Creato da stelladelmar2010 il 22/10/2010

Intorno al mondo

camminando piano

 

« Estasi dei sensiAuguroni...dark.pearl !!! »

Pot-pourri di pensieri

Post n°83 pubblicato il 23 Marzo 2011 da stelladelmar2010

 

 

 

Ed anche quest’anno e’ arrivata la primavera...

 

Quando i colori ritornano a brillare, e gli occhi si riempiono della loro bellezza. Quando l’aria comincia a farsi piu’ mite e le nuvole cominciano la loro migrazione verso l’infinito. E’ tempo di lasciare andare via gli indumenti che ti avvolgevano con il loro calore, come pesanti pensieri. Tutto sembra piu’ lieve, piu’ soffice di prima. Nuovi odori, nuovi profumi ti circondano e ti regalano sopite emozioni. Tutto cambia, ogni cosa muta, solo l’essere umano rimane fermo e immobile nella sua piccola nicchia.

 

La primavera nn e’ uguale per tutti.

 

Nn e’ primavera per chi nn sa ascoltare, per chi si erge a giudice supremo, per chi ostinatamente nn va oltre il proprio naso, per chi procura dolore in continuazione.

Nn e’ primavera per chi scappa da un Paese in guerra, per chi nn la benche’ minima idea di come tirare avanti e per chi, come tanti ormai, si e’ abitutato alle brutture di questo mondo.

Perche’ ormai, anche se ogni tanto una lacrima di commozione scende, siamo diventati saturi della sofferenza. E’ questo il male principale dell’essere umano. La quasi totale indifferenza verso cio’ che ci circonda, che accade. Inutule negarlo. Le paure, i timori e le speranze degli altri sono le loro, nn piu’ le nostre. Diciamo “ma il mondo va cosi’”, e con questo mettiamo a posto e in pace la nostra gia’ instabile coscienza.

Siamo profondamente dispiaciuti e preoccupati per quello che sta vivendo il popolo giapponese, ma probabilmente accetteremo il nucleare, perche’ poi il pensiero si fissa sulla preoccupazione che Noi rimaniamo sempre indietro, che tanto... di centrali nucleari ce ne sono tante e nn sara’ una di queste costruite in Italia che ci spaventera’. E’ il progresso che deve andare avanti, cosi’ ho sentito dire, ma l’Uomo ormai ha raggiunto i limiti della sua creduta onnipotenza. Sempre piu’ avanti, senza fermarsi mai e se poi, succedera’ qualcosa, beh... affronteremo la questione al momento. Del resto, siamo o no, italiani?

Nn ci sfiora per niente il pensiero che ci potrebbero essere altre strade alternative da seguire, piu’ sicure e, se lo si volesse davvero, piu’ fattibili. Ma nn possiamo mai essere da meno degli altri, e poi... pensiero assai diffuso, mica dovrebbe per forza accadere qualcosa, no?

Le disgrazie nn aiutano mai a comprendere che siamo arrivati ad un punto di quasi nn ritorno. Che camminiamo su un filo di rasioio e che ci faremo male, molto male.

L’Uomo e’ riuscito a ‘domare’ i terremoti, come in Giappone, ma nn puo’ fare nulla di fronte ad un’altra forza della natura, quella di uno tzunami. Nn uccide la natura, a meno che l’Uomo nn sia cosi’ continuamente stolto, da andare a costruire dove nn dovrebbe. In quella terra, nn  sarebbero dovute esserci abitazioni a ridosso della costa, perche’ e’ un Paese altamente sismico e quindi, un maremoto e’ sempre da mettere in conto. Poi si piange, ci si dispera, si cercano tra le macerie, testimoni di orrende devastazioni, i propri cari. Perche’ ci facciamo del male da soli?

Ma siamo tenaci, nn molliamo le nostre idee di invincibilita’. I governi dominano per conto loro, ma nn fanno il bene dei loro popoli, mai... o quasi mai. E’ tutta una corsa al potere, a chi ne ha di piu’, a chi deve essere il ‘migliore’.

Si accoglie con onori un dittatore, fautore del terrorismo e terrorista lui stesso ormai da tempo, gli si baciano perfino le mani, gesto simbolo, ahime’, di tristi passati nostrani. Facciamo con lui un Trattato di Amicizia, gli rendiamo onore e gloria. Perche’...??? Solo per interesse, perche’  e’ questo che manda avanti e olia alla perfezione tutte le ruote. Nn importa, nn e’ indispensabile sapere che si sta trattando con anime sporche, e’ il prezzo che si paga per ottenere quel che si vuole avere, da sempre. Gli interessi rimangono ben solidi sui loro troni, nessuno li potrebbe scalfire, tanto sono importanti. Ma poi, ad un certo punto, arrivano le conseguenze. Ma nn le pagano quelli che ordiscono queste trame, ma i popoli, noi.

Le varie missioni di pace, si capiscono fino ad un certo punto. Muoiono in tanti, con la consapevolezza che sono andati a perdere la vita per un grande ideale, quello di far tornare la Pace in un posto dove nn c’e’ piu’. E’ giusto, e’ bello, e’ onorevole credere in questo, ma davvero poi e’ sempre cosi’?

Missioni che ormai sono senza fine, dove appena cambia qualcosa in meglio, accade qualcosa che  riporta nel buio. Che ingoia tutti gli sforzi fatti e le vite perdute . Ne vale la pena? Serve? Ora anche in Libia, ma come... ma nn eravamo tanto amici...? Nn ci siamo abbracciati e baciati proprio poco tempo fa? Nn sapevamo gia’ prima che quell’uomo, era quel che era? Che Gheddafi ne ha fatte di cotte e di crude anche nei confronti del suo stesso paese, del suo popolo??? Lo scopriamo solamente ora? E prima, dove guardavamo... le nostre orecchie, erano ‘fuori servizio’? Siamo amici solo quando ci serve, e siamo quasi succubi di quello che decidono gli altri. Ovvio, nn sarebbe stato ‘corretto’ tirarci indietro,  sarebbero sorti altri problemi. Ma l’onesta’, la liberta’, il voler decidere senza guardare a chi piu’ puo’ dare, dove stanno? E nn mi venite a dire che tutti si sono mossi per difendere il popolo libico da un crudele e misero ometto. Nn e’ che sono proprio questi maledetti  interessi, che giocano il loro ruolo primario? Nooooo... direbbero in tanti, andiamo anche la’ solo per liberare la terra dall’infedele, dall’oppressore, come si diceva per le crociate. Nn per altro, ci mancherebbe!!! Poi, poco importa, se durante i bombardamenti di posti ‘mirati’, muoiono anche donne, uomini e bambini che invece volevano vivere. Ma questo, e’ il prezzo che si deve pagare per la ‘liberazione’, per la purificazione. Ormai ci sono anche i missili intelligenti, aerei invisibili, ma gli uomini, purtroppo, nn hanno questa capacita’ di dissolversi, ancora  no.

Allora, andremo avanti cosi’, come quando successe per Hussein...? E quanto durera’? Nn si puo’ dire che siamo in guerra, come molti del nostro Governo continuano a ribattere, ma forse nn gli sovviene che anche le guerre sono cambiate. Un tempo era il corpo a corpo... le trincee. Ora anche la guerra si e’ ‘evoluta’ in altre maniere. Ma sempre guerra o stato di guerra rimane.

Pero’, tanto per ‘allievare’ le preocccupazioni di molti, indiciamo la giornata dell’Unita’ d’Italia... e ci mancava proprio un’altra buffonata, ne sentivamo la mancanza . Evviva l’Italia, evviva il popolo italiano e tutti giu’ a comprare la nostra bandiera per festeggiare. Poi, continuamo a scannarci, perche’ la festa finisce, prima o poi. L’orgoglio italiano... ma quando mai c’e’ stato? Ma se nemmeno ai bambini, fin dai primi anni di vita si insegna... Perche’ l’orgoglio deve camminare con la vita che va avanti, deve insediarsi nei cuori man mano che crescono. Si insegna, si fa amare, si fa comprendere. Nn e’, e nn sara’ certamente una festa che potra’ donarci quel senso di appartenenza, quella compiacenza di come e’ diventata libera e unita la nostra Patria. Nn e’ improvvisando che potremmo migliorare. Si costruisce pian piano, mattone dopo mattone. ‘Volemose’ bene e poi continuiamo a sputarci. Dove sta questa benedetta unita’???

 

 

Gia’... la primavera e’ arrivata, ma nn e’ uguale per tutti.

 

Ma qualche buona notizia, di quelle che davvero ti fanno percepire i cambiamenti e ti riempiono il cuore, il corpo e tutti i sensi , qualche buona nuova, che possa aiutare questa terra ormai cosi’ abbandonata a se stessa e vituperata... ci sta...???

 

E quante ne avrei ancora da dire...

 

Nn abituiamoci al negativo, alle devastazioni, al dolore, alla parte cattiva ed egoista di questo mondo. Riprendiamoci la bellezza di quel che siamo o potremmo anche diventare, emarginiamo chi fa solo del male, riprendiamoci la serenita’ e cerchiamo anche di donarla a chi nn l’ha piu’.

 

 

Buona primavera a tutti...

 

 

 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

ULTIME VISITE AL BLOG

patrizia2007_1968fabiomaccjamy2006gdg_1964f.daggianoraffy5504poeta.72zanna1999musamilunawleformosenaturaliangelatelclash.08danila_1982lady_GiorgiePrince.DickHardon
 

ULTIMI COMMENTI

^_^
Inviato da: zanna1999
il 28/10/2014 alle 21:45
 
Mancano solo pochi giorni e poi sarà un anno che manchi da...
Inviato da: sen.man
il 31/03/2012 alle 05:23
 
Un abbraccio...
Inviato da: jamy2006
il 05/03/2012 alle 13:26
 
Non ti ho dimenticato.........
Inviato da: zanna1999
il 25/02/2012 alle 10:58
 
Stella è quasi Natale, fai un regalo immenso a tutti...
Inviato da: sen.man
il 20/12/2011 alle 05:22
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

AREA PERSONALE

 

 

PER LE DONNE. CONTRO LA VIOLENZA

 

 

 

UN PENSIERO DA ZANNA, PER ME...

Grazie di cuore:)

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom