Via, Verità e Vita

Religione

 

TAG

 

PREGHIERA AL SACRO CAPO DI GESÙ

Sacro Capo di Gesù

O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i miei pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate il Rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l'orgoglio intellettuale e l'infedeltà. Per le Vostre Sofferenze, o Gesù, per la vostra Passione dal Getsemani al Calvario, per la Corona di spine che straziò la Vostra Fronte, per il Vostro Sangue Prezioso, per la Vostra Croce, per l'amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro Desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del vostro Sacro Cuore. Amen.

Gesù ha riservato varie promesse per chi proclama e diffonde la devozione al Sacro Capo di Gesù, con grazie e benedizioni abbondanti... Vedere

http://www.preghiereagesuemaria.it/devozioni/devozionealsacrocapodigesù.htm

 

img 1

VANGELO DEL GIORNO, CON COMMENTO, IN LINGUA INGLESE. 

"CLICCA QUI"

 

 

Eucarestia

O Gesù, che ti fai alimento spirituale per noi nel Sacramento dell'Eucarestia, nutri le nostre anime e fa' che possiamo essere sempre migliori, giorno dopo giorno, nelle vie di Dio. Amen.

 

 

 

PREGHIERA A SAN GIUSEPPE

San Giuseppe

San Giuseppe, mi consacro a te per essere per sempre tuo imitatore, tuo amabile figlio. Prendi possesso di me, fa’ del mio corpo e della mia anima ciò che faresti del tuo corpo e della tua anima, per la gloria di Gesù. Pure lui si è affidato a te così pienamente da lasciarsi portare là dove tu credevi opportuno, da stabilire te per suo padre e obbedirti come il più docile figlio. Sacro Cuore di Gesù, grazie di averci dato Giuseppe per padre e di averci donato tutto ciò che hai e tutto ciò che sei. Fa che ti restituisca amore per amore; te lo chiedo per intercessione e in nome di san Giuseppe. Amen.

 

BENEDIZIONE DI PADRE PIO

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

 

« Le parabole del regno dei cieliGesù e la Samaritana (video) »

Commento al Vangelo di oggi, Domenica 15 Marzo 2015

Post n°1432 pubblicato il 15 Marzo 2015 da francesconapoli_fn

Dal Vangelo secondo Giovanni 3,14-21: (In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna. Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio. E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno amato più le tenebre che la luce, perché le loro opere erano malvagie. Chiunque infatti fa il male, odia la luce, e non viene alla luce perché le sue opere non vengano riprovate. Invece chi fa la verità viene verso la luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio»). PAROLA DEL SIGNORE. 

Commento a cura di Don Lello Ponticelli, sacerdote. 

 
Rispondi al commento:
giuscip1946
giuscip1946 il 29/12/15 alle 13:25 via WEB
Dal Vangelo secondo Luca I genitori di Gesù si recavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua. Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono secondo la consuetudine della festa. Ma, trascorsi i giorni, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. Credendo che egli fosse nella comitiva, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme. Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri, mentre li ascoltava e li interrogava. E tutti quelli che l’udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. Al vederlo restarono stupiti, e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo». Ed egli rispose loro: «Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». Ma essi non compresero ciò che aveva detto loro. Scese dunque con loro e venne a Nàzaret e stava loro sottomesso. Sua madre custodiva tutte queste cose nel suo cuore. E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini. Parola del Signore Questa lettura riguarda la famiglia, quella famiglia che noi chiamiamo Sacra. Per i cristiani la Sacra famiglia è l'esempio di famiglia alla quale si ispiriamo. E' un esempio e un punto di riferimento per chi vuol crescere nella fede camminando sulla via della santità alla quale tutti, nessuno escluso, siamo chiamati. Camminare sulla via della santità è la base per una famiglia che vuole assomigliare a quella sacra. Per costruire una famiglia che assomigli a quella sacra, diciamo assomigli, ma dovrebbe essere uguale, dobbiamo cominciare dalla purezza degli sposi. Il Signore Dio Onnipotente per costruire una famiglia a Lui gradita non ha scelto una ragazza che ha avuto tanti fidanzati combinando quello che le ragzze combinano, specialmente in questo tempo, ma ha scelto una ragazza Santa, Pura e Perfetta, una ragazza che non aveva conosciuto uomini. Tutte le ragazze prima di sporcarsi sono come Lei, ma quando cadono nel sesso, ciò che il mondo chiama "amore", perdono tutte le grazie. A fianco a questa ragazza Santa, Pura e Perfetta ha messo un uomo vedovo, ma giusto, più grande di Lei affinché l'amasse, la proteggesse umanamente e l'aiutasse per crescere un figlio, il Signore Gesù. Il Signore Dio con la Sua sapienza non ha scelto per il mondo un esempio di coppia impossibile da seguire, ma ha scelto un esempio di coppia o un esempio di famiglia che tutti possiamo seguire. Ora bisogna vedere fino a che punto siamo disposti a seguire questo esempio. Con la bocca siamo pronti a dire che questa coppia ha originato la sacra famiglia, ma se guardiamo in che misura la imitiamo scopriamo quanta fede abbiamo, quanto siamo cristiami e oltretutto in che misura stiamo vivedndo secondo giustizia e verità. Non possiamo chiamarci cristiani e fare il contrario di loro due e del loro Figlio il Signore Gesù. Vediamo ora quale frutto ha dato la purezza di Maria e quella di Giuseppe. Il frutto è che il Signore, per la loro purezza, li ha scelti per far incarnare il Suo Santo Spirito dando al mondo il Salvatore. Questa è per loro la più grande grazia, ma lo è anche per noi perché a motivo della loro purezza ci è stata data una Mamma e il Salvatore. Il mondo chiama amore il sesso, ma il Signore Dio, oltre a scegliere una ragazza pura, ha voluto che il Suo figlio fosse concepito senza contatto uomo/donna perché, anche se puri, nel contatto c'è sempre il pericolo che entri il peccato e tutto il progetto divino vada in rovina. Se il Signore Dio ha fatto questo, con quale coraggio gli uomini chiamano amore il sesso che è peccato mortale? Molte volte sentiamo dire che quando c'è l'amore non c'è il peccato, ma in verità quel genere di amore altro non è che una ubriacatura che porta a lecitare ed a giustificare il peccato. Giuseppe e Maria si amavano ma sono rimasti puri, non hanno preso a pretesto il loro amore per peccare, perché vivevano nella Luce divina insita nella purezza. In questo tempo separazioni e divorzi non mancano e, secondo un mio amico avv. matrimonialista e non solo secondo lui, la causa della rovina delle famiglie è quasi sempre il sesso. Se veramente il sesso fosse amore, non porterebbe alla sepazione perché amore vuol dire unità. Giuseppe e Maria, il nostro esempio di coppia, non si non separati e non hanno divorziato perché sono rimasti puri. Esattamente il contrario di quello che il mondo pensa. Possiamo allora dire che la purezza è unità e che il sesso è divisione, prima unisce per peccare ed alla fine divide per aprire la strada ad altri peccati. Frutto della purezza è il Signore Gesù, frutto del sesso sono quei ragazzi , in particolare di questo tempo, che sono ribelli violenti ecc... In ogni caso il Signore Dio conosce la durezza di cuore di noi uomini e per questo benedice chi si congiunge per avere un figlio sperando che questo figlio sarà la Sua immagine e somiglianza, ma tutto il resto non è a Lui gradito anche se fra sposati. Il Signore Dio è Amore e l'Amore è Unità, per questo non interviene per dividere ma interviene per aggiustare quelle coppie che sono unite dal peccato, a condizione che prendano l'impegno di cercare la purezza che li unirà per l'eterno. Questa sarà la loro gioia. La purezza è lo Spirito Santo nell'uomo che viene trasmesso ai figli nel momento del concepimento, ogni vaso dà quello che ha. Beati coloro che La sapranno conservare e beati coloro che, dopo averla perduta, s'impegneranno per recuperarLa. Il Signore è venuto per questo e questo è l'Amore, il Suo Amore per costruire insieme una famiglia unita nell'amore per un mondo migliore che viva nella vera Pace. Grazie Signore Gesù.
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: francesconapoli_fn
Data di creazione: 01/06/2010
 

Sacro Cuore di Gesù

Sacro Cuore di Gesù purificaci da ogni macchia di peccato e donaci salute e salvezza.

Amen.

 

San Michele

San Michele Arcangelo, donaci la forza per tenere lontano le insidie del maligno. Ricaccia negli inferi gli spiriti malvagi e custodisci con la tua potenza i figli di Dio. Amen.

 

 

Sant'Antonio di Padova

O Sant'Antonio, che hai preferito abbandonare la dottrina per vivere nella semplicità, sul tuo esempio, aiutaci a vivere come umili cristiani pieni di sante virtù, la cui grande ricchezza sta nell'essere con Cristo, Salvatore del mondo. Amen.

 

San Pio

O San Pio da Pietrelcina, intercedi per noi presso Gesù affinché ci siano concesse le grazie materiali e spirituali necessarie per ottenere la salvezza eterna di ognuno di noi, cosicché possiamo rendere gloria a Dio come Lui vuole, con cuore, anima e mente. Amen.

 

 

 

noicattolici

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

francesconapoli_fntempestadamore_1967elisabetta.meggettoezio_48segretario61adrianofischerbellomocubaSingleoggiLT97QZZbiagio.carilliclara8marzodaniela.boni67anbo54robertofarris.rfStratocovers
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom