Creato da tuttalavitasi il 12/05/2009
metabolismo per dimagrigre

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

vinnie1asimov_2013trucciolo52Jilbertjohnilguerriero.1gianni.reganoscrittocolpevolesopuhsilviamelis388lasciamistare10tempestadamore_1967un.sorriso1stephen.s.heartAlfaroneMobiliicaro630
 

Ultimi commenti

Drammatico....spero arrivi il più tardi possibile...ehehhe
Inviato da: asimov_2013
il 21/04/2014 alle 23:39
 
Ciao, a questa domanda non ti sò rispondere, ma un caldo...
Inviato da: giannis5
il 21/01/2013 alle 20:14
 
Al giorno d'oggi, la credibilità dei sondaggi è tutta...
Inviato da: ilguerriero.1
il 16/01/2013 alle 22:29
 
Perchè brutte notizie? Buon per loro.
Inviato da: frabonvi
il 29/04/2012 alle 07:13
 
Così tanto??
Inviato da: frabonvi
il 29/04/2012 alle 07:11
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

gli stupidi fanno meglio sesso??????

Post n°9 pubblicato il 05 Settembre 2011 da tuttalavitasi

Brutte notizie per i cervelloni. Dopo aver passato quasi tutta la loro esistenza a prendersi cura della propria intelligenza “che è sempre utile in tutti i campi” la vita ha pensato di giocare loro un colpo gobbo: gli stupidi fanno meglio sesso. E ne fanno anche di più. La terribile notizia arriva, per altro, dai loro simili: la sociologa Rosemary Hopcroft (una studiosa dunque!) dell'università della Carolina del Nord a Charlotte ha dichiarato sulle pagine della rivista statunitense Psychology Today che “l'intelligenza è associata negativamente con la frequenza dell'attività sessuale”.

Come se tutto ciò non fosse abbastanza, le fanno eco un sondaggio del National Survey of Family Growth secondo il quale il livello di istruzione è inversamente proporzionale al numero dei partner, e Carolyn Halpern della Università della North Carolina a Chaperl Hill che ha dimostrato come questo handicap dell’intelligenza si palesi fin dall’adolescenza per cui più si hanno le capacità per affrontare con successo la scalata sociale, più a lungo si rimane vergini.

Prima di correre a stracciare il diploma e polverizzare la laurea appiccando il fuoco con ogni singolo libro presente all’interno delle vostre dimore, però, è il caso di fare una riflessione. La scienza si sta limitando a dire che i così detti “stupidi” fanno più sesso ma per quanto riguarda la qualità è ancora tutto da vedere. Certo, avere meno partner rende meno esperti, senza contare che effettivamente dimostrare la teoria della relatività non è ritenuto eccitante da quasi nessuno al mondo, ma non bisogna sottovalutare l’effetto che una fervida intelligenza può avere sulla ricerca del piacere. La passione è istinto, e  questo è vero, ma la capacità di ascoltare l’altro è anche questione di sensibilità. Senza contare che un immaginario ampio è l’ideale per inventare giochi erotici. Inoltre: mai sottovalutare il fascino della maestrina sexy.

Eppure la sfida, cocente, rimane decisamente aperta. Incolti e sciocchi hanno tutte le carte in tavola per essere dei grandi amatori e poi, prima di tutto, non dovendo sgobbare sui libri hanno decisamente più tempo fin da subito, ma dall’alto del loro quoziente intellettivo in molti sono pronti a dar loro battaglia. Mai guerra fu più lieta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

sadae...........................

Post n°8 pubblicato il 25 Settembre 2010 da tuttalavitasi

 

.textbg { font-size: 20px; color: rgb(0, 0, 0); font-family: Tahoma; }.textbg2 { font-size: 10px; color: rgb(0, 0, 0); font-family: Tahoma; }.textbg3 { font-size: 10px; color: rgb(87, 87, 87); font-family: Tahoma; }.textreg5 { padding-left: 4px; padding-right: 5px; border-top-style: solid; font-size: 10px; color: rgb(102, 102, 102); font-family: Tahoma; }
 I: Tutto è relativo.......SADAE!
   
 

SADAE  (Sindrome di Attenzione Deficitaria Attivata dall'Età)

Si manifesta così:
Decidi di lavare la macchina
Mentre ti avvii al garage vedi che c'è posta sul mobiletto
dell'entrata
Decidi di controllare prima la posta
Lasci le chiavi della macchina sul mobiletto per buttare le
buste vuote
e la pubblicità nella spazzatura e ti rendi conto che il
secchio è strapieno.
Visto che fra la posta hai trovato una fattura decidi di
approfittare del fatto che esci a buttare la spazzatura per
andare fino in banca (che sta dietro l'angolo) per pagare
la fattura con un assegno.
Prendi dalla tasca il porta assegni e vedi che non hai
assegni
Vai su in camera a prendere l'altro libretto, e sul
comodino trovi una lattina di coca cola che stavi bevendo
poco prima e che t'eri dimenticata lì.
La sposti per cercare il libretto degli assegni e senti che
è calda..allora decidi di portarla in frigo.
Mentre esci dalla camera vedi sul comò i fiori che ti ha
regalato tua figlia e ti ricordi che li devi mettere in
acqua
Posi la coca cola sul comò, e lì trovi gli occhiali da
vista che è tutta la mattina che cerchi
Decidi di portali nello studio e poi metterai i fiori
nell'acqua
Mentre vai in cucina a cercare un vaso e portare gli
occhiali sulla scrivania, con la coda dell'occhio
improvvisamente vedi un telecomando.
Qualcuno deve averlo dimenticato lì (ricordi che ieri sera
siete diventati pazzi cercandolo)
Decidi di portarlo in sala (al posto suo!!), appoggi gli
occhiali sul frigo, non trovi nulla per i fiori, prendi un
bicchiere alto e lo riempi di acqua...(intanto li metti qui
dentro....)
Torni in camera con il bicchiere in mano, posi il
telecomando sul comò e metti i fiori nel recipiente, che
non è adatto naturalmente.....
e ti cade un bel pò di acqua.....( mannaggia!!!), riprendi
il telecomando in mano e vai in cucina a prendere uno
straccio
Lasci il telecomando sul tavolo della cucina ed
esci ..........cerchi di ricordarti che dovevi fare con lo
straccio che ho in mano........

Conclusione:
- Sono trascorse due ore
- non hai lavato la macchina
- non hai pagato la fattura
- il secchio della spazzatura è ancora pieno
- c'è una lattina di coca cola calda sul comò
- non hai messo i fiori in un vaso decente
- nel porta assegni non c'è un assegno
- non trovi più il telecomando della televisione
- né i tuoi occhiali
- c'è una macchiaccia sul parquet in camera da letto
- e non hai idea di dove siano le chiavi della macchina!!

Ti fermi a pensare:
Come può essere? Non hai fatto nulla tutta la mattina, ma
non hai avuto un momento di respiro......mah!!

(fammi un favore rimanda questo messaggio a chi conosci
perché io non mi ricordo più a chi l'ho mandato)

E non ridere perché se ancora non ti è successo...ti
succederà!!!

 

 

 



 



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

molto interessante.....

Post n°7 pubblicato il 20 Settembre 2010 da tuttalavitasi

E’ GIA’ GIRATA, MA BISOGNA RINFRESCARE LA MEMORIA OGNI TANTO………………………..

 

Come riconoscere un'ictus cerebrale...
Durante una grigliata Federica cade.
Qualcuno vuole chiamare l'ambulanza ma Federica rialzandosi dice di essere inciampata con le scarpe nuove.
Siccome era pallida e tremante la aiutammo a rialzarsi.
Federica trascorse il resto della serata serena ed in allegria.
Il marito di Federica mi telefonò la sera stessa dicendomi che aveva sua moglie in ospedale.
Verso le 23.00 mi richiama e mi dice che Federica è deceduta.

Federica ha avuto un'ictus cerebrale durante la grigliata.
Se gli amici avessero saputo riconoscere i segni di un 'ictus, Federica sarebbe ancora viva.

La maggior parte delle persone non muoiono immediatamente.
Basta 1 minuto per leggere il seguito:


Un neurologo sostiene che se si riesce ad intervenire entro tre ore dall'attacco si può facilmente porvi rimedio.
Il trucco è riconoscere per tempo l'ictus!!!
Riuscire a diagnosticarlo e portare il paziente entro tre ore in terapia.
Cosa che non è facile.

Nei prossimi 4 punti vi è il segreto per riconoscere se qualcuno ha avuto un'ictus cerebrale:

* Chiedete alla persona di sorridere (non ce la farà);

* Chiedete alla persona di pronunciare una frase completa (esempio: oggi è una bella giornata) e non ce la farà;
* Chiedete alla persona di alzare le braccia (non ce la farà o ci riuscirà solo parzialmente);

* Chiedete alla persona di mostrarvi la lingua (se la lingua è gonfia o la muove solo lateralmente è un segno di allarme).
Nel caso si verifichino uno o più dei sovra citati punti chiamate immediatamente il pronto soccorso.
Descrivete i sintomi della persona per  telefono.

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Coppia: differenza d'età sì o no?

Post n°6 pubblicato il 20 Agosto 2010 da tuttalavitasi

Coppia: differenza d'età sì o no?

Secondo il proverbio l'amore non ha età. Una relazione tra partner di età differenti però spesso comporta alcune difficoltà.

Coppia: differenza d'età sì o no?

Eliana Monti, fondatrice dell'omonimo club per single, consiglia come gestire una storia in cui uno dei due partner è più giovane dell'altro.

1. Non bisogna lasciarsi condizionare dal giudizio degli altri.

2. Non lasciarsi scoraggiare da parenti e amici, che spesso sono restii a questo tipo di relazioni: «Alcune volte i genitori, in altri casi gli amici più stretti, non accettano che una persona cara intraprenda una storia d'amore con una persona che abbia una significativa differenza di età. I parenti temono che non ci siano abbastanza compatibilità, gli amici hanno paura che un partner così diverso possa creare un allontanamento».

3. «In questi casi è importante rassicurali, magari organizzando delle occasioni per conoscere il compagno e per dimostrare che la differenza di età può rappresentare un arricchimento per entrambi».
4. Può essere utile a livello di coppia, condividere interessi e hobby, senza però esagerare.

5. È importante trovare le passioni in comune da approfondire insieme. Frequentare posti in cui non ci si sente a proprio agio o fingere interesse per argomenti poco stimolanti può essere una forzatura che a lungo andare può comportare dei problemi.

6. «Anche se si è in coppia bisogna mantenere la propria indipendenza, senza mettere i nostri gusti in secondo piano. Cercare di interessarsi all'opera per amore di un partner più grande, quando in realtà la troviamo noiosa, può essere dannoso. Meglio condividere dei passatempi in linea con la personalità di entrambi».
7. Non mascherare la differenza di età. Spesso per adeguarsi a una partner più giovane, gli uomini tendono a vestirsi come ragazzi, così come le donne tendono a invecchiarsi quando sono impegnate con un uomo più adulto. «Questi cambi di look sicuramente non fanno sentire la persona che li intraprende a suo agio e, di questo, un partner intelligente e attento se ne accorge».

8. «Essere se stessi è la cosa migliore da fare, per evitare che si inneschino dinamiche negative».
9. Non sempre le relazioni con persone di età differente comportano dei problemi. A volte può essere più importante avere hobby e passioni in comune più che l'età.

10. «Di solito, anche se le persone hanno età differenti, riescono ad andare d'accordo se possiedono gli stessi valori ed obiettivi di vita. Trascorrere del tempo libero insieme, svolgendo attività piacevoli, può essere un'occasione utile per capire se ci sono delle affinità nella coppia».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

il sesso perfetto dura 10 minuti

Post n°5 pubblicato il 20 Agosto 2010 da tuttalavitasi

Il sesso perfetto dura 10 minuti

Vantate rapporti sessuali con durate record? Gli esperti allertano: pericolo noia per il sesso che dura troppo e supera i 13 minuti.

Il sesso perfetto dura 10 minuti

Il sesso è bello quando dura poco: così potremmo dire parafrasando un vecchio proverbio, per riassumere il risultato emerso da un'indagine condotta fra 50 specialisti che si occupano di coppia e sessualità, componenti della Society for Sex Therapy and Reserch, pubblicata su una rivista scientifica, il Journal of Sexual Medicine.

Avete capito bene: le maratone sessuali spesso sbandierate tra amici, di cui magari si può mettere in dubbio anche la veridicità, non rappresentano l'ideale dell'amplesso. Anzi, stancano e annoiano. Gli esperti, sulla base dell'esperienza maturata negli anni di terapia sessuale, ascoltando e parlando con numerosissime coppie, non hanno dubbi: un rapporto che supera i 13 minuti rischia di essere poco soddisfacente e noioso (ma non hanno specificato se la noia colpisce entrambi i partner o solo uno).
Considerato che anche un rapporto troppo fast non è certo soddisfacente, come regolarsi per effusioni erotiche ideali? Gli autori dello studio specificano in questo modo: uno o due minuti sono decisamente troppo pochi, dai 3 ai 7 il lasso di tempo è accettabile, 10 minuti è la durata perfetta. Una precisione cronometrica che non può non lasciare qualche dubbio: sarà vero per tutti e, soprattutto, non sarebbe meglio buttare via l'orologio quando si è travolti dalla passione, duri quel che duri?

Ad ogni modo probabilmente questa sarà una buona notizia per quanti, nel segreto della loro alcova, sono ben consapevoli di non potersi permettere certe performance. E per tutti gli altri, l'ideale di un'intera notte di sesso, tra le fantasie erotiche più diffuse, potrebbe essere destinata a rimanere tale per mantenere intatto il proprio potere eccitante.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »