Creato da avvocatoxTE il 27/09/2007
...un avvocato per amico...
 

CARI AMICI...

rivolgetevi a questo blog come fareste ad un'amica o ad un amico!!!

se avete dubbi ...perplessità nel campo di diritto di famiglia, del lavoro, dei contratti, della casa e del condominio, della società e del lavoratore, dei diritti del consumatore, del recupero crediti, dei risarcimenti danni, della responsabilità contrattuale ed extracontrattuale, domandate pure...

lo StaffdiAvvocatoxTE è pronto ad aiutarvi con competenza e professionalità

Scrivici una mail a: avvocato.xte@libero.it

 

Area personale

 

per i tuoi Diritti in Vacanza consulta con fiducia

avvocatoXTE

@scrivici a avvocato.xte@libero.it

 

FACEBOOK

 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Un aiuto prezioso per conoscere i tuoi diritti,

tutelare i tuoi interessi

ed anche quelli di chi ti è caro...

Per avere informazioni manda una mail

senza impegno e con fiducia a:

avvocato.xte@libero.it

siamo al tuo servizio per soddisfarti con chiarezza!

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

UTENTI ON LINE

 

 
 
 
 

DISCLAIMER

I commenti, gli articoli, le risposte a domande degli utenti e visitatori, presenti nel blog non costituiscono assolutamente erogazione di consulenza professionale, ma solo un prodotto di taglio editoriale e giornalistico contenente osservazioni su argomenti giuridici ritenuti di interesse generale, mentre qualsiasi singola posizione  deve essere attentamente verificata e vagliata con lassistenza di un legale di fiducia. Non ci si assume alcuna responsabilità circa i contenuti del blog e le conseguenze verificatesi in capo a chi asserisce di averli seguiti in tutto o in parte. Qualsiasi argomentazione sostenuta in questo blog ha come presupposto il fatto che che noi non siamo i vostri avvocati e voi non siete i nostri clienti.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

CHI SIAMO

L’ Avvocato Laura Di Masullo (Iscriz.Ordine Avvocati di Milano N. 9365) ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano nel 1990 discutendo una tesi in diritto costituzionale con il Prof. V. Onida. E' iscritta all'albo dell'Ordine degli avvocati dal gennaio 1996. E' Commissario d'Esame di Avvocato (2008-2009). E' nella lista degli Avvocati addetti al Gratuito Patrocinio. E' nella lista degli Avvocati addetti allo "Sportello del Cittadino- Piacere Avvocato" istituito presso il Consiglio dell'Ordine di Milano.Con la sua particolare filosofia di lavoro, esercita con molta passione l’attività forense garantendo al cliente competenza ed aggiornamento, aspetti imprescindibili nella scelta del professionista e, grazie alla sua personale inclinazione a mediare ed alla sua profonda comprensione delle esigenze dell’assistito, riesce ad arrivare alla soluzione vincente nelle vertenze legali affidatele.

 

Un "AvvocatoxTe" nasce per aiutarTi ad affrontare la Tua separazione o il Tuo divorzio o le situazioni di incompatibilità che si verificano all'interno del rapporto di coppia.
Se ne hai necessità, potrai avere anche l'assistenza legale contenziosa prestata da uno studio legale in Milano gestito da avvocati specializzati e con esperienza ultra decennale nel settore ed aggiornati professionalmente. Puoi anche ricevere privatamente consulenza ed assistenza legale personalizzata su ogni controversia in materia di diritto di famiglia, successioni e tutela dei diritti della personalità.

Se ci contatterai potrai ricevere tutte le informazioni necessarie :

avvocato.xte@libero.it

 
 

PER VOI CARI AMICI LA MASSIMA DEL GIORNO...

Sabato, 29/09/2007

"Ad impossibilia nemo tenetur."
All'impossibile non è tenuto nessuno

Domenica, 30/09/2007

"Chiunque si pone come arbitro in materia di conoscenza, è destinato a naufragare nella risata degli dei."

Albert Einstein

Lunedì, 01/10/2007

"Fai in modo che il tuo discorso sia migliore del tuo silenzio"

Dionigi il vecchio

 

Martedì, 02/10/2007

"Dobbiamo imparare bene le regole in modo da infrangerle nel modo giusto."

Dalai Lama

Mercoledì, 03/10/2007

"Non sempre ciò che vien dopo è progresso."

Alessandro Manzoni

Giovedì, 04/10/2007

"Ei incumbit probatio qui dicit, non qui negat"

La prova è a carico di chi afferma, non già di chi nega.

Venerdì, 05/10/2007

"Gli uomini condannano l'ingiustizia perchè temono di poterne essere vittime, non perchè aborrano di commetterla."

Platone

Weekend, 06-07/10/2007

"Tutti i nostri sogni possono diventare realtà, se abbiamo il coraggio di perseguirli."

Walt Disney

Lunedì, 08/10/2007

"Melius est rem habere, quam verba"

E' meglio avere la cosa che accontentarsi di promesse.

 Martedì, 09/10/2007

"Non dovremmo mai credere a una donna che dica la sua vera età. Colei che la rivela è pronta a raccontare tutto."

Oscar Wilde

 
Mercoledì, 10/10/2007

"Per il momento riguardo alla morale, so soltanto che è morale ciò che mi fa sentir bene, e immorale ciò che mi fa sentir male dopo che l'ho fatto."

Hernest Hemingway

Giovedì, 11/10/2007 

"All'avvocato bisogna contare le cose chiare; a lui poi tocca di imbrogliarle."

Alessandro Manzoni

Venerdì, 12/10/2007 

"Cuis commoda, eius et incommoda."

Di chi sono i vantaggi sono pure gli svantaggi.

Weekend 13-14 ottobre 2007

"Chi apprezza il gusto, non beve più vino, ma assapora segreti."

Salvador Dalì

Lunedì, 15 ottobre 2007

"Dormientibus leges (vei iura) non succurrunt."

Le leggi non soccorrono i dormienti.

 

Martedì, 16 ottobre 2007

"Actore non probante, reus absolvitur."Se l'attore non prova, il convenuto viene assolto.

Mercoledì, 17 ottobre 2007

"Per i nemici le leggi si applicano, per gli amici si interpretano."

 Giovanni Giolitti

 Giovedì, 18 ottobre 2007

"Quando gli elefanti combattono è sempre l'erba a rimanere schiacciata." Proverbio africano

Venerdì, 19 ottobre 2007 (Santa Laura)

"Se ami qualcosa lasciala andare via, solo se torna sarà veramente tua." Jim Morrison

Weekend 20-21 ottobre 2007

"La puntualità è il ladro del tempo." Oscar Wilde

Lunedì, 22 ottobre 2007

"Ne quid nimis." Non esagerare in nulla.(Da una sentenza greca)

Martedì, 23 ottobre 2007

"Non est versum si non durat versum." Non c'è arricchimento, se l'arricchimento non perdura.

Mercoledì, 23 ottobre 2007

"L'intelligenza è forse l'unica ricchezza ad essere stata distribuita equamente. Infatti nessuno si lamenta di averne meno degli altri!" Proverbio spagnolo

Giovedì, 24 ottobre 2007

"Ius est ars boni et aequi."  Il diritto è l'arte di quanto è giusto ed equo.

 

 

 

« LA SPIAGGIA NON E' PRAT...VIAGGI IN TRAGHETTO E LE... »

VAI IN VACANZA CON L'AUTO NOLEGGIATA, MA QUESTA TI LASCIA IN PANNE?

Post n°75 pubblicato il 18 Dicembre 2008 da avvocatoxTE
 

Due famiglie di amici con figli decidono di noleggiare un’auto a Napoli, una Peugeot Export 8 posti, e di effettuare un viaggio itinerante in Grecia. Ma non tutto fila liscio…

Ebbene, l’auto dopo solo sette giorni di viaggio rimane completamente in panne a causa del cattivo stato di manutenzione, causando disagi e dispendio economico a carico delle famiglie, oltre un nervosismo dilagante durante tutta la vacanza.

A causa dei ripetuti guasti meccanici anche all’impianto di aria condizionata dell’auto, i turisti sono costretti a fare numerose tappe presso i centri di assistenza con conseguenti esborsi a loro carico per le continue riparazioni fino a quando l’auto definitivamente si guasta e li abbandona.Il gruppo è, pertanto, costretto a noleggiare un nuovo veicolo.

La nuova auto noleggiata consente però spostamenti limitati, inoltre non è a chilometraggio illimitato e deve essere restituita nel luogo di consegna.

A fine vacanza, i turisti citano in giudizio avanti il Tribunale di Napoli la società che aveva noleggiato loro l’autovettura per grave inadempimento agli obblighi contrattualmente assunti, in particolare per aver consegnato al gruppo un’auto in pessime condizioni pur sapendo che avrebbero dovuto affrontare un viaggio all’estero con numerose tappe itineranti .

SPETTA IL RISARCIMENTO DA VACANZA ROVINATA SE…

Il Tribunale di Napoli, nella sentenza del 27 aprile 2006, applica alla fattispecie un principio espresso dalla Cassazione a Sezione Unite con la sentenza n. 13533/2001, secondo cui “presupposto comune per ognuna delle tre azioni (di adempimento, risolutoria e risarcitoria) è la sola dimostrazione della sussistenza del credito, con la mera allegazione dell’altrui inadempimento, spettando alla parte debitrice la prova dell’asserita estinzione dello stesso, ossia del proprio adempimento: in altre parole, ad avviso della Corte, l’inadempimento è sempre presunto, incombendo al debitore di provare il contrario, cioè l’esatto adempimento. ” .

Su queste basi il Tribunale di Napoli rileva che i turisti, avendo agito al fine di ottenere il risarcimento di tutti i danni arrecati dal descritto inadempimento contrattuale imputato alla società convenuta, avendo l’onere di dimostrare unicamente la sussistenza del titolo posto a base della loro pretesa, incombendo, invece, sulla società di noleggio la prova dell’avvenuto corretto adempimento contrattuale, ovvero dell’esistenza di una causa di inadempimento ad essa non imputabile, onde paralizzare l’avversa pretesa, hanno bene adempiuto il proprio onere probatorio, con prova testimoniale e fatture.

Gravava sulla società convenuta dimostrare, ex art. 1218 c.c., l’avvenuto adempimento della sua obbligazione ovvero che l’inadempimento era stato provocato da causa ad essa non imputabile.

Il Tribunale accerta l’inadempimento grave, ex art. 1455 c.c., da parte della società di noleggio, non avendo detta società rispettato l’obbligazione principale su di essa gravante cioè la consegna di un veicolo mantenuto in condizioni di piena efficienza.

Inoltre, Vi sottolineo che, benché specificamente sottoscritta ai sensi dell’art. 1341, secondo comma c.c., il Tribunale ha pure considerato nulla, ex art. 1229, primo comma, c.c., per come formulata, la clausola contenuta in un articolo delle condizioni generali di noleggio secondo cui “in ogni caso, la xxxxxx s.r.l. non potrà essere ritenuta responsabile per qualsiasi perdita o danno subito e per qualsiasi motivo contrattuale o extracontrattuale conseguente ad eventuale guasto del veicolo”.

Pertanto, il Tribunale, a fronte di tutto ciò, riconosce ai turisti “ il risarcimento del danno non patrimoniale, tradizionalmente definito da vacanza rovinata, consistente nel pregiudizio rappresentato dal disagio e dalla afflizione subiti dal turista/viaggiatore per non aver potuto godere pienamente della vacanza come occasione di svago e di riposo conforme alle proprie aspettative, dev’essere risarcito qualora il locatore dell’autoveicolo usato per tale vacanza sia stato inadempiente dal momento che l’auto non era funzionante. In questo modo infatti viene meno la possibilità di realizzare un progetto teso al miglioramento delle potenzialità psico-fisiche, attraverso l’allentamento delle tensioni nervose connaturate all’intensità della vita moderna, ed al miglioramento delle complessive condizioni di vita per la conseguita capacità di reinserirsi nell’abituale contesto sociale, familiare e lavorativo ed affrontare così gli aspetti negativi in maniera meno drammatica e più distesa. In altri termini, si tratta di quel pregiudizio, di tipo psicologico, che colpisce il danneggiato ed è riconducibile ai disagi subiti, alla delusione per la mancata realizzazione delle aspettative, al mancato riposo, alla necessità di sollevare reclami e protesti: in generale, al fatto di non aver potuto godere della serenità che è lecito attendersi dalla vacanza.” Trattandosi, poi, di danno suscettibile esclusivamente di valutazione equitativa, ritiene questo Tribunale che, in considerazione di tutte le circostanze del caso concreto desumibili dalla documentazione in atti e dalla espletata prova testimoniale, - quali, tra le altre: la durata della vacanza (circa 16 giorni); il paese ed il periodo di riferimento (la Grecia, in agosto); la scelta ivi di una meta (il Peloponneso) di grande richiamo e fascino per il suo patrimonio archeologico e le sue bellezze naturali, opzione alla quale verosimilmente si accompagnavano, negli attori, proporzionate aspettative di svago e relax; i disagi da essi ragionevolmente subiti per le continue preoccupazioni per le ripetute riparazioni a cui avevano dovuto sottoporre l’autoveicolo consegnatogli dalla XXXX s.r.l.; la necessità di dover comunque ricercare, a tal fine, officine attrezzate; lo stress patito per la effettuazione delle ricerche necessarie per procurarsi un altro veicolo dopo che quello della società convenuta si era definitivamente fermato; la delusione di vedersi comunque costretti a modificare l’originario programmato itinerario di viaggio (e ciò anche per la imprevista necessità di dover restituire il nuovo veicolo preso in locazione in Grecia nella stessa località in cui gli era stato consegnato); i verosimili contrattempi affrontati per la perdita di prenotazioni alberghiere - il danno de quo ben può essere così congruamente determinato: a) in favore di G. F. e L. S. V., in proprio e quali esercenti la potestà genitoriale sul minore M. G., euro 4.000,00, con valutazione relativa all’attualità; b) in favore di A. R. e L. S. M., in proprio e quali esercenti la potestà genitoriale sul minore F. A., euro 4.000,00, con valutazione relativa all’attualità.”

Avv. Laura Di Masullo
(Foro di Milano)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog