« Una vacanza diabolicaScoop! »

Ricevo e volentieri diffondo

Post n°272 pubblicato il 18 Novembre 2010 da Nuta
 

Cari amici,

La NATO discuterà questo fine settimana un piano per raggruppare le bombe nucleari americane presenti in Europa in Italia. Abbiamo solo 3 giorni per fermare il piano. Se raggiungeremo le 25.000 firme ci daranno voce in Parlamento - firma la petizione sotto:

Sign the petition!

I capi di stato della NATO s'incontreranno in Portogallo questo fine settimana per discutere un piano segreto: raggruppare tutte le bombe nucleari americane presenti in Europa in Turchia e in Italia, che ne conta già 80.

Nonostante il mondo vada verso il disarmo nucleare, e la Germania e il Belgio abbiano chiesto lo smantellamento degli armamenti nucleari americani dopo un allarme sicurezza, il segretario della NATO e altre voci influenti vogliono mantenere l'arsenale europeo a tutti i costi. E il nostro governo sembra disponibile a trasformare l'Italia in un enorme magazzino nucleare per la NATO.

Dobbiamo impedire al Presidente Berlusconi di stipulare un patto segreto con la NATO alle nostre spalle. Ci rimangono solo 3 giorni: costruiamo una denuncia pubblica enorme e obblighiamo il governo a rigettare le bombe nucleari americane. I parlamentari lo hanno già fatto, e se raggiungeremo le 25.000 firme ci daranno voce in Parlamento prima del vertice. Firma la petizione sotto e inoltrala a tutti - la consegneremo direttamente al Presidente e ai Ministri presenti al vertice:

http://www.avaaz.org/it/no_nucleare_italia/?vl

Sul suolo europeo ci sono ancora 200 bombe nucleari americane, che originariamente servivano da deterrente durante la guerra fredda. Secondo le stime degli esperti in Italia ci sarebbero dalle 70 alle 90 bombe, alcune addirittura 10 volte più potenti di quella di Hiroshima.

L'anno scorso il Presidente Obama fece un appello globale per un mondo libero dalle armi nucleari. Da allora, il Belgio, la Germania e l'Olanda sono stati contagiati dallo slancio per il disarmo e i loro parlamenti e alti funzionari hanno richiesto alla NATO di ritirare le bombe nucleari americane.

Ora, lontani dall'attenzione dei media, i leader della NATO potrebbero lanciare un nuovo piano per raggruppare in un unico sito tutte le armi nucleari, e ci sono forti indicazioni che potrebbero portare proprio all'Italia e alla Turchia.

Mettiamo alla luce i loschi patti segreti della NATO e dell'Italia con una petizione enorme che chiede al governo di fermare ogni piano di introdurre altre bombe nucleari nel nostro paese, e di unirsi invece alla Germania, all'Olanda e al Belgio per chiedere lo smantellamento degli arsenali nucleari esistenti. Firma la petizione ora e girala a tutti i tuoi conoscenti:

http://www.avaaz.org/it/no_nucleare_italia/?vl

Con forza e determinazione,

Luis, Giulia, Ricken, Pascal, Alice, Benjamin e tutto il team di Avaaz

FONTI:

Interrogazione al governo dei parlamentari Gozi, Villecco Calipari e altri sulla notizia del trasferimento delle armi nucleari americane in Italia:
http://www.camera.it/417?idSeduta=394&resoconto=bt08¶m=n3-01326

Il Manifesto, Le atomiche tutte in Italia:
http://www.ilmanifesto.it/archivi/fuoripagina/anno/2010/mese/10/articolo/3585/

Global Security Newswire, La NATO dovrebbe posticipare la decisione dello smantellamento nucleare (in inglese):
http://www.globalsecuritynewswire.org/gsn/nw_20101028_1639.php

Time, Che fare del segreto europeo sul nucleare (in inglese):
http://www.time.com/time/world/article/0,8599,1943799,00.html

Arms Control Association, I leader europei chiedono un nuovo patto NATO sul nucleare (in inglese):
http://www.armscontrol.org/issuebriefs/NATOTacticalNukes


Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nuta/trackback.php?msg=9525247

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
adamsmith76
adamsmith76 il 18/11/10 alle 23:32 via WEB
ma poi Sandro perdona il mio scetticismo però non vengono specificate quali siano le forti indicazioni che potrebbero portare proprio all'Italia e alla Turchia. Vorrei solo far presente che non siamo capaci nemmeno di trovare un sito per la spazzatura...E comunque prima ancora delle bombe e delle centrali nucleari sarà il nostro debito pubblico a seppellirci. Ma sono certo che non saranno in molti a mettere firme perchè si tagli la spesa; meno delle dita di una mano
(Rispondi)
 
Nuta
Nuta il 20/11/10 alle 12:16 via WEB
detto questo sento invece che l'Italia è in una posizione di inferiorità nei confronti dell'UE, nel senso che noi abbiamo grandi difficoltà e il grande contenitore che ci ospita inizia a soffrire oltremodo della presenza di alcuni paesi membri tra cui il nostro. Questo ci pone in una condizione in cui è difficile dire dei NO ai nostri vicini e questo mi rende verosimile e credibile quanto denunciato. Per quanto riguarda le firme da mettere sui tagli della spesa è ovvio che è così, io stesso non firmerei mai e lo dico con la più alta convinzione: in un paese in cui l'evasione fiscale è la norma e che sopravvive in qualche modo solo grazie ai contribuenti tassati alla fonte, è del tutto evidente che il problema non sta sotto la voce "uscite", ma sotto la voce "entrate"...
(Rispondi)
 
 
adamsmith76
adamsmith76 il 20/11/10 alle 17:27 via WEB
Ti rispondo con la frase dell'altra volta: non pagare tutti per pagare meno ma pagare meno per pagare tutti. Se pagassero tutti stai tranquillo che non diminuirebbero le spese...e quindi pagheremmo sempre di più. E' una pia illusione quella di credere che esista un politico che si presenti in campagna elettorale dicendo di volere tagliare la spesa. Chi tassa i ricchi in realtà ammazza i poveri...Per questo sono liberista selvaggio: sono povero ed ho paura di coloro che vogliono tassare i ricchi... Felice giornata Sandro:))
(Rispondi)
 
 
 
Nuta
Nuta il 23/11/10 alle 21:39 via WEB
eh, sì, abbiamo già affrontato l'argomento. Io però credo che se pagassero tutti (???) non ci sarebbe bisogno di tagliare le spese e, onestamente, non ne vedrei neanche il motivo. Su una cosa sono però completamente d'accordo con te: "chi tassa i ricchi ammazza i poveri". E' vero, lo sostengo anch'io pur non essendo liberista selvaggio. Il problema è che tutti quelli che si sono riempiti la bocca della parola "equità" - e la sinistra italiana ne è maestra - ha sempre fatto l'errore (errore?) di far finta di trovarci in una situazione normale andando ad aumentare le tasse a coloro che già le stava profumatamente pagando, catalogando come ricchi il ceto medio o addirittura medio basso, mentre i poveri sono quelli che hanno foderato i cuscini con i dollari ma non dichiarano un euro di reddito
(Rispondi)
Nuta
Nuta il 20/11/10 alle 12:09 via WEB
ciao Adam! Solitamente non faccio mai post con le parole degli altri, anche perché poi sono in difficoltà a rispondere, nel senso che dibattere idee mie è naturale, mentre in questo caso ho pubblicato farina che non è nel mio sacco
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Tutti per Borgonovo

Clicca sul banner per leggere

 

I miei link preferiti

Ultime visite al Blog

sols.kjaerPervinca74MAN_FLYpit1961castello_niceicavallidirossrespirolentamenteelisa.r79debora.candiottolumil_0mta74ali80chevallDIAMANTE.ARCOBALENOGabriele_Ics
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom