Creato da Die972 il 17/07/2006

Corri Forrest Corri!

Mamma diceva sempre che dalle scarpe di una persona si capiscono tante cose, dove va, cosa fa, dove è stata.

 

 

« Pagine d’album: la...Pagine d'album: La Fran... »

Pagine d'album: la Francigena (la sera prima)

Post n°71 pubblicato il 09 Maggio 2008 da Die972
 


24/4/2008 Il cenacolo dei Franceschi
All’arrivo a Siena come previsto gli amici avevano organizzato una bella cena da Papei. Dopo aver lasciato la macchina del Demiurgo a bagno Vignoni (dove contiamo di arrivare in fondo alla nostra camminata) siamo giunti a bordo della mia Punto all’Ostello di Siena che era già sera. Giusto il tempo di buttare gli zaini in camera e via, al ristorante.
Da Papei troviamo la compagnia già con le ginocchia sotto il tavolo. Io ho sempre pensato che i senesi sono dei fuori di testa (S.P.Q.S. si legge in giro per la città), ma ogni volta che ci ho a che fare mi stupiscono sempre di più. Perché? Ad attendere me e il Demiurgo c’erano: Francesco, Francesco, Francesco e la ragazza di Francesco. Fantasia eh? L’ultima volta che ero venuto a Siena, ero andato dalle parti di Colle Val D’Elsa a cena. In macchina ero con Francesco, Francesco, Francesco e Francesco. E notare che solo 2 Franceschi corrispondono a quelli di prima. Aggiungo che purtroppo un amico non è riuscito a raggiungerci: Francesco.
Ma a parte queste coincidenze anagrafiche, questa serata sarà tramandata ai posteri (nei racconti, nei canti epici e nelle ballate) per il nuovo record personale di bistecca alla fiorentina. Ecco, una così proprio non l’avevo mai vista: 2 Kg e 2 etti. In sostanza un bue a cui avevano giusto mozzato corna e gambe. Ce la siamo spazzolati in tre, ma sarebbe stato meglio farlo in due visto il languorino che ci è rimasto. L’argomento vino è meglio non affrontarlo neppure.
Si è parlato del nostro viaggio di domani. Francesco (F1) ci darà il via a colazione da Nannini. Non so che idea si siano fatti di questo nostro viaggetto itinerante a piedi. Ne abbiamo parlato, abbiamo cercato di spiegarglielo.
“Non puoi dire di aver visto veramente un posto se non ci hai camminato”, dico, citando la massima scritta sul giubbotto di Michelangelo, grande guida escursionistica e amico impareggiabile.
“Non ti mettere in cammino se la bocca ùn sa di vino!”.
Con questa massima ben più prosaica, e con sguardo felice, Francesco (F1) ci riporta subito ad una dimensione a noi più consona.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

IO

 

immagine

 

PAROLE...

"Todo pasa y todo queda,
pero lo nuestro es pasar,
pasar haciendo caminos,
caminos sobre el mar.

Nunca persequí la gloria,
ni dejar en la memoria
de los hombres mi canción;
yo amo los mundos sutiles,
ingrávidos y gentiles,
como pompas de jabón.

Me gusta verlos pintarse
de sol y grana, volar
bajo el cielo azul, temblar
súbitamente y quebrarse...

Nunca perseguí la gloria.

Caminante, son tus huellas
el camino, y nada mas;
caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
Al andar se hace camino,
y al volver la vista atras
se ve la senda que nunca
se ha de pisar.
Caminante, no hay camino,
sino estelas en la mar.
[Antonio Machado]

Tutto passa e tutto resta
ma il nostro destino è di passare
passare disegnando percorsi
percorsi sul mare.

Non ho mai rincorso la gloria,
nè voglio lasciare nella memoria
degli uomini la mia canzone;
io amo i mondi sottili,
in assenza di gravità e gentili,
simili a bolle di sapone.

Mi piace vederli mentre si dipingono
di sole e di rosso, volare
nel cielo azzurro, tremare
improvvisamente e svanire...

Non ho mai rincorso la gloria.

Viandante, sono le tue orme
il cammino e niente di più;
Viandante, non c’è una strada,
la si costruisce camminando.

Mentre vai si fa la strada
e voltandoti
vedrai il sentiero che mai
più calpesterai.
Viaggiatore,
non esiste una strada,
ma solo scie nel mare.


"Superba è la notte
quando cadono gli ultimi spaventi
e l'anima si getta all'avventura".
[Alda Merini]

"Le case abbandonate sono come gli uomini. Alcuni tengono duro, altri crollano. Dolore e solitudine fanno cadere uomini e muri."
[Mauro Corona]

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

STO LEGGENDO

Luisito Bianchi, I miei amici, Sironi, 2008

 

AREA PERSONALE

 

UNA SOSTA SOTTO L'ALBERO A...

ULTIMI COMMENTI

Caro Die, come stai? Spero che sia tutto ok e che tu...
Inviato da: Rossella
il 11/04/2009 alle 11:21
 
Mi sono accorta, rileggendo tardivamente, d'aver...
Inviato da: Anonimo
il 21/01/2009 alle 11:42
 
Caro Die, grazie per le belle cose che mi hai scritto e...
Inviato da: Anonimo
il 21/01/2009 alle 11:38
 
Ciao Die :) come stai? Come è iniziato questo nuovo...
Inviato da: Anonimo
il 12/01/2009 alle 00:00
 
LO SO'E' DA MALEDUCATI SCRIVERE IN MAIUSCOLO,MA...
Inviato da: Anonimo
il 01/12/2008 alle 14:23
 
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom