Creato da LoStraPeggio il 17/12/2007

LoStraPeggio

...MA ANCHE NO!!!

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

 

« Niente titolo!...Dono... »

Niente titolo...però rispondo!

Post n°151 pubblicato il 10 Aprile 2009 da isotta_f
 

Solo perchè...vorrei sapere che numero tu abbia fatto visto che vivo in perfetta simbiosi ecosistemica con il mio cellulare
Solo perchè ieri ero in effetti stranamente in paranoia...
Solo perchè OGGI niente e nessuno potrà tramutare in qualcosa di negativo il mio IMPORMI DI ESSERE FELICE NONOSTANTE TUTTO...
Solo perchè so che sai (??????) che non prenderò nessuna decisione... la mia mancanza di palle (metaforicamente parlando...ma anche no!), ahimè, non è una caratteristica così trascurabile...
Solo perchè il tuo appoggio mi è indispensabile...
Solo perchè le decisioni semplici sono le più difficili...
solo perchè ho SOLO 30 anni...e posso cambiare... e ti ringrazio per ricordarmelo ogni giorno...anche se sappiamo tutti e due che non lo farò forse mai...
Solo perchè ti voglio bene...

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

frannydgl5ing.lucafraticellispangellazxmillemauro.pocisilvia_mazzuccoelisapaterlinicindy71gndiletta.castellisea237francesca_valleappassionata71Mic578alessandrocorsellisimone.carroccio
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI CI SPIA...

website counter
 

(PRENDO IN PRESTITO LO SPAZIO DI SARA)

"Era una di quelle circostanze in cui percepiva la curiosa ingiustizia derivante dall'essere una ragazza perspicace e intelligente, poichè quanto più la sua mente penetrava in profondità una data situazione, tante più erano le alternative a disposizione e dunque l'imbarazzo della scelta: era la "lucidità" più ingiustamente sconfortante che si potesse immaginare..."