Creato da Elianatrilly il 13/07/2009

Pensieri e parole...

Sensazioni ed emozioni

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

La vita... è un dono...

Post n°33 pubblicato il 06 Dicembre 2012 da Elianatrilly

Ricordate quante volte ho parlato di speranza e soprattutto delle mie speranze ?!  
Bene... 

16 NOVEMBRE 2012 .... 
Un giorno come tanti... 
Ti svegli e trovi le stesse preoccupazioni e le stesse paure che ti stanno aspettando e che ti accompagnano ormai da un anno...  però è troppo presto per diventare nervosi... cerchi di sdrammatizzare ogni cosa a prima mattina... dopo aver riposato hai tutta la buona volontà per far si che la giornata prosegua nel migliore dei modi... 
... E ti ritrovi papà più nervoso che mai... senza un vero motivo... ma capisci che non è giornata...  
Nel pomeriggio abbiamo litigato...  lui sempre testardo  e pronto a fare ciò che non poteva... io che dopo ore ho perso la pazienza... mi ha detto "non vi sopporto più!!! mi state facendo perdere la testa" ... 
E ti rifugi nel silenzio perchè le parole feriscono ma poi passa... 
... Quella sera si era fatto più tardi per cenare... 
Era  pronto il brodino per papà...  mamma doveva solo metterlo nel piatto...  

ORE  20.37    (non lo dimenticherò mai! )

Arriva quella telefonata....  
La telefonata che aspettavamo da un anno... 
" C'è un organo  compatibile...  sa cosa vuol dire?!  aspetti una telefonata dalla prefettura e le diranno cosa fare "  ...  
E' la voce di un medico della gastroenterologia....  
"Certo che so cosa vuol dire"  !!! risponde mio padre...  
Bhè stavolta non ci siamo fatti prendere dal panico...  subito abbiamo tirato fuori la valigia già pronta...  preso quello che mancava...
Prima di uscire di casa , papà mi ha stretto forte tra le sue braccia e abbiamo pianto...  abbiamo pianto insieme...  e  l ho incoraggiato a stare calmo...  non era ancora sicuro... 
Si, perchè la legge prevede che vengano chiamate contemporaneamente due persone...  e che si debba scegliere tra i due chi è più compatibile... 
Partiamo... arriviamo all'aeroporto di Capodichino...  non so dire quanto io abbia corso quella sera...  su e giù per l'aeroporto...  non ci sono voli disponibili mi è stato detto...  noi non sappiamo ancora niente...  ci vuole un volo di emergenza...  chiamate... polizia...  protezione civile... prefettura... non so quanti ne abbiamo sentiti quella sera... 
... Finalmente riusciamo a capirci qualcosa...  
"Prenderanno un volo militare  " ....  

Verso le 23 ci lasciano entrare nell'aeroporto militare...  ci accompagnano nella sala d'attesa... da lì sarebbe cominciato tutto... 
E intanto...  
... per caso avevo saputo il nome dell'altra persona...   B. P.  non lo scorderò mai...  ci comunicano che viaggeremo insieme...  
E così arrivano...  arrivano anche loro...  ed è stato un colpo al cuore... 
Quando ho visto B. P.  ho subito pensato che per noi non ci fossero speranze...   che papà non sarebbe stato "scelto" ...si perchè a prima vista ho pensato che stesse peggio di mio padre...  ma l'apparenza inganna molto...  e pensavo a papà... al suo tumore...  alle poche speranze che avevamo...  ho avuto tanta paura...  ero convinta che non fosse il nostro momento...  
Intanto ci siamo conosciuti...raccontati...  ma sapevamo che prima o poi ci saremmo odiati... 

Non ricordo che ora fosse... so solo che all'incirca erano le 00.00 (ed eravamo all'aeroporto dalle 21... )  ... arriva l'aereo del Presidente della Repubblica...  esatto cose da film...  mio padre quella sera non riusciva nemmeno più a camminare... credo fosse la preoccupazione...ma era arrivato il momento di andare... 
Lascio che si appoggi a me e piano piano camminiamo...aveva anche cominciato a piovere...  arriviamo sotto l'aereo...  ci stringiamo forte...  gli dico di essere paziente e che tutto andrà bene...  mi risponde "non piangere... io non ho nessuna intenzione di morire"  ...   
Momenti che non dimenticherò mai...  non potevo partire anche io con loro...  c'era solo mia madre.. 
Quanto ho cercato di trattenere le lacrime...  avevo lasciato mio padre andare incontro al suo destino... 

E' stata una notte lunghissima...  per noi e soprattutto per lui...  lo hanno spogliato e preparato ad ogni cosa...  ed ora posso dire che loro sapevano sicuramente chi avrebbero scelto... 

17 NOVEMBRE ORE 9.00  

Papà entra in sala operatoria... 
Era lui...  
Contro ogni nostra aspettativa...  contro ogni apparenza... 
Quello che aspettavamo stava accadendo!!!!  

Intanto io e mia sorella ci mettiamo in viaggio... avevamo deciso che senza la certezza non ci saremmo mosse di casa...  tanto c'erano mia mamma e mio fratello...  

ORE 18.30
Dopo circa otto ore di intervento...  lo vediamo...  eravamo tutti lì...  lo vediamo uscire dalla sala operatoria...  lo stanno portando in terapia intensiva...  
Era bello...  era bello  anche se dormiva ...  anche se aveva tutti quei tubi e fili... 
Parliamo coi medici...  ci dicono che non succede spesso ma l'intervento è super riuscito! nessuna complicazione...  tutto alla grande... ma bisogna vedere il seguito... "siamo in una fase estremamente delicata" ....  
...  Mia madre e mio fratello l'hanno visto dopo poco...  sono usciti dalla sala intensiva piangendo per tutto quello che aveva e per com'era... 

Non mi dilungherò molto...  
Sono stati giorni terribili !!!  Papà ha avuto problemi di respirazione in sala intensiva...  era aggressivo... non poteva parlare... era legato...  e io ho trovato il coraggio di entrare a guardarlo quasi dopo una settimana...  non ce la facevo...  ma non per paura di impressionarmi... solo perchè avevo una voglia di piangere indescrivibile...  pensavo che l'avrei perso...  che non ci sarebbero stati più Natale da festeggiare, nè compleanni, nè gioie, nè difficoltà da superare insieme... e invece la vita ci aveva regalato una possibilità... 

Sono entrata nel giorno peggiore che lui abbia vissuto in terapia intensiva... era aggressivo... diceva che noi avevamo permesso che lui soffrisse lì dentro...  non ci voleva vedere...  ma non era lui... 
E da lì sono cominciati giorni complicati... 
Dopo 7 giorni ci comunicano che papà veniva trasferito in reparto... una gioia immensa!!! ma sono state ore tremende...  perchè non era cosciente...  e le due notti totalmente sveglia in cui io e mia madre non sapevamo più come tenerlo e come tranquillizzarlo, voglio solo dimenticarle... 

Quanta paura...  quanta sofferenza per tutto ciò che stava provando...  però mi sono fatta forza...  non ho smesso di parlargli nemmeno un secondo...  ho "lottato" coi suoi pensieri negativi...  l'ho aiutato a ricordarsi come si chiamava...  chi eravamo noi...  chi era lui...  dove si trovava... 
Esatto...  era stato completamente annullato... 
Ricordava solo di quando era bambino...  
Noi non esistevamo... 

Bhè...  

Oggi...   6 DICEMBRE 2012  

Papà è in una casa di accoglienza vicino all'ospedale di Padova...  
Sta cominciando a camminare da solo e per più tempo... 
Parla,ride e si commuove ogni volta che mangia quello che da anni non assaporava più... 
Le sue analisi sono perfette... 
Il suo respiro è perfetto... 
E' agitato e ha la pressione un pò più alta...  ma è colpa dei farmaci...  
Dorme poco  e ha paura della luce forte.  e del buio...  
Sta cominciando a vestirsi da solo...  
Dice che ci ama da morire e che ci vuole accanto a lui e che mamma è la sua vita...  

...  Ha una cicatrice sulla pancia...  è grande...  fa spavento... 

Ma quella cicatrice gli ha salvato la vita...  

E allora....  

Tra tutte le parole che io possa pronunciare... 
L'unico pensiero e  il più grosso grazie che io possa dire è per TE ...  

Non so come ti chiamavi... che cosa facessi e quali fossero i tuoi interessi...  so solo che eri più piccola di me...   e questo mi da i brividi... 
So che non ho mai desiderato che tu morissi... forse è assurdo...  ma ho sempre e solo voluto che mio padre stesse bene...  
Eppure è successo...  e quello che ogni giorno penso e il motivo per cui ogni giorno prego per TE è proprio per dirti GRAZIE ....  
GRAZIE per il gesto d'amore della tua famiglia in un momento così difficile e in una situazione così brutta, ha permesso a me e alla mia famiglia di avere ancora mio padre qui con me....  e ogni volta che lo guarderò , alzerò gli occhi al cielo per ringraziarti, perchè grazie a te ci saranno ancora Natale , compleanni e feste gioiose, ci saranno momenti belli e spensierati, gite al mare ed in montagna...   Grazie a te sorrido quando lo vedo e ancora piango perchè non mi sembra vero... 

GRAZIE....  
Ovunque tu sia...  qualunque sia il tuo nome...  
GRAZIE PER AVER  DONATO LA VITA A MIO PADRE....           

 

                              Eliana                          

 
 
 

... Parole ...

Post n°32 pubblicato il 28 Maggio 2012 da Elianatrilly

Ogni tanto ritorno qui... 
Nel posto dove posso parlarmi e forse smettere di ascoltarmi... 

Vorrei... 
Quante cose vorrei... 

Vorrei trovare una soluzione a tutto questo...  
Vorrei svegliarmi e sapere che non è stato altro che un brutto sogno... 
Vorrei parlare e farmi capire... 
Vorrei che mio padre ci capisse... 
Vorrei che mia madre smettesse di soffrire... 
Vorrei  il sorriso che accompagnava i nostri giorni... 
Vorrei non dover stare zitta per evitare... 

Vorrei troppe cose... 

In realtà desidero solo risalire dal fondo... perchè ogni giorno lo tocchiamo... negli ultimi tempi è lì  che viviamo... 
E non è colpa di nessuno... 
Forse era scritto che questo sarebbe stato un momento difficile...dove dobbiamo mettere alla prova noi stessi e l'amore che proviamo l'uno per l'altro...  
... Ma quanto è complicato... 
E' complicato anche spiegare ...  anzi..  mentre  scrivo  sento come se le mie parole fossero vuote... vuote come non lo sono mai state... 
E mi domando cosa stia succedendo... 
Sento come se ormai tutto mi rimbalzasse addosso senza ferire troppo...  una parte resta dentro... il resto rimbalza come se sapessi che ormai tutto fa male... 
E non mi piace....  
Forse non è vero... 
Forse non è così visto che ogni cosa mi rattrista... mi impaurisce...  e mi fa rabbia !! rabbia per non sapere che fare...  per non poter essere d'aiuto più di così...  per capire che le mie parole non arrivano  davvero dove dovrebbero...  per sapere che mio padre è molto meglio di così...  non l'ho mai visto così... dopo 24 anni mi sembra di non conoscerlo.... 

"Il troppo amore ti fa volere la sofferenza " .... 

Un paradosso già assurdo di per sè...  ma forse è vero... 
Forse chi lo ha detto aveva ragione... 

Non lo so... non lo so...  non lo so e ancora non so che fare... 

Che posso fare?? a chi devo rivolgermi??? 
Delle volte vorrei trovare qualcuno che racconti della mia stessa situazione... e non per sentirmi capita... c'è già chi mi capisce...  ma solo per sapere che tutto questo davvero passerà... 

...  

...  Nonna  ... 
Ogni tanto mi sembra di dimenticarti... forse  ho smesso di sentirti così vicina perchè troppo concentrata su altro...  ma ogni giorno mi affido a te e a chi molto più grande di te...  perchè so che in qualche modo  riesci a proteggerci... 
Non dimenticarti di noi...  Abbiamo bisogno anche di te...  

...  

Vorrei... 

Vorrei che ascoltassi le mie preghiere...  

...       

 

                                        Eliana                               

 
 
 

.....

Post n°31 pubblicato il 15 Marzo 2012 da Elianatrilly

Per ogni attimo di respiro sembra ce ne sia sempre uno che il respiro te lo toglie... 
Sembra quasi che la vita voglia ribellarsi al fatto che, nella difficoltà, tu possa riuscire comunque a  trovare il tuo modo per essere felice ... 
Forse mi illudo... forse il mio essere sognatrice non si addice agli ultimi tempi... però... 
Io lo so e ci credo che tutto questo prima o poi finirà...  che per noi esiste davvero quella speranza... 
La speranza che tu riprenda in mano la tua vita più forte di prima... 
E noi saremo con te... sempre!!! 
Nei momenti di falsa felicità...in quelli di difficoltà e speranza... e in tutti quelli belli che la vita vorrà regalarci...
........
Ti voglio bene Papy... 

                                        Eliana                     

 
 
 

" Verranno giorni migliori " ...

Post n°30 pubblicato il 05 Dicembre 2011 da Elianatrilly

Ci sono giorni che sembrano durare eternità... 
Questo, è uno di quelli... 
E la vita ti sfida, ti mette alla prova, ti spinge a farti forza sulle tue debolezze.... a guardare, vivere ed essere partecipe di scene che avevi visto solo nei film... 
Non so nemmeno io dove ho trovato il coraggio oggi...  come ho fatto...  so che dovevo farcela... so che dovevo trattenere le lacrime e spingerle nella pancia per trasformarle...  ci ho provato... 
Quanto è difficile la vita,delle volte... 
E , forse, questo è solo l'inizio... 
Sono qui seduta ma la mia mente  rivive immagini che ho solo voglia di allontanare... 
Ho avuto paura... ancora una volta... 
Quella paura che si fonde con la speranza ...  a volte vince  una... altre volte prevale l'altra... ci sono giorni in cui quasi si confondono... ed è una lotta continua...  
Ma forse vivere è proprio questo...  sopravvivere  ai nostri limiti... 
Eppure c'è quella speranza ...
La speranza di poter condurre una vita migliore di quella degli ultimi tempi... 
Ed è quello che io voglio per te... 
Lo desidero ogni giorno... 
E ogni giorno mi aggrappo a quella frase che porto nel cuore e che mio zio mi ha detto in un momento di bisogno... 
    " Verranno giorni migliori, te lo assicuro " ...  
Io ci credo!  
So che sarà così !! 
Voglio che  sia così !!!  

... non c'è finale...  non so come chiudere... 
Ma so che tu ci ascolti e ci proteggi... 
Non c'è da aggiungere altro... 

                                        Eliana ...    

 
 
 

Poche parole!

Post n°29 pubblicato il 26 Maggio 2011 da Elianatrilly

 

 

... Non si finisce Mai !!! ... 

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

maxhiramsinceradgl8ing.mrnastaAlessandro_Borrieroclualibripastalbycapitancorpetronilla520Topolina590marina.paraElianatrillycattivella6stellina933giovanni.mininoclick.design
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom