Creato da MaskAngel il 16/05/2012

The Mask

Storie di maschere

 

« La Venezia "libertina"Sa Filonzana »

La Bauta - la vera maschera di Venezia

Post n°8 pubblicato il 28 Maggio 2012 da MaskAngel
 

La piu tipica maschera della Venezia del Settecento.Bauta
Progettata per il solo scopo di nascondere la propria identità, inespressiva, anonima, funzionale.
La caratteristica di questa maschera è che, tradizionalmente, poteva essere utilizzata indistintamente sia da uomini che da donne. Per le donne in particolare: per quelle sposate che dovevano recarsi a teatro era obbligatorio indossarla; invece, per le giovani in età da matrimonio, era proibita.

La "bauta-costume" è il travestimento nel suo insieme. Comprende cioè la "larva" (maschera), un copricapo tricorno solitamente nero, lo "xendal"o roccolo di pizzo che può essere bianco, turchino (ma anche scarlatto in occasioni di eventi speciali) che parte dal collo e arriva a coprire le spalle, dal tabarro nero, mantello a ruota di lana solitamente usato dai popolani, specialmente per ripararsi dal freddo invernale nelle campagne ma usato anche dai briganti perchè permetteva di nascondervi sotto armi o qualsiasi altra cosa. Per questo tipo di maschera i veneziani erano disposti a spendere anche molti soldi per acquistare le migliori stoffe. A Venezia tra il XVII e il XVIII secolo indossare una bauta era ormai uno status-symbol tanto che educazione voleva che il rispetto o il saluto era dovuto e cortese a ogni maschera, appunto perchè non si poteva subito conoscere chi fosse a indossarla, personaggio di spicco o semplice popolano. La necessita del tabarro fu una scelta univoca, il popolo non avrebbe potuto avere gli abiti lussuosi dell'aristocrazia e quindi se ci si doveva uniformare anche per desiderio di scavalcare i limiti dettati dalle regole, l'unica scelta possibile era per l'aristocrazia di usare abiti popolani e quindi il tabarro che annullava ogni colore o distinzione era la soluzione per i nobili nel Settecento.

La "bauta-maschera" (larva) inizialmente di color nero, poi bianca, fatta in gesso, cartapesta o cuoio con labbro superiore sporgente e allargato; gli zigomi evidenziati, con un naso pronunciato che aveva lo scopo di cambiare il timbro di voce, così da rendere ulteriormente irriconoscibile chi la indossava, e allo stesso tempo riuscire a bere e mangiare senza aver bisogno di levarla. Le baute potevano avere varie fattezze. Venivano realizzate dai mascareri in voga al tempo e le dimensioni si dovevano comunque conformare alla comodità dei lineamenti del volto, ma in ogni caso essere comunque di tipo "standard" in modo da mantenere la costanza nelle forme.

                          

Bauta

 

Il termine "bauta" deriva secondo alcuni storiografi dal piagnisteo
"bau...bau..." per l'angoscia dei primi figli aristocratici che la
videro, mentre secondo altri dal termine "bava" che identificava nel
dialetto veneziano il roccolo di pizzo che avvolgeva la testa sotto
il tricorno.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

MaskAngel

 

 

 

 

 

 

 

 

§

§

/      \

/            \

..............................................................

"...mascherarsi e sopravvivere a certe situazioni che la realta' ci pone

mascherarsi e' cercare di essere cio' che vorremo
e  non siamo convinti che se fossimo diversi
avremmo piu' rispetto ...piu' stima ...piu' fortuna ecc...

mascherarsi e' nascondere la parte che noi riteniamo piu' fragile
..o piu' negativa della nostra personalita'

mascherarsi  e' proteggersi
cercando di essere cio' che non si e' e forse non si sara' mai!

mascherarsi e' un gioco ...nel farsi scoprire ..solo se lo si vuole
e da chi lo si vuole

mascherarsi e' una liberazione per essere cio' che mai saremmo a
volto scoperto

mascherarsi e da furbi..sciocchi arroganti
pervasi...critici...giusti
o da ingenui ..semplici ...ordinari..anonimi...vili?"

 

      <<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>

 

 

 

 

 


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI LINK PREFERITI

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

saupa0berardimircorosmarino63lauraleonellinotediluna0belmonterosa62eliosantoro58giancarlobellogini0f.lliscalamarmi0legionario69viviana.troncattinrc5iagnesgiancafarcioPlontaPoP
 

ULTIMI COMMENTI

spettacolare....complimenti bellissimo...
Inviato da: diamant_noir
il 18/07/2012 alle 01:49
 
mi piacciono! č bellissimo qui
Inviato da: navighetortempo
il 13/07/2012 alle 18:55
 
caparbio scritto! E' bellissimo complimenti
Inviato da: navighetortempo
il 02/07/2012 alle 21:50
 
particolari i vostri scritti
Inviato da: navighetortempo
il 24/06/2012 alle 17:51
 
... grazie e complimenti per le tue pubblicazioni ...
Inviato da: MaskAngel
il 09/06/2012 alle 12:16
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 


 

 

 

 

 

"La donna è maschera per se stessa.
Il suo corpo è ciclico, è materia vivente che produce materia vivente, crea e conforma altri corpi. Apertura, dilatazione, espulsione."

 

<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>

 

 

 

 

 

 


 

Indosso la maschera
della felicità apparente
dove chi mi guarda
vede allegria e felicità...

Indosso la maschera
della felicità apparente
dove il cielo è sempre azzurro
i prati sempre in fiore...
le colline sempre verdi

Indosso la maschera
della felicità apparente...
dove ti tendo sempre la mano
sono sempre pronto a sostenerti

Indosso la maschera
della felicità apparente.
dove chi sa leggere i miei occhi
vede e sà...
che è solo apparente
la maschera della felicità...

 

 

<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>

 

 

Nel viale della vita
quante maschere ho usato
...per amore, per dolore,
per tristezza, per felicità:
MASCHERE!
Quale uso oggi?
Non è facile scegliere
anche se vorremmo usarne
solo una.
Com’è strana la vita
nel dubbio della scelta...
puntualmente sbaglio!
Come fare…
Ritorno nel viale della vita,
cerco di osservare,
noto che ci sono tutte le maschere
cerco la prevalenza,
e incontro la maschera della... diffidenza.

 

 

 

<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>

 

  Maschera apotropaica

 

 

 
 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31