**TEST**
Creato da Sale_e_Miele il 24/04/2013

S'io fossi Blog

Il papavero è solo un fiore

 

 

L'amore e lo spillo

Post n°3 pubblicato il 03 Maggio 2013 da Sale_e_Miele
Foto di Sale_e_Miele

Se si potesse capire cos’è che ci fa amare proprio quell’uomo e non un altro…Ma non quei pregi e difetti propri dell’essere umano basculanti in un equilibrio sommario, ma quella punta di spillo che all’improvviso ti punge il cuore e ti commuove fino alle lacrime…

Ieri l’ho sentita quella “puncicata” come si dice dalle mie parti, quando ho visto l’uomo che amo, proprio quello e non un altro, sollevare il padre e metterlo seduto sul letto, infilargli le pantofole, ed in un atto di tenerezza infinita inginocchiarsi davanti a lui e sostenergli la fronte con la sua stessa fronte, come in un gioco infantile di piccoli segreti sussurrati e confabulati. Quella tenerezza così nascosta da farmela spiare da dietro una porta socchiusa, da farmi commuovere, mi ha ricordato che l’amore ed il dolore nascono nello stesso punto del cuore, ed il mio che credevo morto da tempo si è trasformato in un puntaspilli.

 
 
 

Dilatato

Post n°2 pubblicato il 29 Aprile 2013 da Sale_e_Miele

Raggomitolato in posizione fetale, in un eterno dormiveglia, in un pigiama stirato ogni giorno più largo, su di un letto ogni minuto più immenso.

Ti stiamo intorno in una specie di veglia a raccontare aneddoti sulla tua vita, per strapparti un cenno di consapevolezza, pescatori disperati che ti avvolgono in una rete di ricordi per trascinarti a riva, e per quanto il tuo peso sia lieve, la tua volontà di non tornare è come piombo.

I ricordi si intrecciano, la rete diventa bozzolo, speriamo di veder spuntare un’ala di farfalla, ma il tuo diniego ci rende piccoli e impotenti.

Allora raccontiamo per noi, per farci coraggio per sopravvivere in questo tempo che per quanto sia contato è comunque senza fine. E’ un modo per ninnarci, cullarci ed offuscare il dolore diluendolo di ricordi.Gli americani alla liberazione di Roma, benzina e copertoni rubati per la fame.

Piazza Galeria che finiva in un orto, partite di pallone e calzoni corti, un passato vivido a coprire un presente sterile.

Perché non torni?

 
 
 

Strade Perdute

Post n°1 pubblicato il 24 Aprile 2013 da Sale_e_Miele

Se io avessi ancora un blog scriverei di te, che ti do del lei ma che ogni volta mi affiora dalle labbra “papà”, ed ogni volta mi trattengo.

Scriverei dei tuoi ottantasette anni e della racchetta da tennis sempre nel portabagagli dell’auto,  del tuo modo di mandare e-mail, del tuo orto al centro di Roma, del tuo cercare funghi, dei tornei di Burraco, di quel tuo andare dinoccolato e un po’ inglese e della voglia di vivere che ti sta scivolando dalle dita insieme alla vita stessa.

Se potessi ti scrollerei per le spalle e ti direi – vivi ti prego, perché il mondo senza il tuo sorriso e le tue storie non sarà un mondo migliore – ed invece ti ho abbracciato e dandoti del lei ti ho detto – Ma lo sa che le voglio tanto bene? – E tu, pallido mi hai risposto – Grazie Stella, ma devo trovare un modo per ringiovanire…-
- E certo! Ho risposto io, lo deve fare senz’altro! – Ormai ho perso la strada, ho perso la strada… – Hai risposto sottovoce più a te stesso che a me, che non sono più capace di riportarti indietro.

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vita.perezmullerinaSky_EaglenodopurpureoNefeliahroby_cinquefiorbellininalawstelladelsud_1976ladra.di.pensierito_reviveFlyshine89lo_snorkidialogoimperfettocard.napellus
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.