Creato da biancapellegrini il 22/08/2014
quasi un secretaire ..

Area personale

 
 
 

Ultime visite al Blog

 
ossimorare_della_forestacassetta2venere_privata.xmagdalene57la.cozzawoodenshipStrada_in_salitamurgesedgl1izzotechNykalmatiCrepuscolandobrizimassimoSmeraldo08sar.vero
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Archivio messaggi

 
 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Tag

 
 

I miei Blog Amici

 

Chi puņ scrivere sul blog

 
Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 

 

 
« L'amore (inevitabilment...Amore, l'inguaribile (P... »

OFELIA QUEIROZ A FERNANDO PESSOA

Post n°10 pubblicato il 26 Settembre 2014 da biancapellegrini
 

10 dicembre 1920

Fernando
E ancora sotto l’effetto doloroso che mi ha provocato la lettura della sua lettera, che le invio queste parole. I miei timori e le mie intime convinzioni non mi avevano ingannata, mi accorgo che mi stavo affezionando a uno di questi esseri che si prendono gioco del puro affetto, che sono capaci di stancarsi per poter torturare il cuore delle povere ragazze, cercando di poter avere con loro una relazione non per affetto, non per una simpatia di speranze future, non per interesse e neppure per capriccio, ma soltanto perché piace loro affliggere, infastidire e torturare colei che fra l’altro non aveva mai pensato a lui, e neppure lo conosceva. Proprio bello! Sublime! Grande! Per quanto riguarda le mie lettere, può conservarle, se desidera, sebbene esse siano troppo semplici!
Quanto a me, non mancherò in futuro di trarre vantaggio da questa lezione: mi ha fatto sapere fino a che punto di sincerità un uomo esprime la sua simpatia, il suo affetto, il suo amore, tutte le speranze future riguardo a ragazze ancora inesperte.
Una Signora amica mia diceva giorni orsono queste parole:
“Una donna che crede alle parole di un uomo, non è che una povera idiota; se un giorno vedeste qualcuno che finga di portare alle labbra una bevanda avvelenata a causa sua, rovesciategliela velocemente in bocca perché libererà il mondo da un impostore in più”.
Abbiamo riso tutti! E alla fine aveva ragione...
Ofélia

P.S. Le chiedo scusa se rispondo solo oggi alla sua lettera, ma a causa della morte del fratello di mio cognato non sono venuta a casa ieri e per questo non ho potuto risponderle con la velocità che avrei voluto.
Le augura immensa felicità la...
Ofélia

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/SECRETAIRE/trackback.php?msg=12967121

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
>> Turismo musicale su BLOGGO NOTES
Ricevuto in data 27/09/14 @ 12:54
Ieri sera sono andato ad ascoltare Daniele Si Nasce. E' un vero e proprio "esegeta" di Renato Zer...

 
Commenti al Post:
occhiodivolpe2
occhiodivolpe2 il 27/09/14 alle 15:30 via WEB
č fantastico , cm sempre ... ;) sdraiarsi sui binari , esser travolta e dare la colpa al macchinista del treno ..... ;)
 
occhiodivolpe2
occhiodivolpe2 il 27/09/14 alle 15:31 via WEB
p.s. cmq se era scritta cn questo corpo nn credo che il fernando l abbia potuta leggere ..... :(((((((
 
 
magdalene57
magdalene57 il 27/09/14 alle 18:40 via WEB
ahahahahahahahahahhhhhh!!!!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.