Creato da: isot89 il 06/08/2005
il blog di mio padre...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

isotta_89gano_di_maganza_88minsterr999lorteyuwvolandfarmbipuntowiZ4SdoppiamoCupidogimmi42buffy.lety
 

Ultimi commenti

...ritorno
Inviato da: b.emre
il 14/03/2006 alle 13:56
 
ma toglimi una curiosità..come fai a leggere al buio? uhm..
Inviato da: isotta_89
il 29/12/2005 alle 15:09
 
...in cui amo stare al buio nella mia stanza ascoltando la...
Inviato da: L_O_L_I_T_A
il 17/12/2005 alle 21:47
 
bel blog. tanto padre di cotanta figlia :-)
Inviato da: wiZ4
il 07/12/2005 alle 10:58
 
...mi viene voglia di cantare "acciuwariwari" però mi...
Inviato da: b.emre
il 09/11/2005 alle 12:19
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« CieloPer emre »

Estate

Post n°2 pubblicato il 09 Agosto 2005 da isot89

La stagione solare sollecita gli animali umani ad una promiscuità interiore eccessiva rispetto alle vicendevoli capacità di comprensione. Insieme al progressivo cadere delle vesti si assiste ad una calata degli scudi spirituali. Con le mollicce carni appaiono più evidenti anche i reconditi affanni dei primati più evoluti. E dopo lunghi mesi durante i quali virus e cappotti avevano chiuso ognuno dentro la ristretta cerchia dei propri amabili quesiti,l'estate inonda i marciapiedi di "privati",di tranci ballonzolanti di vite che improvvisamente si intravvedono in trasparenza dal metro quadrato di epidermide che li tiene incollati. Ma queste sudate finestre sulle esistenze non fanno comprendere nulla ai più e quindi non fanno vedere nulla. Sorgono centinaia di istantanei quesiti con flebili risposte destinate a soccombere al presentarsi immediato del fotogramma corporeo successivo. Forse quel pacchetto di cellulite traballante della neosposa trentacinquenne è figlio di quella ferita d'amore? Forse il raffaellesco rotolino addominale del professionista cinquantenne è coetaneo di quel tonfo lavorativo? Ci vorrebbe più tempo,più calma,più tessuto. Non amo l'estate.                                                                                                                                                                         

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
b.emre
b.emre il 09/08/05 alle 09:24 via WEB
forse se nn avessi il collegamento mente-colon anche io riuscirei a scrivere cose così piene di senso... o almeno riuscirei a capire il senso :D!! cmq sono stato il primo a commentare.. mi merito una poesiola dedicata :P all'opera su su!! ciao ciao
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.