Creato da Neracattiva il 26/12/2006
 

Neracattiva

...in mutamento!

 

 

« BAMBINA NELLO SPAZIOLA RICONOSCETE? »

LOSING MY RELIGION

Post n°43 pubblicato il 27 Novembre 2007 da Neracattiva

Life is bigger
Itís bigger than you
And you are not me
The lengths that I will go to
The distance in your eyes
Oh no Iíve said too much
I set it up

Thatís me in the corner
Thatís me in the spotlight
Losing my religion
Trying to keep up with you
And I donít know if I can do it
Oh no Iíve said too much
I havenít said enough
I thought that I heard you laughing
I thought that I heard you sing
I think I thought I saw you try

Every whisper
Of every waking hour Iím
Choosing my confessions
Trying to keep an eye on you
Like a hurt lost and blinded fool
Oh no Iíve said too much
I set it up

Consider this
The hint of the century
Consider this
The slip that brought me
To my knees failed
What if all these fantasies
Come flailing around
Now Iíve said too much
I thought that I heard you laughing
I thought that I heard you sing
I think I thought I saw you try

But that was just a dream
That was just a dream

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrŗ pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non puÚ superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

POESIE

LETTERE DAL CARCERE A MUNEVVER
(Prigione di Bursa, Anatolia)

1942

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.

hikmet

 

POESIE

1948

In questa notte d'autunno
sono pieno delle tue parole
parole eterne come il tempo
come la materia
parole pesanti come la mano
scintillanti come le stelle.
Dalla tua testa dalla tua carne
dal tuo cuore
mi sono giunte le tue parole
le tue parole cariche di te
le tue parole, madre
le tue parole, amore
le tue parole, amica.
Erano tristi, amare
erano allegre, piene di speranza
erano coraggiose, eroiche
le tue parole
erano uomini

hikmet

 

ULTIME VISITE AL BLOG

rstellanatadimarzo0silviacampilongoagendanoirchiara_panizzaunamamma1Soggheureservatersilia99gjusantcardiavincenzosanti1955Perturbabilestefanobati77advisor.1
 

LE SPIAGGE..

immagine
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

I MIEI LINK PREFERITI

LE TORRI..

immagine
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20