SOURCE OF DREAMS

PARLO DLLE DONNE PERCHE' NON CONOSCO GLI UOMINI...

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIMI COMMENTI

Bella questa "poesia" in cui le emozioni sono...
Inviato da: francoroc0
il 06/07/2011 alle 15:49
 
Dove sta il tasto mi piace? Un salutone
Inviato da: virtute81
il 16/03/2011 alle 16:59
 
Niente più di un futuro luminoso… trapunto di stelle in un...
Inviato da: Buiosudime
il 14/02/2011 alle 13:24
 
Ciao....CARLO!
Inviato da: fosco6
il 04/02/2011 alle 21:48
 
uhmmm Carlo :))) qualcuno potrebbe pensare che la tua vita...
Inviato da: ceraunavolta63
il 25/01/2011 alle 15:55
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ceraunavolta63Luky613Primosirefosco6max_6_66psicologiaforenseil_ramo_rubatoWIDE_REDdoublellevirtute81strong_passionspagnolosanmar05toodykremuziomoscardino92
 

 

« Shopping addicted :Istru...pausa ... »

Una brava amante può essere una buona moglie?

Post n°44 pubblicato il 10 Novembre 2010 da ceraunavolta63

La storia è antica come il cucco…Una giovane donna ruba il marito a un’altra, ne diventa la moglie ma trascorso qualche anno tocca a lei essere mollata per una new entry.

La signora che prima era una brillante sciupa maschi, si trova a piangere lacrime amare come moglie abbandonata nel più classico dei modi…sostituita dal suo stesso fantasma! (ho sentito un “ben ti sta”…sbaglio?).

Insomma, torniamo alla domanda primigenia, una buona amante può trasformarsi in una buona moglie? O meglio, una donna che ricopre lucidamente il ruolo di amante con tutti gli annessi e connessi è capace di sostituirsi nel suo contrario? Ovverossia in una signora prudente, femmina morigerata, incline alla routine sessuale e sentimentale?

Giudizi moralistici a parte un’amante può trasformarsi in una buona moglie? E cosa si intende per una buona moglie? Una che riesce a tenersi il suo bottino? Che faccia terrra bruciata intorno a lui e che fulmini qualsiasi presenza lo avvicini?

Se è questo, sia detto subito,  che dipende dal carattere della signora. Se è una specie di valchiria armata allora è verosimile che l’operazione marito blindato riesca. Se invece è una donna normale, una che ha avuto la fortuna sfortuna  di vivere il ruolo di amante, forse potrebbe riuscire anche a tenerselo…(siete sicure di volere proprio questo? :-P). Se il rappporto che lo lega al suo partner è abbastanza forte, allora è facile che riesca ad…allungare i tempi (prima o poi ne arriva SEMPRE un’altra!)

Finito lo champagne nella vasca da bagno, i baci rubati, le adorabili menzogne che facevano da cemento, ora sul desco preparato per la cena, scorrono litri di più modesto vinello e il fine settimana rischia di trasformarsi in un leggero incubo con suocera a carico…

Ne valeva la pena? Ognuna conosce perfettamente la risposta

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/SOURCEOFDREAMS/trackback.php?msg=9490449

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
fosco6
fosco6 il 10/11/10 alle 19:43 via WEB
Alle volte si è costretti a fare l'amante per necessità, per contingenze, per problemi oggettivi e soggettivi importanti, insomma perchè ci sono difficoltà di coppia insormontabili...questo non vuol dire che non si voglia e non si possa essere una brava moglie una volta che non si è più costretti in clandestinità....tutt'altro.
Anche un uomo sposato ma con varie problematiche se trova la donna giusta e magari poi se la sposa può essere un ottimo marito.
E' vero quello che dici sul fascino dell'incontro segreto, dei baci rubati, delle attese impazienti, della intensità dei momenti vissuti in cui si è costretti a racchiudere tutto perchè sono brevi, ma anche questo alla fine può stancare, e magari si sente la necessità del vinello modesto e del semplice pasto quotidiano, perchè se c'è amore possono cambiare le situazioni ma per noi, che sia moglie o amante resta sempre la donna meravigliosa in cui possiamo vedere l'infinito anche quando la vediamo tuti i giorni, in tutti suoi momenti sia quelli SI che quelli NO, anche quando sta male o è nervosa, o si veste in tuta da casalinga, o in goffo pigiama...o quando è struccata e spettinata, perchè la passione non si ciba dell'involucro, ma dei tesori che abbiamo visto dentro di lei, della sua unicità, del suo essere per noi donna e femmina, come se tutte le donne del mondo fossero in lei, con tutte le loro sfunature e tutti i loro colori. E quello che ho detto per la donna da uomo penso che valga per una donna che ama un uomo.
Certo tutto può finire, ma quando si ha la sensazione anche fisica che lei sia dentro di noi, che nuoti nel nostro sangue, che viva nelle nostre cellule, che dimori nella nostra mente e nel cuore, è più facile che una storia duri molto, se non addirittura per sempre.
Se però viviamo una rapporto clandestino solo per il mero desiderio di farsi qualche bella scopata...il discorso sarebbe ben diverso....in questo caso difficile che duri tanto un rapporto senz'anima che vive solo di carne...questo sia che si faccia l'amante o che si diventi moglie...
Nel caso di un vero amore non ci sono alchimie o particolari espedienti per conservare la persona amata, perchè nessuna tentazione o casualità potrà distrarci da lei/lui, visto che non riusciremo mai a vedere nell'altra/o nulla di tutto quello che vediamo in lei/lui, e cioè il Mondo intero.
Certo se si continua a stare insieme per dispetto o per caso o per abitudine o per convenienza o per noia, o per pigrizia (a volte soltanto per i figli) è molto facile che le occasioni che si presentano diventino per noi importanti e/o devastanti. O cmq. da vivere senza alcun rimorso o dovere verso l'altro/a.
Se c'è amore invece anche una puttana può diventare una bravissima moglie (e questo accade più spesso di quanto si pensi).
Naturalmente parlo di persone normali con qualche valore ancora dentro...per gli uomini che intendono invece la vita solo un'avventura, che debbono sempre dimostrare a se stessi e/o agli altri di essere machi (mentre sono solo persone immature e infantili e spesso stronze) un rapporto durevole starà sicuramente stretto, così per le donne che saltano di delusione in delusione pensando magari di catturare un uomo con la loro sensualità o con prove di erotismo, sperando che prima o poi si accorga che hanno anche un'anima...
La carne può temporaneamente appagare, ma è come vincere qualche battaglia per perdere poi la guerra. Non credo peraltro che possa esistere una passione forte se non si presi da tutta la persona, in tutte le sue espressioni interne ed esterne..Ci può essere desiderio, lussuria, vizio, ma è una carica che ben presto si esaurisce per lasciare più scontenti di prima, come quando si assume la droga...finché dura si sta bene o quasi bene, ma poi cessato l'effetto si piomba in una disperazione più forte di prima.
Certo ognuno è libero di vivere la sua vita come meglio crede ma non penso che senza amore ci sia felicità....Ciao...CARLO!
 
amante.improvviso
amante.improvviso il 11/11/10 alle 08:37 via WEB
Moglie... amante... che differenza!... ma è proprio qui il problema... che l'amante cambia e diventa moglie (anche l'uomo diventa marito), e in breve tempo finiscono lo champagne dentro la vasca, i baci rubati negli androni dei palazzi, con annessi e connessi. Perché finiscono? Perché lasciarsi travolgere dalla routine? Ma se diamo per scontato che questo avvenga... preferirei mantenermi l'amante... :-))))
 
ceraunavolta63
ceraunavolta63 il 11/11/10 alle 09:46 via WEB
potrei dire che tra moglie o amante preferisco la...solitudine.La scelta di diventare moglie è sempre voluta, ponderata,progettata fin nei minimi particolari, è raro il caso in cui ci si incontra ,scatta la passione e il giorno seguente ci si sposa...la progettualità fa venir meno la spontaneità ma cmq è supportata da un sentimento,mi auguro, sincero e profondo ...a meno che a sposarsi non sia un miliardario vecchio e brutto con una 20enne che sostiene di amarlo per la sua anima...la scelta di diventare amante invece,a mio parere, non è una scelta, è istintiva...ci si potrebbe ritrovare a ricoprire quel ruolo senza nemmeno rendersi conto di come ci siamo arrivati..è una scintilla imprevedibile(non sempre, ma capita!)In un'accezione ampia, l'essere umano non è un animale monogamo, nemmeno il profondo amore per la propria compagna/o potrà impedire ad una passione improvvisa di travolgerlo...è pura chimica, dovremmo chiedere ad un biologo :-) quali meccanismi si innescano...fatto è che l'esplosione è sempre inevitabile...e molto spesso disastrosa
 
 
Luky613
Luky613 il 11/11/10 alle 12:34 via WEB
... si è chimica, o meglio biochimica! Potremmo sostenere che si tratti di milioni di segnali emessi da neuroni sotto-corticali che, mediati da specifici neurotrasmettitori, interessino altrettanti recettori neuronali. Un'onda elettrica che, generata da una reazione citoplasmatica, si dirami attraverso fibre assoniche e dendritiche alle rispettive giunzioni neuro-neuronali e neuro-muscolari, interessando, attraverso impulsi volontari ed involontari, l'intero organismo. Muscoli che si contraggono, ghiandole che si scatenano, ormoni che competono, vasi che si stringono, cellule che passano all'orario continuato!!! Boh...... Ammesso che questo sia vero, cosa sapremmo in più? Credo nulla, ma ringrazio la biochimica che stocasticamente genera questa meravigliosa tempesta di sensazioni!
 
ceraunavolta63
ceraunavolta63 il 11/11/10 alle 17:42 via WEB
Luky...sei un uomo da amare!!! ahahahahhahahahaahahahhahhaha
 
virtute81
virtute81 il 12/11/10 alle 12:17 via WEB
la donna si nutre di emozioni, e che lo faccia o meno, il roulo di amante è molto più intrigante.
Farla sentire amante anche a casa sarebbe il massimo... sembro di parte se dico che la maggior parte della colpa l'ha l'uomo?
 
Primosire
Primosire il 13/11/10 alle 16:49 via WEB
Si può essere amante e moglie, basta non dimenticarsi mai la parola stimolante, la carezza improvvisa, le autoreggenti di lunedì, un regalino da nulla ma estemporaneo. Ma sopratutto, mariti e mogli, non dimenticare che non ci sono limiti al sesso di coppia, non ci sono cose che le mogli non fanno, anche perchè se non le fanno coi mariti, prima o poi le vorranno fare con un amante. Io sto in coppia con una moglie/amante, siamo sessualmente molto appassionati e siamo molto cresciuti in questo, negli anni. Il nostro sesso di anni fa ci sembra roba da bambini, al confronto di oggi. E non è tecnica, è emozione. Forse però, non tutti possono capire, io stesso so di non aver spiegato...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: ceraunavolta63
Data di creazione: 13/09/2010
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom