Creato da saulferrara il 08/04/2012

Saul Ferrara

Diario di uno scrittore

 

 

« La mia tesiL'ultima influenza e al... »

Guerre Fiorite

Post n°6 pubblicato il 09 Novembre 2012 da saulferrara

Guerre Fiorite e Poesie Scelte (1990 - 2008)

Edizioni Centro Studi Tindari Patti  

 

 

 

GUERRE FIORITE

 

 

1

 

La verde danza dei prati

accoglie il vento

dando forma al tacere.

Dal loro occulto colloquio

muove il verso,

debole insetto

che tra il morente fogliame

cerca spiraglio.

 

 

 

 

2

 

Sentinelle vocianti

incitano il mutismo del passo,

i timpani assorditi dalla fatica

odono soltanto la lotta

di nuovi Ulisse,

in viaggio verso Itaca.

 

 

3

 

Fiorisce

un sentimento

che non vuole

piegarsi al verso

in una guerra

senza ira

per sfuggire

alla morte

delle

comuni parole.

 

 

 

 

Poesie tratte da “D’Incompiute Emozioni”

 

 

 

 

Stanze Vuote

 

Nelle stanze vuote

le pareti sanguinano ricordi.

La polvere dei pochi oggetti rimasti

aleggia nell’aria, congiungendosi

con i rumori passati.

Le ore mi trasformano

nell’alta ombra del bambino

che qui, in anni passati,

per guardarsi intorno si alzava

sulle punte dei piedi.

 

 

E’tardi

 

Ridestarsi per

rivestirsi in fretta.

E’ tardi, si fa sempre tardi

e c’è sempre un indumento

che non vuole farsi trovare,

che si nasconde sotto le coperte.

 

Il nervoso gocciolio del rubinetto

ed il giubilo mattutino degli uccelli

ci ricordano gli impegni del giorno.

 

Chini rifacciamo il letto,

quello stesso letto dove

qualche attimo prima

ritenevamo tutto possibile

anche arrestare il tempo.

 

 

Randagismi

 

Vorrei come Fenrir mordere

la mano divina che mi porge il cibo

e nelle notti di luna piena

raggomitolare il tempo fuggito.

Sciolto dal destino dei miei simili

vorrei continuare ad essere

un randagio predatore di nuvole.

 

 

 

Poesie tratte da “Austere Nudità”

 

 

 

 

Suoni

 

Urlare

tanta è la voglia di urlare

e poi, magari,

ascoltare

la mia voce distorta,

salire in cielo

con l’umida leggerezza

di ciglia commosse.

Il vento

mi sarà amico

e come polvere

spargerà i suoni

della mia bocca,

come polvere

entreranno negli occhi

e nelle orecchie dei distratti.

Sospesi sui tetti

della città assonnata

si uniranno

alle nostalgie delle rondini.

 

 

 

Vita

 

Aspirando

alle tue fibrillanti

vette,

fieri

continuiamo

a generare

nuove luttuosità.

Dispettosa

ti mostri brevemente

nei minimi distacchi,

ordinari

come gesti

materni,

che frusciano

solamente

nel sonno del bambino.

 

 

 

 

Messaggi

 

Con cautela

le dita

si muovono

sulla tagliente

ragnatela

di uno specchio incrinato

come

per decifrare

un antico arcano.

Sulla superficie gelida

del verticale stagno

una lucida pupilla

si moltiplica

tra le confuse linee

che l’attraversano.

Un piccolo movimento del capo

ed ecco

apparire al suo posto

un naso

ed una bocca stretta,

visibilmente assetata

di felici precarietà.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/SAULFERRARA/trackback.php?msg=11702849

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

antoniettaalessiperry34leliolaurettilula21saulferrarajacopodantuonothuya6Igea58Cela89frakazzodaferraradevils_angels_lovepiccolacris3armanduk100Amelie_7
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963