Creato da SOUL2007 il 23/03/2007
INCONTRI SPIRITUALI

Area personale

 
 
 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

 
SOUL2007coluciNarcyssemariomancino.ma_solitary_manles_mots_de_sablealf.cosmoselisar_81suntreeNICKTITANONues.sTabeaBorchardtLisa20141sols.kjaer
 

Ultimi commenti

 
Bellissima , l'avevo già letta qualche tempo fa ....
Inviato da: RavvedutiIn2
il 24/09/2015 alle 09:20
 
E' come se tutti ci trovassimo nelle sabbie mobili:...
Inviato da: SOUL2007
il 26/11/2013 alle 12:04
 
ma allora come fare?
Inviato da: pony2006
il 26/11/2013 alle 11:51
 
La mente crea e divide. Noi tendiamo al ritorno...
Inviato da: SOUL2007
il 25/11/2013 alle 05:07
 
ciao SOUL. ho cercato di smettere di cercare, ma la mia...
Inviato da: pony2006
il 24/11/2013 alle 09:41
 
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

A te

Post n°76 pubblicato il 15 Maggio 2010 da SOUL2007

A te angelo silenzioso, timidissima presenza, a te discreta immagine di come si dovrebbe essere, a te ritornerò. A te amica sconosciuta, a te affaccendata nei fornelli..E forse  è stato meglio non averti mai conosciuta...a te mi ispirerò..A te parlerò, almeno spero, di te cercherò di udire la voce bella e vedere l'immagine..

 

 

 
 
 

La festa della mamma

Post n°75 pubblicato il 13 Maggio 2010 da SOUL2007

Una giornata che in genere è festosa, serena, carica di riconoscenza.

Ma  può una mamma morire proprio in quel giorno..?

Invece è successo, e sulla terra c'è un angelo in meno, ma nel cielo una stella in più.

 
 
 

Dubbi..

Post n°71 pubblicato il 19 Febbraio 2010 da SOUL2007

Posso sdebitarmi con la natura

per la luce che mi ha donato

per il calore con cui scalda le mie gambe..?

Quanto e in che misura dovrei restituire

ciò che ho avuto in dono..?

E..a chi..?

Potrebbe essere che l'umana insoddisfazione

derivi dal fatto

che l'Uomo quando nasce

è già in debito...?

 
 
 

LA NOSTRA STRUTTURA

Post n°70 pubblicato il 04 Maggio 2009 da SOUL2007

CORPO

Insieme super/organizzato di micromondi a se stanti, indipendenti, ma con una interazione reciproca. Mirabile esempio di come ogni apparato finzioni esattamente indipendentemente o quasi dagli altri apparati.
Si tratta di materia, o meglio della illusione che ne abbiamo attraverso la nostra sensazione.
Roba pesante, concreta, visibile, pesabile, mortale.
Avvicinandoci ed entrando nel cervello, troviamo la stessa materia, di colore grigio, ma recante un segreto molto affascinante: il nostro cervello.

ANIMA
Qui, prodotto da esso, ma assolutamente immateriale, impesabile, astratto, sottile, esiste il pensiero. Tutti riconosciamo la sua esistenza, visto che lo sentiamo, lo avvertiamo, giochiamo con lui, ce ne serviamo..eppure lui non è affatto tangibile.
Accanto a lui, ma non da lui prodotto, esiste il firmamento delle emozioni.
Anche questo risulta estremamente sottile e impalpabile. Anche di lui  riconosciamo l' esistenza, visto che lo proviamo, lo sentiamo, ne gioiamo o ne soffriamo, quindi non possiamo negarlo.
Cervello con emozione uguale ANIMA, molto sottile, infinitamente piu sottile del corpo, impalpabile, ma nonostante questo constatabile.
Mortale.

SPIRITO
Ma ecco che, distante un universo intero dall'anima, esiste lo Spirito, presenza imbarazzante, in quanto non tutti ne possiamo constatare la presenza, quindi siamo tentati di non crederci, da bravi San Tommaso della situazione.
Ma...basta riflettere sull-immenso abisso esistente tra corpo e anima, in termini di pesantezza, a immaginare, seppure parzialmente, la esistenza di qualcosa di ancora maggiormente sottile ed etereo. Esso gode dell'immortalita.

VISIONE DEL CORPO ETERICO

Si tratta di entrare in uno stato mentale basso, approssimativo e di ridurre di molto la frequenza delle nostre onde cerebrali.
Questo lo possiamo ottenere con cinque minuti di media-meditazione.
Poi, osserviamo un oggetto comune qualsiasi, ad esempio un foglio di carta. Fissiamolo a lungo, senza scoraggiarci subito. Vedremo apparire un alone biancastro attorno ad esso, sul suo perimetro e penseremo ovviamente ad un effetto ottico. Persistendo per alcuni minuti nell'osservazione di esso, e mantenendo immobili gli occhi, la flebile luce diventerà intensissima, come quella di una lampadina. Questo dovrebbe servire a cacciare i nostri dubbi.
Quella, signori, e la manifestazione del corpo eterico o vitale,  che si trova presente in ogni cosa, animata o inanimata che sia.
Provare per credere.

 
 
 

ERA: AMENO

Post n°69 pubblicato il 25 Marzo 2009 da SOUL2007

http://www.youtube.com/watch?v=6SvxaNQ6d7M

 
 
 

...Oh..stella del mattino...

Post n°68 pubblicato il 25 Marzo 2009 da SOUL2007

 
 
 

ANG-EL-DAEMON

Post n°66 pubblicato il 15 Febbraio 2009 da SOUL2007

La desinenza finale ne rivela l'origine essenzialmente metafisica. Viene erroneamente antropomorfizzato dall'iconografia tradizionale e questo ne ri-vela ancora di più l'intima essenza, che è di natura energetica.

 Chiamato Dakini nella cultura tibetana, trova proprio qui una descrizione più attinente al reale che non nell'occidente.

 "Il corpo è la base per la realizzazione della saggezza....ma se una donna possiede una forte ispirazione, essa è dotata di più elevata potenzialità". Questa frase è di Padmasambhava (Guru Rimpoche) e delinea la diversa natura di una donna "dotata" rispetto ad un uomo ugualmente dotato, una sorta di rivincita spirituale sull'inferiorità corporea.

  L'Angelo è comunque una creatura asessuata, avendo provveduto, nel corso della sua evoluzione metafisica, alla fusione e alla neutralizzazione sessuale. D'altronde, ciò che si avvicina alla perfezione, non può avere connotati e quindi limiti sessuali. Essendo egli essenza finissima, non è dato all'uomo grossolano di poterlo osservare e neanche percepire. Più i sensi si fanno sottili più il suo riverbero diviene visibile. Nella Qaballah, superata la consapevolezza di Malkuth, ci si avvia attraverso il sentiero che conduce a Yesod, la Sephira che soprassiede alla magia. Nel corso di questo sentiero e per la prima volta nella sua esistenza, l'Uomo trova le chiavi giuste per accedere nel regno soprasensibile, e lì, a guisa di un messaggero-guardiano, incontra il suo Spirito-Guida, così come Dante incontrò Virgilio. Quest'incontro presuppone che nell'Uomo si sia creata già quell'assuefazione e quella forza che gli permette di sopportare tale vista senza subirne conseguenze.

 Ma chi è lo Spirito-Guida...?...E' essenzialmente il nostro Sè Spirituale, cioè la nostra terza componente, dopo corpo e anima. Egli è situato in una dimensione estremamente rarefatta, agli antipodi della nostra, in accordo con la sua natura sottile. Vediamo quindi noi stessi in una dimensione parallela. In quella occasione possiamo avere anche la spiacevole visione di un altro "noi", cioè del Piccolo Guardiano della Soglia, che può sbarrarci la strada verso il soprasensibile, facendoci notare, dolorosamente, la nostra natura ancora così imperfetta. Il Guardiano in questione è un incubo vero e proprio e tra i più spaventosi, in quanto la sua natura è costituita dalla solidificazione e cristallizzazione di tutte le nostre componenti negative, accumulatesi nel corso delle innumerevoli esistenze da noi vissute. Ogni vizio, depravazione, violenza, omicidio, stupro, tortura da noi comminata ad altri, suicidi compresi,  sono parte integrante della sua costituzione spirituale.. Inutile tentare di raffigurarcelo, in quanto la sua natura è di tipo energetico-emozionale

 

Costui è il nostro primo Dèmone che avremo la sventura di conoscere prima o poi. Questa esperienza, vissuta già da un bel numero di persone ci rivela in modo provvidenziale la nostra vera natura che prima ignoravamo, ma il colpo auto-infertoci sarà devastante per la nostra sicurezza interiore e per questo richiederà una grandissima resistenza morale da parte nostra. Ecco perchè affermo che "queste cose accadono quando si è pronti per accoglierle". (Nosce te ipsum)

 Ognuno di noi ha la medesima composizione data dalla triade corpo-anima-spirito. Ne consegue che le regioni soprasensibili sono popolate da schiere di entità che possiamo anche definire buone o cattive, pure se questa distinzione è prettamente umana e da quelle parti non ha senso alcuno.

 

Ci sono poi gli elementali, una sorta di spiriti inferiori: non dimentichiamo che ogni cosa, animata o inanimata possiede uno spirito. Questi esseri sono mischiati tra loro indifferentemente, indipendenti gli uni dagli altri. Il Daemon ha natura divina anch'esso e la sua etimologia non lascia infatti trasparire alcunchè di malvagio. Il Dèmone ha una forza uguale e contraria all'Angelo e solitamente lo definiamo malvagio perchè, nella vita terrestre, può istillare in noi sentimenti di aggressività e di sopraffazione. Ma se analizziamo bene questi fatti e ci eleviamo di un pò,  scopriamo che anche il Daemon non è che uno strumento del destino e del karma e che egli obbedisce alle leggi naturali molto scrupolosamente.

 Basti constatare, se qualcuno nutre ancora dei dubbi,  quanti eventi, in apparenza dannosi hanno palesato poi i loro aspetti positivi e quanti eventi positivi abbiano poi rivelato in seguito le loro nefaste conseguenze.

 

Invito pertanto ognuno di noi a smantellare, pezzo per pezzo, quel castello di false credenze popolari, derivate da input strumentali di questa o quella religione, che aveva il solo ed unico scopo di assoggettare e condizionare la mente per poi manipolare a suo piacimento, poichè..nulla è ciò che sembra, e tutto è ciò che è...

 
 
 

Sono

Post n°65 pubblicato il 13 Febbraio 2009 da SOUL2007

Sono nell'Io, sono nell' Adam, sono in Aisha

sono nell'Horus, in Osiris, in Isis

sono in un fiore, sono nel vento

sono nello sputo del vecchio

su un marciapiede

La leggerezza in un'ombra

sottende le mie tracce

Sono ciò che era, ciò che è, ciò che sarà.

Il tempo del Tempo, lo spazio dello Spazio..

e la loro legittima ed umana illusione.

L'ombra più cupa

e la luce più accecante..

ma seguo la tua storia, il tuo sviluppo

in silenzio.

 
 
 

Enya - Angels

Post n°64 pubblicato il 12 Febbraio 2009 da SOUL2007

 
 
 

ENIGMA: SADENESS

Post n°62 pubblicato il 25 Gennaio 2009 da SOUL2007

http://it.youtube.com/watch?v=UqNZ5Y5BgdA