Creato da stella433 il 07/03/2008
OLTRE LA MENTE... IL CUORE

PRIMA PUBBLICAZIONE

 
- LE PAROLE DEL CUORE
- puoi acquistarlo da qui-clicca-
 

i miei link preferiti

 
 
MI TROVI ANCHE QUI
 SCRIVERE.INFO
http://www.paolomoschini.it


E NON DIMENTICARE..
AIL=ASSOCIAZIONE ITALIANA
LEUCEMIE E LINFOMI
DAI IL TUO CONTRIBUTO
NEL CERCARE DI
SCONFIGGERE QUESTO MALE
O PER LO MENO INFORMATI!
E TU,FUTURA MAMMA,
DONA IL CORDONE OMBELLICALE,
POTREBBE SALVARE MOLTE  VITE!
 

Ariel's Graphic

 

Ultime visite al Blog

 
capricorno690cara.callastellarossa69sdivakattivadinatuffanelliciaobettinaLewis_RPaolaFontana77coccolinoamoroso4maxi1947demo959occhineri2005ladyamira1ciaobettina0marselo1975
 

FACEBOOK

 
 
 

mare nostrum..abbiamone cura!

 



 

non solo parole..

 


La poesia è il salvagente a cui mi
aggrappo quando tutto sembra svanire...

Quando il mio cuore gronda per lo strazio
delle parole che feriscono,

dei silenzi che trascinano verso il precipizio...
Quando sono diventato così impenetrabile..
che neanche l'aria riesce a passare.
Kahlil Gibran



 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

quanti siamo?

 



counter
 

VIDEO

 
 

DONNE

 

DONNE IN ART

 
 

 

 
« Messaggio #164Messaggio #166 »

Post N° 165

Post n°165 pubblicato il 11 Novembre 2008 da stella433

L'inverno più freddo
Ed ecco che arriva l'inverno sinuoso
dai monti alle valli
per molti una
gioia per altri una pena
Lui entra poggiando nei giorni
tristezze ormai fuse
tra
pelle e le ossa
Inverno che incombe imponente
tra gli ultimi miti tepor
dell'autunno
donando la brezza che punge sui visi
che soffia una danza
glaciale
tra rami ormai nudi e la nebbia
che avvolge e carezza tagliente

i profili confusi di povera gente
su quei marciapiedi e dentro le
menti
S'infiltra quel vento tiranno
nei vecchi cappotti di cenci
dai
baveri smonti sgualciti
e dentro a scarponi scuciti
che han perso la
forma e pure il calore
Di sguardi smarriti che arrancan la vita all'incerto
domani
di anime nobili ai bordi del mondo a noi sconosciuti
n'è colmo il
pianeta
Compaion ovunque tra l'albe e le sere
rinchiusi negli inferi di
terra e cartone
in spiazzi in disuso dal "normale passante"
Sorseggian a
stendo ogni tanto l'amaro veleno
dentro alle misere tazze incrinate dal
tempo
ingoiando e annegando paure incertezze
soprusi e ingiustizie
tra
vecchie immondizie ed angoli angusti...
E tu... brava gente ...che schivi il
fratello
se pur non conosci la storia che ha dentro
tappandoti il naso
passandogli accanto
guardandolo ancora dall'alto ad al basso
sofferma il
tuo sguardo negli occhi ormai stanchi
distendi la mano con l'altra sul
cuore
regala un sorriso ed un pezzo di pane
riscalda quel corpo che ha
ancora un suo nome
avvolgilo in calde coperte d'amore
ricorda il domani è
incerto per tutti
e l'inverno è più inverno se lo vedi in quegli
occhi...
Aiuta il tuo prossimo non serve sol dirlo
un gesto d'inverno o
d'estate è gradito
a lui che non ha sorriso la vita
riempigli il cuore ed
ogni ferita...
scritto da stella433



La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/RIFLESSI/trackback.php?msg=5862813

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
occhineri2005
occhineri2005 il 11/11/08 alle 22:58 via WEB
Belli ssimo post aamica mia,una buonanotte serenna,Laura
 
una_luce_blu
una_luce_blu il 21/11/08 alle 11:29 via WEB
Complimenti per il post.. ti auguro un meraviglioso fine settimana..
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.