Simply Writer Blog

Metamorfosi di una farfalla - Mindfulness & Love Coaching

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: irene.74
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 49
Prov: TA
 

Sono Praticante Internazionale di Discipline Olistiche specializzata in Marketing Etico e Comunicazione Zen 

 

Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato  senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001

Alcune delle immagini inserite nel Blog sono tratte da internet, da siti che ne permettono la condivisione gratuita. Qualora ritenessi che la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, comunicacelo via e-mail e le rimuoveremo immediatamente

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

CHI PUò SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIMI COMMENTI

La felicità credo che non andrebbe subordinata a niente....
Inviato da: irene.74
il 19/06/2024 alle 14:24
 
La felicità è un concetto generale. Ognuno è felice a modo...
Inviato da: Anonimo11dgl
il 19/06/2024 alle 14:09
 
Esattamente &#9786;&#65039;
Inviato da: irene.74
il 17/06/2024 alle 22:58
 
Grazie &#128591;&#127995;
Inviato da: irene.74
il 17/06/2024 alle 22:57
 
Lei con questo blog meriterebbe ben altri palcoscenici....
Inviato da: Blogger0dgl
il 17/06/2024 alle 22:52
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

QuartoProvvisorioirene.74Anonimo11dglje_est_un_autreBlogger0dglAfroditemagicaCarlo_Rommellianima_on_linecassetta2Arianna1921Fanny_Wilmotmonellaccio19enzofranco_1960noctis_imago
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« Fatti, non parole...Come intendi vivere ORA? »

Sai fidarti della Vita?

Post n°590 pubblicato il 13 Dicembre 2022 da irene.74

Credo che fidarsi sia diventato a tutti gli effetti un atto eroico. Richiede un coraggio che non sempre è facile trovare. Una sfida vera e propria per chi nella vita ha dovuto fare i conti con le inevitabili delusioni e pugnalate alle spalle...

Ogni giorno entriamo in contatto con svariate persone che ci mettono in condizioni di testare la nostra capacità di fidarci. Pensa al datore di lavoro, ai colleghi, al partner, ai figli, ai genitori, ma ancor più banalmente al giornalaio che ti garantisce che ti terrà da parte la tua rivista preferita o al salumiere che ti consiglia le mozzarelle appena arrivate perché freschissime.

Se fidarsi delle persone è tutt'altro che automatico, poche volte ci fermiamo a chiederci se siamo realmente in grado di fidarci della Vita.

Ma che vuol dire fidarsi della Vita?

Siamo reduci da un periodo buio che ha messo a dura prova tutte le nostre certezze. Ne stiamo pagando ancora il prezzo. Ci stiamo rendendo conto che niente più può essere dato per scontato come prima.

Le nostre fragilità si sono accentuate così come il timore che il pericolo possa star sempre dietro l'angolo. Ecco che anche occasioni che prima inquadravamo come totalmente spensierate ora appaiono ai nostri occhi come situazioni da maneggiare con cautela!

Il punto è che tutto questo disastro non può essere imputato che all'uomo. Alle scelte sconsiderate che ha fatto, alla leggerezza con cui non ha saputo prevedere eventi che avrebbero potuto essere gestiti meglio. E ci fermiamo qui perché il discorso potrebbe diventare complicato.

Dell'incompetenza degli uomini, della loro brama di potere, potremmo avere legittimamente timore. Ma in tutto questo, la Vita cosa c'entra?

Viviamo in un Universo d'abbondanza che ci vuole felici. Ma proiettando sulle nostre giornate le continue paure che ci agitano il cuore, quante occasioni finiamo col non vedere neppure?

"Ciò che temo mi accade..." affermò un giorno qualcuno... Come dargli torto? I pensieri sono profezie che si auto-avverano. Anche se presi dalle frenetiche corse quotidiane molto spesso non dedichiamo loro la giusta attenzione.

Siamo alla fine dell'anno. Tempo di bilanci per tutti. Sarebbe bello riuscire a trovare il tempo necessario per chiedersi quali cambiamenti potremmo mettere in piedi perché il nuovo anno cominci col piede giusto. E se cominciassimo dal fidarci della Vita?

Cosa accadrebbe se scegliessimo di dare il meglio di noi in ogni cosa che facciamo ma affiancassimo a questo impegno la capacità di credere che non tutto spetti a noi? Che arriveranno occasioni da cogliere, persone preziose entreranno nella nostra vita e poi capiremo perché...

Approfittiamo della magia del Natale per tornare a credere nella bellezza della Vita! Nonostante tutto e nonostante tutti. Un po' come i bambini che si fermano sotto l'albero di Natale a contemplare le luci che si rincorrono e a fantasticare sui doni che riceveranno. Non hanno paura che il Natale li deluda, sanno per certo che Babbo Natale esaudirà i loro desideri. E vivono l'attesa stessa come dono.

Tornare bambini non fa mai male. Scrolliamoci di dosso i pesi, facciamo spazio al meglio che verrà, portiamo ordine nella nostra vita sbarazzandoci di situazioni e persone che non possono realmente darci niente più di buono.

Torniamo a sognare, a creare, a progettare. Guardiamo alle cose di sempre con occhi curiosi. La Vita è una madre che protegge con dolcezza i nostri passi, un padre che vuole solo il nostro bene. Ma tu sei pronto a crederci?

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/SimplyWriter/trackback.php?msg=16506568

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Noir72dgl
Noir72dgl il 13/12/22 alle 18:24 via WEB
Hai perfettamente ragione. Fidarsi è al giorno d'oggi un vero atto d'eroismo. Eppure, anche se con i segni di svariate delusioni addosso, non dobbiamo smettere d'essere eroi sennò perdiamo una parte bella della vita. E' bello quando sai che qualcuno conta su di te. Si fida. Dai e ricevi senza calcoli. Ok, ci siamo capiti !
 
 
irene.74
irene.74 il 14/12/22 alle 10:04 via WEB
Certo, mai smettere. Però è giusto far tesoro delle esperienze. Soprattutto quelle più dolorose insegnano lezioni importanti. La fiducia non va data in automatico, neppure quando potremmo credere che ci siano i giusti presupposti magari perchè ci interfacciamo con persone con cui abbiamo legami di sangue (anche nell'ambito della famiglia... quanto ci sarebbe da dire! Si potrebbero scrivere libri sulle pugnalate alle spalle ricevute in questo contesto...) Quando però incrociamo i passi di chi ha i nostri stessi valori e la nostra stessa voglia di crederci e costruire qualcosa di importante, bè... allora sì che è bello fidarsi.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: irene.74
Data di creazione: 30/09/2013
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963