Creato da mary_popy il 21/09/2010

Pensieri ed emozioni

Omnia res

 

 

PICCOLA

Post n°11 pubblicato il 14 Settembre 2011 da mary_popy

Dedicato a "PICCOLA"
Post n°442 pubblicato il 09 Settembre 2011 da sergiorgios

 

PICCOLA

Nel mio cuore riposano i resti di una creatura che posedette la bellezza senza vanità, la forza senza insolenza, il coraggio senza ferocia, e tutte le virtù dell'uomo senza averne i vizi.

  Un giusto tributo in memoria di PICCOLA, una cagnetta mia carissima amica.

=======================

 

 
 
 

POESIA D'amore

Post n°10 pubblicato il 19 Agosto 2011 da mary_popy

Che suonno m'aggiu sunnato,
m'aggiu sunnato ca era matina,
e j’ stevo cu te abbracciato..
passianno p' 'o lungomare 'e Margellina,

stevamo tutte' e duje mano e mano...
e c'eravamo incantate a guardà
nu cantante c ‘ ‘o mandulino mano..
ce steva dedicanno " J' te vurrìa vasà"

All'intrasatto è venuto a chiovere..
tutt'e duje ancora abbracciate,
comm’e pazze ce simmo miso a correre...
e ancora affannate ce simmo reparate

sotto a n’archetiello ‘e nu palazziello,
stevamo chino d'acqua...'nzuppate...
tu me dive mille vase a pezzechille a me,
mentre j’ te tenevo forte abbracciata a te,

po' doppo fatto quatte resate...
cuntenta me dicive "L'ammore mio sì tu!"
Mannaggia! Me so’ scetato...
e penzanno a te, nun dormo cchiù!

MASSENZIO CARAVITA

buona giornata amica mia ciaooooooooo

 

 
 
 

..magico natale

Post n°7 pubblicato il 15 Dicembre 2010 da mary_popy

 
 
 

PREMIO AMICIZIA .. SERGIORGIOS

Post n°5 pubblicato il 13 Ottobre 2010 da mary_popy

GRAZIE.... MES AMIS

 

Premio Amicizia

DEDICATO A TE..

E A TUTTI GLI AMICI DI RETE

VIRTUALi E REALI..

AMICIZIA

 
 
 

JESSICA GALBRETH

Post n°1 pubblicato il 21 Settembre 2010 da mary_popy

Msg. n. 12 
 
JESSICA GALBRETH

Jessica Galbreth

 

BIOGRAFIA Jessica Galbreth è una bravissima artista. Le sue opere artistiche sono create prevalentemente con colori ad acqua, penne e Jessica Galbreth è nata il 29 Aprile del 1974 a Toledo in Ohio. Attualmente vive insieme a suo marito e due bambini a Waterville. Jessica ha iniziato la sua carriera nel 1999 ed è rimasta molto sorpresa del successo riscosso delle sue opere di arte fantastica e disegni di fate. I suoi disegni si specializzano soprattutto nella bellezza mistica e nella mitologia. Alcune delle sue opere sono eleganti e dolci altre sono oscure, aggressive e forti. 

 


 
Elimina - ModificaCommenti: 2 - Trackback: 0
Msg. n. 11 
 
fata delle acque


 
Elimina - ModificaCommenti: 0 - Trackback: 0
Msg. n. 10
 
fatina dei fiori

 

 

 

Il termine Fata deriva dall'antico "FAUNOE" o "FATUOE"che nella mitologia pagana stava ad indicare le compagnie dei fauni, creature in grado di predire il futuro  e governare i destini umani.
Ad essa si aggiunge il significato di "Fàtica", parola medioevale che indicava le "donne selvatiche" o  "donne dei boschi". In generale Donne del Mondo Naturale.

Le Fate frequentano boschi e sorgenti e sono pronte a soccorrere e prestare aiuto o a vendicarsi malignamente, seguendo il loro carattere veramente volubile. La tradizione vuole che esse assistano la nascita degli esseri umani per influenzarne l'esistenza. Sono creature estranee al nostro mondo. Sono loro a decidere se mostrarsi o no. La mitologia norvegese racconta che le larve che uscirono dal cadavere del gigante Ymir si trasformarono in elfi della luce ed elfi delle tenebre.  Gli elfi della luce, che vivono nell’aria, sono creature buone e felici; gli elfi delle tenebre, i cui domini sono sottoterra, sono di carnagione scura e cattivi ed hanno influssi malefici.
La versione islandese, invece, sostiene che Eva stava lavando tutti i suoi figli in riva al fiume, quando Dio le parlò. Piena di paura e di sgomento, Eva nascose i bambini che non aveva ancora lavato.
Dio le chiese se tutti i suoi figli erano lì: Eva rispose che c’erano tutti.
Dio allora dichiarò che quelli che ella aveva nascosto, sarebbero stati nascosti anche agli uomini.
Questi bambini nascosti divennero gli elfi e le fate.

Nel medioevo le Fate erano anche indicate con il nome di “donnae nocturnae”, considerate portatrici di benessere. Le fate sono esseri soprannaturali dotati di potere magico grazie al quale possono cambiare aspetto e farlo cambiare agli altri.  Frequentano caverne, rocce, colline, boschi e sorgenti. Il leggendario re Artù fu portato nella terra delle fate, ferito a morte, per essere curato da quattro regine delle fate. Si crede che Artù giaccia ancora, con i suoi cavalieri, nel cuore di una collina immaginaria, immerso in un sonno profondo da cui si sveglierà nell’ora del bisogno per governare di nuovo le sue terre.

Per secoli è stato assegnato alle Fate un posto importante e concreto nella vita quotidiana degli esseri umani. Si sa che le melodie delle Fate sono belle, tristi, e nello stesso tempo selvagge e capricciose, ed esercitano un fascino fatale sui mortali. Nessuno può stabilire di preciso quando si sia incominciato a parlare di questi personaggi fantastici. Come si può facilmente capire, l’uomo preistorico, di fronte a fenomeni naturali particolarmente violenti, era impaurito; pero, a mano a mano che si evolveva la conoscenza e l’uomo prendeva confidenza con la natura, si sviluppava in lui l’esigenza di spiegare perché questi fenomeni si manifestassero.
Alla pioggia, al vento, alle piante, all’acqua, a qualsiasi evento naturale, era associato un carattere, in pratica la capacita, dell’uomo, di gioire, arrabbiarsi, decidere secondo  situazioni diverse. Il vento, talvolta impetuoso, talvolta sottile, creava un elfo dall’indole dispettosa; le fonti e le sorgenti davano vita a fate; gli alberi a folletti o streghe.
 Pensate alla corrispondenza tra le ninfe greche e le fate delle fonti. La più famosa delle isole magiche è senz'altro l'isola di Avalon. L'isola di Avalon, terra delle fate, secondo alcuni si troverebbe in un'altra dimensione, pronta a ricomparire in qualsiasi momento. Circondato da nebbie sottili o illuminato dalla tenue luce del crepuscolo, il Regno delle Fate sfugge continuamente ad ogni definizione possibile, più vicino di un soffio, più lontano di quanto si possa immaginare, appare riflesso in una goccia d'acqua per poi scomparire nel tempo di un respiro.

Nel periodo dell’Inquisizione, XIV-XVII molte delle creature vengono demonizzate; è anche il caso delle Fate, che vengono assimilate alle Streghe. Esiste tuttavia una moltitudine di altre creature, non sempre altrettanto raccomandabili in quanto meno prevedibili delle Fate cosiddette, e forse nemmeno così evolute: i Goblins, ad esempio, pare siano Folletti enormemente dispettosi, mentre i Pixies sono Folletti servizievoli. Essi apprezzano che si lasci loro qualcosa in cambio dei loro servigi, ad esempio del cibo in un luogo in cui possano trovarlo, purché non sia offerto loro direttamente.
L'Irlanda è il Paese delle fate per eccellenza: l'isola di smeraldo ha tantissime tradizioni e leggende sulle fate che ancora oggi, in un Paese dove, a parte Dublino, non ci sono grandissime città, hanno un grandissimo peso.  Ma anche Inghilterra e Scozia, con le splendide immensità verdi e i ruderi celtici, hanno un grande tradizione nel campo delle fate.

Sulle fate esiste soprattutto una vasta letteratura popolare, di origine orale. Ma negli ultimi due secoli sono usciti molti libri sull'argomento. I racconti delle fate di Charles Perrault, sono state fra le prime fate a comparire sulla carta stampata, in un contesto fiabesco e di intrattenimento.  Il regno incantato, scritto negli anni Trenta, è stato un primo studio scientifico sull'organizzazione sociale delle fate. Giungiamo poi al monumentale Fate, di Brian Froud e Alan Lee, dove sono rappresentate le creature del piccolo popolo. Recentemente, le fate sono tornate al centro di romanzi come la saga di Avalon di Marion Zimmer Bradley.

Al cinema le fate sono state soprattutto amate dai cartoni animati e dai film fiaba come i cartoni realizzati anche  dalla Disney.

Le Fate sono molto conosciute sul Web dove ci sono molti siti a loro dedicati.

 

 


 
Elimina - ModificaCommenti: 0 - Trackback: 0
Msg. n. 9 
 
fata dei boschi


 
Elimina - ModificaCommenti: 0 - Trackback: 0
Msg. n. 8 
 
fata degli alberi


 
Elimina - ModificaCommenti: 0 - Trackback: 0
Msg. n. 7 
 
Fata delle stelle


 
Elimina - ModificaCommenti: 0 - Trackback: 0
Msg. n. 6 
fata dei ruscelli


 
Elimina - ModificaCommenti: 0 - Trackback: 0
Msg. n. 5 
fate delle corolle


 
Elimina - ModificaCommenti: 0 - Trackback: 0
Msg. n. 3 
 
fata lunare


 
Elimina - ModificaCommenti: 0 -

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mery35_taelite8costanzatorrelli46mary_popysilvia.garioniand661giotto.oneazzurraluna69pixy0annaterlizzomary5430laurahomepageerikaangilellamastropietro.andrea
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 1
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963