Creato da: bysniper il 12/10/2013
Un po di tutto..

Clikka sulla foto per leggere il widget

 

      

 

LINK UTILITA'

          
          

 

Ultime visite al Blog

bysniperLunaRossa550malware_jinxladyclassicall.saltasole_smilearia_mok_snipercreamirikku_ffx_itDIAMANTE.ARCOBALENOlacky.procinotryllipersempreMonica_mmm84
 

     - DEEP PURPLE      - GUNS N' ROSES
     - URIAH HEEP         - ZEPPELIN
     - VAN HALEN        - PINK FLOYD
     - METALLICA        - QUEEN
     - ZZ TOP                - DIRE STRAITS
     - THE EAGLES       - ELTON JOHN

 

     

 














 

DIRETTE RAI

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

 
« L'oro? Cresce sulle fog...Indecenti!! »

Strage di orsi nell'Abruzzo

Post n°7 pubblicato il 26 Ottobre 2013 da bysniper
Foto di bysniper

Strage di orsi sulle strade dell'Abruzzo interno e gli enti preposti alla sua difesa non intervengono: le uniche iniziative, infatti, arrivano dalle associazioni ambientaliste. E' la denuncia della onlus "Salviamo l'orso", per la salvaguardia dell'orso bruno marsicano. "L'ultimo esemplare, stavolta una femmina - viene ricordato in un documento - è stato travolto e finito da un'automobile sulla strada regionale 479 Sannite tra Anversa degli Abruzzi e Villalago, in provincia dell'Aquila. Si tratta - viene aggiunto - dell'ennesima perdita in un'area limitrofa al Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise e ripropone il problema della tutela del mammifero terrestre più raro in Italia e dell'intero sistema delle aree protette dell'Appennino centrale".

Nel maggio 2011 un'orsa, accompagnata da tre cuccioli da svezzare, è stata travolta ed uccisa sul rettilineo della strada regionale 83 Marsicana alle porte di Pescasseroli; lo scorso il 25 aprile un giovane maschio è stato ucciso sull'autostrada A24 Roma-L'Aquila all'altezza del casello di Tornimparte.

"Spesso - spiega Stefano Orlandini,  presidente di "Salviamo l'orso" - abbiamo messo in guardia il Parco nazionale e le istituzioni del pericolo incombente, su tutti gli animali selvatici. Quali iniziative hanno intrapreso dal 2011 ad oggi le competenti autorità, vale a dire il Pnalm, il ministero dell'Ambiente, la Regione Abruzzo,  la Provincia dell'Aquila e la  società "Strada dei Parchi"Quasi nessuna. Hanno rilasciato le solite preoccupate dichiarazioni, hanno tentato di mettere in programma alcune azioni e poi hanno lasciato cadere tutto nel nulla. Cosa hanno prodotto incontri e ricerche? Niente di concreto, se non il posizionamento di alcuni microscopici cartelli lungo la circumlacuale di Scanno dove un altro orso è stato investito senza particolari conseguenze. Del resto negli ultimi anni - viene ancora evidenziato - quali sono le criticità risolte dal Parco? Quali le questioni affrontate in maniera adeguata? Eppure non sarebbe stato difficile adottare provvedimenti, dal costo non proibitivo".

L'associazione "Salviamo l'orso", un piccolo gruppo di appassionati, osservando come il problema degli attraversamenti della fauna sia stato affrontato in altri Paesi ed affidandosi ad esperti, ha prima esaminato le zone e i tratti di strada che risultano essere più pericolosi, poi ha prodotto uno studio di mitigazione del rischio e ha raccolto i  fondi per gli interventi. "Adesso - si fa ancora presente - è tutto  pronto: dovrebbero iniziare i lavori, ma siamo costretti ad attendere ancora  alcuni enti che tardano a concedere le autorizzazioni ...  Potenza della burocrazia italiana, che non solo non fa, ma complica la vita  anche a chi vuol fare!  Il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, ha dichiarato di voler capire cosa non funziona nella tutela dell'orso marsicano: semplice, il disinteresse degli enti pubblici".

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog