Creato da sarchiaponicamente il 22/11/2010

SARCHIAPONICON

osservazioni "politicamente" scorrette

 

 

TUTTE LE VOLTE CHE LETTA DISSE: "ABOLIREMO LA TASSA SULLA CASA"

Post n°468 pubblicato il 11 Agosto 2013 da kiwai
 

 

Il 25 aprile, incontrando diverse delegazioni di partiti, riferì di:

«aver preso buona nota della proposta sull'Imu che prevede il rimborso attraverso l'emissione di titoli di Stato a 10 anni per poi attingere alle risorse derivanti dagli interessi che Mps deve pagare allo Stato».

Quattro giorni dopo, il 29 aprile fu quasi drastico:

«Bisogna superare l'attuale sistema sulla tassazione per la prima casa da subito con lo stop ai pagamenti di giugno».

Il giorno successivo, il 30 aprile:

«Confermo che manterremo gli impegni. I modi e le forme con cui troveremo le risorse è roba di casa nostra e non devo spiegarla a nessuno».

Il 5 maggio, ospite di Fazio a Che tempo che fa dichiarò:

«L'Imu non è una cosa di Berlusconi, il suo superamento faceva parte dei programmi di tutti e tre i partiti politici che sostengono il governo».

Il 17 maggio:

«Ci sarà tempo fino a 31 agosto, termine entro il quale governo e maggioranza faranno la riforma dell'Imu».

Al Festival dell'economia di Trento il 1 giugno:

«La riforma dell'Imu è un tema su cui abbiamo una scadenza prevista dai programmi di tutti i partiti alle ultime elezioni».

Il 23 giugno, ospite di In Mezz'ora:

«è stato fissato per legge che entro il 31 agosto ci sarà la riforma dell'Imu e ci impegniamo a mantenere l'impegno».

Il 28 giugno:

«Su Iva e Imu continueremo a far di tutto per rispettare gli impegni presi, ma senza sfasciare i conti pubblici perché chi pensa che io sia qui per sfasciare i conti pubblici, sbaglia primo ministro».

Il 5 luglio:

«Nel discorso che ho fatto alle Camere e che ha avuto la fiducia del Parlamento c'è chiaramente detto che noi faremo una riforma che supererà l'Imu così come è oggi impostata. E stiamo andando avanti su questa strada: riconfermo che quella è l'indicazione, ci muoveremo nei prossimi giorni di conseguenza».

Il 9 luglio a Ballarò:

«L'Imu così com'era non ci sarà più … l'intento del governo è quello di modificare l'attuale regime, che ha provocato danni al sistema economico visto che è stata una stangata per l'edilizia».

«Sulla prima casa l'impegno sarà togliere l'Imu».

Pochi giorni fa a Bolzano:

«Su Iva e Imu entro il 31 agosto sarà detta la parola fine».

 

Le ultime parole famose ???

 

 
 
 

E-TAX

Post n°467 pubblicato il 21 Giugno 2013 da kiwai
 

 



Ci hanno raccontato per anni che il danno delle sigarette sta nelle
MIGLIAIA DI SOSTANZE TOSSICHE che si sviluppano nella combustione …
Ci hanno raccontato per anni che il danno delle sigarette sta nel CATRAME che ci asfalta i polmoni .. e ci hanno propinato le sigarette light …
Ci hanno raccontato per anni che LORO ci tengono alla nostra salute e per questo ci hanno sfasciato le p…. con le scritte iettatorie sui pacchetti … ma intanto, ogni volta che c’era da rimediare soldi, aumentavano le accise …

Quei “dannati contribuenti in via di estinzione” sono stati EMARGINATI come appestati .. fuori dai cinema, dai ristoranti.. poi anche dagli aeroporti e dagli uffici  … 
 

Abbiamo “abbozzato” … 

Abbiamo anche accettato le “grassazioni” dei farmacisti che ti vendevano, a prezzi da rapina, dei “gingilli sputa-polmoni” dai quali per far uscire del vapore  dovevi essere un’idrovora …
 

Poi improvvisamente, quando ti sei preso la tua legittima rivincita, affogando in una nuvola di VAPORE l’impiegato responsabile del “vietato fumare”, sghignazzando felice della sua impotenza e alla faccia dei tassatori di Stato … 
 

ecco che scoprono che “quell’attrezzo cinese” da pochi euro, quello che ti ha liberato in un colpo solo dallo strozzinaggio dello Stato e dei farmacisti, E’ UN FARMACO !!!
 

E allora.. via alla campagna di stampa … 

I liquidi contengono metalli pesanti !!! 

Bisogna sperimentare gli effetti a lungo termine !!! 

Le essenze “alla fragola” incentivano il fumo dei minori !!! 

E chi più ne inventa .. si accomodi.
 

Naturalmente “l’Europa” è pronta a dettare le regole … 
 

sulla forma, il colore, i diametri e le lunghezze dei famigerati strumenti (e che caz..! la curvatura dei cetrioli SI.. e le e-cigarettes NO?) … 

e della quantità di nicotina? 4, no 2, no meglio 0,000X  milligrammi per metrocubo …  

MA NON ERANO IL CATRAME E LE 25478 SOSTANZE DEL FUMO QUELLE DANNOSE ???
 

La verità è che dei potenziali danni alla salute (peraltro tutti da dimostrare) NON GLIENE PUO’ FREGARE DI MENO … l’unico danno di cui gli interessa (e molto) è quello alle loro ENTRATE !!!
 

Allora io una proposta ce l’avrei …
 

Se la lotta al fumo, anche se elettronico, è giustificata dal danno “sociale” che si manifesta nei costi per l’assistenza sanitaria necessaria alla cura dei fumatori … trattiamo veramente il fumo come una tossicodipendenza!
 

Così ... determinata la “modica quantità” in un solo pacchetto, o in X milligrammi di liquido, potremo dare il via alla REPRESSIONE DELLO SPACCIO (Stato, tabaccai, farmacie, ecc) …

e quando “sarò in astimenza” potrò andare in un Ser.T. per farmi regalare del ...

META-E-CIGARONE.

 
 
 

Mezza lettera a una signora mezza italiana e mezza no

Post n°466 pubblicato il 12 Maggio 2013 da angeligian

Signora Kyenge, dal momento del suo insediamento come ministro della Repubblica italiana lei ha dimostrato di non amarci. Legittimo, per carità, ma per coerenza uno non dovrebbe accettare di governare un popolo che non ama. Vede, da noi si usa che per educazione, quando ci si reca ospite a casa di un altro, si eviti di criticare l’arredamento o il cibo che gli viene offerto. Lei, che proviene da un’altra regione del mondo, evidentemente queste regole non le conosce e ha cominciato a criticare e a dettare regole nuove più vicine ai suoi gusti. A noi questo comportamento non sta bene perché il nostro paese ci piace così com’è con le sue pietre in croce che ne testimoniano la storia millenaria, con le sue tradizioni che ne raccontano la cultura e con la sua bella lingua (tanto bistrattata ahimè). Lei ha dichiarato di non essere di colore, ma nera. Eh, no! A casa nostra, nella nostra lingua, una persona di colore nero, si chiama negra. Nessuna accezione negativa nel termine, non siamo mica negli Stati Uniti. Se lei avesse voluto informarsi sulla nostra cultura, avrebbe scoperto che una delle più belle canzoni antirazziste si intitola “Angeli negri”. Negri, non neri. E lei, in italiano, è negra senza intenzioni razziste. Perché, vede signora, noi italiani non siamo mai stati razzisti, almeno nel passato, ma oggi lo siamo diventati a furia e a misura che la discriminazione politica nei nostri confronti aumentava, relegandoci al ruolo di ospiti indesiderati in casa nostra. Lo siamo diventati perché le case popolari vengono negate agli italiani poveri, figli e nipoti di chi le ha pagate con le tasse e il sudore, per assegnarle a stranieri appena arrivati che non hanno fatto niente per il nostro Paese. Lo siamo diventati a Milano, dove è prevista la costruzione di 40 moschee, sentine del terrorismo islamico, dove gli zingari protestano perché le villette di Pisapia sono troppo piccole e le vogliono più grandi, dove si spendono i soldi per insegnare ai cittadini a vivere in armonia con gli zingari. Lo siamo diventati a Torino, dove il Comune spende 5 milioni di euro per ristrutturare gli insediamenti rom e taglia i fondi alle scuole e non trova 5.000 euro per le pulizie delle classi. Lo siamo diventati a Trento, dove una legge regionale concede fino a 2000 euro/mese agli extracomunitari senza lavoro, nonostante vivano in case popolari a 300 euro al mese, con contributo al riscaldamento, trasporti gratuiti e buoni pasto, mentre il numero dei disoccupati trentini è di 25.000 unità senza case popolari, senza riscaldamento e senza buoni pasto. Lo siamo diventati da quando nelle scuole i bambini italiani devono privarsi della festa del Natale e del prosciutto a mensa per non offendere la sensibilità religiosa dei musulmani. Lo siamo diventati da quando la giustizia tollera stupri, spacci e omicidi colposi commessi da stranieri e manda in galera per anni Berlusconi e paparazzi. Lo sono diventati i liguri, perché la giunta destina oltre 2 milioni alla formazione di rom e sinti e intanto chiude l’Ospedale di Albenga per mancanza di fondi. Lo siamo diventati da quando l’Emilia-Romagna ha deciso che ogni zingaro debba ricevere 661 euro per NON aver perso né casa né lavoro nel terremoto. Lo siamo diventati in Toscana dove gli immigrati non pagano il ticket ma i malati di tumore invece sì. E così in tutta l’Italia gestita dal politically correct. Signora Kyenge, lei si prepara a governare un popolo a cui si sente di appartenere solo per metà e questo ci offende perché in tal modo lei diventa il mezzo più veloce per ufficializzare la nostra estromissione dal nostro stesso territorio, come del resto le sue priorità più volte ribadite fanno ben intendere. Lei proviene dal Congo, un Paese che vive profonde difficoltà a livello sociale, ambientale, sanitario e economico, nonostante gli aiuti del Monte dei Paschi di Siena, della regione Toscana e dell’Unione europea. E allora, se proprio non le piace come siamo fatti, io la esorto a rivolgere le sue attenzioni all’altra metà di sé stessa, quella congolese, e a lasciare noi alle nostre antiche, italiche miserie …

(da un'idea di Grabdi/Idrontino)

 

 

 

 
 
 

IDIOTI IN CONCERTO O CONCERTO DI IDIOTI?

Post n°465 pubblicato il 05 Maggio 2013 da kiwai
 


Il nome che si sono dati spiega già da solo molte cose .. il Management del dolore post – operatorio è stato  evidentemente fallimentare.

In compenso non ci sono dubbi sul tipo di intervento chirurgico cui sono stati sottoposti … la neurochirurgia dell’encefalo ha ancora percentuali disarmanti di fallimento e in questo caso il danno cerebrale è stato sicuramente irreversibile, ma loro non riescono a rendersene conto:

 

“Fra le varie critiche che ci sono state rivolte, siamo stati definiti come i soliti idioti. Anche se difficilmente un idiota si fa delle domande, ci siamo chiesti: esporre un preservativo sul palco del concerto del primo maggio può provocare reazioni di forte dissenso?

Ci siamo detti idiotamente: no.”

 

Capito l’arzigogolo?

Loro mica sono idioti .. un idiota non si pone delle domande .. loro invece ..

Loro la domanda se la sono posta … peccato LA RISPOSTA IDIOTA !!!

 

Come dite?

Non avete capito chi sono?

 

SONO GLI IDIOTI il cui leader, al concerto degli idioti, ha simulato l’ostensione dell’ostia con un preservativo, dichiarando:

«Questo è il modello che uso io, che toglie le malattie dal mondo, prendetene e usatene tutti, fate questo, sentite a me».

 

In fondo non ha torto … soprattutto quando potrebbe evitare il concepimento di simili soggetti.

 

P.S.

Il tossico cialtrone blasfemo, che a fine esibizione si è anche calato le mutande, è un fine matematico, che si definisce così:

«la radice quadrata di Marx alla seconda + Gesù alla seconda è uguale all’ipotenusa del mio pensiero politico».

 

P.P.S.

Dio stramaledica Basaglia!

 
 
 

Mi dispiace per voi ...

Post n°464 pubblicato il 24 Aprile 2013 da angeligian

Mi dispiace per voi, per i vostri figli, per i vostri nipoti e non mi spingo oltre perché non so cosa sarà di voi fra tre generazioni. Se ci sarete ancora, se un gesuita Papa nero, ancorché santo e incolpevole, non stia preannunciando davvero la fine del mondo secondo le profezie; se i potenti della Terra concluderanno il loro compito rovinoso ideato tanti anni fa sopra le vostre teste; se bande di delinquenti, drogati e disperati occuperanno le strade e non vi deruberanno del poco che avrete; se le risorse alimentari saranno ancora disponibili; se i mari e i fiumi scorreranno ancora tra le terre inaridite, depositandovi la vita; se gli alberi e gli animali popoleranno sempre il nostro pianeta; se guerre, pestilenze e catastrofi naturali vi lasceranno rare isole di pace. Chissà ... Io non lo so, ma mi dispiace per voi, figli e nipoti, che non saprete mai com’era verde la vostra terra e com’era azzurro il vostro cielo prima che certi uomini sporcassero tutto, prima che il tanfo delle loro anime appestasse il mondo. Mi dispiace per voi, giovani laureati parcheggiati per anni nelle università dell’Ignoranza, generate dal fanatismo ideologico dei vostri padri che pretesero il 6 politico e gli esami autogestiti fondando in tal modo una società di cattivi maestri, dirigenti dappoco e professionisti pasticcioni. Mi dispiace per voi, lavoratori e aspiranti tali, che avete sempre chiesto tanto e dato poco e che siete stati soppiantati da stranieri che chiedono poco e danno tanto, che vi siete accasciati sui vostri sacrosanti diritti mentre miserabili del mondo senza nulla da perdere invadevano il vostro paese e i vostri sacrosanti diritti. Mi dispiace per voi, elettori illuminati, che vi siete affidati a professori insaccati che vi hanno messo nel sacco e a economisti roditori che hanno roso i vostri risparmi. Mi dispiace per voi, italiani tutti, che avete lasciato che una cariatide, in forza di un'indole e un'ideologia tiranniche, vi abbia imposto un assassino dell’economia e dell’umanità. Uno con la faccia da becchino, con il linguaggio contorto di chi non sa o non vuole parlare e con un modo di parlare che serve più a nascondere che a chiarire, con la lentezza di chi fatica a capire, con parole di menzogna da uomo di mala lega, che vi ha avvelenato la vita. Mi dispiace per voi, tifosi della domenica e voyeur televisivi, che avete sprecato la vostra passione su undici uomini in mutande che corrono dietro a un pallone e sulle cosce argentine di Belem, tra video giochi e video porno, tra sballi e cocktail del sabato sera mentre politici senza scrupoli vi rapivano la vita. Mi dispiace per voi, benpensanti in pensione ammorbiditi dall’età, che passate la giornata affacciati alle finestre da dove entra a ogni ora il fetore del paese e sperate di veder passare chi vi aiuterà perché avete votato il suo buonismo, senza capire che stavate invece votando il suo egoismo. Mi dispiace per voi, pensionati che avete creduto nelle istituzioni, che dal 2015 non riceverete più la pensione perché l’INPS è al collasso dopo aver inglobato l’Inpdap e l’Empals come voluto da una donnetta da niente col decreto Salva Italia*. E infine, mi dispiace per voi, italiani che amate Saviano e Santoro, che avete pagato per le primarie, che avete voluto - per rivalsa sociale - il figlio ignorante ma laureato invece che ignorante ma operoso, che distruggete la natura e le creature del Creatore, che esportate la vostra pochezza all’estero invece di lottare nel vostro paese, voi che volete tutto e subito senza sforzo, che non volete saperne di unirvi e formare un popolo vero, che vi sbattete da una stanza all’altra a casa di mammà invece di impugnare la vostra rabbia contro chi vi sta tradendo. Mi dispiace per voi e mi mordo il cuore per non dovervi dire: “Vi sta bene!”.

*http://www.newslavoro.com/inps-dal-2015-non-ci-saranno-soldi-per-pagare-le-pensioni/

 
 
 

NONOSTANTE IL PRESSANTE INVITO SOPRARIPORTATO, IL DIALOGO ED ANCHE IL DISSENSO SONO BENE ACCETTI, PURCHE’ ISPIRATI DA RISPETTO ED EDUCAZIONE

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

sofya_mcassetta2RavvedutiIn2SONIA.DIAMANTEgeox.mig21rinok2lighthouse8Gulliver69avvbiaOvunqueSei1982tekilalmario.dastolimatelettronicavidiare
 
 

DAI BLOG SARCHIAPONICI

 

AUTOBUS DEL GIORNO BY ROBERTO

Caricamento...
 

BENVENUTI! BY VINCE

Caricamento...
 

C'E' TUTTO UN MONDO BY KIWAI

Caricamento...
 

ENTRO NELL'ANTRO BY PIERLUIGI

Caricamento...
 

ETNEGO BY ELIO

Caricamento...
 

IL LIBERO PENSIERO BY VITO

Caricamento...
 

LA MIA PELLE BY LAMIAPELLE

Caricamento...
 

KLUTI BY MADROCS

Caricamento...
 

LA RIVA DEL MARE BY STEFANO

Caricamento...
 

SICILIA TERRA NOSTRA BY NEREIDI

Caricamento...
 

CHE ITALIA! BY CALIPSOM1

Caricamento...
 

VIVERE BY GINO

Caricamento...
 

UNA DONNA PERDUTACHISSÀ DOVE L'AVRO' MESSA.....

Caricamento...
 


Ti senti
SARCHIAPONE
anche tu?
Allora meriti un
DIPLOMA
e una medaglia!
Preleva la medaglia di
Sarchiapone Onorario
e mettila nel tuo blog,
potrai trovarci con un clik

Il blog dei sarchiaponi

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

BOX FEED