Creato da stormbreking il 24/03/2015
Tutto quello che accade nel quotidiano e altro....
 

LA MIA ADORATA KITTY

 

PASSIONE ALFA

 

MILAN FOREVER

 

SOLDATI ITALIANI NON PARIA INDIANI

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

PER SEGNALAZIONI

Per spedire file ed immagini ,postate a questo indirizzo.
bigfar@lib
ero.it

 

NOTA DEL BLOGGER

Le foto presenti su questo blog sono prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail bigfar@libero .it  che provvederà alla rimozione delle immagini utilizzate.

 

ITALIA -USQUE AD FINEM ET ULTRA

 

FRECCE TRICOLORI ORGOGLIO ITALIANO

 

Corvetta De Cristofaro

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ollyangmhpirrolepincostormbrekinganna19501950street.hassleStolen_wordsAvril1967marlow17psicologiaforensefugadallanimachristie_malrychiaracomeilsole1IrrequietaD
 

Ultimi commenti

Un fallimento non è mai un fatto positivo.Immagini che uno...
Inviato da: stormbreking
il 01/07/2016 alle 08:32
 
E chi ti dice che sia una disgrazia?
Inviato da: desaix62
il 30/06/2016 alle 10:29
 
stimata Edda, concordo con Lei che quelli di sinistra ,con...
Inviato da: stormbreking
il 17/05/2016 alle 10:33
 
Tutti i sindaci della sinistra assomigliano al loro capo....
Inviato da: Edda Buti
il 15/05/2016 alle 14:27
 
Sti lucani vogliono la botte piena e la moglie ubriaca....
Inviato da: Robocop
il 09/04/2016 alle 13:32
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

what's up is back

Post n°75 pubblicato il 26 Ottobre 2017 da stormbreking
 
Foto di stormbreking

 Amici ,dopo tanto tempo rieccomi qua ,pronto a segnalare e commentare i i fatti quotidani  dal mio osservatorio personale

 
 
 
 
 

Festa della repubblica;festa di tutti gli Italiani

Post n°73 pubblicato il 02 Giugno 2016 da stormbreking
 

 

 

PROMEMORIA PER GLI SMEMORATI O PRESUNTI TALI


Art.5
La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell'autonomia e del decentramento.

 

 
 
 

Esempio di come si sperperano i soldi degli italiani

Post n°72 pubblicato il 17 Maggio 2016 da stormbreking
 

 

L'ASSEGNO Dall'Inps nessuna notizia sui numeri relativi agli assegni sociali assegnati agli stranieri che hanno più di 65 anni - comunitari ed extracomunitari - senza aver versato un contributo o lavorato in Italia.

LA PROCEDURA Il cittadino extracomunitario con un permesso di soggiorno valido almeno un anno può chiedere il ricongiungimento dei familiari, tra cui i genitori a carico o con più di 65 anni. Presenta la domanda in prefettura, la certificazione di "idoneità abitativa" rilasciata dal Comune e il genitore ottiene il "permesso di soggiorno Ue (valido in tutta l'Unione) per soggiornanti di lungo periodo".

ULTIMO PASSO A questo punto basta un'autodichiarazione di essere in stato di povertà, di non avere altri redditi, e a 65 anni e 7 mesi (dal 1˚ gennaio 2016) si ha diritto all'assegno sociale. Con la tredicesima fanno 5.824 euro all'anno. E se i genitori "ricongiunti" sono due, gli assegni raddoppiano e si arriva fino a un totale di 11.649 euro annui.

 

 
 
 

Desio,Roberto Corti ,tempo scaduto

Post n°71 pubblicato il 11 Maggio 2016 da stormbreking
 

 


Amici faccio riferimento all'articolo apparso sul Cittadino sabato 24/03/2012, che in modo crudo e obiettivo scatta un'istantanea della città di Desio.
Iacopo Bonomo, studente dell'università Bicocca, ha prodotto una tesi sulla nostra città delineando uno spaccato di vivibilità penoso e ai limiti della normalità.
Questo giovanotto afferma: i cittadini sembrano divisi in gruppi, sulla falsa riga delle appartenenze nazionali.
In un altro passaggio della tesi: sembra che tra i differenti attori ci sia un non contatto cioè una convivenza pacifica che si basa sulla mancanza di conoscenza, sull'evitarsi.
In piazza Conciliazione a pochi metri di distanza sono gli uni dagli altri, non si scambiano neanche i saluti.
Inoltre aggiungo: si ha la sensazione che questi ospiti stranieri abbiano come riferimento la piazza per socializzare tra loro occupando le panchine della stessa.
Ebbene ho citato alcuni passi del testo di laurea del giovane Bonomo, ma la realtà è impietosa
Il cuore di Desio animato esclusivamente da extra comunitari che socializzano esclusivamente tra di loro ,senza interagire con la società che li ospita.
Non bisognava che lo dicesse un laureando ,che le cose a Desio non vanno bene.
Qui non si focalizza esclusivamente il problema extra comunitario, ma si ragiona su una visione d'insieme della città di Desio.
Una città che ha perso la sua identità ;fallito il suo stimolo propulsivo commerciale /industriale, inevitabilmente è destinata a un prossimo declino economico e sociale.
Le cause sono diverse, fra le tante l'incapacità oggettiva delle amministrazioni a gestire la vivibilità di questo paese ,che fino a qualche anno fa era una tessera importante nel mosaico produttivo /economico della Brianza.
Non ci strapperemo i capelli, non ci stracceremo le vesti, ma qualcosa bisognerà fare senza piangersi addosso.
Scrollarsi di dosso l'apatia ,il qualunquismo ,ricostruire una fiducia sociale per recuperare la vivibilità e la normalità è un imperativo categorico.
Desio ,da sempre ha sofferto di una mancata integrazione sociale, facendo riferimento ai primi immigrati meridionali degli anni '50 fino all'invasione incontrollata dei nuovi arrivati extra comunitari.
A mio avviso bisognerebbe ritornare alle origini, essere più realisti, chiedersi cosa possiamo fare noi cittadini e cosa deve fare l'amministrazione.
Lo status quo è frutto di una politica poco attenta alla funzionalità del paese e al perseguimento di atti e comportamenti pseudo libertari.
La libertà ,il benessere deve essere garantito non a spot o convenienza ma secondo rigorosi principi.
Sarò essere più esplicito.
Non si può estendere il benessere a tutti compresi quelli che non hanno mai contribuito a crearlo, andando a ledere il legittimo diritto di chi lo finanzia con le sue tasse.
Questa tendenza di aiuti a pioggia indiscriminati ha scavato un solco profondo nel sociale e al cittadino contribuente.
Smettiamola con le sciocchezze che un pezzettino di torta hanno diritto tutti quando la torta qualcun' altro l'ha mangiata ingordamente ,non ci sono più posti a tavola ne seduti e ne in piedi.
Essere generoso ,farsi grandi riempendosi la bocca di solidarietà per ritorni meramente elettorali, è la causa di tutti i mali ,non si può impunemente sperperare le risorse della comunità già deficitarie, per favorire persone o progetti improponibili.
Si chiede un ritorno alla normalità ,all'oculata gestione delle finanze e delle risorse collettive, come farebbe un diligente buon padre di famiglia.
In sintesi si vuole una Desio che non sia più il rifugio degli accattoni ,senza tetto e dei nulla facenti, di questi ne abbiamo di nostro, favorire chi porta contributi positivi alla città anche in termini economici e non appesantirla di postulanti e bisognosi per mestiere.
Questa è la città che vorrei sindaco Corti !Concludo che sarebbe opportuno passare  il testimone a una forza politica più propositiva e attenta alle necessità e ai bisogni della città di Desio.Biagio Faruoli

 

 
 
 
Successivi »