« Prodotto esterno lordo Anti-politici »

Censura democratica

Post n°61 pubblicato il 09 Settembre 2007 da stefanomac
 

Ieri il TG1, telegiornale di stato che vive con i soldi di tutti noi e che quindi dovrebbe rappresentarci al meglio, ha deciso di censurare il "V-day", nonostante l'enorme successo organizzativo che ha riscosso nelle piazze di tutta Italia e persino in diversi luoghi esteri.
Ecco il primo assaggio di come sarà l'Italia dopo l'avvento del Partito Democratico, un paese retto da una costosissima oligarchia di censo.
Per questo motivo ho deciso di scrivere una mail al direttore del TG1, Gianni Riotta, invitandolo a dimettersi. Ecco il testo:

Gentile direttore dott. Riotta,
ieri si è verificato in Italia un evento di portata storica: in moltissime piazze italiane migliaia e migliaia di cittadini si sono riuniti pacificamente ed hanno raccolto in poche ore oltre 300.000 firme per tentare di riformare quello che resta della moralità nel nostro paese.
Si è trattato del V-day, organizzato da Beppe Grillo e da tutte quelle persone oneste e perbene che sentono il disagio di essere rappresentati da una classe politica che fa di tutto per farsi odiare dalla gente comune.
Si può essere daccordo o meno con una iniziativa del genere, ma il primo telegiornale pubblico italiano dovrebbe sentire il dovere morale di parlarne, vista l'entità del fenomeno. Invece una pesante coltre censorea si è abbattuta sul telegiornale da Lei gestito: ha pensato che non parlare del V-day fosse il regalo gradito da fornire ad una dirigenza politica di centro-sinistra che, in definitiva, ha deciso di affidarle il TG1 qualche mese fa. Così facendo, Lei ha fornito non un servizio pubblico, ma un servizio ai suoi azionisti di riferimento, per usare delle parole care ad un suo degno predecessore, Bruno Vespa. Io ritengo che Lei sia una brava persona e, quindi, forte del fatto che ho sempre pagato il canone RAI, la invito a lasciare il suo incarico. Mi creda, un giornalista che non è libero di pubblicare le notizie è peggio di un cattivo giornalista.
Cordiali saluti
Stefano Maciocchi

Se siete daccordo con la mia iniziativa, inviate una mail alla redazione del TG1 al seguente indirizzo:
Scrivete in tanti, senza essere offensivi, ma siate fermi e dignitosi. Perchè, come dice Beppe Grillo, sono i politici ed i giornalisti dei telegiornali pubblici ad essere al nostro servizio e non il viceversa.




 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Nuovo sito

Il mio blog si è spostato all' indirizzo


Grazie a tutti
 

Ringraziamenti

In ricordo della mia cara professoressa di lettere, donna di grandissima cultura ed immensa umanità: Loredana Rossi Molinaro.
 

FACEBOOK

 
 

Per il giudice De Magistris

Appello per la Giustizia - Per De Magistris
 

Free Burma!

Free Burma!
 

V-Day


 

Ultimi commenti

Auguri di un felice, sereno e splendido Natale dal blog...
Inviato da: Anonimo
il 25/12/2007 alle 20:59
 
Complimenti per il post!! ...Saluti Mary
Inviato da: Anonimo
il 14/12/2007 alle 10:56
 
maserio! quanto c'hai ragione...
Inviato da: Anonimo
il 18/10/2007 alle 13:37
 
Padoascioppa se ne esce con questa dei...
Inviato da: Anonimo
il 18/10/2007 alle 00:08
 
Buongiorno e buona domenica!
Inviato da: Anonimo
il 30/09/2007 alle 14:15
 
 

Ultime visite al Blog

sexydamilleeunanotteDeliaMelisabettapezzolasilvia.lelirivanAdeleadypoesia2marcobrescia1Jeff80leo.venieristrong_passionkrystian840grignelabbrodinovisadchangeintosihamhasim
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Disclaimer

Le immagini visibili sul blog non sono fisicamente presenti nel sito, ma sono dei link ai siti che le hanno pubblicate e che ne detengono eventualmente i diritti. Per qualunque chiarimento o richiesta di non pubblicazione inserire un commento al post relativo: sarà mia cura eliminare tempestivamente l'immagine.
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.