Creato da cabaret_tiamo il 30/01/2008

frammenti di memoria

di tutto di più

 

 

puttanate di chat

Post n°22 pubblicato il 10 Novembre 2009 da cabaret_tiamo

Rispondo da quì alle gratuite offese che mi sono giunte ultimamente in chat dal gruppo di quelle che io definisco donnette : cavalla, francie , marlene e compagnia bella ( perdersi in tutti i loro "sottonik" è impresa improba) .

Da un paio di giorni queste donnette non perdono occasione per lamentarsi del fatto che io, in non meglio precisati pvt, sparlerei di loro. La cosa è assolutamente priva di fondamento. Se qualcuna mi ha chiesto di loro io mi sono limitato a riportare per filo e per segno senza omissione alcuna l'episodio avvenuto un anno fa a Bologna e di cui parlai a suo tempo e luogo (leggi post n°7 paranoie di chat).Dopo quell'episodio espressi chiaramente il mio pensiero alle dirette interessate. Non fui io a presentarmi sotto "falso nome" ma loro; non fui io  a prendere contatti per un "incontro" ma loro; non fui io a presentarmi come persona assolutamente estranea alla chat ma loro.

Altre menzioni sul loro conto non son state da me fatte, d'altronde non ho motivo di parlare di persone di cui disprezzo ( d i s p r e z z o ) il modo di comportamento.

Anticipo fin d'ora che non darò seguito a questa sterile querelle e che gli starnazzamenti che prevedo faranno seguito mi lasceranno completamente indifferente.

Chattate in pace...amen

 
 
 

CHIUSO PER LAVORI IN CORSO

Post n°21 pubblicato il 05 Maggio 2009 da cabaret_tiamo

un saluto ed un ringraziamento a tutte/i coloro che mi hanno letto. Chiudo il blog per "lavori in corso" che significa : sono stanco del virtuale dopo due anni di chat.

Le persone con le quali sono riuscito ad avere un dialogo continueranno a leggermi in msn; alle altre ...chissà..magari è un arrivederci o magari non ci si "incrocerà" più..

Au revoir...(forse) :)

 
 
 

ora di andare....

Post n°20 pubblicato il 19 Aprile 2009 da cabaret_tiamo

piove e fà freddo..si preannuncia una domenica da dimenticare in fretta. Riuscirà il nostro eroe a trovare un motivo per ritrovare un sorriso e recuperare il suo umore abituale? Cavolo...sarà veramente dura...

Magari sforzandomi...vediamo di usare un pò di sana fantasia e portare la mente ad un ricordo recente che mi garantisca un sorriso....ok..ci sono...ci provo...

é mezzogiorno ed entro in stazione, tra poco scenderai dal treno e ci vedremo per la prima volta . nessuna aspettativa come sempre. non sono preoccupato da cosa succederà. mi accendo una sigaretta e mi incammino verso la fine della banchina così magari riuscirò a riconoscerti e ti farò uno scherzo alle spalle. ecco il treno..cavolo ma quant'è lungo..pensavo di essere andato ben oltre il punto in cui si sarebbe fermato,invece no...si aprono le porte e ...cazzo..sei scesa proprio davanti a me...fanculo la mia voglia di farti uno scherzo alle spalle. ok..fà nulla.."ciao, ti ho riconosciuta subito ma mi ero messo di spalle perchè tu mi passassi davanti..."

"ciao..anche io ti ho riconosciuto subito...ammazza...che occhi"

Sorrido..e si và per un caffè come prima cosa poi la doccia che mi hai chiesto fin da subito al tuo arrivo ed intanto preparo qualcosa da mangiare insieme. Mi giro dai fornelli e mi viene spontaneo darti un bacio sulle labbra, leggero e senza pretese, un pò come quei baci che ci siamo scambiati tante volte in msn. e come in msn continuiamo a chiaccherare ed a provare lo stesso piacere ci spostiamo sul divano e di nuovo appoggio le mie labbra sulle tue  , sempre spontaneo come il precedente. tu non fuggi ma mi sembri un poco sorpresa. " scusa, ti ho baciata perchè mi è venuto spontaneo ma dimmelo se ti è dispiaciuto"...."sì...mi è dispiaciuto..." "ok..cercherò di trattenermi" e continuiamo a chiaccherare mentre ci sorseggiamo un bailey's..Il tempo passa senza smettere di parlare, poi tu ti metti stesa sul divano ed appoggi la tua testa sulle mie ginocchia, guardandomi mentre parliamo. Mi trattengo pensando che mi hai già detto che ti è dispiaciuto il mio bacio, ma mentre parliamo non posso fare a meno di accarezzare i tuoi capelli. sono belli così lunghi e così morbidi..le dita scorrono senza trovare nodi. vorrei baciarti, ma continuo a trattenermi: da un lato il desiderio di farlo, dall'altro le tue parole "sì, mi è dispiaciuto". il tempo vola e per impedirmi di baciarti accendo un'altra sigaretta da tenere tra le labbra, così non incorro in tentazioni. ma poi la devo spegnere e per farlo mi sporgo in avanti verso il portacenere che è dietro di te e per forza mi avvicino a te. spengo la sigaretta, le tue labbra così vicine...mi viene ancora da baciarti e questa volta è un bacio vero a cui tu rispondi immediatamente . ed è una liberazione tutto ciò che avviene immediatamente dopo, è l'unico modo per fare uscire tutto il desiderio accumulato in queste poche ore. spogliarti e prenderti e farmi prendere quasi senza respirare tanto è forte il desiderio. entrare dentro di te e sentirti così....trattenermi è impossibile..respirare è difficile..tenerti stretta e non parlare...stringerti e toccare la tua pelle ascoltando il tuo respiro...sentire il tuo odore mescolato al mio...le parole per descriverlo..non esistono...esiste solo il desiderio di te che non si placa ed emerge nuovamente...impossibile resistere ed è quasi troppo bello riprenderti...

Mi alzo dal letto quando finalmente il respiro ritorna regolare, nella testa quasi una sensazione di ubriachezza positiva, la mente libera da ogni pensiero e la consapevolezza di stare bene. mi alzo e preparo un caffè e ci rimango male quando vedo che tu ti sei rivestita..."avrei voluto fare la doccia con te..." tu non dici una parola, torni in camera e ti svesti e mi dici.."andiamo in doccia..."

Oddio...ti adoro già...e sotto l'acqua che scorre ritorna il desiderio di te e sento il tuo desiderio di me..passerà prima o poi? Devo uscire per riprendermi, devo uscire perchè voglio portarti nella mia vita, devo uscire perchè voglio portarti sul porto canale, voglio passeggiare e tenerti la mano, voglio farti fare un giro nei posti dove mi hai detto di essere stata. E non c'è neppure in tutto questo un momento in cui posso smettere di toccarti e di guardarti e di baciarti; e tu ti slacci la cintura e ti accoccoli su di me che guido e mi sbottoni un poco la camicia e mi accarezzi e devo fermarmi sul ciglio della strada e devo baciarti e devo guardarti e devo...con calma...tornare a casa...non posso avere fretta e voglio gustarmi ogni momento. il desiderio non è solo fisico, ma anche mentale e mi godo l'averti vicina...

Poi la notte...che strano svegliarsi ogni tanto e cercarti e vederti lì,nuda,al mio fianco. ogni volta mi riaddormento con un sorriso e vorrei che questa notte durasse mille notti. E dopo tanti risvegli e tanti sguardi posati su di te arriva il mattino. Ehi...ma non eri tu quella che dormiva poco e si svegliava tutte le mattine di buon ora? Sì vabbè...io ero il dormiglione e tu la mattiniera, però se non mi alzo io a fare il caffè...

Un caffè...e tornare a fare l'amore .... e poi forzarsi di alzarsi e di uscire e passeggiare e ti mostro un pò il centro della mia città e le ore passano...cazzo...passano troppo in fretta e tu mi dici già.."fermati..è ora di andare..."

è......ora.......di........andare.........

 
 
 

...ascoltando musica....

Post n°19 pubblicato il 18 Aprile 2009 da cabaret_tiamo

 
 
 

e si v avanti...

Post n°18 pubblicato il 01 Febbraio 2009 da cabaret_tiamo

Qualcuno piange nel silenzio della notte che si presta come una dolce puttana ad essere penetrata  senza alcun ritegno dai tuoi sogni miseramente distrutti da poche parole . Ricordo ancora e molto bene l'ultima volta che piansi...cercai di farlo con pudore e con ritegno, ma può esserci ritegno  nel pianto? io dico di no...inutile tentare di fermare il fremito del labbro inferiore, tirare sù con il naso e cercare di ricacciare le lacrime. Se ci riesci, e sei bravo se ci riesci, appena abbasserai la guardia pensando " ecco ...è passata..." quelle ritorneranno dopo un attimo e ti allontanerai a cercare un luogo che sia almeno lontano da sguardi indiscreti dove poterti liberare di tutto il dolore che provi. Ma quegli sguardi ti seguiranno in qualunque posto, non puoi liberarti di loro in quei momenti, neanche se tu fossi in mezzo ad un deserto senza alcuna traccia di anima viva in un raggio di kilometri...saranno lì...con te..e ti trafiggeranno perchè quegli sguardi da cui vuoi fuggire , di cui ti vergogni di farti vedere in quello stato, mentre sei così indifeso...quegli sguardi da cui non puoi fuggire vengono da dentro di te. Possono essere gli occhi della donna amata ma sono prima di tutto i tuoi stessi occhi che ti commiserano...ed è proprio quella commiserazione che tu non vuoi e da cui rifuggi ma da cui non puoi fuggire. Sei un animale in una gabbia che non importa quanto grande sia perchè sempre gabbia è....

Poi c'è il tempo della metabolizzazione del dolore, il tempo in cui cerchi di realizzare quanti danni siano stati creati...Quanti pixel sono stati irremidiabilmente distrutti? Quanti file sono stati irremidiabilmente danneggiati? Quanti programmi aggrediti dal virus che ti hanno inviato con poche e semplici parole non potranno più essere ripristinati? quanti? quanti? quanti per Dio? Urla pure quanto vuoi, urla con tutta la voce che hai, urla mentre guidi, urla mentre passeggi in mezzo alla gente urla quanto cazzo ti pare....se serve a farti star meglio...ma sappilo..non è una medicina,non è un rimedio, bensì un palliativo di rimedio... Ma è una strada da percorrere ed allora cerchiamo di percorrerla il più velocemente possibile, cerchiamo di arrivare alla fine di quella strada nel minor tempo possibile. Sdraiamoci al sole ed affidiamo ai raggi il compito di riparare quello che è possibile riparare. Non siamo fatti per soffrire, siamo fatti per cercare di stare meglio possibile...se è possibile. E se non lo è...allora a noi cercare di aggirare gli ostacoli che ce lo impediscono, se il prezzo da pagare è smettere di sognare...ok..lo pago...quant'è? mi dica...mi porti il conto...l'addition, s'il vous plait.... Pago..pago tutto ed ora ..fuori dalle palle...siamo pari...non cercarmi più perchè la prossima volta ti distruggerò prima che tu abbbia il tempo di dire A!

Ora che hai pagato il conto sei libero, altre scoperte ti aspettano ma nel caso tu lo abbia dimenticato, sappi, navigante, che non conoscerai mai l'esatta entità dei danni riportati, potrai solo scoprirlo man mano che cercherai di riavviare i programmi se e fino a che punto essi sono stati danneggiati...E sai che succede ai programmi danneggiati dell'animo umano? Succede che essi si riformano così come la pelle dopo una cicatrice, ma non si riformano più...impossibile d'altronde....esattamente come prima. E scoprirai che sei cambiato, scoprirai che non hai più gli stessi punti di arrivo, che il tuo animo ha ricostruito tutto, tutto si è ricomposto , ma le molecole non sono più nell'ordine precedente, i tasselli del puzzle che avevi faticosamente inquadrato sono in ordine, ma è il puzzle stesso che è cambiato.

Non te ne eri accorto ed è normale...nessuno di noi può farlo..ci si può solo adattare.

Bene...io mi sono adattato....

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gioste0CavallaNerao_splendidosognocarcadercabaret_tiamomayaoochiccaforever65marcopaghyAnc0ra_e_sono_7Madame_Burlesquepoter0diamante.clmaliarda.ioLilla1dgl1CampariSodo
 

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom