Creato da Die972 il 17/07/2006

Corri Forrest Corri!

Mamma diceva sempre che dalle scarpe di una persona si capiscono tante cose, dove va, cosa fa, dove è stata.

 

 

« BurocrateseDie va verso sud »

Bivio

Post n°63 pubblicato il 12 Febbraio 2008 da Die972

Ecco, proprio quando non te l'aspetti più, ti succede. E' successo stamattina.
Una telefonata mi ha messo di fronte a un bivio determinante. Ora ho aperte davanti a me due ipotesi, e devo scegliere, anche alla svelta:
Ipotesi A) rimanere nella città in cui vivo (lontano comunque dalla mia famiglia) che NON amo particolarmente e che non sento come luogo dove vivere. Continuare a fare il mestiere che AMO (che fortuna poterlo fare!) con contratto triennale.
Ipotesi B) trasferirmi in una nota città d'arte dell'Umbria (il luogo dove da tempo sogno di vivere) e accettare un'assunzione a tempo indeterminato per un lavoro che non è quello per cui ho studiato e che non sento mio.
Si accettano consigli perchè io in questi giorni non dormirò..

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/die/trackback.php?msg=4085625

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
tryny68
tryny68 il 12/02/08 alle 12:32 via WEB
mi permetto di dire la mia...io preferirei fare il lavoro che amo vivendo in una città che non è quella che vorrei...ma la soddisfazione di un lavoro che si ama compensa il resto...poi vista dalla parte venale con i guadagni..4 muri in Umbria!! buona scelta!
 
 
propilei0
propilei0 il 12/02/08 alle 13:19 via WEB
E' una decisione che puoi prendere solo tu. Purtroppo non sono in grado di consigliarti. In bocca al lupo tesoro.
 
   
Die972
Die972 il 12/02/08 alle 16:32 via WEB
eehhh lo so. Ma se tu prendessi il mio posto qui e io me ne andassi giù? sarebbero due picciono con una fava ^^ Grazie e un bacio.
 
babe_killah
babe_killah il 12/02/08 alle 13:56 via WEB
io parlo per come la vedo io....che sono una di quelle che fa un lavoro che non gliene potrebbe fregare di meno! Il lavoro occupa gran parte della nostra vita, fare una cosa che non ti piace è denigrante...anche se la fai in un posto che non ti piace granchè! ma questo è il MIO punto di vista....BK
 
Vicky_bsx
Vicky_bsx il 12/02/08 alle 14:05 via WEB
se non sono i luoghi e/o gli affetti ad essere determinanti, l'unica è fare ciò che senti tuo. non c'è niente di peggio che svegliarsi la mattina e, al solo pensiero di andare a lavorare, sentire l'ansia che sale ! in bocca al lupo ! ;)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 12/02/08 alle 15:23 via WEB
Porca zozza Die, è un bel casino (per farti coraggio..). Bè, io voto per "ilmestierecheAMO" In bocca al lupo! cassonetto
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 13/02/08 alle 02:17 via WEB
Anche a me verrebbe da sottoscrivere i consigli precedenti, però bisogna valutare il grado di precarietà del tuo lavoro attuale, e il prezzo, in termini di tempo e di energie, che avrebbe invece quello nuovo. Per la maggior sicurezza e per la gioia di trasferirti in quella città quel prezzo è giusto o è troppo caro ? Ascolta con molta attenzione la parte più profonda di te e troverai sicuramente la risposta migliore. Ciao, in bocca al lupo ! Franz ( www.franz-blog.it ) p.s.: se guardi nella messaggeria di Libero, troverai nella tua casella una segnalazione interessante.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 13/02/08 alle 12:35 via WEB
Ciao Die, difficile darti un consiglio... io stessa non saprei che fare se mi trovassi al tuo posto. Per me, come per molti credo, vivere in una città che sento vicina e che amo è fondamentale, ecco perchè difficilmente riuscirei a lasciare la mia città (oltre che per la presenza della famiglia). Ma è anche vero che fare ciò che piace e che si sogna è un'opportunità che non tutti hanno e che bisogna tenersi stretta. Forse io ti consiglierei proprio di accettare la proposta del lavoro che ami, anche se si trova in una città che non ami, magari un giorno... chissà... potresti riuscire a trasferirti dove preferisci ma avendo la certezza d'essere andato avanti e d'essere maturato nel lavoro. In ogni caso sono certa che in realtà tu sappia già cosa vuoi veramente, basta solo riuscire a fare chiarezza dentro te stesso ma credo tu lo sappia già :). Per quanto riguarda quello che mi chiedevi, per contattarmi in privato puoi usare questa e.mail: neuro_line@hotmail.com Ciao :) Rossella.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

IO

 

immagine

 

PAROLE...

"Todo pasa y todo queda,
pero lo nuestro es pasar,
pasar haciendo caminos,
caminos sobre el mar.

Nunca persequí la gloria,
ni dejar en la memoria
de los hombres mi canción;
yo amo los mundos sutiles,
ingrávidos y gentiles,
como pompas de jabón.

Me gusta verlos pintarse
de sol y grana, volar
bajo el cielo azul, temblar
súbitamente y quebrarse...

Nunca perseguí la gloria.

Caminante, son tus huellas
el camino, y nada mas;
caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
Al andar se hace camino,
y al volver la vista atras
se ve la senda que nunca
se ha de pisar.
Caminante, no hay camino,
sino estelas en la mar.
[Antonio Machado]

Tutto passa e tutto resta
ma il nostro destino è di passare
passare disegnando percorsi
percorsi sul mare.

Non ho mai rincorso la gloria,
nè voglio lasciare nella memoria
degli uomini la mia canzone;
io amo i mondi sottili,
in assenza di gravità e gentili,
simili a bolle di sapone.

Mi piace vederli mentre si dipingono
di sole e di rosso, volare
nel cielo azzurro, tremare
improvvisamente e svanire...

Non ho mai rincorso la gloria.

Viandante, sono le tue orme
il cammino e niente di più;
Viandante, non c’è una strada,
la si costruisce camminando.

Mentre vai si fa la strada
e voltandoti
vedrai il sentiero che mai
più calpesterai.
Viaggiatore,
non esiste una strada,
ma solo scie nel mare.


"Superba è la notte
quando cadono gli ultimi spaventi
e l'anima si getta all'avventura".
[Alda Merini]

"Le case abbandonate sono come gli uomini. Alcuni tengono duro, altri crollano. Dolore e solitudine fanno cadere uomini e muri."
[Mauro Corona]

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

STO LEGGENDO

Luisito Bianchi, I miei amici, Sironi, 2008

 

AREA PERSONALE

 

UNA SOSTA SOTTO L'ALBERO A...

ULTIMI COMMENTI

Caro Die, come stai? Spero che sia tutto ok e che tu...
Inviato da: Rossella
il 11/04/2009 alle 11:21
 
Mi sono accorta, rileggendo tardivamente, d'aver...
Inviato da: Anonimo
il 21/01/2009 alle 11:42
 
Caro Die, grazie per le belle cose che mi hai scritto e...
Inviato da: Anonimo
il 21/01/2009 alle 11:38
 
Ciao Die :) come stai? Come è iniziato questo nuovo...
Inviato da: Anonimo
il 12/01/2009 alle 00:00
 
LO SO'E' DA MALEDUCATI SCRIVERE IN MAIUSCOLO,MA...
Inviato da: Anonimo
il 01/12/2008 alle 14:23
 
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom