Rose Meditative

Saper parlare è importante. Saper ascoltare è prezioso. Saper meditare è indispensabile.

 

"Have no fear of perfection.
You'll never reach it"

Salvador Dali

 

LETTORI IN QUESTO ISTANTE

who's _nline

 

ON AIR

James Blake
Untold

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

redazionetgbetty_meVert1C4lsalvatore.cilonanafuantonella62007jononnosetteaprilepantaleoefrancarenato.anna_1959mimosa.66kamumMontagna.Barbarafossarossonera
 

ULTIMI COMMENTI

Cercare la felicità
Inviato da: puzzle bubble
il 03/05/2012 alle 14:20
 
c'è poco da aggiungere... cercavo l'immmagine di...
Inviato da: shadow
il 28/10/2010 alle 22:32
 
Ognuno ha un rapporto molto personale col dolore che viene...
Inviato da: La_tua_donna
il 25/10/2010 alle 21:27
 
Sono quiiiiiii!!! :P
Inviato da: Fehde
il 14/10/2010 alle 23:38
 
Scusami,ti ho scritto un commento del post dove c'è...
Inviato da: Alessia
il 19/06/2010 alle 13:18
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

Amore e bisogni

Post n°197 pubblicato il 06 Febbraio 2010 da Laughing.man84
 

L'amore è il sentimento più intenso che possiamo provare. Su questa limitativa e ridottissima definizione, probabilmente tutti siamo d'accordo. Ma può esistere una definizione universale di questo sentimento, che metta d'accordo tutti?

Perchè ognuno di noi ha un diverso modo di amare? E' la struttura del sentimento che è diversa? Credo di no. Se tutti quanti proviamo qualcosa che battezziamo in modo convinto sempre con lo stesso nome, è perchè abbiamo riconosciuto la natura reale di questa essenza che sa brillare di luce propria.

Dove risiedono allora le differenze? Forse la risposta non è poi così difficile. "Modo di amare" implica la definizione di un comportamento. E quando l'uomo agisce, entrano in gioco tante componenti.

Ogni nostro comportamento va nella direzione del soddisfacimento di un bisogno. Sono nostri forti bisogni quello di amare e quello di essere amati. Nel ricevere amore, entrano in gioco i nostri canali percettivi, che si orientano verso ciò che più necessitiamo. Nel dare amore, la nostra personalità influenza i nostri atti, privilegiando le azioni che più ci fanno stare bene. Possiamo pensare alle due componenti come fase attiva e fase percettiva dell'amore.

Nella relazione con la persona amata, l'ideale si raggiunge quando la fase percettiva dell'uno è alimentata da quella attiva dell'altro, mentre le due fasi attive possono esprimersi liberamente perchè quelle ricettive sono soddisfatte.

Ecco perchè in amore è importante dare ciò che l'altro ha bisogno di ricevere. Lo scambio reciproco delle fasi attive passa e dipende dal funzionamento di quelle ricettive. L'armonia complessiva esiste solo se ogni fase si incastra con lo speculare opposto della persona amata.

Bond Of Union
Vincolo Di Unione
M. C. Escher
1956

 

Fortunatissimi, dunque, coloro per il quale la realizzazione di questa armonia avviene in modo spontaneo. Sventurati, invece, i partner per i quali ciò che si ha bisogno di dare e ricevere coincide, invece di complementarsi! Per essi il realizzarsi ideale della relazione diventa uno sforzo, in cui continuamente bisogna dimenticare i propri bisogni e concentrarsi su quelli dell'altro (che paraddossalmente sono identici ai propri!). E ogni volta che, stanchi, ci si concentra sul bisogno di ricevere, il ciclo viene interrotto inesorabilmente, dando origine a una crisi.

La relazione d'amore è un sistema complesso, e ogni volta che si ferma è difficile rimetterlo in funzione. E a lungo andare, la convinzione inizia a scemare. E' quando si realizza di poter avere qualcosa che meglio risponde a ciò di cui abbiamo bisogno, che una parte di noi stessi inizia a pensare, pensare..

TU
Hai mai trovato la persona che realizza ciò che vuoi?
Sei andata fino in fondo con decisione?
O ti stai semplicemente accontentando?

 
 
 

La mia farfalla

Post n°196 pubblicato il 04 Febbraio 2010 da Laughing.man84
 

La mia farfalla è un essere straordinario
Dotato di un carattere unico e prezioso
Immagine fedele di ciò che ho sempre voluto

La mia farfalla è la realizzazione della perfezione
Il nostro contatto è l'apoteosi assoluta
Insieme raggiungiamo ciò che di più grande l'umanità possa creare

La mia farfalla
E' la donna straordinaria
Di cui mi sono perdutamente innamorato

La mia farfalla
E' l'unica fonte della mia felicità

La mia farfalla
E' la sola cosa di cui ho bisogno

La mia farfalla
E' la musa divina 
Che permette al fuoco dell'amore
Di bruciare dentro di me

  

Occhio
Occhio
M. C. Escher
1946


  

Ma, ahimè
La mia farfalla si trasforma!

Con imprevedibilità e incomprensibilità
Diventa qualcos'altro


Qualcosa che io non conosco
Un'incognita con cui non ho mai avuto a che fare

Un concentrato di rancore e indifferenza
Una scheggia con una direzione tutta propria
Un movimento che non prevede la mia presenza

E stordito di fronte ad una realtà a cui non credo
Anch'io sento di subire una trasformazione

Sono i miei sentimenti a trasformarsi
Che colossale sventura!

Ciò che osservo davanti a me
Non è più ciò che ho amato

Il mio amore c'è sempre
La fiamma immortale che tutti cercano
E sta continuando ad amare la mia farfalla
Quella che non esiste più

E senza la mia farfalla
Io non sono più niente

E senza la mia farfalla
Io non amo più


Cos'è ciò che ho davanti adesso?
Cosa posso dare, cosa voglio dare io ad essa?
Cosa può dare lei a me?
In cosa le nostre vite possono incrociarsi?
Quali aspetti possiamo condividere?

Ed è così
Che mentre questo nuovo essere a me ignoto si allontana
Io indietreggio nella direzione opposta
Col buio della morte nel cuore

 

 

Dio, ti prego
Fà che mai questa trasformazione avvenga in modo definitivo

Dio mio, ti supplico
Poni fine alle forze oscure
E prendi possesso della totalità del Tuo regno d'amore

Mio Dio, ti imploro
Dà vita alla vita
Che da umili devoti abbiamo generato
E benedicila della Tua luce immortale

 
 
 

Psyche

Post n°195 pubblicato il 17 Dicembre 2009 da Laughing.man84
 

Foresta Di Luce

 

I'm looking for you in the woods tonight, I'm looking
Ti sto cercando tra i boschi stanotte, ti sto cercando
Looking for you in my flashlight, I'm searching
Ti sto cercando con la mia torcia, sto cercando
From in the high or down the ocean
Da una parte all'altra dell'oceano
And I face myself in reason
E per questo affronto me stesso
Gain the wolf
Raggiungi il lupo
Gain the wolf
Raggiungi il lupo

 

Conjure me as a child
Apparisci a me come un bambino
Slipping down a webside
Scivolando sul fianco di una tela
Stretch up I cannot reach him
Mi allungo, non riesco a raggiungerlo
Jumping up they drag him from the water
Con più sforzo, lo tirano fuori dall'acqua

 

I watch them march him into life
Li vedo entrare dentro la vita
I watch them take him from the pale
Li vedo tirarlo fuori dalla debolezza
Into the sky for your eagle eye
Nel cielo, per il tuo occhio d'aquila
The sun seeds a sickle and a scythe
Il sole disegna un raggio e una falce

 

Ridicule they won't allow
Non permetteranno derisioni
Quench abuse and let love flower
Eliminare gli abusi e lasciare che l'amore fiorisca
Rip the cage out of your chest
Strappa via la prigione dal tuo petto
Let the chaos rule the rest
Lascia che il caos domini il riposo

 

Show without showing
Mostra senza mostrare
What you know without knowing
Ciò che sai senza sapere
Twigs snap eye
Ramoscelli che si spezzano
I catch no canoe only you and me
Non prendo canoe, solo tu e io
Alone on the ol' teal sea
Soli nel mare antico

 

Dissolving who we are
Dissolvendo ciò che siamo
Call out for yesterdays destiny come
Urlando per giorni, il destino arriva
We're on a foreign shore
Siamo in una spiaggia straniera

 

It was your mark of falling
Era il segno della tua caduta
I was the car still running
Io ero la macchina che ancora correva
And will you call and be assured for life
E chiamerai e sarai certo per tutta la vita
And if you feel it you will fly
E se lo senti, volerai
The sun should have been with me
Il sole doveva essere dalla mia parte

 

When I was set to fall in
Quando sono stato fatto per cadere
As I was set to fall in
Sono stato fatto per cadere
As I was set to fall in
Sono stato fatto per cadere
As I was set to fall in
Sono stato fatto per cadere

 

Psyche
Massive Attack
Splitting The Atom - 2009

 
 
 

Il solito, conosciuto abisso

Post n°194 pubblicato il 13 Dicembre 2009 da Laughing.man84
 

Toro Scatenato
Raging Bull (1980)
di Martin Scorsese

Avanti.
Colpisci ancora.

URGH!

Non mi sposto. Perchè in fondo so che, nel bene o nel male, questo è il mio posto.
Quindi colpisci di nuovo.
Forza!

URGH! 

Sento la pelle che brucia. Ma non è sofferenza quello che sento. Sembra strano, è come se il mio corpo fosse abituato da sempre, a prender pugni. Forse è proprio così. Completamente cicatrizzato. Colpisci, colpisci pure.

 OUCH

Forse non mi stai nemmeno colpendo adesso. Forse stai solo parlandomi, chiedendomi come sto. O forse stai chiedendomi aiuto. Forse stai sorridendo, di fronte ai miei occhi ciechi. Non so cosa sia peggio.
Ma non cambia nulla. Continuo a sussultare. Chiuso in una gabbia stretta in fondo alla stiva di un vascello nella tempesta.

 GGHHGHGGH

No, non è sofferenza. Non è tristezza. Non sono queste le sensazioni che sento più forti in questo momento.
Rabbia
Una potenza d'ira traboccante. Ho tanta carica esplosiva dentro da far saltare l'intera città.
Ringhio, lo so. Sono un toro scatenato col sangue agli occhi, e sembra quasi che stia per partire alla carica, addosso a te.

Ma non lo farò.

Ad ogni colpo, la mia ira aumentava. E ad ogni colpo, rispondevo con un colpo più forte.
Lo so, anche tu. Anche i tuoi colpi sono solo una reazione a ciò che ricevi. Siamo identici. Sto solo colpendo la mia immagine riflessa allo specchio. E anche tu.
E ogni colpo era seguito da un colpo ancora più forte. E ancora. E ancora. Finchè erano le ossa a tremare, finchè sentivi quell'agonia genuina fin dentro al midollo.
I segni del passato sono ancora visibili, sia in te che in me, lo so. Tendiamo da sempre, in modo naturale, all'autodistruzione, sia io che tu. Forse è una caratteristica del
genere umano.

Forse danneggiare i nostri giacigli è il frutto di una morbosa indole umana. Cosa succede se taglio qui? Forse pura curiosità.
Forse la felicità è un sentimento troppo forte per essere vissuto. Non ne siamo capaci. La felicità sembra esser fatta più per esser desiderata, o ricordata. Sì, il suo ambiente
naturale è il ricordo o il sogno, ma il presente non è alla sua portata. Tu chiudi gli occhi, la notte, e ti sembra così reale, come lo è stata in passato. Come l'hai sempre sognata. Eccola, è qui davanti a me! Accendi la luce, ed è già sparita. Forse è semplicemente allergica alla nostra attenzione.

MMMMM

No, è ora di chiudere questa spirale, prima di terminare nel solito, conosciuto abisso.
Non restituirò i colpi. Se colpi adesso sto ricevendo. A costo di soffocare nell'acido di cui mi sento ricolmo fino in gola, non farò nulla.
O forse mi scaglierò con tutta la forza contro le mura della mia prigione, quella che mi sono costruito per l'occasione. Magari in questo modo riuscirò ad espellere alcune
scorie.
O riempirò di colpi il mio stomaco. Devo liberare un'enorme carica negativa, ma tu non devi nemmeno sospettare che esista. Tu vedrai solo un viso disteso. Forse non troppo
tranquillo, forse stranamente flemmatico e accigliato. Ma è questo il risultato dei miei massimi sforzi di far tornare tutto alla normalità. Questo è il meglio di cui sono capace, spero che tu lo capisca.

 UFFF

Passerà. Forse più presto di quanto creda. Questo dipende da tanti, troppi fattori. Ma alla fine la natura sincera, quel mare cristallino il cui scopo è quello di inondare l'abisso oscuro, riprenderà il controllo di tutto. Ricoprirà nuovamente gli aculei del fondo roccioso, nasconderà il solito ribollire sotto la crosta. Alla dualità della persona siamo tutti abituati. Ma abbiamo bisogno di non percepirla. Abbiamo bisogno di non pensarci. Non continuamente, quantomeno.

Mare Oscuro

"

I am the voice inside your head
Sono la voce nella tua testa
I am the lover in your bed
Sono l'amante nel tuo letto
I am the sex that you provide
Sono il sesso che procuri
I am the hate you try to hide
Sono l'odio che cerchi di nascondere

And I control you
E ti domino

"
da Mr. Self Destruct
Nine Inch Nails
The Downward Spiral (1994)

 
 
 

25

A volte il fascino della vita
Ti colpisce con così tanta energia
Da lasciarti senza fiato

 

Un anno esatto fa, nel bilancio fatto dell'anno trascorso, lo descrivevo come quello più significativo di sempre, quello che in cui la mia crescita ha compiuto un salto decisivo.
Prevedibile o meno, oggi sento che gli ultimi 12 mesi sono stati ancora più importanti di quelli precedenti.

 

Crescere
Trasformarsi

Percorrere la direzione
D
ecisa dalla propria volontà

Raggiungere
Quei traguardi personali
Che si desideravano

 

Chiudevo l'anno passato avendo chiari in mente gli obiettivi interiori che volevo raggiungere. Oggi mi accorgo che sono in una chiarissima fase di cambiamento: sono consapevole dei miei margini di... evoluzione (stavo per dire "perfezionamento", ma oggi il termine non è più adatto), so bene cosa voglio essere in futuro e sto mettendo il massimo impegno per riuscirci.

L'impresa non è per nulla facile. Si parla di aspetti di me che si sono radicati nel tempo, e che adesso costituiscono quasi i miei lati distintivi caratteriali.

Ma tutto può cambiare, plasmandosi su ciò che si vuole.
E ciò che io voglio, lo voglio veramente.
E dalla mia parte, ho l'aiuto di chi più di tutti sa indicarmi la giusta via.
Rinforzi positivi e rinforzi negativi. Funzionano!

 

Ma oggi il bilancio non sarà rivolto solo a ciò che è dentro di me (lo dicevo che sto cambiando!), ma anche a ciò che sta davanti a me.
Se l'anno passato è stato quello che mi ha librato in aria, in un "volo senza tempo", questo è stato l'anno in cui ho trovato il mio nido. Il luogo in cui scopro il mio senso, quello in cui voglio racchiudere il mio futuro.
Ho finalmente capito qual'è il mio posto in questo mondo. E sto vedendo avvicinarsi sempre più il momento in cui potrò impegnare ogni mia energia nel mio vero ruolo.

 

 Amanti In Blu
Marc Chagall
Amanti In Blu
1914

 

Sei le fondamenta della mia nuova dimora. E giorno dopo giorno, stai costruendo gli spazi per l'avvenire, riempendoli di amore, rivestendoli di pace e serenità, adornandoli con gioia e armonia.

Un nuovo mondo, che amo con tutto me stesso, di cui ho sempre più bisogno, che voglio con tutte le mie forze.

 

Tempo addietro mi cullavo nella libertà di poter scegliere qualsiasi strada mi si sarebbe presentata.

 

Ora sono pienamente felice di aver imboccato in modo deciso la strada che il destino benevolo ha voluto offrirmi.

 

E sono in calma attesa del futuro, che un giorno renderà reale ciò che ho sempre desiderato.

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: Laughing.man84
Data di creazione: 05/01/2008
 
 

PERIODO 5: APNEA ESTATICA

PERIODO 4: IDENTITÀ ED ESTROVERSIONE

PERIODO 1: CALMA APPARENTE