Creato da un_guru il 21/02/2005

Il blog di Un-Guru

Consulenza Strategica di Impresa per la Qualità del Vivere

 

 

« Ai.Bi sconta il calo del...Disavanzo, problema comune »

Icei al raddoppio delle entrate

Post n°160 pubblicato il 24 Novembre 2008 da un_guru
 
Foto di un_guru

 

Articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 29 settembre 2008

 

I dati della Fao dicono che nel mondo sono 854 milioni le persone che nel mondo devono fare i conti con la mancanza di cibo. Intanto nel 2008 il costo totale delle importazioni alimentari dei Paesi a basso reddito con deficit alimentare raggiungerà i 169 miliardi di dollari, 40% in più rispetto all’anno precedente.

Ciò nonostante durante l’anno in corso molte colture registreranno livelli di produzione record: la produzione cerealicola mondiale, ad esempio, raggiungerà un valore di 2.192 milioni di tonnellate, in aumento del 3,8% rispetto al 2007.

Secondo Icei (Istituto cooperazione economica internazionale) sono numerosi i fattori che spiegano perché il cibo c’è ma è così mal distribuito. Innanzitutto occorre considerare i fattori climatici: essi obbligano alcuni Paesi a importare beni che fino a qualche tempo fa producevano. Vi sono poi la speculazione sui raccolti e l’incidenza del costo del petrolio e dei suoi derivati sull’intera filiera agricola. Per quanto riguarda invece l’influenza dei biocombustibili sull’aumento dei prezzi dei cereali le cifre sono molto diverse; 60% per la Banca Mondiale e 8% (in prospettiva 15%) per la Fao. I paesi più duramente colpiti sono quelli dell’Africa, un continente dove, a fronte di un miliardo di ettari coltivabili censiti, soltanto 210milioni sono quelli sfruttati.

A questo proposito Icei sostiene in Congo un progetto contro la malnutrizione infantile, di cui soffre l’8,8% dei bambini di età inferiore ai cinque anni. L’attività si svolge attraverso un centro dove, oltre all’assistenza ai più piccoli, si educano le madri.

Icei, nata nel 1977, è attualmente presente anche in Niger, Sri Lanka e in Centro e Sud America. Dall’esame di bilancio, relativo al 2007, emerge che nell’anno in questione l’organizzazione ha raccolto circa 2,45 milioni di euro, quasi il doppio rispetto all’anno precedente. L’aumento è legato alla crescita sostanziale di finanziamenti pubblici, che rappresentano il 70% del totale, soprattutto da parte del ministero degli Affari esteri, con una cifra che supera gli 800mila euro, e dell’Unione europea, con oltre 680mila euro.

Gli oneri sono pari a 2.440.047 e sono dedicati per l’87%, oltre 2,1 milioni di euro, all’attività istituzionale. I costi di promozione incidono per il 2,8%, 67mila euro, e quelli di gestione per l’8,2% (200mila euro).

Il bilancio, sottoposto a revisione esterna, è disponibile on-line su www.icei.it.

Sul sito si trovano informazioni su tutti i progetti sostenuti. L’associazione ha scelto di intervenire in base a tre filoni tematici: turismo responsabile, agricoltura biologica e appoggio alle piccole e medie imprese.

Attualmente Icei è però anche impegnata nel riconoscimento da parte delle autorità e degli organi scientifici ufficiali dell’utilizzo di una pianta – l’Artemisia – per il trattamento della malaria.

La malattia, che rappresenta la terza pandemia del pianeta dato che il 40% della popolazione mondiale ne è esposta, colpisce ogni anno mezzo miliardo di persone e, di queste, quasi due milioni muoiono. Secondo l’associazione l’Artemisia rappresenta una soluzione efficace e a bassissimo costo. I suoi derivati sarebbero da cinque a dieci volte più efficaci delle altre molecole normalmente utilizzate per confezionare i tradizionali farmaci antimalarici e, inoltre, ridurrebbero notevolmente il rischio di formazione di resistenze. Icei sta sostenendo la coltivazione e il successivo utilizzo a fini terapeutici in Brasile e in numerosi Paesi dell’Africa con l’obiettivo di rendere autonome e autosufficienti non solo le comunità escluse dall’approvvigionamento dei farmaci ma anche quelle che, come riportato nella documentazione disponibile on-line sull’argomento, li ricevono scaduti o contraffatti.

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

UN-GURU MANAGEMENT

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

AREA PERSONALE