Creato da stella433 il 07/03/2008
OLTRE LA MENTE... IL CUORE

PRIMA PUBBLICAZIONE

 
- LE PAROLE DEL CUORE
- puoi acquistarlo da qui-clicca-
 

i miei link preferiti

 
 
MI TROVI ANCHE QUI
 SCRIVERE.INFO
http://www.paolomoschini.it


E NON DIMENTICARE..
AIL=ASSOCIAZIONE ITALIANA
LEUCEMIE E LINFOMI
DAI IL TUO CONTRIBUTO
NEL CERCARE DI
SCONFIGGERE QUESTO MALE
O PER LO MENO INFORMATI!
E TU,FUTURA MAMMA,
DONA IL CORDONE OMBELLICALE,
POTREBBE SALVARE MOLTE  VITE!
 

Ariel's Graphic

 

Ultime visite al Blog

 
capricorno690cara.callastellarossa69sdivakattivadinatuffanelliciaobettinaLewis_RPaolaFontana77coccolinoamoroso4maxi1947demo959occhineri2005ladyamira1ciaobettina0marselo1975
 

FACEBOOK

 
 
 

mare nostrum..abbiamone cura!

 



 

non solo parole..

 


La poesia è il salvagente a cui mi
aggrappo quando tutto sembra svanire...

Quando il mio cuore gronda per lo strazio
delle parole che feriscono,

dei silenzi che trascinano verso il precipizio...
Quando sono diventato così impenetrabile..
che neanche l'aria riesce a passare.
Kahlil Gibran



 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

quanti siamo?

 



counter
 

VIDEO

 
 

DONNE

 

DONNE IN ART

 
 

 

 
« Messaggio #172DAL CUORE OLTRE LA MENTE... »

Post N° 173

Post n°173 pubblicato il 15 Gennaio 2009 da stella433



ALL'ALBA DI UN NUOVO GIORNO


Son giorni pesanti i miei giorni
par sian macigni che passano addosso
calcando l'essenza fin sotto le zolle
lasciando alla lingua l'amaro sapore
che sa di acre stagioni trascorse a pensare
che tu non mi siedi più accanto da tempo
che a nulla è valso il tormento
di quando con gli occhi sul cuore
e le braccia tue tese che mute chiedevan l'amore
fingendo giornate fatte di sole tra crude pareti
piegavi la carne tua stanca
tacendo il dolore immerso in mille sorrisi
per non far tremare le anime nostre
che già s'eran fatte di carta velina
guardando i tuoi occhi e il tuo corpo
che statico passava le ore pensando a un'incerto domani
Son giorni quei giorni che consuman la vita
che scavano dentro lasciando ferite
Ma aspetto che torni quel pezzo d'azzurro
che tinga i miei giorni come un carosello
L'attesa è infinita
ma non segna fatica sul viso mio stanco
E attendo.. attendo i tuoi passi fin dentro al cortile
e la mano scherzosa che mi cinga la vita
 ..Son sveglia o son desta mi chiedo impaurita..
non sò ..neppur io
ma in fondo ci credo fa bene al mio cuore
 e attendo che torni quell'alba infinita
e quando svegliandomi dall'incubo che mi consuma
t'avrò tra le braccia ancora una volta
pregandoti ancora di non anda via
ti terrò tra i miei giorni e per tutta la vita mia

scritto da stella433





 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: