Creato da: no.all.islam il 22/08/2006
ITALIA AGLI ITALIANI

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Ultime visite al Blog

mic.arltGiudyTraveMerdolusArturo_Minettisettimio.sdfiammamiaCris.derKaiserantocanto1giovanni9759altermagathilreazionarionarcisorpaola_crossdresservrlmnontrasferibile
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« GUARDATE TUTTI!!!

APPLAUSI...

Post n°10 pubblicato il 02 Settembre 2006 da no.all.islam
Foto di no.all.islam

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ONOREVOLE ROMANO PRODI
PREMESSA.
Immaginate di trovare nottetempo un inatteso ospite nel giardino di casa. Ignorando che abbia violato la legge accedendo alla vostra proprietà senza consenso, mossi da un forte senso di solidarietà e confidando nel vostro spirito di fratellanza, accogliete con qualche sacrificio l’ospite.
Passano i giorni e il vostro ospite piuttosto che mostrarvi riconoscenza e senza volerne sapere nulla delle vostre abitudini e consuetudini decide di fare come se fosse a casa sua senza alcun riguardo per voi e la vostra famiglia.
Non contenti dell’errore già commesso, vi proponete di far posto anche ai numerosi familiari dell’ospite che senza indugio perpetrano gli stessi errori del padre.
Ancora non sazi dell’ennesimo errore decidete di concedere all’ospite ed ai suoi parenti il diritto di decidere con voi dell’andamento della vostra famiglia utilizzando il principio democratico della maggioranza.
A quel punto vi accorgete che durante un’assemblea di famiglia gli ospiti votano a maggioranza la vostra espulsione.
DETTO CIO’ (USO IL MAIUSCOLO PER INDICARE CHE STO URLANDO)
LE CHIEDO DI SMENTIRE PERENTORIAMENTE LA SUA AFFERMAZIONE SECONDO LA QUALE “L’UNIONE EUROPEA CI CHIEDE DI CONCEDERE LA CITTADINANZA AI LAVORATORI EXTRA - COMUNITARI” IN QUANTO LE DIRETTIVE CITATE SUL SITO DEL GOVERNO ED EMESSE DALLA COMUNITA’ EUROPEA PARLANO SOLO E RIPETO SOLO DI ESTENSIONE DEI DIRITTI DI TALI CITTADINI E NON DI CITTADINANZA? CI PREPARATE PER CASO AD ACCETTARE ORDINI DA HEZBOLLAH O DA AMHADINEJAD?
Lei darebbe la patente a chi guida da anni senza aver mai studiato un singolo segnale stradale?
Lei si farebbe operare da un chirurgo che ha ricevuto la laurea honoris causae?
Perché noi dovremmo accettare chi non parla nemmeno la nostra lingua, disprezza i nostri - per quanto deprecabili nostri - usi e costumi?
Perché dobbiamo tollerare chi non ha rispetto di noi?
Perché, per uno sporco calcolo elettorale, dobbiamo subire popolazioni che accettano ordini da delinquenti internazionali che vogliono solo il nostro sterminio?
L’immigrazione non deve essere bloccata, ma non si può accettere nemmeno tout-court come ora!
Abbiamo perso milioni di connazionali per fare l’Italia e ora la vogliamo consegnarLa a qualcuno che decida per noi? IO NON LE PERMETTERÒ DI RENDERE VANO IL SACRIFICIO DEI MIEI CARI CHE HANNO DATO LA VITA IN GUERRA PER QUESTO PAESE.
Ci si chiede perché in un momento mondiale così delicato e con gruppi di potere internazionali con potere sovranazionale, si possa pensare ad una misura così drammaticamente sconvolgente per l’ordinamento nazionale. Si vuole per caso portare, anche in Italia come in Libano, qualche terrorista al Parlamento?
Le porgo un’altra domanda:
PERCHÉ UN CITTADINO EXTRA COMUNITARIO PUÒ RICHIEDERE LA RESTITUZIONE DEI CONTRIBUTI VERSATI MENTRE UN ITALIANO CHE NON SODDISFA I REQUISITI CONTRIBUENDO PER 20 PIUTTOSTO CHE PER 35 ANNI NON PUÒ OTTENERE LA RESTITUZIONE DI QUANTO VERSATO?
COME POSSONO QUESTI CITTADINI VIVERE DA NOI CON UN SINGOLO STIPENDIO ED UNA FAMIGLIA DI 6 PERSONE? POSSIAMO SOSPETTARE CHE SIANO SOVVENZIONATI DA QUALCUNO PER “POPOLARE” L’ITALIA? POSSIAMO PENSARE CHE QUALCUNO STIA CERCANDO DI INNESCARE UNA BOMBA DEMOGRAFICA ANCHE DA NOI COME IN ALTRI PAESI?
Io sono un “terrone” emigrato al Nord per lavorare nel settore delle tecnologie informatiche. Nella mia terra cresce solo la “munnezza” e mi chiedo per quale motivo non ho diritto a tutte le agevolazione che queste persone hanno! Perché devo competere con loro nell’assegnazione dei contributi all’affitto erogati dal mio nuovo comune di residenza? E chi crede che li ottenga in base al numero di componenti familiari? Perché hanno potuto presentare domanda per il bonus bebè senza averne diritto? Perché soprattutto hanno ottenuto il contributo e poi non sono stati costretti a restituire il maltolto? Se io non pago una multa da 35 ? in pochi anni diventano centinaia! Perché dovrei pagarla? Perché vigili, poliziotti e persino i controllori fs e dei bus fermano quasi esclusivamente gli italiani e fingono di non vedere questi cittadini in flagranza di reato? Di cosa hanno paura? IO LE CHIEDO DI INTERVENIRE PER INTERCEDERE PRESSO L’INPS E CONCEDERMI UN BONUS DI MILLE EURO!
PERCHÉ PRIMA DI PENSARE A LORO NON PENSA AI SUOI CONNAZIONALI?
COSA ASPETTA CHE CI SI INCOMINCI A ORGANIZZARE PER TUTELARCI DA SOLI? Ci è stato insegnato da bambini a rivolgerci alle autorità, ma se l’autorità prende le difese di una parte a chi dobbiamo rivolgerci se non a noi stessi?
E COSA CREDE CHE STIA ACCADENDO AL SENTIMENTO DI FRATELLANZA E OSPITALITA’ DEGLI ITALIANI?
STA PONENDO LE BASI PER UN ESPERIMENTO DI GUERRA CIVILE?
Le consiglio di scendere dal piedistallo e di leggere le lettere ai quotidiani per avere il polso delle sensazioni dei suoi (ex?) connazionali.
CI AVETE FATTO CREDERE CHE BERLUSCA FACESSE I SUOI INTERESSI E VI ABBIAMO VOTATO, MA VOI GLI INTERESSI DI CHI PERSEGUITE DELL’IRAN, DELLA SIRIA, DEI FRATELLI MUSULMANI, DELL’UCOII? La saluto in attesa di una Sua cordiale risposta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog