Un blog creato da missfashion84 il 07/10/2008

L'amore

Amare e saper perdonere chi ci odia, è questo il senso della pace

 
 
 
 
 
 

LA SANTA DELLE COSE IMPOSSIBILI

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

andreaandrea31cristian1178mare_vent0caldo0o.40ninograg1voce_neldesertobonne80green1959sposato.in.cPerturbabiIesalpumanero.2013BimboSorriso1983franzio49roberto.baziolitonicasta_1960jennyzinger
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 20/11/2015 alle 09:51
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 20/11/2012 alle 19:20
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 20/11/2011 alle 21:16
 
Complimenti Eleonora, brava! Nostro compito,...
Inviato da: il_parresiasta
il 27/08/2011 alle 12:10
 
diamine , lo hai abbandonato subito .. e x sempre ... :)...
Inviato da: occhiodivolpe2
il 26/08/2011 alle 17:25
 
 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Dio esiste e non ci abbandona mai.

Post n°4 pubblicato il 21 Ottobre 2008 da missfashion84
Foto di missfashion84

Come si fa a non credere in Dio, e non avvertire la sua presenza, basta guardare la forza che ha questa donna nel filmato.  Questa signora per amore del suo bambino trova la forza di fare cose che a noi sembrano impossibili,  questa è vera voglia di vivere. Questo video fa riflettere su quali siano le vere difficoltà che si possono avere, ma con l’aiuto del Signore  e con la forza  di volontà possiamo superarle.

Se volete vedere Dio in questo video fermatevi quando la signora prende il bimbo dalla culla, vi renderete conto che il bimbo si mantiene da solo intorno al collo della MAMMA, quel bimbo è sorretto dalle braccia del Signore. Come possiamo negare la Sua esistenza.

Nessuno può negare l'esistenza storica di Gesù. La sua presenza per le strade di Gerusalemme e per tutta la Galilea, la Giudea e' stata provata. Se uno dubita della sua esistenza dovrebbe dubitare anche dell'esistenza di Alessandro il grande, di Napoleone, di Colombo, di Nabuccodonosor, del re Dario, di Ciro, di Cleopatra ecc. Tutti personaggi storici proprio come Gesù.

Il fatto che Gesù e' esistito e' la chiara prova del piano eterno di DIO!

Gesù disse a Tommaso: “Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto hanno creduto”

Eleonora

Questo video non è mio ma preso da youtube

 
 
 

Quando incontri il Signore

Post n°3 pubblicato il 20 Ottobre 2008 da missfashion84
Foto di missfashion84

chiedo scusa ma non sapevo nemmeno che si potesse avere questo servizio di messaggeria sono nuova di questa virtual community. Vi chiedo scusa se non vi ho risposto...... è da tre anni che mi dedico allo studio e al volontariato e principalmente al Signore che mi ha aiutata e mi aiuta ogni giorno a superare le enormi difficoltà a cui sono sottoposta tutti i giorni (vi prego di non chiedermi altro in proposito). Quello che mi sento di dire è: Dio esiste e si manifesta in noi tutti i giorni, ma siamo così presi dalle futilità della vita che nemmeno ci rendiamo conto. Tre anni fa ero in pieno tormento, impaurita e molto confusa, fu così che cominciai a pregare, non l'avevo mai fatto ne ci avevo mai pensato. Cominciò tutto nel modo più spontaneo, sentivo di farlo,  premetto che non conoscevo nessuna preghiera, ma cominciai a pregare per un attimo questa cosa mi spaventò; ricordo bene che dalla mia bocca uscivano parole che non mi sarei mai sognata di dire il giorno prima fu qualcosa di intenso una preghiera mista a lacrime e singhiozzi che nasceva dal cuore.

Com'era possibile una tale cosa, ho cominciato  a chiedermelo nei giorni che seguirono, la mia risposta? Esiste un percorso parallelo a quello che vediamo, questo percorso è visibile solo a persone particolarmente sensibili e attente che non si lasciano confondere dalle apparenze. La nostra vita è talmente frenetica che ci distrae dalle cose umili e semplici, tutti andiamo alla ricerca di qualcosa che ci appaghi e stranamente la cerchiamo sempre nei posti più complicati senza renderci conto che è vicina a noi.

Mi sono chiesta sempre perché la via che porta al Signore debba essere sempre costellata di sofferenze e dolore, possibile che non si possa arrivare a Lui senza dover soffrire? Credo di poter dare una risposta.... chi si trova in una condizione, di paura, sconforto, pericolo .... è come se uscisse da questo giro vizioso e frenetico ed è proprio così perché ti rendi conto che le persone sono costantemente affannate nel ricercare qualcosa, mentre la tua forza interna è concentrata su un solo punto, la tua vita o quella delle persone care che in quel momento è in pericolo tutto il resto è inutile. Pensate come è strana la vita, fino al giorno prima eravamo a imbottirci di pasticche, di alcool, fumare, viaggiando a 200 km in autostrada, a lavorare senza usare precauzioni sulla sicurezza e via discorrendo, finché qualcuno ci dice: "i tuoi giorni sono finiti" quindi disperazione, pianti, per te tutto comincia a fermarsi a cosa servono i soldi, l'ultimo telefonino .... a cosa serve tutto ciò. A questo punto si comincia a riflettere e a pregare con il cuore, Dio non è vendicativo accoglie e conforta tutti, dopo tutto il Signore non è venuto per i giusti ma per i peccatori sono loro che hanno bisogno aiuto ed è solo allora che si può incontrare Dio.

Non è importante sapere le preghiere, pregare non significa ripetere i testi che hanno scritto altri, pregare è sentire, pregare è convinzione, pregare è entrare in sintonia con DIO, la preghiera è un momento miracoloso dove si fonde l’amore, la pace, la serenità e la necessità di un conforto, quel conforto che puoi avere da un vero amico, dai genitori,  da Dio.

Non immaginavo di essere così logorroica, magari se il Signore lo desidera continuerò a raccontarvi il mio incontro con Dio, ma ricordatevi, non cercate Dio in posti lontani e impensabili perché Dio è sempre con voi è sempre nei vostri cuori, quando vi rivolgete a Lui non parlate col cervello ma col cuore.

Che il Signore possa illuminare i vostri passi e condurvi verso la LUCE.

 

Eleonora

 
 
 

Le ferite dell'anima

Post n°2 pubblicato il 20 Ottobre 2008 da missfashion84
 
Foto di missfashion84

La violenza sulle donne è un fenomeno subito da donne di qualsiasi età, cultura, religione, classe sociale.

Molte donne subiscono maltrattamenti, soprattutto tra le mura di casa, umiliazioni, paura, dolore è quello che si prova, ma la cosa più dolorosa  è il sentirsi tradite dall’uomo che doveva proteggerla e amarla.

Molti di questi casi, per paura di ritorsioni o per proteggere i propri figli o famiglia, molti episodi rimangono nascosti.

Per aiutare le donne che subiscono maltrattamenti, bisogna parlarne, per far trovare il modo e dare il coraggio di affrontare la situazione e uscire da questa strada che appare essere senza via d’uscita.

La violenza sulle donne, è una "Guerra" diffusa in tutto il Mondo.

Se ne parla troppo poco purtroppo. Troppe donne vengono perseguitate e uccise nell'indifferenza sociale.

E troppe donne, ancora subiscono mutilazioni, in molti Paesi .

Non se ne uscirà mai da questa "Guerra" se non la facciamo conoscere e la combattiamo insieme, non facciamoci scivolare tutto addosso con la scusa " A me non mi riguarda"... Riguarda tutti invece.

Non permettiamo che questi “impotenti mentali” trovino facile zittire le nostre aspirazioni, i nostri desideri per una vita migliore e la libertà, con la violenza.

 
 
 

Beati gli operatori di pace perchè saranno chiamati figli di DIO

Post n°1 pubblicato il 08 Ottobre 2008 da missfashion84
Foto di missfashion84

Questa notte ho fatto un sogno, ho sognato che camminavo sulla sabbia accompagnata dal Signore e sullo schermo della notte erano proiettati tutti i giorni della mia vita.
Ho guardato indietro ed ho visto che  ad ogni giorno della mia vita  proiettato nel film apparivano orme sulla sabbia : due mie e due del Signore. 
Così sono andata avanti, finche tutti i miei giorni si esaurirono.
Allora mi fermai guardando indietro; notando che in certi posti  c'erano due sole orme....
Questi posti coincidevano con i giorni più difficili della mia vita: i giorni di maggior angustia, di maggiore paura e di maggior dolore...
Ho domandato allora: "Signore, tu avevi detto che saresti stato con me in tutti i giorni della mia vita, ed io ho accettato di vivere con te, ma perché mi hai lasciata sola proprio in quei momenti peggiori della mia vita?".
Ed il Signore rispose : "figlia  mia, io ti amo e ti dissi che sarei stato con te  durante tutta la camminata e che non ti avrei lasciata sola neppure per un attimo, e non ti ho lasciata... I giorni in cui tu  hai visto solo due orme sulla sabbia, sono stati i giorni in cui ti ho portato in braccio"

cerca il signore ogni attimo della tua vita, perché solo  attraverso di lui potrai avere la forza di andare avanti .  La preghiera ti aiuterà.

Il video di Santa Rita che ho inserito nel Blog, non è mio l'ho trovato su youtube.  

 
 
 
 
 
 
 
 
 

DIO ESISTE E NON CI ABBANDONA MAI

 
 
 
 
 
 
 

LE FERITE DELL'ANIMA