Creato da fannyforever il 06/05/2006

dolcevita

Quando l'emozioni arrivano al cuore.....

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

 

« Una vacanza insolita e.....Messaggio #146 »

Una vacanza insolita (24 parte)

Post n°145 pubblicato il 23 Novembre 2007 da fannyforever
 

Roma era davvero una città dai mille volti, però Firenze mi mancava ancora tanto. I giorni di lavoro erano per il momento l’unico punto fermo della mia vita, a parte Asia naturalmente, stavo facendo finalmente qualcosa che avevo sempre sognato. Mio padre oggi sarebbe fiero di me!

In questi giorni stiamo studiando un progetto a tavolino per fare un servizio sullo smaltimento dei rifiuti tossici e nucleari nello Zambia, zona fra l’altro già scossa per i disordini di guerriglia locale.

Affiancherò Max, collega per altro molto noto fra i giornalisti come inviato e per me sarà una buona guida per iniziare a prender mano con questo lavoro.

-Max, ho raccolto via internet l'informazioni che mi avevi richiesto e  ho trovato delle cose interessanti, se vuoi gli possiamo dare un’occhiata insieme!-

 

“Mettile sulla mia scrivania, appena ho un attimo di tempo lo farò, devo prima terminare un articolo da mandare in stampa; perché in tanto non vai a farmi delle fotocopie, mi servono da allegare al fascicolo.”

-Scusa, non vorrei essere scortese, ma non mi hanno assunta per fare la tua segretaria personale, le questioni inerenti la segreteria puoi passarle nell’ufficio di competenza, ne esiste uno apposta!-

“Accidenti ci mettiamo già sulla difensiva, dov’è finito lo spirito di collaborazione tra colleghi e poi come pensi di cavartela al mio fianco se rischiamo già da ora a morderci la coda?”

Avevo intuito dal suo tono sarcastico che non gli piacevo e non era la prima volta che succedeva, anche se lo attribuivo al fatto che nell’ambiente si sussurrava che Max è sempre stato uno a cui piaceva sentirsi un dio in terra, solo che ora stava davvero esagerando per quanto mi riguarda. Cercava di ostacolarmi in ogni modo mettendo fra noi dei paletti ben precisi, atto a non creare nessuna possibile complicità, se non altro perché in nostro lavoro ci vedeva schierati per lo stesso fine, quindi davvero non capivo le sue motivazioni.

La diffidenza poi era all’ordine del giorno, eppure io ammiravo il suo lavoro e stargli al fianco era davvero un buon motivo per crescere professionalmente, perché lui era il migliore e lo sapeva.

-Veramente sei tu che stai cercando di screditarmi dandomi lavori che non mi spettano. Credevo che il mio lavoro fosse unicamente di interagire con il tuo, ma evidentemente non é così!-

 

“Chiara, non basta aver preso una laurea e saper scrivere per diventare inviata, perché è un lavoro talmente diverso da come puoi immaginare.

Lavorare sul posto, richiede non solo una buona dose d'esperienza, cosa che ancora tu non hai, ma capacità intuitiva, forza comune, sintesi e più ancora di una buone dose d'insano coraggio per saper affrontare anche le situazioni più avverse. Fare delle fotocopie non mi sembra né che sia discriminante e tanto meno che sminuisca il tuo codice etico, è solo collaborazione!”

Credo oggi di aver ricevuto la mia prima dose di sottoscrizione alla stupidità. Devo imparare a contare fino a dieci prima di aprire bocca solo per darle aria, anche se la mia convinzione nonostante tutto rimane ugualmente la stessa, mi auguro solo col tempo di sbagliarmi.

 

I giorni successivi non andarono molto meglio, ma feci in modo di stabilire una tregua e cercare di apprendere il più possibile anche se dovevo sopportare alcune sue richieste per me di discutibile attinenza.

Rientrare a casa era sempre un gran sollievo, Asia dal vialetto mi veniva incontro accogliendomi con grandi feste ed ero felice di questo suo modo di volermi bene.

Era chiaro però che nella mia vita mancava ancora qualcosa, perché tutto potesse dirsi soddisfatto!

L’amore, era quello che attardava ad arrivare.

Avevo bisogno come tanti di passione, d'emozioni, di sentirmi viva e Syssy tornò come un lampo nei miei pensieri, più prorompente che mai.

La nostalgia stava riempiendo ogni mio spazio emotivo, in questo momento più di altri sentivo il bisogno e la necessità di viverla e averla accanto.

Mi mancavano i suoi occhi sognanti, l'ironia, la bellezza seduttiva con cui riusciva sempre a travolgere i miei sensi.

Mi mancavano le sue mani accarezzarmi la pelle, il suo sorriso inebriarmi le giornate, il desiderio di far l’amore con lei era diventato ormai un vero miraggio…

Decisi che era arrivato il momento di fare qualche mossa azzardata se volevo vivere d'emozioni e così mi presi tre giorni di ferie e andare a Capri per farle una sorpresa.

“Signorina Chiara che piacere rivederla, si ferma da noi qualche giorno?”

-Sì Luis. Le spiacerebbe darmi la stessa suite dell’altra volta, sempre che non sia già occupata naturalmente, ne sarei felice.-

“Certo, anche se per noi non esistono stagioni, abbiamo comunque sempre delle suite di riserva per i clienti come lei. Quanti giorni intende fermarsi?”

-Fino a domenica, dopodiché ripartirò-

“Le faccio portare su i bagagli; nel frattempo se lo desidera abbiamo riaperto la zona relax con bagno turco, piscine, idromassaggi, saune, è davvero bella e confortevole per rilassarsi dopo un viaggio.”

-Perché no, dopo tutto a cosa serve prendersi una vacanza se non ci si fa coccolare un po’. Prima però devo fare una telefonata, posso accomodarmi nella saletta privata?-

“Naturalmente, a sua disposizione. Desidera qualcosa da bere?”

-Un acqua tonica con una fetta di limone andrà benissimo, grazie.-

Avevo il cuore in gola dall’emozione perché rivederla stava riaccendendo una breccia che in realtà non si era mai del tutto spenta. Volevo farle una sorpresa e ci stavo riuscendo, dovevo solo metterla in atto.

-Ciao Syssy.-

“Ciao tesoro, quanto tempo, come stai?”

-Bene, adesso che ti ho sento ancora meglio.-

“Dimmi, come procede il lavoro? Sempre alle prese con il tuo collega pugno di ferro?”

-Diciamo che per il quieto vivere alcune cose le sto lasciando perdere, anche se sono stata  chiara su alcuni punti fondamentali per non perdere di credibilità. Tu come stai, tutto bene?-

“Qui è come al solito, non ci sono grosse novità a riguardo.-

-Sei al lavoro o a casa?-

“Ho finito da poco, vado a fare un po’ di spesa e poi vado a casa, oggi sono a dir poco stanchissima. Con il fatto che faccio sempre avanti indietro da Napoli, nei week and diventa davvero pesante, è vero che mi pagano bene compresa la trasferta, ma rischio di saltare anche degli esami universitari perché non riesco a stare dietro con i ritmi che seguo. Dal prossimo mese ho già avvisato che mi vedranno solo per la stagione estiva, eventualmente mi troverò un lavoretto a Napoli se proprio avrò la necessità di qualche soldo in più.”

-Scusa, ho una chiamata sotto, ti spiace se ci sentiamo dopo, il tempo che vai a far la spesa così parliamo con più calma ok?-

“Per me va bene, se vuoi ti faccio uno squillo, quando rientro a casa?”

-Benissimo a dopo, baci.-

Tutto stava andando come previsto, non sospettava nulla ed io, dopo un bell'idromassaggio, l’avrei raggiunta a casa per invitarla a cena all’agriturismo “Il Sentiero” dove per la prima volta scoprii la bellezza e l’intensità con cui mi lasciai travolgere dalle sue dolcissime passioni.

continua.....

by Fannyforever

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/dolcevita/trackback.php?msg=3638861

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Melyssa63
Melyssa63 il 24/11/07 alle 14:33 via WEB
Mmmmmmmmmmmmm :-) interesante... una bella storia... A volte sogno di vivere una storia d'amore....un emozione forte..una passione che mi prende tutta....ma sono solo sogni.........la persona che avrei voluto nn c'e' piu'... Un bacio fanny e felice week-end
 
ethereal_rain
ethereal_rain il 28/11/07 alle 22:54 via WEB
Ciao passo per un saluto... un bacio *
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

I MIEI LINK PREFERITI

ULTIME VISITE AL BLOG

pulvirentiantoniogaetano.norantecostanzatorrelli46Perri_Montellacmcarlessosibillixdaniela68_1gruppovepasrlUnopanil_mare_al_tramontoemmepi60antoniamirafioridolcekuore65Eddie_Cranegerlando1985
 

ULTIMI COMMENTI

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom