguite su TEN (Teleuropa Network) tutti i sabati alle 15 e le domeniche alle 21. Prossimo appuntamento martedì 3 agosto con l’elezione di Miss Città di Rizziconi.

Contatti: Francesco SarriUfficio Stampa CarliFashionAgency – Miss Italia Calabria

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

I thalassemici ringraziano Avis

Post n°1568 pubblicato il 01 Agosto 2021 da massimo.maneggio

In questi mesi di vacanze, ed in particolar modo in questi anni di pandemia,l'emergenza sangue preoccupa chi, grazie a questo gesto d’amore, può trascorrere giorni più sereni.

Nella giornata di sabato, grazie alla generosità di tante persone ed associazioni, sono state raccolte 19 sacche alla Cadis di San Marco e 11 a Bisignano.

 

Ringraziamo di cuore quanti hanno partecipato e si sono impegnati per questi risultati come l’imprenditore Franco Salerno della Cadis e famiglia, che ha accolto la nostra richiesta e messo a disposizione i suoi locali per la raccolta, nonché i dipendenti. Ringraziamenti vanno anche all’Avis di San Marco Argentano, in particolare il presidente Ida Franco ed il vicepresidente Pino Lanzillotti, al presidente Avis provinciale Luigi D’Errico, nonchè un ringraziamento all’Avis di Torano, in particolare al presidente Pino Amodio.

 

Soprattutto teniamo a ringraziare i tantissimi donatori, che hanno teso il loro braccio, dando una grande mano all'Avis, e tutti costituiscono una delle colonne portanti di tutto il sistema sangue italiano.

Associazione Thalassemici Cosenza
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'associazione Thalassemici Cosenza si appella alla bontà della gente.

Post n°1567 pubblicato il 12 Luglio 2021 da massimo.maneggio

L'associazione Thalassemici Cosenza si appella alla bontà della gente. Anche questa estate molte persone dal cuore grande, prima di partire per le più che meritate vacanze, non hanno dimenticato chi soffre. Trovando tempo di pensare a chi, soprattutto durante questo periodo dell'anno, hanno una difficoltà in più.La donazione del sangue è fondamentale per noi thalassemici: questi angeli permettono a molti di noi di provare a godere della vita nonostante la malattia. Sono sempre immensi, ma a volte sono troppo pochi... ed ecco che ci troviamo qui a rivolgere un accorato appello. Questa estate chi può vada a donare perché, qui a Cosenza e in provincia, siamo già in GRANDE  EMERGENZA.Tutti i volontari, le associazioni di volontariato, i centri di raccolta sangue sono sempre pronti ad accoglierei i donatori. Ringraziamo comunque anche tutte le istituzioni, come il sensibile sindaco di Santa Sofia d'Epiro, Daniele Atanasio Sisca, e altri suoi colleghi per il lavoro quotidiano che fanno.Facciamo in modo che l'estate abbia solo sapore di vacanza, cancelliamo la paura delle crisi sangue .Perché se Voi donate ... Noi viviamo.

Grazie a tutti.
                                                                      Ass. Thalassemici Cosenza

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Real Sant'Agata chiude i battenti?

Post n°1566 pubblicato il 12 Luglio 2021 da massimo.maneggio

 COMUNICATO STAMPA CONSEGNA TITOLO SPORTIVO PROMOZIONE

Il Presidente Stefano Quintieri – a nome del Consiglio Direttivo della F.C.D. Real Sant’Agata - ha consegnato il titolo sportivo di “PROMOZIONE” all’Amministrazione comunale di Sant’Agata di Esaro.
Al Sindaco Mario Nocito, quale rappresentante pro-tempore della compagine che governa la cittadina dell’Esaro, il Presidente Quintieri ha comunicato - tramite Pec - che «questa Società Sportiva non ha intenzione di proseguire la sua attività agonistica per la stagione sportiva 2021-22».
Quintieri, Presidente della F.C.D. a partire da luglio 2019, «si è visto “costretto” ad abbandonare il progetto per il quale si è personalmente speso insieme a tutti i dirigenti che gli sono rimasti a fianco non solo per preservare a Sant’Agata l’onore di avere il “titolo sportivo di maggiore importanza” del Comprensorio ovvero la PROMOZIONE calabrese, ma anche di ampliarlo insieme ad altre realtà del territorio, avendo come motivo principale quello di avere sempre Sant’Agata quale punto di riferimento».
Tutti i tentativi messi in atto - anche con soggetti e realtà di paesi più grandi del nostro - sono andati a purtroppo vuoto, probabilmente perché ha prevalso lo spirito “campanilistico” rispetto a quello “unitario” che avrebbe dovuto imporsi anche alla luce dell’emergenza sanitaria ed economica che ha colpito la collettività in generale.
A nulla sono valsi quindi gli “sforzi” della dirigenza e particolarmente del Presidente Quintieri di mettersi ancora “a disposizione” del calcio giocato del Comprensorio per far sì che, un domani, si potesse attuare un progetto lungimirante che avrebbe coinvolto l’intera Valle dell’Esaro.
Quale “atto dovuto”, quindi, e prima di prendere qualsiasi decisione di rompere definitivamente le righe – come si sarebbe potuto fare – il presidente Quintieri ha ritenuto «“doveroso” da parte di tutti e del Consiglio direttivo rappresentato, di espletare l’ultimo ed estremo tentativo consegnando all’Ente Comune il “titolo sportivo” della F.C.D. Real Sant’Agata».
In questo atto è racchiusa la volontà di dare al Comune l’opportunità di trovare le eventuali soluzioni necessarie e se possibile raccogliere la nostra eredità affinché il calcio - sotto la bandiera gialloblù - continui ad esistere nella nostra Comunità.
Non sta alla dimissionaria dirigenza del Real Sant’Agata dare consigli all’Ente Comunale o trovare soluzioni immediate per far sì che non si disperda il “patrimonio calcistico” acquisito dall’estate 2014 ad oggi, che ha visto passare la F.C.D. Real Sant’Agata dalla Terza Categoria alla Promozione.
Ciononostante, il presidente Quintieri e la Dirigenza uscente si augurano che si riesca a trovare “unità di intenti” e “voglia di compattarsi” attorno alla Società Sportiva che ha rappresentato un fiore all’occhiello di questa Comunità portandola a giocare - per la prima volta - su campi di mezza Regione.
La consegna del titolo sportivo, quindi, è stata ritenuta l’unica alternativa possibile prima di pronunciare definitivamente la parola “addio al calcio giocato” e contestualmente alla bella favola che il Real Sant’Agata ha rappresentato fino ad oggi.

Sant’Agata di Esaro 11 luglio 2021.
Presidente Stefano Quintieri
Dirigenza Real Sant’Agata

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »