Creato da tanksgodisfriday il 26/03/2006
Cose varie al PC, sul Web e nella mente. Puoi scrivermi a: tanksgodisfriday@libero.it
 

 

« 2016: le 10 parole da no...La mia selezione di App ... »

E se passassi al Chromebook?

Post n°1816 pubblicato il 06 Gennaio 2016 da tanksgodisfriday
 

Il mio vecchio tablet Samsung Tab 2-7 prima o poi dovrà andare in pensione, e su questo la Fornero non dovrebbe avere nulla da ridire. Con cosa sostituirlo?
Del successore ho deciso che avrà uno schermo più grande, ma per il resto è nebbia. Sono incerto tra:

  1. un tablet Android più recente
  2. un tablet con Windows 10
  3. un Chromebook

Il Chromebook l'ho inserito nella lista qualche giorno fa, dopo aver letto che all' International Consumer Electronics Show (CES) la Acer ne ha annunciato un nuovo modello, con un prezzo di ingresso a 180$.
Il prezzo molto contenuto ha ovviamente colpito il mio spirito parsimonioso.


Il problema reale è capire di cosa ho bisogno, o meglio cosa voglio.
Vediamo da dove parto:

  1. il tablet, che essenzialmente uso per: leggere la mia posta personale, sfogliare quotidiani e riviste tech (Feedly), leggere ebook (Kindle), guardare video (Youtube), foto varie (Instagram), a volte guardare i tg nazionali (app Rai), ascoltare radio mentre faccio altro (RadioTuna)
  2. un vecchio netbook Acer Aspire One su cui ho installato XUbuntu, e su cui leggo la posta personale, gestisco il blog, lavoro sui documenti (Libre Office), scrivo pagine web via markdown (ReText), edito immagini (GIMP), mi preparo qualche mappa concettuale (FreeMind), elaboro grafici (Geogebra)
  3. pc e smartphone di lavoro, su cui lavoro (sarà banale, ma è così), con le app varie necessarie (Libero Mail, Virgilio Mail, Whatsapp, Skype, Twitter & Facebook, Trello, ...)
    piccole deroghe: sullo smartphone ho l'app SoundHound, per riconoscere al volo qualche brano musicale ascoltato in radio nelle lunghe ore di viaggio; prima usavo Shazam, ma trovo Soundhound più affidabile; e poi ho Google Sky Map, per estemporanee esplorazioni del cielo stellato

Condivisi su tutti i dispositivi utilizzo anche Keep per le note prese al volo, spesso con foto (utilissimo) e Evernote (note strutturate).


Mi piacerebbe passare a un solo dispositivo per uso personale, mandando in pensione tablet e netbook.
Nel tablet vedo un pregio, la maneggevolezza, e due difetti: la mancanza di app serie per i documenti (Polaris Office non lo trovo né maneggevole, né completo) e la mancanza di una tastiera fisica (ne ho presa una bluetooth, ma ho investito poco, con la conseguenza che è ingombrante da portare dietro e funzionalmente non è il massimo). I due difetti messi insieme rendono necessario un pc, anche senza pretese come il mio Aspire One.

Altro punto da considerare è la connettività. Generalmente sono connesso a un wifi, la connettività mobile la risolvo eventualmente con l'hot spot dello smartphone. Poter lavorare offline è però indispensabile, per quanto non così frequente.

La questione è: quale dei tre possibili candidati (tablet Android, tablet Windows 10, Chromebook) è la scelta migliore?
Se guardo al prezzo, il Chromebook è in prima posizione. Devo però verificare se questa sia la scelta funzionalmente corretta.

Mi do un po' di tempo per decidere. Dovrò cercare tra le app del Chrome Store se ci sono tutti i pezzi che mi servono, anche in modalità offline.

Appuntamento ai prossimi post.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/elaborando/trackback.php?msg=13336923

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 06/01/16 alle 19:54 via WEB
Non me ne intendo ma seco do me non ci sarà mai una cosa che si può usare per tutto ovvero o hai la maneggevolezza o hai gli strumenti, eppoi non lo faranno mai.... un pò come la s.r.... sennò il mercato che fa? :) ciao
 
 
tanksgodisfriday
tanksgodisfriday il 10/01/16 alle 09:56 via WEB
Mi ritrovo in parte nella tua considerazione.
Il pc Acer Aspire One lo comprai in una svendita da MediaWorld, alla fine dell'effimera era dei Netbook.
Erano carini, piccoli, maneggevoli, economici, ii netbook. Furono fatti fuori per lasciar spazio ai tablet che stavano per esplodere proprio allora, con prezzi ovviamente più alti.
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 09/01/16 alle 14:47 via WEB
Capisco che c'è un rifiuto a monte per Apple e i suoi prodotti....
 
 
tanksgodisfriday
tanksgodisfriday il 10/01/16 alle 09:53 via WEB
Il mio "spirito parsimonioso" mi fa guardare con sospetto ai prodotti Apple.
Riconosco però che sono belli, anzi bellissimi e funzionali. Li trovo anche un po' "freddi".
I prodotti Google/Android mi danno invece l'illusione di contribuire al prodotto, utilizzandolo.
 
   
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 10/01/16 alle 10:09 via WEB
Invece, se la vogliamo mettere sullo psicologico, il mio "spirito di pigrizia latente" si è fatto conquistare da Apple: tutto pronto, tutto risolto. Ma dirò di più: alla lunga è un risparmio, perché ha meno bisogno di manutenzione e dura di più
 
     
tanksgodisfriday
tanksgodisfriday il 10/01/16 alle 10:18 via WEB
Dov'è il divertimento, se è tutto pronto ? :P
 
     
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 10/01/16 alle 21:58 via WEB
sai, il divertimento viene nel tempo lasciato libero dal fatto che non devo lottare con mr windows! ;)
 
     
tanksgodisfriday
tanksgodisfriday il 11/01/16 alle 10:07 via WEB
Vero!
 
PICCOLAVIOLETTA6
PICCOLAVIOLETTA6 il 17/01/16 alle 12:41 via WEB
Salve buona giornata , che il sole Divino splenda sempre nei nostri cuori. Con affetto e amicizia Violetta. Il Signore Gesù Cristo non è per noi ( una divinità lontana) ma è (GESU’ IL DIO CON NOI) Lui non è estraneo ai nostri problemi, ha condiviso in tutto i problemi della nostra umanità a iniziare dal censimento appena nato, l’emarginazione costretto a rifugiarsi in una stalla e subito l’esilio per sfuggire alla furia omicida di Erode, il Suo ritorno in patria per adempiere alle sacre scritture, la sua prima visita al Tempio appena dodicenne come prescriveva la legge (ANCHE SE LUI ERA IL SIGNORE DELLA LEGGE E DEL TEMPIO) per trent’anni vive sottomesso a i suoi genitori fino al giorni in cui Maria Sua Madre, quasi lo costringe a Dare inizio alla Sua Vita Pubblica operando un miracolo in favore di due giovani sposi alla cui festa erano invitati e su questo brano oggi voglio fermare la nostra attenzione Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni (Gv 2,1-11) Ci fu uno sposalizio a Cana di Galilea e c’era la Madre di Gesù. Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. Nel frattempo, venuto a mancare il vino, la Madre di Gesù gli disse: «Non hanno più vino». E Gesù rispose: «Che ho da fare con Te, o Donna? Non è ancora giunta la mia ora». La Madre dice ai servi: «Fate quello che vi dirà». Vi erano là sei giare di pietra per la purificazione dei Giudei, contenenti ciascuna due o tre barili. E Gesù disse loro: «Riempite d’acqua le giare»; e le riempirono fino all’orlo. Disse loro di nuovo: «Ora attingete e portatene al maestro di tavola». Ed essi gliene portarono. E come ebbe assaggiato l’acqua diventata vino, il maestro di tavola, che non sapeva di dove venisse (ma lo sapevano i servi che avevano attinto l’acqua), chiamò lo sposo e gli disse: «Tutti servono da principio il vino buono e, quando sono un po’ brilli, quello meno buono; tu invece hai conservato fino ad ora il vino buono». Così Gesù diede inizio ai suoi miracoli in Cana di Galilea, manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in Lui. Parola del Signore. http://www.donbosco-torino.it/image/06/06-1/03-Cana_di_Galilea-2.jpg
 
daliarosa10
daliarosa10 il 18/02/16 alle 21:10 via WEB
Salve, ti auguro una bellissima serata. Un saluto e un forte abbraccio nel Signore, Daliarosa. “Un pensiero”. Maria, Madre del Signore, che la tua fedeltà e il tuo Amore verso Dio rinfranchi e incoraggi il nostro cuore! Che il Tuo richiamo ci trovi disponibili e generosi nel servire Dio e i fratelli come Gesù ci ha insegnato! Che le nostre famiglie e le nostre comunità camminino con decisione nella sequela di Cristo, e si appoggino senza dubbi sulla fede! Aiutaci o Madre a raggiungere la pace e la serenità che Gesù ci ha promesso con la potenza dell’amore che è più forte del male che ci minaccia. Possiamo sul tuo esempio abbracciare il mistero dell’universalità dell’Amore di Dio per gli uomini e seguendo il Tuo esempio aprire il nostro cuore a quanti hanno bisogno.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

Area personale

 

Ultimi commenti

Translate!

 

Ultime visite al Blog

Basta_una_scintillaossimorabelf9tanksgodisfridaypaul823carlober67giusepp.cardinaleEsperusdue.piilike06maudit_dglchiocciolasbcambio20142014loryealeles515
 
 

networkedblogs.com