..Uomini...

visti da una donna

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mgf70Web_Londonantonio.leone59Basta_una_scintillaormaliberamoonticoLuca_s1Jabel.Rossimorafreedandlifemariannina42bach1962marlow17massimo.sbanderno
 

I BLOGGERS E I BANNER DI LIBERO

TAGLIASPRECHI

UN NUOVO BLOG TAGLIA SPRECHI  

LUGLIO, 2013

 

IO AIUTO CHIARA

 


Il cielo stellato sopra di me,
e la legge morale in me (Kant)

 

Verba volant, scripta manent

 

 

Gli uomini  ti cambiano, di solito in peggio

           A Mia e a me.

 

 

È un cretino recidivo...

Post n°1752 pubblicato il 30 Agosto 2019 da MARIONeDAMIEL

Parla DIMAIL crolla la borsa.Fermatelo....!

 
 
 

Suggerimento per Zinga :

Post n°1751 pubblicato il 24 Agosto 2019 da MARIONeDAMIEL

Di loro così :


È più importante l agenda sociale / ambientale o un nome : conte?

Un avvocato (magari meno mediocre) si trova ovunque... 

 
 
 

Ultimo giorno di ferie

Post n°1750 pubblicato il 23 Agosto 2019 da MARIONeDAMIEL

Dedicato, complice il maltempo, alle amiche.


Le promesse le mantengo sempre e quindi due ore piacevoli stamane a parlare fitto fitto con A., la mia compagna conosciuta nell ultimo congresso ("ma che hai fatto? Capelli corti? E con la gonna? Non ti ho mai visto così... Sei.. Bella!")
pensa te... 

E due ore, beh anche più, nel pomeriggio con l altra A., a parlare di figli e cose di donne e ansie e un po' di gossip paesano. 

Ora sono a posto fino alle cene previste per settembre. 

Settembre? Ma è domani!

E via verso nuove incredibili avventure. 

 
 
 

5S, l era della maturità?

Post n°1749 pubblicato il 22 Agosto 2019 da MARIONeDAMIEL

 

Chi di noi non ricorda con sgomento, rabbia e angoscia il tragico confronto tra Bersani e due capigruppo 5S Taverna e Crimi?
Immagini e toni che ci rimarranno stampati nella mente per sempre.


Era il febbraio 2013, Bersani aveva "non vinto" e pertanto necessitava trovare, allora come oggi, la maggioranza in parlamento per poter governare.

Allora non lo sapevamo ma lo sgomento non derivava tanto dalla paura dell'onda del presunto "cambiamento" ad opera dei grillini, no, noi eravamo coscienti che il movimento fosse populista, manovrabile, e privo dei fondamentali per poter avere un futuro, perlomeno roseo, noi lo sapevamo ma il povero Bersani forse allora no; no , non era questa la paura a dettare lo sgomento.

Era la percezione inconscia del lungo periodo di buio che sarebbe toccato al nostro Paese, dopo il ventennio berlusconiano di cui pensavamo di esserci liberati per sempre.

In quei toni arroganti, accusatori, sprezzanti, colpevolizzanti, irridenti, di basso profilo, si stava profilando il passaggio obbligato a cui avremmo dovuto sottostare, le forche caudine a cui prima o poi saremmo dovuti passar sotto, il punto più basso che avrebbero presto raggiunto le nostre istituzioni repubblicane, a caro prezzo conquistate, e che sarebbe durato a lungo.

Siamo infatti dovuti arrivare oltre il fondo per arrivare a un punto focale di svolta che potrebbe essere, dopo 6 anni e mezzo, complice la rapace bassezza politica,morale, istituzionale e personale della peggior destra mai vista al governo dal 46 ad oggi, questo 2019. Salvini.

Abbiamo dovuto subire l'evoluzione dei 5s, processi che naturalmente chiedono tempo, troppa era la presa che avevano avuto tra la gente comune, il cui animo per la gran parte tende sempre a credere a chi gli promette un mondo migliore e farcisce le promesse con vendette su presunti colpevoli, a chi ti riscatta, a chi fa piazza pulita del marciscente esistente.

E quindi il tragico streaming del 2013. Allora i loro capigruppo dovevano ruotare ogni sei mesi, non si potevano rilasciare interviste, i parlamentari dovevano essere chiamati "cittadini", uno valeva uno, tutte le riunioni dovevano essere fatte vedere "al popolo".

Facile la mossa di sputtanare letteralmente il nostro povero Bersani davanti all'italia intera. Io, donna di sinistra, ho pianto per lo spettacolo desolante che avevo davanti agli occhi.

E facile anche presagire che dopo 5 anni di opposizione, da cui si può comodamente criticare ogni cosa e prometterne altrettante, il loro consenso sarebbe ancora cresciuto.

Così è stato e siamo arrivati al 2018. Una lenta, inesorabile e terribile propaganda contro quello che unico, costituiva il pericolo massimo per loro, cioè il Partito Democratico e Renzi che ne era il segretario, li ha portati finalmente al "potere".

Ed era qui che doveva arrivare il movimento per poter essere messo finalmente alla prova. E allora niente più "cittadino" ma "onorevole" come tutti, niente più uno vale uno ma è il capo politico eletto su una piattaforma non controllata né controllabile, che decide. I silenzi stampa erano già cessati da tempo, con buona pace di tutti gli "espulsi".

E qui alla prova di governo han dovuto accettare "compromessi", hanno mandato giù di tutto: non potendo allearsi col PD (grazie a renzi) han dovuto inventarsi il contratto di governo, che ha regalato ai più l'illusione di non essersi alleati con la destra estrema . Han fatto marcia indietro su tutti i loro totem, pur di ottenere almeno il provvedimento bandiera, il reddito di cittadinanza per il quale erano stati stravotati al sud.

Pur con la maggioranza dei parlamentari il loro capo politico si è fatto stritolare da salvini, permettendogli leggi sulle quali avrebbero gridato allo scandalo se fossero stati all'opposizione. Fino a permettergli di rompere la corda a cui era legato, piuttosto grossolanamente in verità.

Da sputtanatori a sputtanati.

E ora che non sanno che pesci pigliare, che non hanno la forza di cacciare e pedate il "capo politico" che stupidamente da stupido che è continua a insultare il PD come se non sapesse che NON BASTA PIU', dicono che SEGUIRANNO IL CONSIGLIO DEL PRESIDENTE MATTARELLA. Il Presidente Mattarella? Quello stesso di cui volevano l'impeachment? Si, pare proprio quello.

Aspettiamo dunque trepidanti l'ultimo atto di questo penoso movimento, che ha svilito la nostra democrazia dei loro toni da osteria, con la diffamazione continua, il dileggio delle istituzioni, le insinuazioni, i sospetti, le accuse sguaiate, TUTTO SENZA FONDAMENTO. Il loro fallimento, come politici, come governanti, come persone, è sotto gli occhi di tutti. Avete un'ultima possibilità prima che il popolo italiano vi cacci finalmente a calci per dove siete venuti.

 

 
 
 

Il primo governo Conte è caduto.

Post n°1748 pubblicato il 20 Agosto 2019 da MARIONeDAMIEL

Zinga mettiti una mano sulla coscienza, svegliati un po', non farci governare dalla destra per 10 anni....

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: MARIONeDAMIEL
Data di creazione: 09/08/2005
 

AREA PERSONALE

 
 

TAG

 

SIBILLA ALERAMO

"Mi pareva strano, inconcepibile, che le persone colte dessero così poca importanza al problema sociale dell'amore. Non già che gli uomini non fossero preoccupati della donna; al contrario, questa pareva la preoccupazione principale o quasi. Poeti e romanzieri continuavano a rifare il duetto e il terzetto eterni, con complicazioni sentimentali e pervensioni sensuali. Nessuno però aveva saputo creare una grande figura di donna."

 

ARCHIVIO POST

  '05 '06 '07 '08 '09 '10
gen/feb - x x x x x
mar/apr - x x x x x
mag/giu - x x x x x
lug/ago x x x x x x
set/ott x x x x x x
nov/dic x x x x x x
 

ARCHIVIO POST 2

  '11 '12 '13 '14 '15
gen/feb x x x x x
mar/apr x x x x x
mag/giu x x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x x
nov/dic x x x x x
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30