Rose Meditative

Saper parlare è importante. Saper ascoltare è prezioso. Saper meditare è indispensabile.

 

"Have no fear of perfection.
You'll never reach it"

Salvador Dali

 

LETTORI IN QUESTO ISTANTE

who's _nline

 

ON AIR

James Blake
Untold

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

redazionetgbetty_meVert1C4lsalvatore.cilonanafuantonella62007jononnosetteaprilepantaleoefrancarenato.anna_1959mimosa.66kamumMontagna.Barbarafossarossonera
 

ULTIMI COMMENTI

Cercare la felicità
Inviato da: puzzle bubble
il 03/05/2012 alle 14:20
 
c'è poco da aggiungere... cercavo l'immmagine di...
Inviato da: shadow
il 28/10/2010 alle 22:32
 
Ognuno ha un rapporto molto personale col dolore che viene...
Inviato da: La_tua_donna
il 25/10/2010 alle 21:27
 
Sono quiiiiiii!!! :P
Inviato da: Fehde
il 14/10/2010 alle 23:38
 
Scusami,ti ho scritto un commento del post dove c'è...
Inviato da: Alessia
il 19/06/2010 alle 13:18
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 

« Mia SiciliaLa fuga e la conquista (... »

La fuga e la conquista (I parte)

Post n°172 pubblicato il 05 Gennaio 2009 da Laughing.man84
 

Adesso sono legato.
Mani e piedi saldamente ancorati a questa sedia.

Sono solo in questa stanza. Da quando ho aperto la finestra, ho perso di vista il bambino. Era stata una presenza marginale in questa stanza, è vero, ma era sempre qui. Adesso è scomparso, non è più tra noi.

Controllo nuovamente i nodi. Sì, sono piuttosto robusti. Non sono mai stato esperto di nodi, ma posso dire che provare a sciogliere questi sarebbe una vera e propria impresa.
Posso ritenermi soddisfatto: mi sono legato proprio bene.

Guardo attraverso la finestra che mi sta di fronte. Il cielo ha un colore alieno, una brillante sfumatura tra il verde e il rosa. Non c'è l'ombra di una nuvola.

Non ci è voluta molta fatica. Sono riuscito ad aprire quella finestra in pochi minuti. Liberarti dalle tue corde, quello è stato più difficile. Ma come sempre, basta non arrendersi.

La mia mente torna all'agile salto che sei riuscita a spiccare una volta sciolti i tuoi nodi. Con un solo, elegante gesto hai abbandonato la poltrona e hai attraversato quella finestra. Finalmente libera, hai iniziato la tua corsa, verso posti che io non riesco a vedere.

Ho richiuso la finestra. Fatto scattare tutte le serrature, esattamente come prima di essere aperta. Poi, ho preso il tuo posto, legandomi alla tua stessa sedia.

Loro non devono scoprire ciò che abbiamo fatto. Ai loro occhi, tutto deve essere come prima. Non so cosa succederebbe se si accorgessero: quell'ombra allungata dalla voce profondamente gutturale mi incute un certo timore, e quella severa matrona dai modi bruschi è capace di qualsiasi cosa.

So benissimo che mi stai pensando. Che stai cercando di liberare me. Stai attraversando la prateria come un dolce vento, in cerca di qualcosa che possa aiutarci.
Io sto semplicemente aspettando.

No!
Aspetta!

Qualcosa non va
Una forte fitta al fianco...
 

(Fine prima parte)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Laughing.man84
Data di creazione: 05/01/2008
 
 

PERIODO 5: APNEA ESTATICA

PERIODO 4: IDENTITÀ ED ESTROVERSIONE

PERIODO 1: CALMA APPARENTE