Creato da nonsosesonoio il 09/08/2010

LA MINIERA VERDE

La generosità della Natura verso l'Uomo

 

« RABARBARO

GINEPRO

E' diffuso in tutto il continente Europeo, e rinomato  oltre che per l'aromatizzazione del GIN con le bacche,  per i suoi aghi pungenti e fastidiosi: da cui nasce l'espressione "entrare in un GINEPRAIO" . 

 GIGIN
GINEginepro
ginepringineprino

Le bacche, grosse quanto un pisello, di colore nero-azzurro, hanno un sapore acidulo; contengono gineprina (un olio volatile che depone la canfora di ginepro), zucchero, resina, acetato di potassio e di calcio.

Coltivato in tecnica Bonsai assume delle forme di aspetto estetco decisamente gradevole.

ATTENZIONE
Il GINEPRO è un farmaco naturale a tutti gli effetti: l'uso eccessivo od improprio può provocare forte irritazione alle vie urinarie.

E' sconsigliato l'uso alle donne in stato di gravidanza perchè stimola le contrazioni uterine.
Per l'uso del Ginepro è consigliabile la prescrizione del medico.

PROPRIETA' TERAPEUTICHE
Poiché le bacche facilitano l'eliminazione dell'acido urico, hanno dato ottimi risultati nella cura della calcolosi urinaria, dei reumatismi, della gotta, della albuminuria e di molte altre diffuse patologie.

Il principio aromatico che si estrae mediante distillazione è antisettico e battericida. Per questo si hanno dei buoni effetti dei preparati galenici della pianta
- nelle affezioni croniche dei bronchi (nelle quali le bacche agiscono come sedativo),
- nelle malattie infettive delle vie urinarie e
- nelle cistiti croniche.
Con le bacche fresche, schiacciate e applicate come cataplasma, si hanno ottimi risultati nell'eczema, ulcere e piaghe.
Con le bacche si prepara anche un unguento contro la scabbia.
Di fondamentale importanza è l'efficacia c
ontro la tbc infantile: si sono osservati i benefici effetti che il succo delle bacche ha sulla tubercolosi infantile. In breve tempo si sono riusciti ad attivare gli scambi e ad accrescere le capacità di reazione e il dinamismo dell'organismo, a far ritornare l'appetito e a far aumentare di peso gli ammalati. Ancora oggi non si sa quale sia il meccanismo d'azione. Sembra comunque che l'azione battericida svolga in tal senso un compito essenziale. 

COME SI UTILIZZA
Come stomachico: per debolezza di stomaco e mancanza di appetito, la cura delle bacche. Si prendono così: il primo giorno 5 bacche, masticandole bene e inghiottendole; il secondo giorno, 6; il terzo giorno 7, e così di seguito, aumentando ogni giorno fino ad arrivare a 15 bacche. Questa cura, assai semplice, è efficacissima.

Come diuretico: si fa un infuso di 15 g di bacche in acqua bollente. Prendendone 3-5 tazze al giorno, si elimina acido urico; l'urina, che si fa più abondante, emana odore di violetta.
SINTESI
Costituenti
- Olio essenziale
- Resina
Proprietà
- Stomatite
- Alitosi
- Ritenzione idrica
- Dolori articolari

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/VERDEAMICO/trackback.php?msg=9533537

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
madame.art
madame.art il 01/12/10 alle 04:00 via WEB
Utilissimo e interessantissimo il tuo blog. Complimenti. Ciao, M.A.
 
primula.78
primula.78 il 11/01/11 alle 03:33 via WEB
molto interessante il tuo blog..mi piace...complimenti davvero!!!a presto
 
chiaracarboni90
chiaracarboni90 il 08/04/11 alle 10:28 via WEB
Grazie per le informazioni sulla guarigione dei bronchi, con la primavera mi sento qualche problema respiratorio... Un bacione, Chiara.
 
Aemula_virtus
Aemula_virtus il 07/10/11 alle 16:56 via WEB
Bellissima idea questo blog. Ma a mio avviso dovresti mettere anche il nome latino per distinguerla dalle parenti,non tutti conoscono le piante e non sanno che di ginepri ne esistono diversi tipi. ciao e scusa l'intrusione.
 
lollino950
lollino950 il 13/06/12 alle 15:56 via WEB
fantastico.. cioe nel senso.. NN LO SAPEVO!
 
lollino950
lollino950 il 13/06/12 alle 16:02 via WEB
cmq hai ragione!!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

FONTI D'INFORMAZIONE

- WEB
- Margherita MariaElena ALIA
- Ciro VESTITA

 

COSA SI UTILIZZA DELLE PIANTE

- Le foglie
- Le radici
- I fiori
- I frutti
- I semi
... di alcune piante si utilizzano più parti combinate

 

 

COME SI UTILIZZANO LE PIANTE

- PER INGESTIONE
- PER INALAZIONE
- PER APPLICAZIONE

 

COME SI RICAVANO LE PROPRIETA' BENEFICHE

- CRUDE
- PER INFUSO
- PER DECOTTO
- PER SCIROPPO
- PER CATAPLASMA
- PER MACERAZIONE
- PER ELISIR
- PER OLIO ESSENZIALE
- PER SUFFUMUGI

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 4
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mancioschibianellifabriziociao1957viemmeduesrlfalcco0cyndy0dglluposolitario601rossignolo.alepaura.angelo2008nizzo690liviana_pettinelliexcalator66luigi.scarpellinilumil_0francescazuccarini
 

ULTIMI COMMENTI

cmq hai ragione!!
Inviato da: lollino950
il 13/06/2012 alle 16:02
 
ma se io amo le piante.. che univerità potrei fare ( ho...
Inviato da: lollino950
il 13/06/2012 alle 16:01
 
ma si siete su fb o twitter?
Inviato da: lollino950
il 13/06/2012 alle 16:00
 
RABARBARO .. RABARBARBERO.. WOOW
Inviato da: lollino950
il 13/06/2012 alle 15:58
 
fantastico.. cioe nel senso.. NN LO SAPEVO!
Inviato da: lollino950
il 13/06/2012 alle 15:56
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom